Cantanti anni 60, 70 e 80, ospiti Vip, tribute band, spettacoli di burlesque, cabaret, animazioni per bambini, teatrino burattini, trampolieri, folk romagnolo, pizzica salentina, ecc... per sagre, locali ed eventi privati.
Per info: 334 2098660
italia-eventi@libero.it

Burlesque

Magia, danza, musica, ventagli, piume e lustrini per vivere una serata unica!

Artisti di strada

I migliori ed originali artisti di strada disponibili per animare feste di piazza, eventi aziendali, centri commerciali, ristoranti e feste di compleanno, feste di laurea, anniversari e matrimoni.

Musica Live

Cantanti anni '60 e '70, tribute e cover band, party band, piano bar, musica jazz, folk e tradizione popolare, musica live napoletana, orchestre, bande, dj per eventi, ...

Attrazioni e allestimenti per eventi

Noleggio water ball, noleggio gabbia per il calcio 3vs3, noleggio gonfiabili, giostra con cavalli, toro meccanico, scenografie, service per concerti, stand, tensostrutture, macchina per lo zucchero filato, carretto dei gelati, ecc ...

Auto d'epoca per eventi

Noleggio Auto d'epoca e non per eventi, matrimoni e campagne pubblicitarie

Dai paesaggi della Barbagia di Seulo ai paesaggi dell’anima - Mostra personale di Luigi de Giovanni a Cagliari




Galleria d'arte "LA BACHECA"
Via Dei Pisani, 1 - 09124 Cagliari
Presenta
LUIGI DE GIOVANNI

Titolo: Dai paesaggi della Barbagia di Seulo ai paesaggi dell’anima
...Artista: Luigi De Giovanni
Data: dal 4 al 31 dicembre 2010
Inaugurazione: sabato 4 dicembre ore 18.30
Orario: dalle 17.00 alle 20.00
Info: Tel.070 663396
e.mail: lidia@bachecarte.it
http://www.bachecarte.it/
http://www.degiovanniluigi.com/


Luigi De Giovanni, dopo le mostre tenute a ottobre 2010 a Lecce, Lucugnano e Specchia, riguardanti il Salento, sua terra d’origine, presenta i suoi quadri, che prendono in considerazione la Barbagia di Seulo in Sardegna, sua terra d’adozione, a Cagliari.
Gli aspri territori della Barbagia di Seulo dai clivi boscosi, dai colori addolciti da un ambiente, anche umano, naturalmente accogliente, sono afflato delle sue opere e da questi luoghi è partito per dipingere paesaggi che conservassero la spiritualità del territorio.
Nella mostra, che verrà inaugurata il 4 dicembre alla galleria “La Bacheca”, ci saranno opere realizzate a Taccorì, Perdascinonpesada, Perdabila e dalla casa di Giorgio e Maria a Genneserra. Località di Seulo, che con i loro climi, sono state capaci di interloquire con l’animo dell’artista, sino a creare quel pathos leggibile nelle tele.
Nel concento di colori, nei segni, alcune volte bruschi, che seguono i profili sino a prenderne il messaggio del tempo, si trova l’artista con le sue angosce, le sue gioie, il suo modo di percepire la natura e la società.
I dipinti, dove le ombrose foreste dalle tinte digradanti sono scaldate da un contrasto d’estiva erba secca, dove gli scorci, che vanno di monte in monte, vengono interrotti dalla vegetazione più vicina che si presenta in grovigli d’arbusti, di foglie, di realtà prossima che lascia spazio all’immaginazione e alla scoperta di piccoli mondi, sintesi dell’immenso, suggeriscono una ricerca di vita coerente con la natura, dove tutto è armonia.
Le pennellate di rocce, in alcune parti levigate dal tempo in altre rese appuntite dall’azione delle intemperie, originano palcoscenici di meditati cromatismi riflessi sulle tele: diventate maestosi specchi di questo meraviglioso angolo di Sardegna.
I tacchi, dalla bassa vegetazione, che precipitano in pareti verticali che danno asilo a delle grandi varietà faunistiche e a un’incantevole vegetazione di lecci e macchia mediterranea, s’intuiscono negli orizzonti, spesso rosati. C’è una sensazione di vertiginosa compenetrazione che fa avvertire il baratro: minaccia incombente del vivere e inconscia paura dell’ignoto.
I boschi, che scendono nelle valli e nei burroni sino ai greti dei fiumi e dei tanti torrenti, sono diventati tavolozza dove un sapiente pennello ha attinto tracce di toni e di linee, solo alcune volte demarcate in modo netto, che hanno segnato magicamente un misterioso dialogo con la natura.
I paesaggi dell’animo di De Giovanni prendono forma portando il messaggio dei luoghi: il genius loci.
I pensieri dell’artista s’intuiscono nelle poesie delle tecniche a olio e ad acquerello ma diventano narrazione liberatoria nelle aggressive e disincantate tecniche miste, dove utilizza simbolici indumenti usati e materiali di rifiuto.
Le delusioni di chi sperò in una società più giusta sono impresse nei quadri di scalate sociali e con l’urlo dei Jeans che mostrano i sogni del sessantotto, tradito.
Ecco le lacerazioni, i gridi di aiuto, la ricerca di libertà, il ripetersi ossessivo di “1968”, che denunciano i tradimenti, gli arrampicamenti di scale metaforiche per arrivare al potere. In queste opere, dalle tinte forti e dalle poche linee date da violente scudisciate cromatiche che lasciano sulla tela dei solchi dolorosi e profondi, racconti di angosce e speranze, si avverte la delusione di un sognatore che non riesce ad accettare le ingiustizie, la prepotenza, la non coerenza con la natura. Il tempo è passato smorzando la forza dei sogni del 1968 e lasciando tracce di ceneri ancora bollenti.
Questa mostra diventa anche un dialogo fra le terre che lui ama.

