Cantanti anni 60, 70 e 80, ospiti Vip, tribute band, spettacoli di burlesque, cabaret, animazioni per bambini, teatrino burattini, trampolieri, folk romagnolo, pizzica salentina, ecc... per sagre, locali ed eventi privati.
Per info: 334 2098660
italia-eventi@libero.it

Burlesque

Magia, danza, musica, ventagli, piume e lustrini per vivere una serata unica!

Artisti di strada

I migliori ed originali artisti di strada disponibili per animare feste di piazza, eventi aziendali, centri commerciali, ristoranti e feste di compleanno, feste di laurea, anniversari e matrimoni.

Musica Live

Cantanti anni '60 e '70, tribute e cover band, party band, piano bar, musica jazz, folk e tradizione popolare, musica live napoletana, orchestre, bande, dj per eventi, ...

Attrazioni e allestimenti per eventi

Noleggio water ball, noleggio gabbia per il calcio 3vs3, noleggio gonfiabili, giostra con cavalli, toro meccanico, scenografie, service per concerti, stand, tensostrutture, macchina per lo zucchero filato, carretto dei gelati, ecc ...

Auto d'epoca per eventi

Noleggio Auto d'epoca e non per eventi, matrimoni e campagne pubblicitarie

E Zoc ed Nadel - Modigliana (FC) dal 24 dicembre 2017 al 6 gennaio 2018



Era il 274 d.C. quando Aureliano, l’ imperatore romano stabilì che il 25 dicembre era il giorno del Sole e del fuoco e che come tale aveva bisogno di ricchi festeggiamenti. A Modigliana, in provincia di Forlì, E zoc ed Nadel è la festa pagana, diventata poi religiosa col Natale, che prevede che un ceppo (di solito di legno di quercia) bruci nella piazza centrale del paese. Per dodici giorni di fila le case saranno rischiarate dal bagliore delle fiamme che, a seconda di come arderanno, saranno di buono o cattivo auspicio per l’anno che arriva.

La manifestazione prende il via con l’accensione di un fuoco natalizio che resta vivo per tutta la durata delle feste di fine anno.

Ogni sera ci si ritrova in allegria e in compagnia di amici per mangiare ciò che viene offerto dalle varie associazioni e ditte che gestiscono di volta in volta le serate.

Assaggi gratuiti di salsiccia, pancetta, castrato, polenta, fagioli con cotiche, cece, dolci e vin brulè.

Info


La Processione dell'anno vecchio - 30 e 31 dicembre 2017 Appignano del Tronto (AP)


Ogni fine anno, subito dopo il cenone di S. Silvestro, il centro storico di Appignano del Tronto diventa teatro della tradizionale “Precossiò dell’anne viècchie”: la tipica manifestazione appignanese che celebra le esequie del defunto anno e festeggia la nascita del nuovo.
Sacro e profano si fondono in un curioso e goliardico corteo funebre formato da grotteschi personaggi e costumi simboleggianti i mesi dell’anno, i quali, accompagnati dalla banda strombazzante a tutto fiato una buffa arietta funebre, sfilano per le vie del paese portando sbiadite ghirlande. Le fiaccole della “compagnia bonamorte” ed i lumini accesi lungo le rue rischiarano il passaggio del “vescovo”, che con una grossa e variopinta mitria in capo e voce stentorea, officia il funerale aspergendo di vino gli astanti. Segue il carro funebre sospinto dall’umano bue e asinello, che avvolto dall'allegria della folla procede a scossoni e sembra sfasciarsi ad ogni sobbalzo. Sul carro, giace la grande bara dell’anno vecchio che allo scoccare della mezzanotte verrà data alle fiamme nella piazza principale del paese, e tra fiaschi di vino e spettacoli di fuochi, si accoglie festosamente la nascita del “bambinello”, ovvero il nuovo anno.
Gli auguri si intrecceranno e si moltiplicheranno nella splendida cornice del centro storico di Appignano del Tronto, sotto il cielo dipinto dai mille colori del grande spettacolo pirotecnico della storica ditta Alessi, mentre del povero defunto avviluppato dalle fiamme, non resterà che un cumulo di ceneri fumanti.

