Cantanti anni 60, 70 e 80, ospiti Vip, tribute band, spettacoli di burlesque, cabaret, animazioni per bambini, teatrino burattini, trampolieri, folk romagnolo, pizzica salentina, ecc... per sagre, locali ed eventi privati.
Per info: 334 2098660
italia-eventi@libero.it

Burlesque

Magia, danza, musica, ventagli, piume e lustrini per vivere una serata unica!

Artisti di strada

I migliori ed originali artisti di strada disponibili per animare feste di piazza, eventi aziendali, centri commerciali, ristoranti e feste di compleanno, feste di laurea, anniversari e matrimoni.

Musica Live

Cantanti anni '60 e '70, tribute e cover band, party band, piano bar, musica jazz, folk e tradizione popolare, musica live napoletana, orchestre, bande, dj per eventi, ...

Attrazioni e allestimenti per eventi

Noleggio water ball, noleggio gabbia per il calcio 3vs3, noleggio gonfiabili, giostra con cavalli, toro meccanico, scenografie, service per concerti, stand, tensostrutture, macchina per lo zucchero filato, carretto dei gelati, ecc ...

Auto d'epoca per eventi

Noleggio Auto d'epoca e non per eventi, matrimoni e campagne pubblicitarie

AltreterRE - Rassegna d'arte contemporanea dell' Appennino Reggiano dal 17 luglio al 5 agosto 2021


 Scoprire l'Appennino reggiano attraverso l'arte contemporanea. Si terrà dal 17 luglio al 15 agosto 2021, nei Comuni di Ventasso, Castelnovo ne' Monti e Baiso, la prima edizione di "AltreterRE", rassegna promossa da KAMart in residence APS


Curata da Francesca Baboni e Stefano Taddei, la manifestazione si propone di valorizzare luoghi meno noti della montagna reggiana, sostenendo gli artisti e portando l'arte contemporanea fuori dai circuiti tradizionali.

In un momento storico caratterizzato dal distanziamento fisico e sociale, il progetto si rivolge ad un turismo sostenibile e di prossimità, amante della natura e del vivere slow, ma anche agli abitanti dei comuni coinvolti, invitati dalle opere e dalle installazioni site-specific a vedere il paesaggio con occhi nuovi e a recuperare la memoria storica dei luoghi che appartengono alla loro quotidianità.

Come evento collaterale ad "AltreterRE", si terrà la seconda edizione di "Messaggio ai posteri. Arte come attivismo", a cura di Nila Shabnam Bonetti. Lungo il sentiero del Faro, che conduce alla "Big Bench" di Ligonchio, sarà installata una nuova opera d'arte accanto a quelle realizzate nel 2020, che per l'occasione saranno restaurate.

Una parte dei fondi necessari per la realizzazione di "AltreterRE" sarà raccolta grazie ad una campagna di crowdfunding, realizzata con il sostegno di Emil Banca Credito Cooperativo sulla piattaforma IdeaGinger (www.ideaginger.it). Si potrà aderire dal 9 marzo all'8 maggio 2021, contribuendo anche con una cifra simbolica. Tra le ricompense, la presenza del proprio nome nella lista dei sostenitori, visite guidate con i curatori, stampe d'artista a tiratura limitata, vinili in copia unica e molto altro.

La rassegna "AltreterRE", promossa da KAMart in residence APS e patrocinata dai Comuni di Ventasso, Castelnovo ne' Monti e Baiso, è realizzata con il contributo della Fondazione Manodori; partner tecnici Valico TerminusViridi Light ProductionsLimelight Media.

Nel corso dell'evento, compatibilmente con l'andamento dell'emergenza sanitaria, saranno proposti gli eventi collaterali aperti al pubblico di "Percorsi Entropici", che si inseriranno nei luoghi dell'Appennino: lo spazio aperto e immerso nella natura diventa scenario per un bagno di suoni, per praticare yoga o per partecipare ad un laboratorio sensoriale. Verrà inoltre girato un documentario prodotto e diretto da Viridi Light Productions, una giovane startup del territorio.

Il programma completo della manifestazione ed eventuali aggiornamenti saranno pubblicati sul sito web https://kamartinresidence.com/altreterre. Per ulteriori informazioni: altreterre.appennino@gmail.comwww.facebook.com/AltreterreAppenninowww.instagram.com/altreterre.

