Cantanti anni 60, 70 e 80, ospiti Vip, tribute band, spettacoli di burlesque, cabaret, animazioni per bambini, teatrino burattini, trampolieri, folk romagnolo, pizzica salentina, ecc... per sagre, locali ed eventi privati.
Per info: 334 2098660
italia-eventi@libero.it

Burlesque

Magia, danza, musica, ventagli, piume e lustrini per vivere una serata unica!

Artisti di strada

I migliori ed originali artisti di strada disponibili per animare feste di piazza, eventi aziendali, centri commerciali, ristoranti e feste di compleanno, feste di laurea, anniversari e matrimoni.

Musica Live

Cantanti anni '60 e '70, tribute e cover band, party band, piano bar, musica jazz, folk e tradizione popolare, musica live napoletana, orchestre, bande, dj per eventi, ...

Attrazioni e allestimenti per eventi

Noleggio water ball, noleggio gabbia per il calcio 3vs3, noleggio gonfiabili, giostra con cavalli, toro meccanico, scenografie, service per concerti, stand, tensostrutture, macchina per lo zucchero filato, carretto dei gelati, ecc ...

Auto d'epoca per eventi

Noleggio Auto d'epoca e non per eventi, matrimoni e campagne pubblicitarie

“Padiglione Europa, I migliori Artisti Internazionali” in mostra a Venezia dal 13 al 19 novembre 2019

Torna il consueto appuntamento veneziano Padiglione Europa, mostra d’arte dedicata ai migliori talenti del panorama contemporaneo europeo. In un contesto di primissimo livello come il Palazzo Albrizzi Capello, che ospita attualmente i tre padiglioni della 58. Biennale di Venezia: Guatemala, Grenada e Repubblica Dominicana, si svolgerà la rassegna, dal 13 al 19 novembre 2019, presso la sede della Biblioteca del Teatro Contemporaneo Europeo. La ricerca artistica in scena spazia da generi astratti e concettuali a rappresentazioni figurative, arricchite da sculture e fotografie. Nelle opere informali sono presenti fervidi cromatismi atti a evidenziare le iridescenti e cangianti personalità degli autori in un concerto di espressività, dove, mediante il colore, viene espresso il messaggio e la peculiare essenza di ogni composizione. In stretto contatto con questa vocazione intangibile, si manifesta la pittura figurativa, testimone nel Padiglione, atta ad indagare, con un’intima poetica, la dimensione spazio-temporale attraverso visioni surreali ed espedienti illusori. I soggetti dei dipinti sono principalmente raffigurazioni emblematiche, simboli dell’umanità, inserite in contesti sia paesaggistici che onirici. Ospite d’onore della mostra sarà Simone Pieralice, tra i curatori del Padiglione della Repubblica Dominicana alla Biennale di Venezia.

L’esposizione avrà opere di Alessandra Dieffe (Alessandra Di Francesco), Amelia Mutti, Anna Poerio, Anna Reber, Aristide Gattavecchia, Chiara Quaglia, Cor Fafiani, Emanuela Minaldi, Emel Vardar, Enoch Entronauta (Giovanni Sechi), Gertrud Welz, Hans Johansson, Jacqueline Domin, Libero (Antonio Pamato), Luisa Jacobacci, Marco Cùttica, Maria Luisa Imperiali, Mario Pepe, Mary Nunziata, Maurizio Carpanelli, Nicola Costanzo, DRO (Ornella De Rosa), Paola Pagnozzi, Petra Mattes, Piero Carozzi, Rocco Iannelli, Sabrina Bertolelli



Titolo: “Padiglione Europa, I migliori Artisti Internazionali”
Sede: Biblioteca del Teatro Contemporaneo Europeo
Palazzo Albrizzi Capello, Cannaregio 4118 (Venezia)
Mostra dal 13 al 19 Novembre 2019
Ingresso libero tutti i giorni (10/18)
lunedi chiuso
Info e contatti: 041 241 04 91

“68 pezzi facili” in mostra alla Galleria Anna Maria Consadori di Milano dal 19 novembre 2019

La Galleria Anna Maria Consadori inaugura il 19 Novembre 2019 la mostra “68 pezzi facili”, una Wunderkammern contemporanea che raccoglie opere che spaziano dal Cinquecento ai giorni nostri, piccoli capolavori di scultura, pittura, grafica, fotografia, design, legati dall’unico filo rosso del piacere della qualità pur nelle piccole dimensioni. Sono sorprese, riconferme o scoperte, micro-capolavori inattesi dalla bellezza immediata: pezzi facili, appunto. Senza complicazioni ideologiche e concettuali, senza spiegazioni pedanti, gli oggetti semplicemente accostati parlano da soli: un orciolo in maiolica di Gio Ponti del 1927 sta a fianco a un enigmatico vaso in ceramica di Studiopepe, un rarefatto paesaggio del giapponese Toshimitsu Baba si confronta con una raffinata Santa Margherita di Ventura Salinbeni, artista senese di fine ‘500. Il gioco dei rimandi, delle relazioni inattese, delle Liaisons non più Dangereuses ma piuttosto stimolanti, creative è un gioco infinito che ciascuno è invitato a ripercorrere seguendo propri percorsi culturali o affettivi. Ritrovando artisti amati da sempre, come Sottsass, Mendini o Castellani, insieme a giovani artisti inediti, scoperti o ri-scoperti dalla galleria; o come Tomaso Buzzi, architetto di chiara fama negli anni 30 ma poco noto come straordinario disegnatore e pittore; oppure Antonia Campi, straordinaria designer e ceramista della quale si presenta una rara collezione di gioielli in oro, argento e porcellana.



