Cantanti anni 60, 70 e 80, ospiti Vip, tribute band, spettacoli di burlesque, cabaret, animazioni per bambini, teatrino burattini, trampolieri, folk romagnolo, pizzica salentina, ecc... per sagre, locali ed eventi privati.
Per info: 334 2098660
italia-eventi@libero.it

Burlesque

Magia, danza, musica, ventagli, piume e lustrini per vivere una serata unica!

Artisti di strada

I migliori ed originali artisti di strada disponibili per animare feste di piazza, eventi aziendali, centri commerciali, ristoranti e feste di compleanno, feste di laurea, anniversari e matrimoni.

Musica Live

Cantanti anni '60 e '70, tribute e cover band, party band, piano bar, musica jazz, folk e tradizione popolare, musica live napoletana, orchestre, bande, dj per eventi, ...

Attrazioni e allestimenti per eventi

Noleggio water ball, noleggio gabbia per il calcio 3vs3, noleggio gonfiabili, giostra con cavalli, toro meccanico, scenografie, service per concerti, stand, tensostrutture, macchina per lo zucchero filato, carretto dei gelati, ecc ...

Auto d'epoca per eventi

Noleggio Auto d'epoca e non per eventi, matrimoni e campagne pubblicitarie

ArtVerona Digital 2020


ArtVerona è la principale fiera rivolta alla promozione e valorizzazione del sistema dell'arte italiana. Sono 122 le gallerie partecipanti alle tre iniziative digitali, i cui nomi si ricollegano ai colori dominanti della grafica coordinata della manifestazione, black, yellow e white. Sono inoltre 19 i Musei e le Fondazioni che partecipano al progetto Level 0 a sostegno dell’arte italiana.

27 novembre, Digital Black - il primo Black Friday italiano dell’arte contemporanea. Per 24 ore si possono trovare sulla piattaforma dei lavori, uno per ogni galleria, proposti al costo più basso possibile, per quell’opera, e non più ripetibile. La piattaforma è attiva il 27/11/2020 dalle 9.00 alle 24.00 Registrazione a partire dal 25/11/2020.

4 – 14 dicembre, Digital Yellow: gallerie, musei e fondazioni e artisti al centro della scena. Il secondo programma digitale presenta il meglio della proposta artistica di ciascuna galleria attraverso una selezione delle opere più significative e rilevanti. Di questo programma fanno parte anche i nuovi premi A Collection e Premio Studio Montani Tesei under 35 e la nuova edizione di Level 0, l’importante format che vede la partecipazione di musei e da quest’anno anche fondazioni private, chiamati a individuare un artista italiano tra quelli presentati, da promuovere all’interno della programmazione futura dell’istituzione. Le istituzioni che partecipano a Level 0 sono: Ca' Pesaro – Galleria Internazionale d’Arte Moderna di Venezia, Fondazione Modena Arti Visive di Modena, Galleria d’Arte Moderna Achille Forti – Palazzo della Ragione di Verona, Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma, Kunst Meran – Merano Arte di Merano (Bolzano), M9-Museo del ‘900 di Mestre (Venezia), Museo del Novecento, Milano; Museo Madre di Napoli, Mart- Museo d’arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto, Museo MA*GA di Gallarate (Varese), Palazzo Collicola Arti Visive di Spoleto (Perugia), Palazzo Strozzi (Firenze), Villa Adriana e Villa d’Este di Tivoli (Roma) - entrano nel progetto per la prima volta le fondazioni private – Fondazione Baruchello, Roma, Fondazione Coppola, Vicenza, Fondazione Dalle Nogare, Bolzano, Fondazione Giuliani, Roma, Fondazione Morra Greco, Napoli, Nomas Foundation, Roma. La piattaforma è attiva dalle 9.00 del 4/12/2020 alle 24.00 del 14/12/202o.

15 dicembre 2020 – 10 gennaio 2021, Digital White by ANGAMC: i Solo Show. Il terzo progetto digitale è rivolto alle gallerie iscritte all’associazione ANGAMC, partner del progetto digitale di ArtVerona. Attraverso la presentazione di numerose opere di un solo artista, il pubblico potrà vedere delle mostre personali che approfondiscono la ricerca e indagano le tematiche e i processi del percorso artistico. La piattaforma è attiva dalle 9.00 del 15/12/2020 alle 24.00 del 10/01/2021.