PROGRAMMA 2017:

30 Dicembre: LA VEGLIA

Ore 19:30
Cena con le prelibatezze di Villa San Lazzaro
prezzo €20,00 su prenotazione info e prenotazioni Tel. 340 7836810
Ore 21.00
Percorso delle dodici case (ingresso gratuito)
L’itinerario delle dodici case, accompagna il visitatore tra le strette viuzze del paese in un interminabile e suggestivo percorso. I mesi dell'anno, con le variopinte voci del dolore, tra pianti, scenette, filastrocche, musiche e degustazioni, condivideranno con gli spettatori l’angoscia per l’imminente morte del loro anno venerabile.

Percorso dei sette vizi capitali (offerta 2€)
Un goliardico viaggio attraverso le inclinazioni più profonde del comportamento e della morale umana. Un lungo tunnel che porterà il visitatore a svestirsi degli “abiti del male” e rinascere attraverso la “purificazione dell’oliva”, il cui nocciolo, a simbolo di tutto ciò che di negativo ha caratterizzato il vecchio anno, verrà gettato all’interno della bara del vecchio morente, e brucerà con essa alla mezzanotte del 31 dicembre liberando le speranze per un anno migliore. Le scene che si sviluppano lungo il percorso rappresentano in forma allegorica i sette vizi capitali: Avarizia, Accidia, Superbia, Invidia, Lussuria, Ira, Gola.

Camera ardente.
Il percorso purificativo dei sette vizi terminerà con la visita alla camera ardente, dove il visitatore, potrà assistere allo struggente pianto delle comari, l’estrema unzione e la benedizione a vino cotto. La camera verrà definitivamente chiusa al pubblico dalle ore 01.00.

Botteghe delle tipicità
Terminata la visita alla camera ardente il visitatore potrà assaggiare le bontà della gastronomia locale oltre a poter apprezzare i prodotti dell’artigianato appignanese.

Ore 01.00
FUNEREA-Festa funebre
La festa più triste dell’anno
Richiesto rispetto galateo del lutto
(ingresso gratuito)
DJ SET - Daniel L.

31 dicembre: PROCESSIONE DELL’ANNO VECCHIO

Ore 19.30
Cenone dei parenti stretti
Catering: Villa San Lazzaro
€40,00 su prenotazione info e prenotazioni tel. 340 7836810

Il tradizionale “cenone dei parenti stretti” non è il classico cenone di Capodanno, esso infatti è rivolto a coloro che hanno intenzione di partecipare attivamente al corteo funebre, e condividere come “parenti stretti”, il dolore per la perdita dell’amato vecchio. Il cenone ha inizio tassativamente alle ore 19.30 con l’aperitivo di benvenuto e termina alle ore 22.45, quando tutti i commensali, urlando a squarciagola il proprio dolore e recitando arcaiche litanie, si accoderanno al carro funebre e raggiungeranno la piazza principale del paese dove la bara del vecchio anno verrà data alle fiamme.

Ore 22.45
Partenza corteo funebre

Ore 23.30
Arrivo in piazza principale
Rappresentazione battaglia Marduk-Tiamat (Origini del Capodanno Babilonese)
Accensione del fuoco

Ore 24.00
Nascita nuovo anno
Grande spettacolo pirotecnico offerto dalla ditta Alessi srl e Graziano Ricami

Ore 01.00
FUNEREA-Festa allegra
Festeggiamo insieme fino all'alba la nascita del nuovo anno
(ingresso gratuito)
DJ SET - Ripoli & Fonzi

6 gennaio: LOTTERIA DELL’ANNO VECCHIO
La tradizionale lotteria a premi legata all’evento Processione dell’anno vecchio. L’estrazione avviene il giorno 6 gennaio presso la chiesa di San Giovanni Battista di Appignano del Tronto.
Fine del tempo di Processione.