ARTISTI

VALENTINA ANGELONI – TOSHIMITSU BABA – ENRICO BAJ – MARCO BAY – JOSEPH BEUYS – GIUSEPPE BIAGI – GIUSEPPE BERNARDINO BISON – ALIGHIERO BOETTI – BOTTEGA DI GIULIO CESARE PROCACCINI – PAOLO BRENZINI – CHIARA BRIGANTI – TOMASO BUZZI – SOFIA CACCIAPAGLIA – ANTONIA CAMPI – CASAGRANDE E RECALCATI – ENRICO CASTELLANI – UGO CELADA – CHRISTO – SILVIO CONSADORI – PIETRO CONSAGRA – GIANCARLO CONSONNI – MARIO CRIMELLA – RICCARDO DALISI – LUCIO DEL PEZZO – JOHANNES DE SMET – MARCELLO DUDOVICH – MAURIZIO FUSARI – GUIDO GAMBONE – GIANDANTE X – PIETRO GILARDI – GUY HARLOFF – DAVID HICKS – ALLEN JONES – LAREP – VITTORIO LOCATELLI – MAESTRO FERRARESE XVIII SECOLO – GIUSEPPE MARANIELLO – MARINO MARINI – GIUSEPPE MELANDRI – FAUSTO MELOTTI – ALESSANDRO MENDINI – BRUNO MUNARI – MATTEO NAGGI – CARLO NINCHI – NISHINODA – ORNAGHI E PRESTINARI – IVO PANNAGGI – TULLIO PERICOLI – MARCO PETRUS – GIO POMODORO – GIO PONTI – REMO SALVADORI – MIMMO ROTELLA – LINO SABATTINI – VENTURA SALINBENI – GIANCARLO SANGREGORIO – SEGUSO – JESUS RAFAEL SOTO – ETTORE SOTTSASS – STUDIOPEPE – SUPERSTUDIO – LEOPOLD SURVAGE – GUIDO TALLONE – JOE TILSON –MASANORI UMEDA – NANNI VALENTINI – VICTOR VASARELY – RENATO VOLPINI – TAPIO WIRKKALA

“68 Pezzi Facili”

19 Novembre 2019 dalle 18.30

fino al 23 Dicembre 2019
Orario 10-13 / 15-19
Le domeniche 1/8/15/22 Dicembre dalle 15 alle 19

VIA BRERA, 2 – 20121 MILANO TEL. 0272021767
Info@galleriaconsadori.com www.galleriaconsadori.com

Natura a nudo - Mostra personale di Gianluca Rona e Franceco Falciola a Milano dal 28 novembre 2019 al 29 febbraio 2020

Mancano pochi giorni all’inaugurazione della mostra natura a nudo, che sarà ospitata al ristorante AB - Il lusso della semplicità dal 28 novembre 2019 al 29 febbraio 2020 e che fa parte della rassegna La ricetta dell’Universalismo promossa dalla Fondazione Rodolfo Viola, semplici ingredienti per una visione del mondo attraverso gli occhi dell’arte. 

Per l’occasione chef Alessandro Borghese ha scelto di esporre negli spazi del suo ristorante in zona Citylife a Milano (Viale Belisario, 3) le opere di due fotografi, Gianluca Rona e Francesco Falciola che presentano due progetti dedicati alla natura, nelle sue diverse forme più diverse.

Da una parte ci sono i lavori di Gianluca Rona con la rappresentazione contrapposta del corpo umano, nudo nella sua perfezione e purezza, che si rapporta a luoghi inanimati con armonia ed equilibrio in uno sguardo di umana consapevolezza.
Le opere, di grande impatto visivo ed emotivo, esprimono forza e delicatezza allo stesso tempo, mostrando corpi che si sfiorano e uniscono sinuosamente.

Dall'altra parte c’è Francesco Falciola tra i cieli e gli alberi di Milano catturati in una visione prospettica inconsueta che con uno sguardo rivolto verso l'alto fa riflettere sull'essenza del nostro mondo e della nostra natura.
Il Parco Lambro, il Forlanini, i giardini di Porta Venezia, Parco Sempione e gli altri luoghi, immortalati negli scatti di Francesco Falciola, mostrano la potenza della natura, che non si arrende e trova il modo di emergere anche in una città piena di cemento come Milano. Sono istantanee di speranza e libertà che consentono di avere nuovi occhi quando semplicemente si cammina per strada. In fondo basta guardare verso l’alto….