Saranno inoltre presentati nella sezione Insights della piattaforma e sui canali Instagram e Facebook di ArtVerona altri format esclusivi: Counterpoint è il ciclo di talk a cura di Maria Chiara Valacchi che, ogni giovedì alle 18 dal 26 novembre al 7 Gennaio 2021 (ad eccezione del 24 e 31 dicembre), condurrà sul profilo Instagram della fiera brevi interviste di quindici minuti ciascuna a molteplici attori della cultura, tra cui Barnaba Fornasetti e Valeria Manzi rispettivamente Direttore Artistico dell’Atelier Fornasetti e Presidente dell’Associazione Fornasetti Cult, Massimo Osanna, Direttore Generale Musei del MIBACT; Laura Cherubini, storica e critica dell’arte; Emanuele Coccia, filosofo; Patrizia Sandretto Re Rebaudengo, collezionista.

Studiochat è invece il nuovo format di dialogo tra curatore e artisti, pensato da Saverio Verini. Dodici artisti si presenteranno in un video da un minuto rispondendo a tre semplici domande sul proprio percorso artistico.

Info


THE BEGINNING THE END / L’INIZIO LA FINE - Mostra personale di Daniela Comani a Bologna dal 12 dicembre al 20 febbraio 2021



“Ero una vecchia che pescava da sola su una barca a vela nella Corrente del Golfo ed erano ottantaquattro giorni ormai che non prendevo un pesce.”


“Una mattina, destandomi da sogni inquieti, mi trovai mutata in un insetto mostruoso.”


Questi i nuovi incipit di Il vecchio e il mare di Hemingway e La metamorfosi di Kafka tratti dalla versione italiana inedita del lavoro The Beginning The End di Daniela Comani.

 

Realizzato nel 2020 con materiale catalogato dal 2014, The Beginning The End è un progetto che raccoglie una collezione di 424 citazioni tratte dalla narrativa classica, contemporanea e di genere
Il lavoro si sviluppa attraverso la stesura di un libro diviso in due parti simmetricheL'inizio e La fine, che si incontrano nell'esatta metà del volume stesso. Comani ha raccolto la prima e l'ultima frase di 212 romanziL'inizio segue la struttura di un collage e dà vita a una nuova storia data dagli incipit dei testi ordinati seguendo un senso logico di narrazione; La fine, invece, diventa una storia di coincidenze nata dalla sequenza di tutte le corrispettive ultime frasi. In alcuni casi, l'artista ha scelto di ricorrere a un artifizio, adattando cioè la citazione e portando la frase in prima persona, come atto di appropriazione.

 

Il progetto The Beginning The End si inserisce nell'indagine sul genere attraverso i meccanismi di appropriazione e citazione che Daniela Comani porta avanti dagli inizi della sua ricerca, a cui appartengono opere quali, tra le altre, Novità EditorialiMy Film HistoryCoverversionenSono stata io. Diario 1900-1999.

 

La mostra segna l’uscita del nuovo artist book The Beginning The End / L'inizio La fine, edizione Monroe Books, Berlino, disponibile nella versione italiana.

 

The Beginning The End / L'inizio La fine si potrà visitare dal 12 dicembre 2020 al 20 febbraio 2021, da martedì a sabato, dalle 15.30 alle 19.30, mattina, lunedì e festivi su appuntamento. La mostra aprirà al pubblico venerdì 11 dicembre dalle 15.00 alle 20.00 con ingresso libero e nel rispetto delle normative anti Covid-19. È obbligatorio l'uso della mascherina e la sanificazione delle mani all'ingresso.

