Cantanti anni 60, 70 e 80, ospiti Vip, tribute band, spettacoli di burlesque, cabaret, animazioni per bambini, teatrino burattini, trampolieri, folk romagnolo, pizzica salentina, ecc... per sagre, locali ed eventi privati.
Per info: 334 2098660
italia-eventi@libero.it

Burlesque

Magia, danza, musica, ventagli, piume e lustrini per vivere una serata unica!

Artisti di strada

I migliori ed originali artisti di strada disponibili per animare feste di piazza, eventi aziendali, centri commerciali, ristoranti e feste di compleanno, feste di laurea, anniversari e matrimoni.

Musica Live

Cantanti anni '60 e '70, tribute e cover band, party band, piano bar, musica jazz, folk e tradizione popolare, musica live napoletana, orchestre, bande, dj per eventi, ...

Attrazioni e allestimenti per eventi

Noleggio water ball, noleggio gabbia per il calcio 3vs3, noleggio gonfiabili, giostra con cavalli, toro meccanico, scenografie, service per concerti, stand, tensostrutture, macchina per lo zucchero filato, carretto dei gelati, ecc ...

Auto d'epoca per eventi

Noleggio Auto d'epoca e non per eventi, matrimoni e campagne pubblicitarie

JOAN MIRO' UNIVERSI MAGICI 18 luglio-17 ottobre 2010 Grosseto

Joan Mirò. Universi magici
Racconti fantastici di un esploratore di sogni

Grosseto, Follonica, Sorano, Castel del Piano
18 luglio/17 ottobre 2010


Dal 18 luglio al 17 ottobre 2010 in quattro sedi museali della Provincia di Grosseto si terrà la mostra Joan Mirò. Universi magici. Una mostra unica e al tempo stesso quattro mostre in contemporanea e un solo grande progetto espositivo. Al Museo Archeologico e d'Arte della Maremma di Grosseto, alla Pinacoteca Civica "A. Modigliani" di Follonica, alla Fortezza Orsini di Sorano e alla Raccolta d'Arte di Palazzo Nerucci di Castel del Piano, infatti, negli stessi giorni saranno allestite quattro mostre sulla produzione grafica del grande artista catalano. Quasi duecento opere tra illustrazioni di libri e grafica, daranno vita a quattro mostre dotate ognuna della propria autonomia e, al tempo stesso, ognuna tassello di un grandioso racconto fantastico.
Curato da Maurizio Vanni e organizzato dalla Rete Museale della Provincia di Grosseto con il partnariato dell'APT Grosseto e con il finanziamento della Provincia, della Regione, della Banca Monte dei Paschi di Siena e di Maremma Tuscany, e con la collaborazione di Comunità Montana Amiata Grossetano e dei comuni di Casteldelpiano, Follonica, Grosseto e Sorano, l'evento espositivo Joan Mirò. Universi Magici, accompagnerà il visitatore in un percorso attraverso gli "universi" di Mirò, e al tempo stesso alla scoperta di alcuni dei luoghi più belli e incantati della Maremma. La mostra presenta due aspetti della produzione artistica, la grafica e l'illustrazione di libri appunto, da considerarsi tutt'altro che secondari nella produzione dell'artista. Nell'incisione, l'artista spagnolo trovò infatti il medium pertinente a manifestare gli aspetti più inaspettati del suo modo di intendere la vita. La carta diventa un mezzo particolarmente adatto a creare immagini e composizioni che non avrebbe potuto ideare in altri modi. Dalla sua prima litografia del 1930 per "Les Cahiers d'Art" fino alle sue ultime realizzazioni monumentali, Miró ha continuato a indagare, nell'esaltazione di una libertà espressiva inusitata, i materiali, i segni, i colori, le superfici e le luci proprio sfruttando le peculiarità di ogni tecnica incisoria. La sua grafica ci offre la possibilità di comprendere appieno la sua grande inventiva, di apprezzare la sua fantasia e di entrare nel suo mondo attraverso un ingresso poco monitorato.
Quello per l'arte poetica fu poi per Mirò un amore ricompensato: l'artista spagnolo cambiò infatti le modalità del rapporto tra l'artista visivo, generalmente chiamato ad illustrare un testo, e lo scrittore; infatti inaugurò una modalità inedita dove il pittore non si limitava a corredare di illustrazioni la parte scritta, ma partecipava alle emozioni del poeta, condivideva il filo conduttore legato agli stati d'animo e, a sua volta, interpretava attraverso la propria arte. Ne scaturivano veri e propri libri a quattro mani dove ciò che poteva essere definita illustrazione si trasformava in un percorso soggettivo complementare al pensiero poetico. Sei gli album in mostra, che l'artista realizzò dagli anni 50 in poi, da alcuni tra i più famosi sino ad alcuni ancora poco noti in Italia.

"Parler seul" fu presentato nel 1950. Miró avrebbe dovuto realizzare un libro d'artista partendo dal testo che Tristan Tzara aveva scritto durante la sua permanenza nell'ospedale psichiatrico di Saint-Alban nel 1945. Il testo del poeta rumeno, una perfetta fusione tra il lucido caos dadaista, la cosciente visionarietà – in certi casi legata a stati di trance creativa – dei surrealisti, fu supportato da 72 litografie che l'artista spagnolo pensò come una sorta di forma di dialogo interattivo con il testo, arrivando a completare, concettualmente, una delle prime opere verbo-visive. Ne scaturì una vera e propria opera indipendente dove la scansione incalzante delle parole è alimentata da un susseguirsi armonico e incisivo di segni, forme, colori e superficie.
Nelle serie "Anti-Platon, La lumière de la Lame, Saccades" realizzata nel 1962, Miró affronta tre diversi poemi dialogando visivamente con versi poetici attraverso la ripetizione di alcuni elementi-forma archetipici e sperimentando le elevate possibilità espressive delle cromie. Questo portfolio comprende l'interazione visiva con tre amici-scrittori con i quali amava condividere esperienze artistiche: Ives Bonnefoy, André du Buochet e Jacques Dupin. Le serie si sviluppano per mezzo di un particolarissimo racconto visivo basato sulla variazione di una sola immagine. Ogni testo, infatti, è caratterizzato da una stessa figura ripetuta sette volte, ma modificata, alterata, violata e proiettata in dimensioni altre con interventi decisi di colore. Per queste sue atipicità e per questa sua condizione di ricerca basata sull'utilizzo estremo del colore, questa raccolta risulta essere unica nel suo genere.
"Quelques fleurs pour des amis" è un album pubblicato nel 1962 con una prefazione di Eugène Ionesco che riunisce 32 d'après in litografia colorata al pochoir dedicate a diversi personaggi che hanno fatto parte della vita dell'artista: da editori ad artisti, da autori a personaggi del mondo dell'arte come Max Ernst, Nina Kandinsky, Henry Matisse, Fernand Mourlot, Aimé Maeght, Marlene Dietricht, ecc. I colori tipici di Miró – giallo, rosso, blu e verde – si combinano sottoforma di tratti marcati alternati a segni scuri più leggeri. Nella maggior parte di questi lavori il colore non occupa più un ruolo fondante e determinante, ma è come se dovesse scandire il ritmo del costante dinamismo di un tempo esistenziale.
Un approccio simile segnicamente, ma cromaticamente quasi opposto, fu tenuto per "Ubu roi", pubblicato nel 1966 dall'editore Triade: probabilmente la serie più interessante dell'intero suo corpus. In "Ubu roi", l'artista spagnolo si rapporta con un testo teatrale di Alfred Jarry, edito per la prima volta nel 1896: la commedia, che narra le vicende di un avido e insolente Padre Ubu – personaggio stravagante le cui funzioni materiali esercitano il dominio su quelle cerebrali –, e della sua crudele ricerca di arrivare al potere, è considerata un'opera anticipatrice di molti degli elementi che furono alla base del Surrealismo e del Teatro dell'Assurdo. "Ubu roi" è una serie composta da 13 tavole in bianco e nero e altrettante a colori in cui Ubu rappresenta la caricatura di ogni meschinità e bassezza umana: un'occasione colta al volo da Miró per manifestare un qualcosa che non avremmo potuto vedere solamente per mezzo del senso della vista.
La serie "Les penalités de l'Enfer ou les novelles-hebrides" pubblicata nel 1974, è dedicata all'opera del poeta surrealista Robert Desnos, che Miró conobbe lo scrittore nel 1925. Dalla loro amicizia nacque l'idea per un libro a quattro mani, ma la crisi del 1929 prima, la guerra di Spagna e la seconda Guerra Mondiale non permisero la realizzazione del progetto. Solo in un secondo momento, Miró iniziò a lavorare a un manoscritto inedito, concesso dalla moglie di Robert e che verrà pubblicato nel 1974. Nacquero 25 litografie in cui l'artista iniziò ad abbandonare la forma per sperimentare le prime composizioni completamente astratte: le superfici si dinamicizzano diventando luoghi imprevedibili di sperimentazioni segniche e materiche, mentre le forme, che man mano si allontanano da riferimenti al dato reale, si stagliano dallo spazio diventando autoreferenziali.
Nella serie "Meraviglie con variazioni", Miró è protagonista di un Surrealismo maturo e, probabilmente, più consapevole e controllato in cui il poema di Rafael Alberti – tra i maggiori poeti iberici del Novecento a cui si deve la nascita del Surrealismo in Spagna – e il lavoro visivo si fondono e, al tempo stesso, si confondono. La serie vuole essere un omaggio alla "nuova" visione della vita che Miró percepiva come un giardino nel quale scorgere e godere di meraviglie offerte dalla natura, ma anche legata alla capacità dell'uomo di vedere le cose oltre il loro apparire. Ne risultano strutture segnico-cromatiche dove è possibile percepire figure e volti di donna, uccelli e libellule, formiche e farfalle, oppure dei semplici tratti che contengono e incoraggiano il colore a muoversi all'interno di un preciso contesto.