KAMart in residence è un'associazione di promozione sociale e culturale che opera nel Comune di Ventasso e nel territorio dell'Appennino Reggiano. Dal 2016, anno della sua fondazione, ha promosso tra le diverse iniziative due residenze d'artista con relative mostre personali e due edizioni del festival di arte contemporanea "Venti Contemporanei". Le iniziative sono state patrocinate, sostenute e promosse da Comune di Ventasso (RE), Comune di Castelnovo ne' Monti (RE), Provincia di Reggio Emilia, Fondazione Manodori, Consolato Generale del Giappone a Milano, CSEN Reggio Emilia, Galleria Nobili (MI), Galleria Bonioni (RE), Associazione Culturale Arteam Albissola Marina, Savona).
 
AltreterrRE
A cura di Francesca Baboni e Stefano Taddei
Luoghi e artisti
Comune di Ventasso:
Museo del Sughero di Cervarezza. L'artista invitato a lavorare sul tema è Pietro Iori.
Osservatorio astronomico di Cervarezza Terme. L'artista invitata è Penelope Chiara Cocchi.
Borgo di Cereggio. L'artista invitata è Alessandra Calò.
Fortino della Sparavalle. L'artista invitata è Stefania Pedretti ?Alos.
Comune di Castelnovo ne' Monti:
Corte Campanini. L'artista invitata è Angela Viola.
Rifugio della Pietra. L'artista invitata è Francesca Catellani.
Comune di Baiso:
Museo diffuso Vasco Montecchi. L'artista invitata è Monika Grycko.

Giancarlo Nanni mostra dedicata all'uomo, all'artista e alla sua idea di teatro dal 11 marzo al 27 maggio 2021 a Roma



Presso il teatro Vascello di Roma sarà inaugurata la mostra su Giancarlo Nanni. Una personale che descrive il percorso artistico di Nanni, dai suoi esordi come pittore, a performer e poi regista di teatro, di lungometraggi, film per la televisione, opere liriche; ma anche fondatore nel 1967 del teatro La Fede a Roma in una cantina di Porta Portese e nel 1989 del Teatro Vascello.


La mostra sarà visitabile gratuitamente previa prenotazione, gli accessi agli spazi del teatro (foyer e atrio, escluso quindi platea e palcoscenico) sarà per un numero limitato di persone, dal lunedì al venerdì con tre turni al giorno: alle h 11,30, alle h 16,30 e ultimo turno alle h 18,30. Info e prenotazioni: 065881021 - 065898031  promozioneteatrovascello@gmail.com


Teatro Vascello Via Giacinto Carini 78


Cap 00152 Monteverde Roma


www.teatrovascello.it

Garbatella IMAGES 2021a Roma dal 20 al 30 marzo 2021


10b Photography
presenta il primo ciclo del progetto triennale Garbatella IMAGES, intitolato VISIONI, con la direzione artistica di Francesco Zizola e la curatela di Sara Alberani e Francesco Rombaldi (YOGURT Magazine).  Dal 20 al 30 marzo 2021, in mostra le opere fotografiche inedite di 6 autrici/autori e la loro pubblicazione fotografica (prima di 3). La mostra sarà allestita presso la galleria 10b photography e nei lotti 24, 29, 30 e 55. L’intenzione è di favorire il lavoro site-specific, ovvero in stretta relazione con il quartiere Garbatella. Il progetto rappresenta il primo capitolo di un percorso che si svilupperà in tre anni e che affronterà le tematiche Visioni, Corpo e Spazio. 

Il primo capitolo della ricerca triennale sul quartiere Garbatella, VISIONI, si concentra sull'immaginazione e sulle potenzialità creative del linguaggio fotografico in relazione allo storico quartiere romano, così carico di un suo immaginario legato al patrimonio storico, sociale, architettonico. Il territorio viene reinterpretato dalle fotografe/i selezionati – Mary Baldo, Luca Brunetti, Luigi Cecconi, Simone D’Angelo, Federica Leone, Linda Pezzano - attraverso i nuovi linguaggi della fotografia contemporanea, per un lavoro capace di riabitare lo spazio urbano della città-giardino, di catturare suggestioni invisibili o profondamente radicate, di costruire una realtà “altra”, filtrata dalle narrazioni collettive e personali degli autori e degli abitanti.

Il quartiere si destruttura in sei narrazioni che con la propria ricerca reinterpretano l'identità della zona, declinandola in una sorta di atlante immaginifico, e portando avanti sei diverse progettualità, indipendenti ma complementari. I temi di indagine spaziano dal lavoro sugli archivi fotografici personali degli abitanti, allo scenario notturno dei lotti, dalle storie femminili che ne hanno disegnato il carattere sociale, agli elementi marini che ne compongono la storia urbana, fino ad un lavoro site-specific di abitazione di un lotto per un periodo forzato e continuativo, in relazione all’impossibilità di movimento ai tempi del lockdown.