 

Daniela Comani (Bologna, 1965) vive e lavora a Berlino. Storia, identità, genere e linguaggio sono i temi del suo lavoro multimediale. Vincitrice di premi e borse di studio, ha all’attivo numerose collettive e personali in Italia e all’estero. Nel 2011 partecipa alla Biennale di Venezia per il Padiglione di San Marino. Le sue opere sono presenti, tra l’altro, nelle collezioni permanenti di MAMbo, Bologna; Farnesina, Roma; Kupferstichkabinett Musei Statali, Berlino; Museo on the Seam, Gerusalemme; Musée Les Abattoirs, Toulouse; Academy of Motion Picture Arts and Sciences, Los Angeles. Tra i libri pubblicati si ricordano le pubblicazioni con Corraini, Revolver, Edition Patrick Frey, Archive Books, Humboldt Books.

DANIELA COMANI
THE BEGINNING THE END / L’INIZIO LA FINE

con testi di Veronica Santi e Matteo Bergamini

 

Apertura mostra

venerdì 11 dicembre, ore 15.00 – 20.00

 

Date mostra

12.12.2020 – 20.02.2021

 

Galleria Studio G7

via Val D'Aposa 4A, 40123  Bologna

 

Orari

da martedì a sabato, 15.30 - 19.30. Mattina, lunedì e festivi per appuntamento


Contatti

051 2960371 | info@galleriastudiog7.it | www.galleriastudiog7.it

Giuseppe Adamo, Yojiro Imasaka, Silvia Infranco, Quayola OLTRENATURA da Marignana Arte a Venezia fino al 6 febbraio 2021


Una rinnovata sensibilità verso la molteplicità delle forme naturali, da sempre fonte di grande interesse per artisti, letterati e scienziati di ogni epoca, informa da tempo le opere proposte da diversi artisti contemporanei, soprattutto giovani, che trovano nel continuo divenire della natura, come nelle dinamiche che regolano le sue incessanti mutazioni e trasformazioni, una ricchezza di suggestioni da cui attingere per dar luogo a un’ampia varietà di immagini, di riflessioni e di soluzioni formali, sperimentando processi creativi inediti.

Le imprevedibili e continue metamorfosi del mondo naturale spingono gli artisti a confrontarsi con la sfida del mutamento, quale paradigma della nuova dimensione culturale contemporanea che si sta delineando in seguito alla rivoluzione digitale e alla velocità dei cambiamenti economici e sociali, alle emergenze climatiche e ambientali e, in ultimo, alla pandemia ancora in corso.

Viviamo una realtà segnata dal continuo cambiamento, sempre più cangiante, sfuggente e sfaccettata: le nostre percezioni sono aumentate, amplificate e moltiplicate, trasformando le nostre certezze e la conoscenza del mondo in una mescolanza indistinta tra reale e virtuale che sta modificando anche la concezione del tempo, della memoria e dello spazio, con implicazioni profonde e incisive.

“Oltrenatura” approfondisce e mette in relazione le ricerche e le opere recenti di quattro artisti, Giuseppe Adamo, Yojiro Imasaka, Silvia Infranco e Quayola, da cui emerge l’idea di una natura cristallizzata, trasformata, manipolata o appositamente ricreata quale riflesso indiretto della nuova realtà che si sta determinando, attraverso immagini e forme che, evidenziando il processo costitutivo e in divenire delle trasformazioni e dei cambiamenti in atto, si pongono oltre la natura stessa, diventando “altro” e caricandosi di nuovi significati.

La pittura di Giuseppe Adamo (Alcamo, 1982), prevalentemente aniconica e monocromatica, si avvale di un sapiente e raffinato uso delle velature di colore che, strato dopo strato, costruiscono immagini misteriose e altamente suggestive assimilabili a mappature, orografie, superfici terrestri o lunari, rivelando trasparenze e modulazioni luminose, con l’illusione di una accentuata tridimensionalità. Sono immagini estremamente poetiche e originali che esprimono l’idea di una palingenesi naturale per creare visioni di una nuova realtà, sia esteriore sia interiore.

Utilizzando sofisticate tecniche di sviluppo della pellicola in camera oscura, che garantisce l’elevatissima nitidezza di ogni dettaglio, il giapponese Yojiro Imasaka (Hiroshima, 1983) immortala scorci e paesaggi naturali ricercando una natura primigenia e incontaminata, colta nell’incanto della sua potente e variegata bellezza tanto da sembrare surreale, e che rimane così impressa in immagini imperiture e senza tempo per aprire riflessioni sulla sua eterna sopravvivenza e la capacità ciclica di rigenerarsi, riappropriandosi di un luogo, in contrapposizione invece alla fragilità e alla brevità della vita umana.