INAUGURAZIONI MOSTRA
16 luglio ore 18.30: Grosseto, Museo Archeologico e d'Arte della Maremma
16 luglio ore 21.30: Follonica, Pinacoteca Civica
17 luglio ore 18: Sorano, Fortezza Orsini
17 luglio ore 21.30: Castel del Piano, Raccolta d'Arte di Palazzo Nerucci

APERTURA AL PUBBLICO
Grosseto e Follonica: 17 luglio/17 ottobre
Sorano e Castel del Piano: 18 luglio/17 ottobre

ORARI
tutti i giorni da martedì a domenica con i seguenti orari:

Castel del Piano
Raccolta d'Arte di Palazzo Nerucci
piazza Colonna 1
orari: 10.30-13; 16-19.30
(dal 10 al 22 agosto apertura serale 21.00-23.00)

Follonica
Pinacoteca Civica "A. Modigliani"
piazza del Popolo 1
orari: 17.30-23.30

Grosseto
Museo Archeologico e d'Arte della Maremma
piazza Baccarini 3
orari: 10-13; 17-20

Sorano
Fortezza Orsini
Piazza Cairoli 3
orari: 10-13; 15-19

SERVIZIO VISITE GUIDATE GRATUITE
Su prenotazione ai seguenti numeri di telefono:
Castel del Piano 0564.969602
Follonica 0566.42412
Sorano 0564.633424
Grosseto 0564. 488750 e 0564.488752

CONFERENZA/DIBATTITO SULL'ARTE CONTEMPORANEA
"Joan Mirò. La creatività dell'artista e la profondità dell'uomo." Incontro dedicato alla mostra a cura di Maurizio Vanni
4 agosto ore 21: Follonica, Pinacoteca Civica
5 agosto ore 21: Vetulonia, Museo Civico Archeologico "I. Falchi"

TALK-SHOW SULL'ARTE CONTEMPORANEA
"Coscienti illusioni. Creatività, libertà espressiva e l'istinto dell'artista" a cura di Maurizio Vanni
21 agosto ore 21: Castel del Piano, Raccolta d'Arte di Palazzo Nerucci
22 agosto ore 21: Sorano, Fortezza Orsini
18 settembre ore 18: Follonica, Pinacoteca Civica
18 settembre ore 21: Grosseto, Museo Archeologico e d'Arte della Maremma

ATTIVITA' DIDATTICHE PER BAMBINI
"La rincorsa delle forme nei sogni di Mirò"
Follonica: 21 luglio e 18 agosto ore 21; prenotazione al n. 0566.42412
Sorano: 27 agosto ore 17 e 17 settembre ore 16; prenotazione al n. 0564.633424
Castel del Piano: 26 luglio e 17 agosto ore 10.30; prenotazione al n. 0564.969602 – 347.1260421

Ingresso:
Castel del Piano: € 4,00
Follonica: € 4,00
Grosseto: € 5,00
Sorano: €. 4,00

Ingresso ridotto alla mostra per i possessori della MuseiCard dei Musei di Maremma e della Card Regionale

Catalogo
€. 15,00 (Carlo Cambi editore)

Info:
www.museidimaremma.it

Hotel e b&b a partire da € 35,00.
Per info
info@ilove-italy.net
3661248759

VinF Writers Contest Baiano 3/4-Luglio-2010 a Baiano (AV) - esibizione di writers a ritmo hip-Hop

VinF Writers Contest
Sabato 3 domenica 4 Luglio 2010
Centro storico "vesuni" di Baiano (Avellino) Campania
Mostra, concorso


L'Associazione di Promozione Sociale PER BACCO, affiliata alla Federazione Italiana Tempo Libero (F.I.Te.L.), organizza Writers Contest, esibizione di writers a ritmo hip-Hop a tema libero all'interno della manifestazione Vesuni in Festa che si terrà sabato 3 e domenica 4 luglio 2010 dalle ore 18:00 in poi nel quartiere storico Vesuni di Baiano (AV). L'iscrizione è GRATUITA ed aperta a tutti. Una giuria di esperti premierà il murales più fantasioso e creativo mentre a tutti i partecipanti sarà rilasciato un attestato di partecipazione. L'associazione si riserva il diritto di scegliere un numero massimo di partecipanti in caso di numerose richieste di partecipazione.
Coloro che sono interessati a partecipare possono contattarci ai seguenti recapiti:

3284147584 Antonella
3294462554 Francesco
associazioneperbacco@live.it
http://www.facebook.com/profile.php?id=100001128167165

Hotel e b&b a partire da € 35,00.
Per informazioni
info@ilove-italy.net
3661248759

APPENNINO MODENESE, MONTAGNA SU DUE RUOTE il 5 e 6 giugno 2010

APPENNINO MODENESE, MONTAGNA SU DUE RUOTE

Il 5 e 6 giugno il Cimone Gravity Opening apre la stagione estiva della mountain bike. Ampia l'offerta con nuovi percorsi, eventi agonistici di livello nazionale, corsi, camp e workshop con esperti di settore, pacchetti vacanza a prezzi imbattibili e impianti di risalita aperti tutta l'estate

Tutti in sella, si pedala. Il 5 e 6 giugno con il Cimone Gravity Opening parte la stagione 2010 della mountain bike sull'Appennino modenese. Nuovi percorsi mozzafiato, strutture all'avanguardia, eventi agonistici di alto livello, corsi, camp e workshop con esperti e campioni nazionali, pacchetti vacanza a prezzi imbattibili, impianti di risalita aperti tutta la stagione e un nuovo sito web dedicato al mondo freeride. Quest'anno l'offerta turistica rivolta agli appassionati di bici da montagna è più ricca che mai.

Cimone Gravity Opening
E' l'evento inaugurale, l'appuntamento più importante della stagione per quanto riguarda il freeride. Si tiene nel bellissimo scenario di Pian del Falco, a Sestola. Per l'occasione sabato e domenica saranno in funzione la seggiovia Sestola - Pian del Falco e lo shuttle per Passo del Lupo con orario continuato dalle 9 alle 17.30. Sabato 5 è in programma un'uscita in notturna in bicicletta con le guide della Scuola Cimone MTB. Nel pomeriggio a partire dalle ore 14.30, presso la Sala Vecchia Osteria del Castello di Sestola, è in programma il workshop "Strategie di cross marketing tra cultura e turismo per una maggiore competitività e attrattività di città e regioni", che illustrerà l'evoluzione dell'offerta turistica legata al cicloturismo. Domenica 6 sarà la giornata clou dell'opening con impianti di risalita e attività organizzate gratuite. Si potranno provare i nuovi percorsi del Cimone Bike Park ad iniziare da quello di down hill completamente ridisegnato che verrà inaugurato per l'occasione. Saranno organizzati corsi e tour guidati sul territorio. Si potranno visitare gli stand delle più importanti aziende di settore che offriranno la possibilità di testare gli ultimi modelli di bike. A mezzogiorno ci sarà un grande Pasta Party con musica e animazioni.

Mountain bike online
Il programma completo del Cimone Gravity Opening, tutte le novità e gli eventi della stagione 2010 sono consultabili sul sito www.mtbappennino.it (anche su facebook), la vetrina online di riferimento per tutto ciò che riguarda l'Mtb in Appennino. Sul sito si trova la descrizione e la cartografia dei 375 chilometri di percorsi All Mountain (l'escursionismo in mountain bike) e dei 72 chilometri di percorsi freeride, oltre all'elenco dei punti noleggio e assistenza presenti sul territorio. Da pochi giorni è online anche il sito del Cimone Bike Park (www.cimonebikepark.com ), punta di diamante e punto di riferimento in Italia per le discipline gravity.

Up&Down con gli impianti di risalita del Cimone
Da sabato 5 giugno sono in funzione gli impianti di risalita del Cimone dotati di carrello porta bici. La seggiovia Sestola-Pian del Falco è aperta nei weekend dal 5 giugno al 24 luglio e dal 29 agosto al 26 settembre; tutti i giorni dal 24 luglio al 29 agosto. La seggiovia Montecreto-Stellaro è aperta nei weekend dal 1 luglio al 17 luglio e dal 1 al 5 settembre; tutti i giorni dal 24 luglio al 29 agosto. La seggiovia del Lago della Ninfa è aperta nei weekend dal 29 maggio al 17 luglio e tutti i giorni dal 17 luglio al 29 agosto. La funivia Passo del Lupo – Pian Cavallaro è aperta nel fine settimana dal 3 al 24 luglio e tutti i giorni dal 24 luglio al 29 agosto tutti i giorni (in settembre nei fine settimana dal 29 agosto al 12 settembre). In funzione anche la navetta che collega Pian del Falco con Passo del Lupo. Il bikepass giornaliero costa 18 euro; il mattiniero ed il pomeridiano 10 euro, il bikepass per due giorni 32 euro, la tessera per dieci risalite 20 euro.

Pacchetti weekend per i biker
Il pacchetto "Akkiappa la bici" è valido per il fine settimana del 26-27 giugno (replica il 28/29 agosto). La promozione prevede due giorni di bike pass, il pernottamento in hotel e prima colazione, a soli 59 euro. "Summer bike pass" è invece la promozione valida da giugno a settembre per chi vuole sfruttare tutto il fine settimana partendo il venerdì. L'offerta, a partire da 109 euro a persona (119 euro dal 18 luglio al 18 agosto), comprende due giorni di bike pass e due pernottamenti con trattamento di mezza pensione. Informazioni e prenotazioni: 0536/325586 info@vallidelcimone.it

Gli eventi della stagione
Il 12 e 13 giugno a Sestola si tiene il Camp DH in collaborazione con il team Surfing Shop. E' previsto un corso di downhill per principianti ed un corso avanzato con Carlo Gambirasio, atleta della nazionale italiana di downhill (Info: 0544 995187). Il 28 giugno a Pavullo si svolge la 12esima edizione del "Trofeo Citta' di Pavullo" valevole per il circuito Emilia Bike Cup, mentre il 3 e 4 luglio a Fanano è in programma la Granfondo del Cimone, una gara massacrante corsa sulla distanza di 52 chilometri che vedrà al via i più forti bikers italiani. Domenica 25 luglio nella suggestiva cornice di Pian del Falco, a Sestola, si disputa la settima prova del Down Hill Gold Prix, campionato italiano Uisp di discesa in mountain bike. Da non perdere anche le tappe del circuito di escursioni in mtb "Bike Family Tour" che toccherà le località di Serramazzoni (11 luglio), Montecreto (18 luglio), Fiumalbo (25 luglio), Riolunato (7agosto) e Lama Mocogno (8 agosto). La stagione agonistica della Mtb in Appennino si chiuderà il 26 settembre a Serramazzoni con il Gp l'Albero dalle ruote, ottava tappa del circuito Emilia Bike Cup.

Emanuele Vincenzi entra nella squadra Cimone MTB
Da quest'anno il promettente atleta di Fanano, Emanuele Vincenzi, è il nuovo testimonial del mondo MtbAppennino. "El nino", questo il suo nome di battaglia, in questa stagione parteciperà alle più importanti gare nazionali di downhill con la maglia del nuovo team Cimone MTB. Emanuele si allenerà sui tracciati dell'Appennino modenese e del Cimone Bike Park, curerà una sua rubrica fissa sul sito di MtbAppennino che seguirà passo a passo la sua stagione agonistica.

Info
mpierdicchi@gmail.com

Presentazione del libro “Il Ceva, overo dell'eccellenza, et uso de' genitali”di Gioseppe Liceti a Recco

Sabato 12 giugno alle ore 17,30 nella Sala Consiliare del Comune di Recco
verrà presentato il libro"Il Ceva, overo dell'eccellenza, et uso de' genitali"di Gioseppe Liceti
medico chirurgo recchese
testi di
prof. Guido Rovetta
dr. Sandro Pellegrini
letture di Mario Peccerini

Saranno presenti il Sindaco di Recco Dario Capurro e l'Assessore Provinciale alla Cultura Giorgio Devoto

Gran Buffet e defileè di moda a Villa Malagola a Godo (RA) il 12 giugno 2010


Gran Buffet e defileè di moda a Villa Malagola a Godo (RA) il 12 giugno 2010

... come in una fiaba ritorna il sogno e la notte si colora di magica atmosfera e percezioni sonore.