Per info e prenotazioni:
Tel N. 340 7836810
www.prolocoappignano.it
E-mail: appignanodeltronto@gmail.com

Capodanno 2018 a Bassano del Grappa (VI) 31 dicembre 2017



Domenica 31 dicembre in Piazza Libertà dalle 23.00 fino le 03.00 del mattino, animazione, musica live, brule e panettone per tutti con l'esibizione dei Novaluna Party Band!

Vieni in centro storico per attendere con noi il conto alla rovescia e godere su maxi schermo delle immagini pià belle della nostra città!

INGRESSO LIBERO!

Per informazioni Associazione Pro Bassano
+39 0424 227580 

"Balera Resistenza", la notte di Capodanno a ballare con Extraliscio, Dente, Giovanardi, Amarcord - Scandicci (FI)


Per la notte di Capodanno piazza della Resistenza a Scandicci (musica dalle 22 del 31.12, fermata tramvia Resistenza attiva tutta la notte) si trasforma in una Balera contemporanea 2.0 grazie agli ExtraLiscio, band fondata da Mirco Mariani che dopo aver lavorato con Paolo Fresu, Arto Lindsay, Vinicio Capossela, riscopre le origini romagnole e inventa qualcosa che c’è sempre stato ma che da quel momento in poi non sarà più lo stesso, il liscio di Extraliscio. Composta da mostri sacri della scena romagnola tra cui Moreno il Biondo e il sassofonista Fiorenzo Tassinari, Extraliscio non è solo una band ma una vera esperienza contagiosa : una volta che ti affacci a questo mondo non potrai più farne a meno. Ospiti speciali dell’orchestra, Dente e Mauro Ermanno Giovanardi. In apertura gli scandiccesi Amarcord, vincitori del Premio Siae 2017 fra i migliori giovani autori italiani. Gran finale con Dente, sul palco anche in versione djset.

Una balera contemporanea e intergenerazionale, fra tradizione e innovazione, dove scoprire nuove tendenze superando vecchie frontiere, all’insegna della festa, del sorriso e del ballo. Stare fermi non sarà possibile e stare insieme sarà un gran divertimento. Potrebbe essere riassunto così il capodanno 2018 in Piazza della Resistenza a Scandicci (ingresso libero, inizio concerti ore 22, fermata tramvia Resistenza attiva tutta la notte).

Protagonista il Liscio, anzi l'ExtraLiscio di Moreno il Biondo, del sassofonista Fiorenzo Tassinari e del polistrumentista di Vinicio Capossela Mirco Mariani, sul palco della quinta piazza del Capodanno Fiorentino in compagnia di due nomi noti nel panorama cantautorale e indipendente, ovvero Dente e Mauro Ermanno Giovanardi.

Un fenomeno, quello del ballo, che cattura sempre più adepti, basti pensare che nel 2017 in Italia le scuole di danza hanno registrato un milione di nuovi iscritti. Tra i vari generi di ballo spicca ovviamente anche il Liscio, che gli ExtraLiscio rivisitano in maniera ironica in chiave contemporanea, spalancando così le porte a mondi nuovi, inediti e folli. Dopo un esordio folgorante, che ha portato questa musica dalla balere ai centri sociali, dalle mega-discoteche ai club, sino al palco della Notte del Liscio, condiviso nell’estate del 2016 con Goran Bregovic e nel 2017 con la Nuova Compagnia di Canto Popolare, Pupo e DJ Shantel, gli Extraliscio arrivano sul palco di Piazza della Resistenza per presentare “Balabilessum e Not Danceable”, un disco doppio che racconta questa musica in bilico tra l’amore per le radici e il futuro.