L'esposizione è arricchita da due grandi installazioni scomposte, una per ciascun fotografo, opere uniche create per l'occasione, che fanno parte del progetto speciale "iGIGANTI" photoSHOWall, che propone nuovi e accattivanti formati per gli allestimenti fotografici.

Per scoprire la natura a nudo basta quindi prenotare al ristorante AB – Il lusso della semplicità ed immergersi in una vera e propria esperienza del gusto all’insegna della creatività, che delizia gli occhi e il palato al tempo stesso.

Gli autori:

Gianluca Rona è nato a Pavia nel 1983. Durante gli anni della formazione intraprende un percorso artistico multimediale tra fotografia, pittura a “bombolette spray” e lo studio del clarinetto.
Sono gli anni della rivoluzione del digitale dunque gli studi in ingegneria elettronica presso l’Università degli studi di Pavia paiono legare inesorabilmente la passione artistica all’interno del paradigma scientifico.
Esito: una maggiore consapevolezza del mezzo fotografico che si “piega” al fare artistico e una mostra personale dal titolo “The Butterfly Effect” - panoramica della vita di una farfalla - a Pavia nel 2007.
Nel 2008 si trasferisce a Madrid per due anni, dove dà vita al laboratorio “Ojos de Pez” di fotografia analogica e digitale. In Italia nel 2010 inizia a collaborare con l'agenzia milanese “Italy Photo Press”, occupandosi prevalentemente di fotografia sportiva e di spettacolo ricoprendo eventi di grande importanza tra I quali il festival del cinema di Venezia. Pubblica le sue immagini su quotidiani e riviste di tutto il mondo.
Nel 2015 si trasferisce a New York City per un periodo dove realizza una serie fotografica intitolata “UpsidedownTown”, serie da cui nasce la pubblicazione del suo primo libro con l'editore milanese Massimo Fiameni. Rientrato in Italia prosegue il suo percorso artistico che lo porta a sviluppare vari progetti tra cui il lavoro dedicato alle gipsoteche che propone qui per la prima volta.

Francesco Falciola, classe 1968. Nato e vissuto a Milano, ha sempre amato la fotografia fin dai tempi
della pellicola. Il suo sguardo è spesso rivolto al bello che si nasconde goffamente vicino a noi ed è sempre a portata di mano, una ricerca del piacevole nel luogo comune, guidata più dalla curiosità verso quello che ci circonda che dall’intenzione di stupire. Vincitore della prima call Milano Meravigli, La città in una foto, nel 2017 e finalista del Premio Arte di Cairo Editore nel 2018. Nel Giugno 2019 espone a Spazio Tadini la sua prima personale: Naturalmente Milano-Il sublime a chilometro con la curatela di Francesco Tadini e Melina Scalise.

Chef Alessandro Borghese
Alessandro Borghese è un precursore del successo del cibo in Italia. Chef di fama internazionale, talento di creatività ed esperienza, è capace di coniugare cucina e intrattenimento in televisione, con i suoi programmi dagli ascolti entusiasmanti, alle consulenze come Creative Chef per aziende italiane e internazionali. Il suo ristorante di viale Belisario 3 a Milano, in zona CityLife è uno spazio funzionale che unisce in un’unica base operativa il reparto di banqueting e catering; il laboratorio “Pasta Fresca – il lusso della semplicità” e gli uffici di Food Consulting e Progettazione. Un luogo nel quale studio, passione, talento e professionalità si trasformano da progetti in piacere.


Per maggiori informazioni e prenotazioni:
“AB – Il lusso della semplicità”
Viale Belisario, 3 Milano
Tel: +39.02.84040993
Email:reservation@alessandroborghese.com
Sito:www.alessandroborghese.com/il-ristorante/

A Sauris (UD) è Natale Mercatino di Natale - 7 e 8 dicembre 2019


La Magia del Natale a Sauris.

Il profulo della cannella, delle spezie, del legno di montagna, del vin brulè, dei dolci fatti in casa.
La luce: è quella che viene dall’albero di Natale, degli abeti decorati a festa, quella che brilla negli occhi dei bambini.
Le dolci note: dei canti natalizi, della musica tradizionale che si sprigiona nell’aria.
I sapori: dei piatti tipici, dei biscotti, dei dolci fatti in casa, doni davvero unici.
Il calore fra le mani: della lana cotta, dei tessuti in lana, sciarpe, scialli, scaldacollo, guanti, pantofole, delle candele decorate, di una tazza fumante condivisa in compagnia degli amici.
Il Mercatino di Natale a Sauris è una festa per tutti i sensi: ascoltare, ammirare, respirare, gustare, toccare le tradizioni, vivendo il clima di festa che riscalda la festa. Nelle corti e lungo la via principale del Borgo si respira un’atmosfera di calore sincero. L’Avvento è un periodo di magica attesa e il Mercatino di Natale crea un momento d’incanto, fatto di tradizioni, sapori, profumi e di gioia sia per gli adulti che per i bambini.

Info: Ufficio Turistico IAT tel. 0433.86076
info@sauris.org 
www.sauris.org

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More