Ispirata dal contatto diretto con la natura, dallo studio e dalla sua osservazione, Silvia Infranco (Belluno, 1982) lavora sul tema della metamorfosi innescata dal trascorrere del tempo, impiegando materiali naturali e organici, come carta, legno e cera, sottoposti a macerazione, asportazione, o inclusione oggettuale, per imprimere tracce, segni e stratificazioni di un lungo e lento processo di elaborazione di immagini e oggetti, come accumulo e sedimentazione di esperienze e accadimenti che producono memoria, con l’intento di restituire allo sguardo nuove scritture, immagini e ricordi.

Quayola (Roma, 1982), artista italiano di base a Londra, esplora nuovi territori e possibilità offerti dalle tecnologie digitali per rivelare tensioni ed equilibri sottili tra reale e artificiale, tradizione e innovazione, attraverso specifici progetti in cui l’articolazione del processo creativo e di ricerca digitale diventa esso stesso oggetto dell’opera. Utilizzando gli strumenti del nostro tempo l’artista consente allo spettatore di vedere la realtà sotto una nuova luce, indagata e filtrata dagli occhi di un software e ricreata attraverso sistemi algoritmici per mostrare la “seconda natura” delle cose, diversa da quella solitamente percepita dall’esperienza umana.

Le opere in mostra condurranno lo spettatore all’interno di differenti scenari plausibili e mutevoli in grado di affascinare, veicolato dalle visioni e dalle riflessioni sollecitate da alcuni tra gli orientamenti più originali e significativi della scena artistica attuale.


Marignana Arte
Dorsoduro, 141 Rio Terà dei Catecumeni
30123, Venice – IT

Orari: da giovedì a sabato, dalle 11.00 alle 18.30
Domenica e lunedì chiuso o su appuntamento
Fermate vaporetto: Salute – Linea 1, Spirito Santo – Linee 5.1 / 5.2 / 6
Tel.: +39 041 5227360
info@marignanaarte.it

Dal blu estroflesso di Bonalumi agli amanti di Rotella. Una tre giorni da non perdere da Babuino a Roma dal 24 al 26 novembre 2020


La 
Casa d’Aste Babuino punta i riflettori sull'Arte Moderna e Contemporanea con chicche di Maestri italiani. Protagonisti della tre giorni dipinti, disegni, grafiche, sculture, arti decorative, Design, e una selezione di orologi Swatch. La vendita è in calendario per martedì 24, mercoledì 25 e giovedì 26 novembre 2020 (ore 15:00) presso la sede romana Via dei Greci 2/a a Roma.

Tra le ricche proposte -in esposizione da oggi, venerdì 20 novembre (fino al 23)- spicca la ricerca spazialista di Agostino Bonalumi al lotto 151 con l’acrilico ed estroflessione del 2008 dal titolo Blu e una stima di 70.000-75.000 euro. Il colore blu è protagonista anche nella scultura/oggetto di Vettor Pisani composta da un piano circolare in cristallo blu, appunto, con applicazioni di dodici piccoli conigli in metallo fuso con bronzo e argentato. Al centro, un collage di neonato in cartoncino sagomato e dipinto (lotto 130, 40-45 mila). Un grande olio su tela di 195 x 295 cm. segna la presenza in catalogo di Gian Marco Montesano con Per mari e.. per monti del 2004 (lotto 137, 15-20 mila) che insieme a Luca Pignatelli e il suo Treno (lotto 66, stima 7-9 mila), rappresentano la nuova figurazione italiana.

Si prosegue con l’opera surrealista di Jean Tinguely New year's letter (12-18 mila) e con gli artisti della felice stagione del Pop americano con Andy Warhol (serigrafia a colori della serie Ladies and Gentlemen, 5-7 mila) e italiano con opere di Mario Ceroli da Il Labirinto, Elemento n. 7 (lotto 59, 15-18 mila) a LabirintoElemento n. 1 (lotto 160 15-18 mila) fino alla grande scultura Ritratto di un amico al lotto 127 con una valutazione di 8-12 mila euro.