Ore21,00 Gran Buffet (prenotazione obbligatoria)

Ore 22,30 Defilèè di Moda
Sfilano: Boutique Cipria e Diadora Store
Ore 23,00 Alchimie musicali
DJs: Vale - Roma - Ghizzo - Albert
Voice: Ciupy

Info e prenotazioni: Anna 339/8312919

Villa Malagola
Via Faentina Nord, 292 - Godo (RA)

Festa de Paes a Sant'Antonio (RA) dal 4 al 6 giugno 2010

Festa de Paes a Sant Grassetto'Antonio (RA) dal 4 al 6 giugno 2010
Giornate in allegria

Programma
4 giugno 2010

Ore 19,00 - Apertura stand gastronomico
Ore 20,00 Esibizione di balli latino-americani con Salsa Caribe Dance
Ore 21,00 Serata musicale con il complesso folk I blech stis d'Rumagna - Ballo liscio, moderno, latino americano e altro.

5 giugno 2010
Ore 12,30 Apertura stand gastronomico
Ore 14,00 Trenino per i piccoli
Giostra bambini
Giochi vari
Esibizione di Boomerang
Torneo di calcetto per bambini
Gara ciclistica giovanile
Ore 19,00 Apertura stand gastronomico
Ore 21,00 serata musicale con l'orchestra Gabriele e Milva - Ballo lisco, latino americano, cha-cha-cha

6 giugno 2010
Ore 10,15 Santa Messa
Ore 12,30 Apertura stand gastronomico
Giostra per bambini
Mercatini
Hobbisti di S.Antonio
Giochi per grandi e piccoli
Ore 14,00 E Zug de Zachegn
Pallavolo giovanile
Aquiloni (Cervia volo)
Ore 16,00 II paliò della Carriola
Gara a coppie (Uomo-Donna) con carriola - Primo premio un fine settimana in Camper 6 posti
Mostra del cane bastardino
Ore 19,00 Apertura stand gastronomico
Ore 21,00 Serata musicale con il complesso folk I blech stis d'Rumagna - Ballo liscio, moderno, latino americano e altro.
Ore22,00 Grande spettacolo pirotecnico

Giovanni Allevi - SOLO PIANO TOUR aa Castello Scaligero Di Villafranca - Verona (VR) il 10 luglio 2010

Giovanni Allevi - SOLO PIANO TOUR
Sabato, 10 Luglio 2010 - ore 21:30
Castello Scaligero Di Villafranca - Verona (VR)

Per prenotazioni hotel o B&B: email ilove-italy@libero.it Cell 3661248759

Sagra del Gambero - 25-26-27-29 giugno e 2-3-4 luglio 2010 - SALETTO Morsano al Tagliamento (Pn)

Sagra del Gambero
25-26-27-29 giugno e 2-3-4 luglio 2010
SALETTO Morsano al Tagliamento (Pn)

Musica dal vivo, mostre, proiezioni di film all'aperto,l'Agritour biciclettata tra strade e borghi paesani.
E ancora Birreria, Pizza, Pesca di beneficenza...e tanto altro per farvi trascorrere allegre serate con noi.
Specialità della sagra: GAMBERI IN SALSA VERDE, ma anche ottime grigliate di carne, gamberetti, gli gnocchi...

Per informazioni:

ProLoco Saletto
Via Comugne
Saletto di Morsano al Tagliamento (PN) 33075
Telefono: 0434 697351
Cellulare: 338 7030953
E-mail: prolocosaletto@yahoo.it
HTTP://sagradisaletto.beepworld.it



Terza edizione del "Premio Cinematografico Palena" a Palena dal 7 al 14 agosto 2010

Dopo l´enorme successo riscosso l´estate scorsa, torna il "Premio Cinematografico Palena".

L´appuntamento è dal 7 al 14 agosto 2010 e l´obiettivo è sempre quello di valorizzare e pubblicizzare al massimo le risorse culturali e peculiari esistenti in Palena attraverso la forma espressiva del cortometraggio.

Questo infatti il protagonista indiscusso dell´evento, giunto alla sua terza edizione.

La manifestazione si svolgerà nella splendida cornice naturalistica del paese di Palena, precisamente al Teatro Comunale E. M. Margadonna (noto anche come "Teatro dell´Aventino") e al Teatro all´aperto di Largo San Francesco.

Particolare riferimento sarà dato alla figura dei due personaggi più illustri che hanno onorato maggiormente Palena nel mondo della cultura e dello spettacolo: Perry Como ed Ettore Maria Margadonna.

Il primo, crooner attivo dagli anni `30 agli anni ´90, vinse la bellezza di venti dischi
d´oro e fu il primo cantante ad avere uno show televisivo personale.

Lo stesso non fu estraneo neanche al mondo del cinema, tanto da avere all´attivo anche
alcuni film girati negli anni quaranta.
Ettore Maria Margadonna fu un altro illustre palenese.

Sua è la sceneggiatura della fortunata serie "Pane, amore e" ed è ricordato anche come attore ne "Lo Sceicco Bianco" del 1952 di Federico Fellini, suo grande amico e collaboratore.
Suo anche il volume "Dio semina gli uomini" (edito attualmente da Majell editore).

Per ulteriori informazioni rivolgersi ai seguenti indirizzi:
info@associazioneculturalepalenese.com
marcovittoria@gmail.com

oppure telefonare a:
328 3394163 - Riccardo Como (Ufficio di Segreteria)
349 4428074 - Marco Vittoria (Press Office)

Piacenzianische Tour

Alla scoperta della Val Chiavenna

Vieni a scoprire i tesori della Val Chiavenna!
L'Azienda Vitivinicola Buzzetti Fabio e l'Agriturismo Prato Verde ti aspettano per coccolarti, farti conoscere le ricchezze paleontologiche della zona, risalenti all'era del Basso Pliocene, e farti gustare le bontà culinarie più tradizionali e tipiche.
Ecco il programma della giornata:
• Arrivo all'Azienda Vitivinicola Buzzetti Fabio di Chiavenna Rocchetta; alla scoperta del mondo del dio Bacco con la visita alle cantine storiche, alla zona di produzione, ai vigneti immersi nei Calanchi;
• Piacenzianische Tour tra i Calanchi, i resti fossili risalenti a 3,5 milioni di anni fa, i vigneti pliocenici, la Riserva geologica naturale del Piacenziano, alla ricerca di conchiglie e molluschi mineralizzati ma perfettamente conservati, per arrivare ai fossili studiati da Leonardo da Vinci, Karl Meyer e Giuseppe Cortesi;
• Ritorno all'Azienda Vitivinicola Buzzetti Fabio, degustazione guidata in cantina dei sette vini Doc Colli Piacentini in abbinamento ai salumi Dop piacentini prodotti dall'azienda stessa, con possibilità di acquisto del vino e dei prodotti tipici direttamente in azienda;
• Trasferimento all'Agriturismo Prato Verde di Prato Ottesola e accoglienza;


• Pranzo tipico della cucina piacentina, ecco il menu:
- Antipasto di salumi tipici Dop e chisolini
- Pisarei e fasö o tortelli con ricotta e spinaci
- Anatra, faraona o coppa arrosto con patate cotte nel forno a legna
- Crostata, ciambella e dolci tipici fatti in casa
- Caffè
- Liquori bargnolino, nocino e grappa fatti in casa
- Acqua
- Vino Doc Colli Piacentini


€ 25,00 ciascuno

Info: fabiobuzzettivini@libero.it
www.vitivinicolabuzzetti.it

PORTE APERTE ALLO SPORT 2010 il 6 giugno 2010 a Coazze (TO)

PORTE APERTE ALLO SPORT 2010

Domenica 6 giugno dalle 9,30 alle 18,00

L'Amministrazione Comunale di Coazze aderisce all'iniziativa promossa dalla Provincia di Torino, "Porte Aperte allo Sport per Tutti" un'iniziativa che intende promuovere la partecipazione alle attività sportive da parte di tutti, senza distinzione di età o di abilità atletiche.
Per l'occasione le associazioni sportive del paese metteranno a disposizione le loro strutture e dei volontari che accompagneranno i partecipanti all'avvicinamento a varie pratiche sportive.
Per la giornata di domenica, sono previste numerose attività in tutto il paese.
Al mattino al Centro Sportivo Comunale di Via Benna n. 4, dalle 9,30 alle 12,00, si potrà provare l'equitazione proposta dall'associazione "Vivere Insieme".
Nel pomeriggio, invece, dalle 15 alle 18 in piazza I Maggio, l'Ecomuseo dell'Alta Val Sangone propone il gioco della "Satoula", la tradizionale trottola e l'"Associazione scacchistica Giavenese" il gioco degli scacchi; sempre da piazza I Maggio partiranno il giro in bici e la gimkana gestiti dall'associazione "Cicloescursionismo Val Sangone MTB" e la camminata organizzata dall'associazione podistica "I Camosci Coazzesi".
In piazza Cordero di Pamparato l'associazione "So Art Group " darà dimostrazioni di vari generi di danza mentre nell'attigua palestra De Fernex il gruppo giovani del C.A.I. Coazze aprirà a tutti la palestra di arrampicata sportiva
La manifestazione è coperta da assicurazione per eventuali incidenti.

Per ulteriori informazioni: ufficio turistico tel. 011/9349681, turismo@comune.coazze.to.it

Ed Templeton "Il Cimitero della Ragione" al MAN di Nuoro dal 29 luglio al 3 otobre 2010

ED TEMPLETON. Il Cimitero della Ragione
29 luglio - 3 ottobre 2010
Nuoro, MAN



È uno tsunami di immagini quello destinato ad invadere il MAN di Nuoro a partire dal 29 luglio: una folla di centinaia e centinaia di immagini e figure di Ed Templeton, l'Andy Warhol o forse meglio il Basquiat dell'America di oggi. In Il Cimitero della Ragione, questo il titolo della mostra, foto, disegni, acrilici, sculture, video, clips, interventi sonori raccontano le storie, le emozioni e le frequentazioni degli ultimi quindici anni del vitale e dinamico Templeton.

Quindici anni in cui l'artista, oggi poco più che trentenne, è stato interprete direttamente coinvolto, e non solo spettatore, dell'America delle periferie, violenta e insieme tenera, luoghi non luogo, senza misure o mezze misure.

Sono spaccati su adolescenti in cerca di identità. Band che vivono la noia ruotando su una pista da skateboard, il sangue delle loro cadute, le tribù della notte, le droghe e gli incontri intimi bruciati nelle piccole stanze di hotel. L'artista entra in profondità, vive i mondi, non si limita a registrarli con lo sguardo di un entomologo. La leggerezza è semmai nell'espressione, quasi riproposizioni di fanzines illustrate o meglio di adolescenziali e caotici diari di vita.

Ed Templeton nasce come skateboarder, sport che continua a praticare. Ed è proprio la pratica sportiva che gli consente di avvicinare alla pari i più giovani, registrandone crisi e ricerche, sogni, desideri, paure. Quello che travasa nelle sue immagini è un universo che ben conosce per averlo vissuto sulla propria pelle. Racconta di ricerche di sesso e di sessi, di angosce, aggressività, gioie e problemi in esistenze di passaggio. Senza giudicare, offrendo semmai opportunità e chiavi di comprensione a chi abbia voglia di capire senza preventivamente escludere.