Ospiti dell'evento Mauro Ermanno Giovanardi: tra i cantautori più raffinati della scena musicale italiana l'ex frontman La Crus, che vanta una carriera ricca di prestigiosi premi e riconoscimenti, nel settembre del 2017 è uscito per Warner Music Italy con “La Mia Generazione”, dove rilegge la scena musicale degli anni '90. Un pegno d’amore con cui l’artista vuole celebrare una stagione musicale irripetibile, quando sia l’industria discografica che il pubblico recepì il messaggio che l’idea di un rock cantato finalmente italiano, originale, libero da imitazioni di omologhe esperienze straniere, non fosse più un’eresia ma una realtà. In questo disco Giovanardi ripercorre, evitando qualunque accenno nostalgico a quei tempi e con l’aiuto di ottimi musicisti (tra cui Davide Rossi), alcuni brani storici di Afterhours, Marlene Kunz, Subsonica, Neffa, Casinò Royale e tanti altri, accompagnandosi anche ad alcuni protagonisti di quella stagione: Manuel Agnelli, Rachele Bastreghi, Emidio Clementi e Cristiano Godano e Samuel. Ognuno chiamato a interpretare un pezzo iconico della scena di quegli anni, in un gioco di specchi in cui nessun artista canta il proprio brano.

Secondo ospite sul palco degli ExtraLiscio Giuseppe Peveri, in arte Dente, fra i più conosciuti e apprezzati cantautori italiani contemporanei. Una carriera intrapresa a tredici anni come chitarrista dei Quic, nel 2006 la decisione di proseguire da solista esordendo con il disco “Anice in bocca” firmato per Jestrai. A questo primo lavoro seguono “Non c'è due senza te” nel 2007, “L'amore non è bello” (2009) – con cui si aggiudica il Premio Italiano della Musica Indipendente -, “Io tra di noi” (2011) e “Almanacco del giorno prima” (2014). Nel 2016 il suo ultimo album “Canzoni per metà” edito da Pastiglie, mentre il 2017 lo vede impegnato nella produzione del suo ultimo singolo “Quel che si ha”.

Un artista poliedrico che, oltre ad esibirsi sul palco di Piazza della Resistenza nelle sue vesti più consuete, sarà protagonista di un dj set di chiusura con musica selezionata del repertorio italiano degli anni ‘50/’60, playlist che spazierà da Rita Pavone ad Adriano Celentano, da Clem Sacco a Mina.

In apertura gli Amarcord, band fiorentina nota anche per aver calcato il palco dell'ultima edizione del concerto del primo Maggio a Roma. Dopo i recenti riconoscimenti al Festival di Musicultura (Macerata) per la migliore performance live e un periodo intenso di registrazioni per il secondo album svolte nello studio privato di Luciano Ligabue, che ha scoperto gli Amarcord grazie al Rock Contest di Controradio, la band fiorentina avrà l'onore e l'onere di aprire il capodanno 2018 in Piazza della Resistenza organizzato dal Comune di Scandicci in collaborazione con La Scena Muta.

Info

Sfincia di Natale - 2.nda edizione - dal 21 al 24 dicembre 2017 a Salemi (TP)


Ritorna la Sfincia di Natale per le vie del borgo di Salemi.

Associazione Ristoratori Aliciensi col patrocinio di Città di Salemi - Assessorato Cultura, Turismo e Spettacolo ripropone la seconda edizione tra gusto e divertimento.

Dal 21 al 24 Dicembre vieni a DEGUSTARE GRATIS la "sfincia" e vieni a conoscere le novità e le fantastiche offerte pensate per voi dai negozianti della Via Amendola di Salemi.

Durante l'evento avrai modo di conoscere la tradizionale figura del Zampognaro, di poter assistere all'esibizione della Emidance e di poter ascoltare la fantastica esibizione dell'Ass. Global Music. Potrai anche assistere all'esibizione della Dixieland Band e poter portare i tuoi bambini a conoscere la casetta di Babbo Natale.

Vieni, degusta GRATIS e approfittane per fare i tuoi acquisti natalizi. Ma non dimenticare i bambini: a loro ci pensiamo noi!

Info

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More