Mimmo Rotella


Il maestro del décollage arricchisce le proposte in asta con Two lovers del 2002 (lotto128, stima 7-9 mila euro), Programma giallo del 1995 (lotto 120, 6-8 mila) e I Tre cuori del 2002 (lotto 119, 8-10 mila). Rotella è inoltre presente in catalogo in terza tornata. Il lotto 471 offre infatti due orologi Swatch design Mimmo Rotella (1994) con quadrante e cinturino in plastica, decorati e inseriti su manifesto raffigurante décollage su puzzle con timbro del negozio Swatch a Salisburgo e firma dell'artista.

E ancora Tano Festa (Senza titolo, 5-7 mila), Mario Schifano (4-6 mila) e Franco Angeli (Paesaggio con aquilone 7-9 mila). Di Giulio Turcato si segnala una tecnica mista ad acrilico e sabbia, Subacqueo-Bianco e azzurro del 1971 (6-8 mila), mentre Roberto Sebastian Matta è presente con un olio e acrilico su cartoncino applicato su tela dal titolo Flor del 1998 (lotto 164, 4-6 mila).

Arte figurativa del Novecento

Sempre in prima tornata spiccano esempi di arte figurativa del Novecento con Fortunato Depero (Costume italico a matita, china e inchiostri su carta, 10-15 mila), Gino Severini (Pulcinella con la tuba del 1942, 12-18 mila), Antonio Donghi con l’olio su tela l’Interno del 1922 (8-12 mila) e Franco Gentilizi al lotto 96 (Il Cortile, 7-10 mila).

La seconda tornata presenta ben 209 lotti e concentra l'attenzione su dipinti, sculture e grafica di Arte Moderna e Contemporanea e una selezione di arti decorative e Design del Novecento. Si segnala un bel Tavolo Rosa dei Venti degli anni ’70 di Mario Ceroli in pino russo (lotto 315, stima 4-6 mila), la coppia di poltrone modello Bouquet degli anni ‘90 Moroso (lotto 281, 1.200-1.800 euro), il Vaso in terracotta di Giò Ponti per Richard Ginori, (lotto n. 309, 1.200-1.800 euro) e il tavolo allungabile di Cassina anni ’60 impiallacciato in noce tanganica (lotto 268, 700-1.000 euro).

La terza e ultima tornata è dedicata ad una raccolta di Orologi Swatch da collezione e da un’altra selezione di dipinti, sculture e grafica di Arte Moderna e Contemporanea.

Info

Arte Moderna e Contemporanea | Arti decorative e Design

Una collezione di orologi Swatch | Modernariato

Casa d'Aste Babuino | Via dei Greci 2/a - 00187 Roma - Italy

24, 25, 26 novembre 2020 ore 15:00

Esposizione dal 20 al 23 novembre (orario continuato 10:00-20:00)

Tel +39.06 32283201 | www.astebabuino.it



Musica Natalizia per le vie del paese con l'Antica Cornamusa Bergamasca - Info e booking 334 2098660


Regala e regalati, la tradizione.

Musica Natalizia per le vie del paese con l'Antica Cornamusa Bergamasca

Probabilmente i vostri eventi del periodo natalizio sono ancora in forse e speriamo tutti che possano svolgersi regolarmente.

Ma una cosa potete farla sicuramente: regalare e regalarvi quello che tradizionalmente si faceva in passato, la musica natalizia per le vie del paese,

Così da portare un po' di aria natalizia a tutti, anche a chi sarà costretto in casa.

Il suono ancestrale della cornamusa è particolarmente adatto per questo periodo: affascina e incanta, suscita emozione e ispira dolcezza e allegria.

Il servizio di musica itinerante per le vie dei paesi può essere svolto da una persona sola in perfetta sicurezza e opportuno distanziamento.

Info e prenotazioni: 334 2098660 italia-eventi@libero.it

zampognari milano - cornamusa lombardia - musica zampogna brescia - spettacolo zampognari bergamo - ciaramella como - musica di natale mantova - musica natalizia itinerante varese

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More