Per lui si è richiamata l'etichetta della "street art", un'arte di strada, fatta di un insieme disordinato e straordinariamente vivo e attuale di linguaggi. Templeton esprime una continua contaminazione di foto e immagini dipinte, di interventi grafici e di scrittura: murales, tags, graffiti, pubblicità, ma anche musica, in un affastellamento di codici visivi e comportamentali.

La mostra racconta la storia di un skateur professionista, di un fotografo, di un designer, di un pittore, di un ragazzo di strada uscito dal tunnel, di un rigoroso vegano, di un pubblicitario di successo, di un creatore di moda (negli States, le sue scarpe sono simbolo di libertà creativa). Una storia che, se anche conduce alle sue vicende, supera però la dimensione autobiografica per mettere a nudo, con coraggio, i fenomeni sociali.

Difficile classificare l'opera di Ed Templeton (1972), cresciuto in una periferia di Los Angeles, adolescente diviso tra skateboarding e punk, entrambe vie di fuga e strumento di salvezza. Lo sport gli dà il successo e a 21 anni fonda la "Toy Machine Bloodsucking Skateboard Company", società leader di un territorio di confine, di una cultura urbana fuori norma.

La passione per la pittura esplode alla scoperta di Schiele, Balthus e David Hockey. E di pari passo, la passione per la fotografia. All'inizio è una fotocamera analogica, che gli permette di creare personalmente le immagini.

Così come continua ad essere allo stesso tempo sportivo e artista, mito e eterno ragazzo di strada, Templeton non vuole scegliere, non vuole limitarsi ad sola disciplina nelle sue espressioni artistiche. Fotografia, pittura, scultura ai suoi occhi sono eguali e complementari. Sulle sue opere egli usa annotare impressioni, aneddoti, stati d'animo, ad unire anche la scrittura ed il racconto. Le immagini in mostra dipanano, tutte insieme, vicende personali e storie complesse di gruppi, un Cimitero della Ragione vissuto e raccontato con crudezza ma senza insistenza. Con realistica poesia.

La mostra è un progetto in collaborazione con lo SMAK di Ghent, a cura di Thomas Caron. Catalogo edito dallo SMAK con testi di Thomas Caron, Jean-François Chevrier, Carlo McCormick, Arty Nelson and Philippe Van Cauteren.


MAN Via Satta 27 - 08100 Nuoro t&f +39 0784 252110 mailto:info@museoman.it info@museoman.it
Orario: 10:00/13:00 - 16:30/20:30 dal martedì alla domenica
L'ingresso al museo è gratuito così come il servizio di visita guidata dal martedì al sabato dalle 10:00 alle 12:00 e dalle 16:30 alle 19:30.

Mostra personale di ELISA MACALUSO a Mantova (MN) dal 29 maggio all'11 giugno 2010

ELISA MACALUSO
Vibranti libertà
dal 29 maggio all'11 giugno 2010

Nome della Galleria: Galleria "Arianna Sartori"
Indirizzo: Mantova - via Ippolito Nievo, 10 - tel. 0376.324260
Titolo della mostra: Elisa Macaluso. Vibranti libertà
Date: dal 29 maggio all'11 giugno 2010
Inaugurazione: Sabato 29 maggio, ore 18.00. Sarà presente l'artista
Presentazione di: Paola Cortese
Orario di apertura: 10.00-12.30 / 16.00-19.30. Chiuso festivi

La Galleria "Arianna Sartori Arte & object design" di Mantova, in via Ippolito Nievo 10, il prossimo 29 maggio ospita una mostra personale dell'artista Elisa Macaluso.
L'esposizione intitolata "Vibranti libertà", sarà inaugurata con le presentazioni di Paola Cortese alla presenza dell'artista.
La personale resterà aperta al pubblico fino all'11 giugno con orario dal Lunedì al Sabato, dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 19.30.


"Vibranti libertà"
E' un mare forza otto quello delle ultime tele di Elisa Macaluso. E' un mare che trasforma l'elemento acqua in energia pura, in forza e pathos. Non fa paura,ma finalmente esprime a vele spiegate, l'emozione dell'artista. E' stato un percorso lento e graduale, meditato e metabolizzato quello della pittrice che affonda le sue radici in una terra carica di forza come è la Sicilia. Dopo un approccio mimetico alla realtà, a quei paesaggi padani dall'orizzonte lungo e infinito che la hanno accolta e abbracciata, la prospettiva è passata dalla terra all'acqua: prima come quiete marine, poi con un avanzamento verso il mare aperto dai lidi tranquilli ai flutti tumultuosi. Non c'è rabbia, non c'è angoscia in questo mare pieno. Le onde, possenti, non sono spaventose. E' il vigore, l'energia, che sprigiona ogni singola opera.
Macaluso orchestra sapientemente le tonalità cromatiche dei blu e dei bianchi passando per un'infinita gamma di sfumature attraverso i flutti cangianti e maestosi. Di grande efficacia è anche l'apparato compositivo: i segni sulla tela sono armonici, la struttura del quadro funziona sempre.
"Vibranti libertà" è il titolo che l'artista ha scelto per questa mostra che non a caso libera le emozioni, toglie ogni freno alle esternazioni dell'anima. I marosi fissati sulla tela sono una sorta di urlo che non fa della drammaticità la sua cifra, ma la racchiude insieme a una vasta gamma di sentimenti che, finalmente, possono sgorgare.
E' una pittura gestuale quella di Elisa Macaluso che nasce prima che sulla tela nell'anima e nella mente dell'artista ed esce allo scoperto solo quando diventa incontenibile: è pronta a fare il suo corso, a espandersi senza soluzione di continuità per tutti coloro che vorranno entrare in questi flutti.
La natura e la sua forza sono un tutt'uno con l'animo della pittrice che compie un'immersione nelle acque rigeneratrici del mare, libera e carica. Non c'è più orizzonte, siamo all'interno di un vortice spumeggiante dentro al quale lasciarsi andare per riemergere.
La cresta dell'onda è un punto alto, segno di potenza: è possibile provare un senso di vertigine. E' anche un monito a non voler sfidare la potenza del mare, antico e sempre nuovo, eterno e invincibile anche dalla forza dell'Arte che duella con la natura sui flutti di Elisa Macaluso.
Paola Cortese


" Uomo libero, sempre caro avrai il mare"
Charles Baudelaire

Note dell'Artista
Il mare mi ha sempre affascinato. La prima volta che lo vidi fu a cinque anni in Sicilia e d'allora l'emozione non mi ha lasciato; il ricordo è nitido e prorompente, probabilmente acuito dalle mie origini mediterranee di cui sono orgogliosa. E' quindi logico che dopo anni di vagabondaggio con il mio fedele cavalletto nella nebbiosa pianura padana, che mi ha dato i natali, ritornassi a lui - come una catarsi - risvegliando vibranti sensazioni antiche e nuove.
Mare, simbolo di libertà, di vita, di forza, di pace, di gioia, di turbamenti, nel suo grembo si riversano umori, stati d'animo, pensieri che, trascinati dall'onde, vanno gradualmente dissolvendosi in un'infinito d'eternità.

La mente ondeggia Dallo sciacquio assopiti
nel tempo della marea dissolvono i pensieri
eterni paesaggi dall'onde frantumati
avvolgono i silenzi dal mare abbracciati
l'ultima vela
nel buio sfuma
Elisa Macaluso

Elisa Macaluso nasce a Mantova e dal 1970 opera nel campo dell'Arte con personali e collettive in Italia ed all'Estero ottenendo lusinghieri consensi.
Schiva e riservata, il suo è un cammino silenzioso e solitario, ma costante.
La tematica è periodica: il nudo (il fuoco della gioventù ), il paesaggio padano "en plein air" (ricerca di pace), i girasoli (ricerca di colore), gli aironi e le cicogne bianche (ricerca di libertà) per poi approdare al Mare, forte richiamo dell'es.
Nel 2003 le è stato conferito a Stresa il Premio Ambiente e nel 2008 a Mantova le è stata assegnata la "Zucca d'Oro" per il suo forte legame con la terra.
Sue opere si trovano in collezioni pubbliche e private ed in permanenza presso lo Spazio d'Arte l'Altrove a Ferrara.

Il MAN per il Louis Vuitton Trophy - La Maddalena (OT) 21 maggio 06 giugno 2010




Il MAN di Nuoro, diretto da Cristiana Collu, è stato richiesto di ideare e presentare alcune visioni d'arte contemporanea a La Maddalena in occasione della edizione 2010 del Louis Vuitton Trophy. La competizione velica, riservata alle barche Classe Coppa America, sarà ospitata a La Maddalena dal 22 maggio al 6 giugno. Le edizioni precedenti del LVT hanno visto, nell'autunno 2009 a Nizza, la vittoria degli italiani di Azzurra su Emirates Team New Zealand. Dal 9 al 21 marzo 2010, Auckland ha ospitato il secondo atto, vinto dai padroni di casa neozelandesi su Mascalzone Latino, mentre La Maddalena sarà la terza sede, appunto dal 22 maggio al 6 giugno 2010, seguita poi da Dubai in novembre e da Hong Kong nel gennaio 2011.Occasione di grande visibilità internazionale, il LVT viene accompagnato, nelle località che lo ospitano, da manifestazioni di rilievo. La Maddalena ha scelto di puntare anche sull'arte contemporanea. Di qui il coinvolgimento del MAN, che propone tre mostre presso il cosiddetto "reparto elettrico", accompagnate da una megaproiezione one shot all'aperto, che vedranno protagonisti Giacomo Costa, i Masbedo e Martì Guixé.Ad aprire il percorso sarà Giacomo Costa, artista italiano presente nel Padiglione Italia all'ultima Biennale di Venezia con Resistenze: si tratta di 5 immagini di grandi dimensioni (3x2 metri) basate su emergenze archeologiche della Sardegna (Tamuli, Santa Sabina, Antas, Sa Coveccada, Tholmes) rielaborate in postproduzione al computer. "I comportamenti dell'uomo e i modelli di sviluppo che la società persegue portano il mondo in una direzione nella quale paradossalmente non ci sarà più posto per gli esseri viventi. Nell'era del linguaggio globale, dei marchi, dell'uniformità del pensiero e del gusto, l'individuo rischia l'isolamento e l'emarginazione. È in questo scenario che i simboli forti del passato, le radici della cultura dei popoli e delle genti sopravvivono indenni al tempo e alle epoche. Questo è il significato contemporaneo della resistenza."Nella sala successiva i visitatori saranno accolti da due video installazioni: Teorema di incompletezza e Glima dei Masbedo (Nicolò Massazza e Jacopo Bedogni), anche loro invitati all'ultima biennale di Venezia. Per loro "la videoarte è la massima espressione del nostro tempo, perché permette di usare e sperimentare tantissimi linguaggi, a partire da quello più contemporaneo del video e del cinema, incrociandolo però con la scrittura, la sceneggiatura. La videoarte è un contenitore dove si "meticciano" tante diverse discipline". La loro ricerca, dopo aver metabolizzato precedenti importanti per la percezione sensibile, dalle atmosfere inquietanti dei film di David Lynch e Stanley Kubrick ai capolavori video di Bill Viola e Gary Hill, non teme più il confronto con la veridicità delle immagini, con la perfezione o l'indotta imperfezione del visibile poiché la frontiera della comparazione è ormai travalicata in favore della visionarietà. Avvalendosi della collaborazione di illustri scrittori (Michel Houellebecq, Aldo Nove), poeti (Giancarlo Majorino), attori (Ernesto Mahieux, Juliette Binoche) e musicisti (Marlene Kuntz, Gianni Maroccolo, Eugenio Finardi, Vittorio Cosma), i Masbedo utilizzano lo strumento video attingendo dalla costruzione cinematografica la maestria dei ritmi sincopati, della diluizione dei tempi lunghi, dei rimandi e della parcellizzazione dei nessi spaziali.Il 21 maggio grande apertura con l'evento one shot dei Masbedo, Schegge d'incanto in fondo al dubbio (2009), video-installazione realizzata per il Padiglione Italia alla 53ª Biennale di Venezia, con due megaschermi in sincrono e in notturna di grandissimo effetto visivo e sonoro nello spazio esterno.Infine la sala centrale, dove il percorso è concepito come un temporary shop realizzato dal designer Martí Guixé, il cui allestimento, e la declinazione dello spazio in rapporto agli oggetti, crea un gioco di rimandi e oscillazioni dalla tradizione al contemporaneo, attraverso una serie di manufatti dell'artigianato sardo, dai tappeti ai tessuti e alle ceramiche.
Martí Guixé (Barcellona 1964) si autodefinisce provocatoriamente "ex-designer" per sottolineare l'avversione all'approccio formalistico e stilizzato della nostra disciplina. Invece di reinventare ogni volta per le tipologie esistenti delle nuove forme legate a interpretazioni tradizionali della funzione, lui pratica la ricerca di nuove modalità di vedere e di pensare gli oggetti, modalità che prevedono una partecipazione attiva da parte del pubblico. È uno degli esponenti più interessanti del pensiero critico contemporaneo sul design, ma la sua attività non ha nulla di moralistico, assume anzi connotati di tipo ludico caratterizzati da un suo personalissimo e gentile approccio paradossale. Artista, autore di installazioni e di performance, progettista di negozi, creatore di libri illustrati, è stato negli anni '90 il primo a lavorare sul tema del food design, ed è anche un vero product designer: "Gli oggetti sono diventati uno strumento per percepire la realtà di tutti i giorni. Si può comunicare con gli oggetti e anche comunicare con le persone tramite gli oggetti".