Visioni si pone come una riflessione complessa e alternativa di una realtà che negli ultimi mesi abbiamo imparato ad abitare con altri strumenti, in primis adoperando i dispositivi e i linguaggi digitali, in questo caso al servizio degli autori per spingere gli elementi caratterizzanti il quartiere un po’ più in là rispetto alla canonizzazione comune con cui li riconosciamo e tenere aperta la relazione tra realtà e interiorità.

La novità di questa edizione è rappresentata dalla collaborazione con Francesco Rombaldi, direttore e curatore di YOGURT Magazine, rivista e network di cultura fotografica di stampo internazionale, che cura la selezione e la ricerca visiva degli autori, in dialogo costante con la 10b photography e la sua presenza sul territorio.

Le opere prodotte saranno visibili all’interno del quartiere in una mostra collettiva dal 20 al 30 marzo, curata da Sara Alberani, in collaborazione con Francesco Rombaldi e Francesco Zizola, sia dentro gli spazi della 10b Photography dal lunedì al sabato dalle 18.00 alle 20.00 previa prenotazione, che negli storici lotti del quartiere, concependo gli spazi degli stenditoi come elemento urbano collettivo ed espositivo.  


I lavori degli autori trovano spazio anche in un volume fotografico (primo di tre) che andrà a comporre una narrazione complessiva triennale su
Visioni – Corpo – Spazio, a cura di Francesco Rombaldi in collaborazione con Sara Alberani e Francesco Zizola. Il volume sarà arricchito dal contributo artistico di un giovane e talentuoso illustratore, Mattia Ammirati, che firmerà la copertina della prima delle tre pubblicazioni.

Completa il programma una serie di visite guidate, aperte e gratuite su prenotazione, per condurre gli abitanti e un pubblico più vasto lungo il percorso della mostra e della sua pubblicazione.

 

Informazioni:

Ingresso contingentato presso 10b Photography Via San Lorenzo da Brindisi, 10b, 00154 Roma

Ingresso libero nei lotti di Garbatella

LOTTO 24: ingresso da via Giustino De Jacobis 8A (di fronte trattoria Tanto pe' magnà)

LOTTO 29: ingresso da via Pasquale Tosi 3

LOTTO 30: ingresso da via Francesca Saveria Cabrini 5 oppure da via Antonio Rubino 13

LOTTO 55: ingresso da via Giovanni Ansaldo 12, oppure da Piazza Nicola Longobardi.

 

Prenotazione obbligatoria per la mostra collettiva
c/o 10b Photography dal lunedì al sabato dalle 18.00 alle 20.00 previa prenotazione email
visite guidate previste il 20 marzo (solo su invito) ed il 30 marzo previa prenotazione email

info e prenotazioni: info@10bphotography.com

tel. 067011853 e 0670306913 

 www.10bphotography.com

Il 18 febbraio 2021 apre la mostra dedicata a Giulio Ruffini a Bagnacavallo (RA)

 


In occasione delle celebrazioni del centenario della nascita di Giulio Ruffini (1921-2011) il Museo Civico delle Cappuccine presenta una grande mostra dedicata alla prima produzione del pittore, quella che va dai suoi esordi fino a un anno cruciale che cambierà il corso del suo percorso artistico: il 1967.

Si tratta di un periodo di fondamentale importanza per l’intera sua carriera: mai come in quegli anni infatti il suo personale racconto della Romagna delle campagne e dei braccianti riesce a ritagliarsi un ruolo di primo piano nelle dinamiche dell’arte nazionale, in particolare nell’ambito del neorealismo.

Ma sono anche anni di ricerche instancabili, che lo portano a misurarsi con nuovi linguaggi e nuove ansie, che pongono sempre al centro della sua attenzione le solitudini dell’uomo ed i soprusi inferti dalla dissennata corsa della società del “boom economico”.

Il percorso espositivo costruito al museo di Bagnacavallo riunisce per la prima volta, offrendoli alla diretta esperienza dei visitatori, i dipinti che più hanno caratterizzato questo periodo. Sono più di settanta le opere presenti in mostra, provenienti da decine di collezioni pubbliche e private, tra le quali spiccano la Pietà per il bracciante assassinato (1952), opera vincitrice del Premio Suzzara che ha dato a Ruffini notorietà a livello nazionale, la superba Crocifissione del 1954 di marcato stampo guttusiano, e i tre dipinti con i quali l’artista ha partecipato alla XXVII Biennale di Venezia.