10" Sagra del Coniglio in Porchetta - Vaccarile di Ostra (AN)

10* SAGRA DEL CONIGLIO IN PORCHETTA
Vaccarile di Ostra (AN) 11 – 12 – 13 Giugno

Anche quest'anno le splendide piazzette del caratteristico e pittoresco centro di Vaccarile di Ostra, l'antichissimo "Castrum Vaccarii", situato a pochi minuti da Senigallia, si trasformeranno nel suggestivo palcoscenico dell'appuntamento più atteso dai buongustai, dagli amanti della buona musica, della natura e della tradizione: "La Sagra del Coniglio in Porchetta".
I coinvolgenti concerti live, le migliori Orchestre di liscio, la vasta esposizione di artigianato artistico, i numerosi appuntamenti culturali e di intrattenimento per adulti e bambini faranno da cornice alle tre serate in cui si dipanerà la manifestazione, durante le quali sarà possibile assaporare i migliori piatti locali (tra i quali: coniglio in porchetta, tagliatelle al coniglio, gnocchi all'anatra, carne alla griglia e tanto altro ancora), degustare pregiati vini e riscoprire una storia lunga secoli.

Info: www.aclivaccarile.splinder.com

Per prenotazioni hotel e b&b: ilove-italy@libero.it

Fior di Cacio 5-6 Giugno 2010 Vallo di Nera (PG)

Fior di Cacio 5-6 Giugno 2010 Vallo di Nera

Sabato 5 giugno 2010

ore 11.00
Piazza S. Maria
Inaugurazione

ore 11.00-20.00
Le vie del Cacio
Esposizione e degustazione di formaggi e prodotti umbri all'interno delle antiche cantine del borgo.

ore 16.00
Piazzetta del Borgo dei Casali
Favole Calde Favole Fredde. Racconti da tutto il mondo
Spettacolo teatrale

ore 17.00
I sentieri della Transumanza: la ricotta di Meggiano
Visita guidata lungo i sentieri della transumanza tra i pascoli
della Valnerina per raggiungere Meggiano dove si assisterà alla produzione della ricotta.
Segue degustazione gratuita
Un bus-navetta gratuito a disposizione del pubblico
partirà da Vallo di Nera.

ore 17.00 - 20.00
Formaggissima
Partenza dalla Piazza principale del Paese per proseguire lungo 4 tappe degustative per le vie del borgo. Alla partenza viene consegnata una scheda che sarà timbrata ad ogni tappa. Alla fine del percorso, si potrà partecipare a I mille matrimoni del formaggio nella Sala del Convento di Santa Maria. Cinquanta persone a turno in base all'arrivo, ogni 30 minuti potranno partecipare alla degustazione di formaggi abbinati ai vini della Strada del Sagrantino. Educational a cura di Renzo Fantucci
gratuito.

ore 18.00
Chiostro di Santa Maria
L'arte del formaggio: la Caciera
Rappresentazione della lavorazione del formaggio
a partire dal latte con degustazione di ricotta.

Domenica 6 giugno 2010

ore 10.00-20.00
Le vie del Cacio
Esposizione e degustazione di formaggi e prodotti umbri all'interno delle antiche cantine del borgo.
ore 10.00
Stornellatori a braccio
Per le vie del borgo storico

ore 11.00-13.00/17.00-19.00
Formaggissima
Partenza dalla Piazza principale del Paese per proseguire lungo 4 tappe degustative per le vie del borgo. Alla partenza viene consegnata una scheda che sarà timbrata ad ogni tappa. Alla fine del percorso, si potrà partecipare a I mille matrimoni del formaggio nella Sala del Convento di Santa Maria. Cinquanta persone a turno in base all'arrivo, ogni 30 minuti potranno partecipare alla degustazione di formaggi abbinati ai vini della Strada del Sagrantino. Educational a cura di Renzo Fantucci
gratuito.

ore 15.00
Musica folkloristica per le vie del borgo
ore 15.30
Auditorium Chiesa S. Caterina
Pastore e Cantastorie
Presentazione libro di Riziero Flamini
ore 16.00
Piazzetta del Borgo dei Casali
Tiripitiro e Sòra Caciotta Favole umbre da mangiare
Spettacolo teatrale
ore. 17.00
La disfida del ruzzolone
Lungo la strada provinciale, tradizionale gioco del ruzzolone
con le ruzziche stagionate
gratuito

ore 18.00
L'arte del formaggio: la Caciera
Nel Chiostro di Santa Maria rappresentazione della lavorazione del formaggio a partire dal latte con degustazione di ricotta.
gratuito

ore 18.00
Piazza Santa Maria
Concerto folkloristico spoletino

Tutti i giorni
Passeggiate a dorso di mulo gratuito



Ad Alghero è tutto pronto per il Festivalguer 2010



Ad Alghero sta per cominciare un'estate di spettacoli animata da alcune delle stelle della musica italiana più conosciute nel mondo. A promuovere il cartellone dei Grandi Eventi della nona edizione del Festivalguer è come sempre il Comune di Alghero che si avvarrà quest'anno della collaborazione di SARDINIA! ENTERTAINMENT, la nuova realtà imprenditoriale nata dalla joint venture tra SARDEGNA CONCERTI struttura leader nell'isola, e la padovana ZED!, la più importante e dinamica azienda di spettacolo operante nel Triveneto. Due realtà di grande professionalità ed esperienza ultra decennale che hanno unito le loro forze e la loro competenza per dar vita a un ambizioso progetto culturale e di impresa che ha come obbiettivo quello di portare in Sardegna i più grandi nomi dello spettacolo italiano e mondiale.

Per la manifestazione più attesa nella Riviera del Corallo, apprezzata da un pubblico sempre più vasto anche fuori dall'isola, SARDINIA! ENTERTAINMENT, il Sindaco di Alghero Marco Tedde, e l'Assessore al Turismo e Spettacolo Mario Conoci, hanno presentato ieri mattina (lunedì 24 maggio), nel corso della conferenza stampa tenutasi nelle sede comunale di S. Anna ad Alghero un cartellone stellare che vedrà scorrere dal 6 giugno al 25 settembre i numeri uno della musica italiana sul palco dell'Anfiteatro Maria Pia, uno degli spazi più prestigiosi dell'isola: Valerio Scanu, J-AX, Elisa, Cristiano De Andrè, Il Mondo di Patty, Carmen Consoli, Dalla e De Gregori, Mario Biondi, Alessandra Amoroso, Elio e le Storie Tese: dieci nomi di qualità che riconfermano il posizionamento del Festivalguer come rassegna di assoluto valore internazionale.

Info
cell: +39 339 6503714
e-mail: paocir@alice.it
www.sardegnaconcerti.com

Gogol Bordello: nuova data a Milano, 13 2010 luglio al Carroponte di Sesto S. Giovanni, per la gipsy punk band di Eugene Hutz

I Gogol Bordello. Il gruppo del carismatico Eugene Hutz si esibirà al Carroponte Rock Fest, a Sesto San Giovanni (MI), il 13 luglio.

La scatenata gipsy punk band, dal 7 maggio in Europa (in Italia il doppio sold out sia della data di Bologna che di quella milanese) per una prima parte di tour indoor, tornerà in Italia per una serie di date nei maggiori festival estivi: l'occasione per gustarsi "open air" l'inconfondibile stile dei Gogol, una miscela di suoni che, nel loro ultimo disco Trans-Continental Hustle, toccano anche il mondo della musica brasiliana e di quella caraibica in generale.
Il Brasile è il punto di riferimento per questi tempi: il leader Eugene Huntz ha preso casa e domicilio carioca e lo si è visto insieme a Madonna (sua amica e "talent" scout) per le strade del Carnevale di Rio. Un bel salto di qualità per un tipo che, fuggendo da Chernobyl, si è trovato nel limbo del villaggio laziale di Santa Marinella come lavoratore stagionale (raccolta di olive), prima di ottenere l'ok al trasferimento negli Usa (prima il Vermount e poi la "Little Odessa" a Nyc). Da qui ha iniziato il suo sfolgorante percorso artistico, arrivando oggi a ricoprire il ruolo di leader di una band, i Gogol Bordello, che negli ultimi 10 anni ha fatto la storia del rock internazionale, raccogliendo il testimone di gruppi come Mano Negra e arrivando allo status di "Transglobal Gypsy Punk Rock" band.

GOGOL BORDELLO tour italiano estivo:
13-07-10 Carroponte Rock Fest - Carroponte - Sesto San Giovanni (MI)
14-07-10 Sherwood Festival - Padova
17-07-10 Villa Serra BREAKOUT - Genova
24-08-10 Umbria Folk festival - Orvieto
25-08-10 Sarroch Summer Grooves - Sarroch (CA)

Per info e prenotazioni hotel o B&B: ilove-italy@libero.it

"CARAVAGGIO... I FURORI", LO SPETTACOLO CHIUDE "LA NOTTE DEI MUSEI" a Cremona il 28 maggio 2010

"La Notte dei Musei" anno 2010 – Sesta edizione
"Caravaggio… i furori"
Venerdì 28 maggio 2010 – ore 21.00
Museo Civico "Ala Ponzone"
Ingresso libero

L'evento si inserisce nell'edizione annuale della rassegna, che ha avuto inizio le passate settimane e che ha vissuto il suo momento clou, lo scorso sabato 15 maggio, presso il Museo Civico "Ala Ponzone" di Cremona. Si conclude, proprio con quest'appuntamento, la fortunata manifestazione.

Rassegna Nazionale delle Regioni a Cavallo - Leonessa (Ri) - Nona edizione dal 18 al 20 giugno 2010

Rassegna Nazionale delle Regioni a Cavallo
www.rassegnanazionaleregioniacavallo.it
info@yastan.it

Leonessa (RI) 18 – 19 – 20 giugno 2010

Nona edizione

Torna la magia del teatro equestre sotto le stelle. Una magia che si ripete anno dopo anno, regalando un'emozione sempre diversa.
È stato confermato anche per il 2010 il felice sodalizio tra la Yeg (Yastan Events Group) di Francesco Silveri, autore e regista della Rassegna Nazionale delle Regioni a Cavallo, il Comune di Leonessa (Ri) che ospita la manifestazione e ad essa lega il proprio nome ormai da nove anni e la Fise (Federazione Italiana Sport Equestri)
Sarà come sempre durante il terzo finesettimana di Giugno (quest'anno dal 18 al 20) che la piccola Città d'Arte, Bandiera Arancione del Touring Club Italiano dal 2003, si trasformerà in un emozionante teatro diffuso, regalando a partecipanti e visitatori la sensazione di essere protagonisti su un palcoscenico senza quinte, senza fondale e senza sipario.

Sotto la bandiera della regione di provenienza, uomini e cavalli si sfideranno sul campo delle capacità interpretative e della forza evocativa proponendo una rappresentazione della durata di dieci minuti, rigorosamente inedita, con un ricercato corredo di costumi, musiche e luci.
Requisiti fondamentali di ogni opera rappresentata saranno il forte radicamento con la storia, le tradizioni e la cultura della regione di appartenenza e la coerente, quanto naturale, presenza in scena del cavallo.
Grazie al carattere fortemente originale e spiccatamente artistico-culturale, la Rassegna si è conquistata un posto di assoluto rilievo nell'ambito delle manifestazioni dedicate a questa forma di teatro che unisce al gesto atletico e alla tenuta della scena un grande amore per i cavalli.

L'estrema cura con cui viene messo a punto ogni dettaglio organizzativo, l'attenta e complessa regia dello spettacolo, gli importanti contenuti portati in scena e il grande successo di pubblico e critica, hanno reso la manifestazione ideata dalla Yeg un palcoscenico sempre più ambito da chi si occupa di teatro equestre. Oltre che una vetrina di prestigio.
Non è raro, infatti, che i diversi gruppi, dopo la partecipazione a Leonessa, siano ospitati dalle più importanti manifestazioni di settore italiane ed europee.

La Rassegna Nazionale delle Regioni a Cavallo si compone di diversi momenti distribuiti nell'arco dei tre giorni.
Il venerdì è dedicato alle prove e alla cena di benvenuto riservata ai partecipanti, ospitata nel chiostro trecentesco di San Francesco, che rappresenta un prologo festoso alla competizione.
Sabato in notturna, alle ore 21,30, la Rassegna entrerà nel vivo con l'esibizione di tutte le squadre-regioni partecipanti nell'arena-gioiello di Piazza VII Aprile e l'assegnazione di un punteggio da parte di una giuria.
Domenica mattina, a partire dalle 10,30, le squadre si daranno ancora battaglia e saranno nuovamente valutate dalla giuria.
Il vincitore sarà decretato dalla somma dei punteggi assegnati nei due giorni di gara.
L'ingresso sarà come ogni anno gratuito.
La conduzione è affidata a Silvia Vaccarezza, volto amato del TG2, e Francesco Vergovich, voce storica di Radio Radio.

Albo d'oro della manifestazione:
2002 Toscana - Puglia - Piemonte
2003 Puglia - Campania - Piemonte
2004 Toscana - Lazio - Marche
2005 Veneto - Lazio - Sardegna
2006 Emilia Romagna - Sicilia - Puglia
2007 Veneto - Puglia - Lazio
2008 Lazio - Puglia - Campania
2009 Sardegna - Sicilia - Campania

2° FIERA DELL'ECOLOGIA E SAPORI DI MONTAGNA & ASINO DAY a Sammommè (PT) il 12 e 13 giugno 2010

La Pro Loco di Sammommè in collaborazione con l'Associazione Culturale Casio organizza una manifestazione sul tema "ecologia".

Temi:
Conoscenza, tutela e valorizzazione dell'ambiente (fauna e flora)
Discesa energetica
Conservazione delle biodiversità in campo frutticolo
Recupero di tradizioni e valori della civiltà contadina
Promozione di cibi sani e genuini prodotti in zona
Riciclaggio rifiuti

Sono previsti Stand e bancarelle all'aperto, nell'area della piazza centrale e del parco giochi della Pro Loco. E' previsto anche un percorso trekking con asini ed esposizione

Prodotti a km 0
Prodotti Biologici
Prodotti naturali per la lotta ai parassiti dell'orto e del giardino
Nidi artificiali per uccelli liberi, insetti utili e per pipistrelli
Stand di pannelli fotovoltaici
Stand di pannelli solari e caldaie a biomassa
Stand di pellet a legna
Stand riciclaggio dei rifiuti
Artigianato locale
Prodotti tipi della montagna pistoiese
Prodotti del sottobosco
Birra di castagne

Gli stand espositivi saranno aperti a partire dalle ore 10:00 di domenica 13 giugno nel parco giochi. Presso le attività ristorative del paese si potranno gustare i prodotti tipici del territorio. Sono infine previste conferenze e seminari sul tema "ecologia" e "biodiversità in campo agricolo" nei giorni di sabato 12 e domenica 13 giugno a partire dalle ore 15:00

Per informazioni:
Pro Loco San Mommè 0573470038 - 3371829504
Samuele Pesce 3385858776 - samuele.pesce@gmail.com
Fabio Di Gioia 3496603420 - fabio_digioia@libero.it

Presentazione di due libri delle edizioni Altreconomia a Pontremoli (MS) il 12 giugno 2010



A Pontremoli il 12 giugno 2010 ore 17,30, presentazione di due libri delle edizioni Altreconomia.

"L'Italia ecosolidale" di Silvia Leone

"L'acqua è una merce" di Luca Martinelli

La presentazione avverrà al B&B Ai Chiosi

Infohttp://bottegaarcobaleno.blogspot.com/
agenda2002@alice.it

Mostra: Napoleone nelle Langhe dal 29 maggio al 20 giugno 2010 - Dogliani (CN)

NAPOLEONE NELLE LANGHE
Mostra di stampe e documenti originali sulla prima Campagna d’Italia di
Napoleone Bonaparte


Dal 29 Maggio al 20 Giugno

Riprendono le manifestazioni culturali promosse dagli Amici del Museo “Giuseppe Gabetti” di Dogliani con l’inaugurazione sabato 29 Maggio alle h.17 nel Museo Ex Voto di una mostra di stampe e documenti originali sulla 1^ Campagna d’Italia di Napoleone Bonaparte. Relatori il prof. Giuseppe Martino, Presidente degli Amici del Museo e il Dr. Beppe Ballauri, curatore del Museo Bonaparte del Castello di Monbasiglio.
La mostra allestita a cura degli Amici del Museo di Dogliani espone rare stampe d’epoca sul passaggio delle truppe napoleoniche nelle nostre zone, sui principali scontri con l’esercito piemontese e austriaco e documentazione di prima mano inerente il conflitto e la successiva occupazione francese.
Dogliani venne accorpato al Dipartimento di Montenotte insieme a buona parte della Liguria e fu riconosciuto capoluogo di cantone su cui gravitavano i paesi di Farigliano, Bonvicino, Belvedere e Clavesana, con una popolazione complessiva di 7281 anime ed era uno dei centri economici più importanti, se da un bando pubblico in cui sono riportati i nomi dei 550 maggiori contribuenti dell’intero Dipartimento, vi figuravano ben una trentina di doglianesi!
Tra i documenti esposti, la maggior parte dei quali provenienti da archivi privati, figurano anche proclami, lettere e dispacci “viaggiati” con il timbro “Armée d’Italie” firmati dal generale Augereau, che transitò a Dogliani con una colonna di circa 3000 uomini e dello stesso Generale in Capo dell’Armata d’Italia, Bonaparte.
Drammatico l’ultimatum che il giovane generale corso fa recapitare da un messo al comandante del Forte di Ceva, gen. Bruno di Tornaforte il 26 aprile 1796: “ Al comandante del forte di Ceva, la vostra armata è stata sconfitta a Mondovì; le posizioni che teneva dietro la Stura sono state forzate; la città di Cherasco si è arresa. La mia artiglieria da assedio è arrivata qui: ogni vostra resistenza sarebbe contraria alla legge di guerra e produrrebbe un inutile spargimento di sangue. Il vostro forte è sotto tiro dei miei cannoni distanti: 150 tese e quindi non può opporre alcuna resistenza. Se 24 ore dopo la notificazione della presente ambasciata non vi sarete arresi, non potrò più concedervi alcuna resa e farò passare al fil di spada la vostra guarnigione. Se la salvezza della città di Ceva, che si troverà inevitabilmente sotto il fuoco delle batterie e quelle dei bravi uomini che comandate vi sta a cuore, vi invito, signore, di accettare una capitolazione onorevole e di arrendervi immediatamente. Bonaparte”
All’ultimatum fu risposto con una ferma e coraggiosa negazione, ma la strage fu scongiurata, grazie all’armistizio di Cherasco sottoscritto il 28 aprile e così la resa del forte di Ceva avvenne 48 ore dopo per ordine del Re.
Tra i documenti doglianesi meritano un accenno il “Discorso recitato appiè dell’albero della libertà e mentre ardevano i titoli di nobiltà in Dogliani dal cittadino Giuseppe Antonio Casalegno, giudice di esso luogo” e le “Circostanze critiche in cui si trovò Dogliani sul finire del secolo ultimo scorso” scritto dal Conte Vassallo nel 1799, cronaca di uno scampato saccheggio del paese, grazie all’intraprendenza e allo spirito di unità dei doglianesi.
La mostra resterà aperta fino al 20 giugno con il seguente orario: sabato 15-18, domenica 9-12, 15-18, martedì 9-12.
Per informazioni tel ai n.017370990.