Orari mostra*:
lunedì, martedì e mercoledì, 15.00-18.00;
giovedì, 10.00-12.00 e 15.00-21.00;
venerdì, 10.00-12.00 e 15.00-19.00.
Chiuso sabato, domenica e festivi.
*Gli orari potranno subire modifiche ed ampliarsi anche ai fine settimana nel momento in cui le disposizioni anti-Covid lo consentiranno. In tal caso gli orari riportati in questa pagina saranno aggiornati.

Ingressogratuito.

Accessicontingentati;necessariol’usodellamascherina.

Museo Civico delle Cappuccine
via Vittorio Veneto 1/a Bagnacavallo (RA)
0545/280911
centroculturale@comune.bagnacavallo.ra.it

Fuso Orario - Mostra personale di Letiza Cariello alla Galleria Studio G7 di Bologna dal 13 marzo al 20 aprile 2021


La stagione espositiva di Studio G7 prosegue con Fuso Orario, prima mostra personale di Letizia Cariello a Bologna. Con questo nuovo progetto, a cura di Leonardo Regano, Cariello esplora il sottile confine tra spazio interno e spazio esterno, entrambi intesi come caratteristici della natura umana. L’artista indaga ciò che lega il corpo fisico e il corpo spirituale, riuscendo ad evidenziare un'anatomia occulta dell'essere che risulta in potenzialità percettiva, una ricerca ispirata ai principi della Geometria Spirituale, alle teorie teosofiche e neoplatoniche.

 

Sette Volumi compongono la grande installazione realizzata a parete; disposti secondo uno schema stellare che traccia una mappa del cielo testimone del momento di incontro tra Giove e Saturno, i Volumi rappresentano idealmente l'interazione tra i sette diversi piani sottili della natura umana, qui esplorati secondo i singoli colori che ne rendono manifesta la radiazione luminosa. Un marmo è posto su ogni Volume secondo la gradazione di tono del poliedro stesso; il calendario inciso sulla superficie marmorea lega la percezione del tempo terreste, nei suoi diversi fusi orari, sia a un tempo dell'Io arcaico sia al mondo etereo. Il concetto di tempo, inteso come controllo sull'esistenza, si annienta nel confronto con l'inconscio e l'incertezza di un mondo spirituale che può solo essere percepito.

 

L’installazione si riflette nell’opera site-specific Sistema Sottile, un ricamo a parete che per la prima volta l’artista realizza con fili di diversi colori, legati a costruire una figura geometrica che riprende lo schema della congiunzione Giove-Saturno.

 

 

Letizia Cariello (Copparo, Ferrara) vive e lavora a Milano. La ricerca di Letizia Cariello esplora attraverso diversi media (disegno, installazione, fotografia, scultura e video) la relazione fra spazio interno e spazio esterno. Il tentativo di intercettare la consistenza materiale del tempo si concentra nell’inseguimento delle tracce che il tempo lascia, segnandolo in scrittura (Calendari), oggetti e materia. Scopo di questo processo è un servizio continuo di ricostruzione di legami, connessioni, relazioni (il Filo Rosso), attraverso l’identificazione e la letterale ricucitura di oggetti e spazi, sia nel macro, sia nel micro: dagli alberi alle teiere, dalle tazzine alle fotografie ricamate. Sue opere appartengono a numerose collezioni pubbliche e private quali, tra le altra, Museo Nazionale delle Donne nelle Arti, Washington DC (US); Mint Museum, Charlotte, North Carolina (US); Collezione Farnesina – Experimenta, Ministero degli Esteri, Roma; Certosa di San Lorenzo, Padula; Museion / Ar-Ge Kunst, Bolzano; Rocca di Montestaffoli, San Giminiano; Collezione Artrust, Lugano (CH); Collezione Borromeo, Milano; Hangar 2173/Monte Bianco – Skyway, Courmayeur (AO). Espone in Italia e all’estero; nel 2019 è tra i relatori di TED x Busto Arsizio. Nel 2020 viene selezionata all’interno del premio Level 0 di ArtVerona dal Museo M9, Mestre (VE).

LETIZIA CARIELLO
FUSO ORARIO

 

a cura di Leonardo Regano

 

Apertura mostra

venerdì 12 marzo, ore 15.00 – 20.00

 

Date mostra

13.03 – 30.04.2021

 

Galleria Studio G7

via Val D'Aposa 4A, 40123  Bologna

 

Orari

da martedì a sabato, 15.30 - 19.30. Mattina, lunedì e festivi per appuntamento


Contatti

051 2960371 | info@galleriastudiog7.it | www.galleriastudiog7.it

 

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More