DINO MENEGHIN IL 29 MAGGIO A MESTRE (VE)




DINO MENEGHIN IL 29 MAGGIO A MESTRE (VE) ALLA PRESENTAZIONE DELL’ 11° TORNEO INTERNAZIONALE U20 DI BASKET DI DOMEGGE (25-27 GIUGNO) E DEL MINIBASKET CAMP CADORE (27 GIUGNO-17 LUGLIO)


Grande attesa per la presentazione del 11° Torneo Internazionale per Nazionali under 20 di basket maschile “Memorial V. De Silvestro – Trofeo Bepi Meneghin” che si svolgerà presso la sede del CONI Veneto in Via del Gazzato 4 a Mestre (VE) SABATO 29 MAGGIO a partire dalle 11.00 Sono attesi personaggi illustri come Dino Meneghin, presidente della Federazione Italiana Pallacanestro, Claudio Silvestri, Vice Segretario Generale Settore Squadre Nazionali e tante altre personalità del mondo del basket e non.
La 10ª edizione del Torneo Internazionale “Memorial Vigilio De Silvestro – Trofeo Bepi Meneghin”, in programma al palazzetto “Mario Cian Toma” di Domegge (BL) dal 25 al 27 Giugno 2010 vedrà la partecipazione delle Nazionali under 20 di Italia, Grecia e Serbia e Slovenia.
Ecco il programma del Torneo:

Venerdi 25/06/2010
SERBIA - GRECIA 17.00
ITALIA - SLOVENIA 19.00

Sabato 26/06/2010
SLOVENIA - SERBIA 17.00
GRECIA - ITALIA 19.00

Domenica 27/06/2010
GRECIA - SLOVENIA 17.00
ITALIA - SERBIA 19.00

Il Torneo, organizzato dal Comune di Domegge (BL) in collaborazione con EDSport, ha messo in mostra nelle passate edizioni talenti di livello europeo e mondiale come Tony Parker (San Antonio Spurs, NBA) Pau Gasol (Los Angeles Lakers, NBA), Andrea Bargnani (Toronto Raptors, NBA), Mickael Pietrus (Orlando Magic, NBA), Boris Diaw (Charlotte Bobcats, NBA), Ronny
Turiaf (Golden State Warriors, NBA), Goran Dragic (Phoenix Suns, NBA), Thabo Sefolosha (Oklahoma City Thunders, NBA), Ersan Ilyasova(Milwaukee
Bucks, NBA) e tanti altri.
Anche quest’anno il migliore giocatore del Torneo di Domegge verrà premiato con il 4° “Trofeo Aldo Capanni”, dedicato alla memoria di uno dei più importanti storici del basket in Italia e promotore del Museo Internazionale del basket di Lucca.

MINIBASKET CAMP CADORE: Il Minibasket Camp Cadore invece si svolgerà dal 27 Giugno al 17 Luglio e prevede tre turni da una settimana di vacanza e sport per tutti i ragazzi e le ragazze che desiderano scoprire e migliorare nel proprio sport preferito in armonia con lo splendido
scenario naturale del Cadore.

'Il Muro di Merlino' alla Merlino Bottega d'Arte di Donoratico (LI) dal 29 maggio al 26 giugno 2010


29 MAGGIO AL 26 GIUGNO 2010


IL MURO DI MERLINO


Sabato 29 maggio 2010 alle ore 18.00, presso Merlino Bottega d'Arte in via Mazzini 5 a Donoratico (Li), si inaugura la rassegna di pittura "Il Muro di Merlino".

40 artisti italiani - differenti per provenienza geografica, cifra stilistica e formazione estetica - sono stati invitati a realizzare dipinti di formato cm 30 x 40: nell'allestimento, i lavori verranno collocati in maniera da formare un grande muro che percorrerà la galleria.

Espongono: Rosario Bellante, Chiara Belloni, Maurizio Biagioni , Marco Bianchi, Antonio Bobò, Fiorella Bologna, Annamaria Buonamici, Daniela Caciagli, Loredana Cacucciolo, Antonella Calabrese, Giuseppe Castelli, Guglielmo Clivati, Riccardo Corti, Valentina Crivelli, Beatrice D’Avino, Fabrizio Filippi, Beppe Francesconi, Fabrizio Giorgi, Giulio Greco, Paolo Grigò, Marco Lami, Paolo Lapi, Maria Grazia Lunghi, Gabriella Masiello, Federico Mazza, Giancarlo Montuschi, Guido Morelli, Francesco Nesi, Paolo Netto, Armando Orfeo, Cristiana Pacchiarotti, Nicola Perucca, Silvia Ratti, Daniele Ricci, Claudio Rolfi, Riccardo Ruberti, Tommaso Santucci, Marco Saviozzi, Valente Taddei, Leopoldo Terreni.

La mostra, patrocinata dal Comune di Castagneto Carducci, è organizzata in collaborazione con la galleria Mercurio Arte Contemporanea di Viareggio ed è corredata di catalogo con introduzione dello storico Franco Cardini.
Rimarrà aperta fino al 26 giugno, tutti i giorni in orario 10.00 - 13.00 / 16.30 - 19.30 (chiuso domenica e martedì).
Infoline: 338 3995511.

Festival Luoghi Interrotti a il 30 maggio, 6 giugno e 12 giugno 2010


IL FESTIVAL DEI LUOGHI INTERROTTI
UN MODO INCONSUETO DI LEGGERE LE MEMORIE DEL TERRITORIO


L'associazione Stazioni Mobili va alla scoperta del territorio con la I edizione del "Festival dei Luoghi Interrotti", viaggio attraverso luoghi abbandonati o riconvertiti, che in passato sono stati teatro di incontro, di socializzazione e di identificazione della comunità. Il titolo esprime il problematico passaggio d'identità che vede spesso l'abbandono come una perdita del valore e del significato originario. Il festival intende valorizzare la tradizione e la memoria storica locale.

Il primo appuntamento è Domenica 30 Maggio all'Ex Stazione di Monta Taurina e Suina a Cerbara di Montemaggiore al Metauro. Una serata dedicata alle antiche tradizioni di questo luogo, un tempo spazio per attività legate alla vita contadina del nostro territorio.
Si inizia alle 18,00 con la conferenza "L'hard del maiale: carne e carnalità" con Ugo Testa (Responsabile Agenzia Servizi Agroalimentari delle Marche), per proseguire con un "aperitivo sul mantile" con i prodotti della Filiera "Io Nino", accompagnati dalla curiosa "Danza della Seduzione", performance teatrale a cura di Margherita Burcini (Associazione Culturale G.).
Alle 20,30 il momento dedicato alla tradizione orale con "C'era una volta … arcontle alla veja", racconti orali a cura di Lucilla Monaco e Michele Romani, liberamente tratti dal libro di Attilio Matteacci. Lo spettacolo è accompagnato dalle musiche del gruppo folk marchigiano Traballo che continuano fin dopo il tramonto.

Il Festival prosegue Domenica 6 Giugno al Lavatoio Pubblico di Calmazzo, Fossombrone con una serata dedicata ai quattro elementi. "Suggestioni aeree" a cura di Ass. Urbinate Aquilonisti per l'aria ed animazioni teatrali legate al fuoco dei "Circateatro" di Urbino. L'acqua è affrontata da diversi punti di vista: un interessante incontro con Officina H2O (Forum Italiano Movimenti per l'acqua) dal titolo "Acqua: luogo comune" per i più grandi e "Bucato bianco cenere", un divertente laboratorio didattico per i bambini curato da Francesca Tonucci.
Al tramonto "Droplets. per lavatoi, risuonatori e suoni d'acqua", concerto live electronics di Nicola Casetta e Lorenzo Binotti. Dopo la cena, Massimo Ottoni presenta una video performance dal titolo "Suoni di terra".

Sabato 12 giugno il Festival arriva al Forno pubblico di San Costanzo (Località Stacciola). Si inizia con una conversazione di Bruno Sebastianelli (Presidente della Cooperativa Terra e Cielo) dal titolo "Pane di pietra: la farina dalla tradizione alla sofisticazione alimentare"; A seguire, prima della cena curata dal Comitato Cittadino di Stacciola, Margherita Burcini, dell'Associazione Culturale G. presenta una preziosa performance teatrale dedicata a "L'uomo di pane".
A seguire Cineforum nella suggestiva piazzetta di Stacciola con la proiezione del film "Una storia vera" di David Lynch.

Per le cene è consigliata la prenotazione.

Il progetto è sostenuto dalla Provincia di Pesaro e Urbino, dai Comuni di Montemaggiore al Metauro, di San Costanzo e di Fossombrone. Con la collaborazione del Comitato di Quartiere Calmazzo e del Comitato Cittadino di Stacciola, e delle Associazioni locali.

Informazioni
Tel. 327 5967717 – 0721 831603
e mail: stazioni mobili@gmail.com
www.stazionimobili.org

Le Vie dello Shopping



Una recensione dei migliori negozi e locali in Italia selezionati per voi

Vuoi segnalare il tuo punto vendita? Scrivi a
ilove-italy@libero.it


EMILIA ROMAGNA
Provincia di
Forlì/Cesena
Atelier Fotografico Le Foto di Gabry

Provincia di Ravenna
Enogastonomia I Grisi

XIII edizione SENZA ETICHETTA - Rassegna Musicale Pop Rock a Ciriè (Torino) dal 20 al 30 maggio 2010

XIII edizione
SENZA ETICHETTA
Rassegna Musicale Pop Rock
a Ciriè (Torino) dal 20 al 30 maggio 2010

Provengono un po' da tutta la Penisola gli 80 partecipanti alla XIII edizione di Senza Etichetta: rassegna musicale del pop e del rock, consolidatasi non solo nel panorama delle manifestazioni di Ciriè e del Canavese, in Piemonte, ma anche in tutta Italia. Senza Etichetta nasce per dare un palcoscenico a tutta quella musica non omologata e indipendente, senza etichetta appunto e ancora in cerca di un mercato discografico, e che trova il suo ritmo nelle cantine, nelle sale prove rionali e nelle stanze insonorizzate artificialmente. Senza Etichetta, concorso per gruppi, cantautori e solisti, scaturisce nel 1998 dalla collaborazione del Civico Istituto Musicale "F. A. Cuneo" di Ciriè con il Comune e la Regione Piemonte ed è volto proprio a tutti quei gruppi o cantanti nascenti che vorrebbero trovare un'idonea collocazione nel complicato mondo della musica nazionale e/o internazionale. Questa rassegna musicale ha registrato in tredici anni di vita una costante crescita di partecipazione di musicisti da tutta Italia, e quest'anno sono ben 300 i demo esaminati da una giuria di esperti di selezione, che ha avuto il duro compito di scegliere gli ottanta partecipanti che si esibiranno dal vivo con due canzoni ognuno, da giovedì 20 a mercoledì 26 maggio dalle ore 21.00, ad eccezione di domenica 23 maggio che i concerti inizieranno già alle ore 16.00, presso il Teatro Tenda di Villa Remmert in Via Andrea D'Oria a Ciriè, città di "charme" in provincia di Torino. Ospite d'onore di questa edizione di Senza Etichetta sarà Niccolò Fabi che il pubblico potrà incontrare il 27 maggio alle ore 21.00, con cui potremo ripercorrere le fasi salienti della sua carriera iniziata nel 1997, quando vince il Premio della Critica nelle Nuove Proposte al Festival di Sanremo con la canzone "Capelli", l'anno successivo pubblica il suo secondo album in cui canta insieme a Max Gazzè la canzone "Vento d'estate"; in seguito, tra un disco e l'altro, partecipa anche alla stesura della colonna sonora del film "Come Dio comanda" di Gabriele Salvatores, tratto dal libro omonimo di Ammaniti.
Insomma, i riflettori si accenderanno per illuminare le otto serate dedicate alla musica con le proposte di band e solisti il cui sogno è di arrivare a ritagliarsi uno spazio nel variegato mondo delle sette note. Suddivisi in gruppi, gli ottanta partecipanti alla semifinale si esibiranno –serata dopo serata– aspettando la finalissima che si svolgerà domenica 30 maggio, e di cui conosceremo i nomi dei protagonisti nella giornata di venerdì 28. Una giuria valuterà i concorrenti, per poi consegnare i giudizi al compositore Mogol, presidente della giuria fin dalla prima edizione, e saranno decretati i vincitori delle borse di studio in palio: due premi per il miglior autore e il miglior interprete, che consistono in una borsa di studio presso il Centro Europeo di Toscolano (valore: € 3750,00 l'una), una borsa di studio di un anno presso il Civico Istituto Musicale "F. A. Cuneo" (Premio Tecnocasa dal valore di € 620,00), e inoltre il miglior gruppo rock parteciperà di diritto alla rassegna Tavagnasco Rock 2011. In otto serate cantanti e musicisti rappresenteranno 14 regioni italiane, naturalmente con una buona presenza piemontese, ma anche di tutto il nord-ovest.

La kermesse è organizzata dal Civico Istituto Musicale "F.A. Cuneo".
Informazioni al numero 011/9207688 (lun. - ven. dalle 14 alle 20)
Tutti i concerti sono a ingresso libero e gratuito.

Programma
Venerdì 21 maggio 2010 – ore 21.00

Sintesi (Piemonte)
Andrea Sestito (Piemonte)
Francesco Mancino (Piemonte)
Elia (Piemonte)
Rudy Saitta (Piemonte)
Giorgio Audrito (Piemonte)
Davide Taloni (Lombardia)
Namì (Piemonte)
Fabio (Piemonte)
Valeria Tomasi (Piemonte)

Sabato 22 maggio 2010 – ore 21.00
Trauma Cranico (Toscana)
Dama (Puglia)
Filippo Grasso (Germania)
Gianni Pellegrini (Puglia)
Roberto Galanto (Puglia)
Michele Nucciotti (Lazio)
Libero (Lazio)
Alfredo Del Grosso (Campania)
Claudia Cutrì (Veneto)
Limo star (Veneto)
Gerardo Attanasio (Campania)
Stefano Cascio (Toscana)

Domenica 23 maggio 2010 – ore 16.00
Massimo Francescon e la Contrada Gaetano (Veneto)
Nicola Fabiano (Campania)
Federico Bergonzoni (Emilia-Romagna)
Anna Napoli (Liguria)
Grazia Canistro (Puglia)
Mofo (Lazio)
Armando Bruno (Lazio)
Aldo Sabatini (Abruzzo)

Domenica 23 maggio 2010 – ore 21.00
Self Bar (Lombardia)
Giancarlo Onofrio (Lazio)
Marco Apicella (Lazio)
Nancy (Sicilia)
Danny Mito (Toscana)
Benedetta Di Cicco (Liguria)
Icio Caravita (Emilia-Romagna)
Anna Nani (Veneto)
Serena (Liguria)
Tarini Fiabane (Veneto)
Federico Chianucci (Toscana)

Lunedì 24 maggio 2010 – ore 21.00
Federica Anelli (Piemonte)
Paola Belletti (Piemonte)
Giulia Gallo (Piemonte)
Emil Spada (Emilia-Romagna)
Simone Allesina (Lombardia)
Sirio (Lombardia)
Manuela Di Marco (Abruzzo)
Enrico Esma (Piemonte)
Stefana Medeea Benedic Giurgiu (Piemonte)

Martedì 25 maggio 2010 – ore 21.00
Vie Parallele (Piemonte)
Antony Filds (Puglia)
Valter T. (Piemonte)
Nicola Di Vaira (Lombardia)
Niccolò Lavelli (Lombardia)
Giovanni Munafò (Piemonte)
Stefano Genti (Piemonte)
Christian Puro (Piemonte)
Silvia Zappitelli (Piemonte)

Mercoledì 26 maggio 2010 – ore 21.00
Sonnen (Piemonte)
Marco Omage (Piemonte)
Calfa (Piemonte)
Mauro Faravelli (Lombardia)
Chiara Scibona (Piemonte)
Giulia Lembo (Piemonte)
Tata (Piemonte)
Federico (Piemonte)
Top secret project 2005 (Piemonte)
giovedì 27 maggio 2010 – ore 21.00

Domenica 30 maggio 2010 – ore 21.00
Finale della XIII edizione della Rassegna Musicale Pop Rock "Senza Etichetta 2010": esibizione di 15 partecipanti.
Presidente di giuria: M° MOGOL

19^ marcia della Val Vaccara il 27 giugno 2010 a Chiuppano (VI)

19^ marcia della Val Vaccara organizzata per domenica 27 giugno 2010 dall'Associazione Marcia Chiuppano.

Per informazioni e/o adesioni:
Presidente Associazioni Marcia Chiuppano
sig. Zuin Ivano
tel. 0445/892488 - cell. 347/9712775

Le vie dello shopping: Enogastronomia I Grisi a Ravenna (RA)

Enogastronomia I Grisi
Via L. Rava, 6/8
Ravenna (RA)
Tel 0544/219901
igrisi.miccoli3@gmail.com
Nel centro di Ravenna, vini, olii, salumi, pasta, marmellata e tanto altro
La qualità al vostro servizio.


Prosciutti spagnoli e nostrani tagliati a mano, sale di Cervia e formaggi romagnoli si trovano all'enogastronomia I Grisi nel centro di Ravenna.

La passione per la campagna di Miccoli Michele, titolare dal 2001 del negozio insieme alla moglie Michela, gli ha permesso fin da piccolo di conoscere il mondo rurale e capire il rapporto fondamentale che c'è tra l'alimentazione dell'animale e quella dell'uomo.
Se mangiano male gli animali, mangia male anche l'uomo.

I Grisi fondano il loro lavoro quotidiano sulla cultura del cibo di qualità, cercando di diffonderla alla propria clientela, istaurando così un rapporto di fiducia tra commerciante/cliente ormai in via di estinzione nella frenetica realtà odierna.

I primi prodotti messi in vendita nel 2001 erano salumi, formaggi, olio e vino. Col passare del tempo le proposte sono aumentate.
Entrando nel negozio si rimane affascinati dal bancone dei prosciutti che vengono ancora tagliati a mano per non rovinarne il sapore originale.
Ci si trova coinvolti dalla piccola cantina che contiene più di 300 etichette di varie annate e di ogni regione fra vini rossi, vini bianchi e rosè.
Il tutto accompagnato da altre golosità quali salse, formaggi, olii, aceti, marmellate, cioccolata, pasta, birra sempre accuratamente selezionati valutandone principalmente la qualità.
Si può trovare lo squacquerone con latte romagnolo della centrale di Cesena, il ravaggiolo di Roberto Boscherini di Santa Sofia, i formaggi stagionati e di alpeggio, tutti gli insaccati di mora, l'olio di Brisighella, il Nocino realizzato a Bastia, i mieli nostrani, la migliore pasta e la mozzarella di bufala.
Vera e propria chicca sono le confezioni di Tonnorosso di Sicilia, prodotto invidiato anche dai giapponesi

PREVENDITE BIGLIETTI CONCERTI DI MARCO MENGONI e ELIO E LE STORIE TESE a Cagliari (CA)

MARCO MENGONI
9 SETTEMBRE 2010
CAGLIARI - ANFITEATRO ROMANO - ORE 21

ELIO E LE STORIE TESE
24 SETTEMBRE 2010
CAGLIARI - ANFITEATRO ROMANO - ORE 21


DA LUNEDÌ 10 MAGGIO I BIGLIETTI IN PREVENDITA!!!

Da lunedì 10 maggio parte la prevendita dei biglietti per il concerto di Marco Mengoni, il re di X-Factor e terzo classificato alla 60° edizione del Festival di Sanremo che sarà all'Anfiteatro romano di Cagliari il 9 settembre, e per il concerto esilarante degli Elio e le Storie Tese, in arrivo il 24 settembre sempre all'Anfiteatro romano di Cagliari con il loro straordinario cocktail di comicità irresistibile e originale follia fuse insieme in un marchio esclusivo, dagli appassionati subito riconoscibile. Due grandi eventi inseriti nel ricco cartellone organizzato per l'estate nell'isola da Sardinia! Entertainment, la neonata joint venture tra Sardegna Concerti, da tanti anni l'azienda leader nell'isola, e la padovana ZED!, la più importante e dinamica azienda di spettacolo operante nel triveneto.
I biglietti per entrambi i concerti saranno disponibili al prezzo di 25,00€; 20,00€ e 15,00€ secondo l'ordine di posto, presso il circuito nazionale Green Ticket, il circuito regionale e a Cagliari presso Call Center Sarconline via Sulis 41 – tel. 070/684275 e il Box Office, in v.le Regina Margherita n° 43 – tel. 070/657428.
Marco Mengoni a solo una settimana dall'uscita del cd ep "Re Matto" ha sbaragliato la concorrenza italiana e internazionale classificandosi al primo posto della classifica degli album più venduti con oltre 40.000 copie. Un successo straordinario per il nuovo talento protagonista della scena musicale italiana: una vera rarità che un artista pressoché esordiente entri direttamente al primo posto della classifica ufficiale GFK degli album più venduti della settimana, superando artisti del calibro di Sade e Peter Gabriel.
All'interno di "Re Matto" il brano "Credimi Ancora", brano che Marco Mengoni ha presentato alla Sessantesima Edizione del Festival di Sanremo nella categoria "Artisti", balzando immediatamente al primo posto della classifica di iTunes. Un momento d'oro per il pupillo di Morgan che lo ha aiutato a trionfare nelle puntate di X-Factor e a far emergere quella vera "bestia da palcoscenico" dal talento innato, dalla grinta straordinaria e dalla voce potentissima che può permettersi di correre su è giù per il pentagramma tra sussurri e acuti che "spaccano".
Elio e le Storie Tese dopo oltre tre mesi e trentadue date di continui sold out arrivano a Cagliari con il nuovo irriverente concerto della nuova tournèe "Bellimbusti balneari tour 2010". Sempre impegnatissimi in numerose attività nei vari campi dell'arte, non mancheranno di apportare sorprese e novità allo show che quest'estate girerà l'Italia fino a settembre. Dopo il trionfale tour teatrale invernale, partito a gennaio pochi mesi dopo la pubblicazione dell'album "Gattini", uscito nei festeggiamenti di una carriera ventennale e in movimento perpetuo, Elio e le Storie Tese diverranno i protagonisti anche dell'estate 2010. Geniali e pungenti come sempre, stupiranno il loro pubblico con tante trovate in perfetto stile EelST.
Sul palco Elio (cantante, flautista), Rocco Tanica (pianola), Cesareo (chitarra alto), Faso (chitarra basso), Christian Meyer (batteria), Jantoman (ulteriori pianole). E ancora, Paola Folli (cantante) e Mangoni (artista a sé).

Per ulteriori informazioni: Call Center Sarconline, via Sulis 41, Cagliari - tel. 070/684275 sarconline@tiscali.it - www.sardiniaventi.it - www.sardegnaconcerti.it

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More