E’quindi, importante che questa, si faccia dopo, “paesaggiooltrepaesaggio” un ciclo di esposizioni, presentate da Maurizio Nocera. Diventate un modo per far conoscere il mondo dell’artista che, partendo dal paesaggio del Salento, terra d’origine, dal paesaggio enigmatico della Sardegna, terra che l’ha accolto nel suo peregrinare alla ricerca di una pace che può trovare solo in se stesso, indagando i fiori, nature morte che raccontano la vita, si è soffermato sui jeans, indumenti assorti a simbolo di una rivoluzione non solo di costume, ha presentato il suo modo d’intendere l’arte

Presentazione del libro La ballerina, la principessa e... di Marcello Alessandra






Ora: sabato 11 dicembre · 17.00 - 20.00
Luogo: S.Maria Alemanna - S. Elia
Messina, Italy

Giorno 11 Dicembre alle ore 17.00 presso la chiesa S.Maria Alemanna (Chiesa dei Catalani), vi sarà la presentazione del libro dello scrittore Marcello Alessandra, "La Ballerina, la Principessa e.....Storie di tutti i giorni.
Sarà presente l'autore

Davide Chiara presenta a Roma il suo libro "Se solo mia madre sapesse"




Davide Chiara presenta a Roma il suo libro "Se solo mia madre sapesse"
Ora: venerdì 10 dicembre · 19.30 - 21.30

Luogo: LIBRERIA MONDADORI
Via G. Ferrari 39/41 (nelle immediate vicinanze di Piazza Mazzini, quartiere Prati)
Rome, Italy

Interverranno:L'autore,
Filippo Kalomenidis (Scrittore e Sceneggiatore),
Marcello Olivieri (Sceneggiatore),
Aldo Putignano (Boopen LED).

Contatti:info@davidechiara.com
www.davidechiara.com
www.boopen.it

Il Circo Zavatta a Surbo (LE) dal 2 al 5 dicembre 2010



Il Circo Zavatta a Surbo (LE) dal 2 al 5 dicembre 2010

Il Circo Wigliams a Terlizzi (BA) dal 1 al 5 dicembre 2010



Il Circo Wigliams a Terlizzi (BA) dal 1 al 5 dicembre 2010

Il Circo Wegliams a Marano (NA) dal 3 al 5 dicembre 2010



Il Circo Wegliams a Marano (NA) dal 3 al 5 dicembre 2010

Il Circo Wanet Togni a Francoforte (SR) dal 2 all'8 dicembre 2010



Il Circo Wanet Togni a Francoforte (SR) dal 2 all'8 dicembre 2010

ORARI SPETTACOLI:
19 marzo debutto h. 21:15
feriali ore 17:00 e 21:00
domenica e festivi: h.16:30 e 19:30
VISITA ALLO ZOO: dalle 10 alle 13

Programma delle spettacolo

PRIMA PARTE
Overture musicale
Le majorette del circo

(capitanate da Ilary)
Cavalli in libertà
Stalloni Sanfratellani presentati da Joseph Mavilla
Senza sella
Pamela interpreta Raggio di Luna
Ripresa comica - La valigia
Elder e Constantin
Scala Libera
Daniel Bizzarro
Hula hoop
Jessica interpreta Cat Woman
Los Marineros
saltatori a terra
Rallentatore
Elder e Constantin
Cagnolini ammestrati
Davis Bizzarro
Intermezzo musicale
Elder
Reptilia e fachirismo
Samira e le sue odalische
Ripresa comica - Il baule delle spade
Elder e Constantin

SECONDA PARTE
Le tigri
ammaestrate e presentate da Karl Munderling
Olanda
Corda aerea
Alina
Romania
Filo alto
David Delport
Francia
Barra e stanga russa
Szebeni
Ventagli
Elder e Constantin
Cani boxer calciatori
addestrati e presentati da
Davis e Daniel Bizzarro
Ripresa comica
Elder
Yoga e Contorsionismo
Araz Hamzaev
Azerbajan
Entrata musicale
Elder e Constantin

Finale - Tutti in pista!

Info e contatti
cell. +39 339.6252453 - cell. +39 338.9119881
http://www.wanet-togni.net/

Il Circo Rony Roller a Mercato San Severino (SA) dal 1 all'8 dicembre 2010



Il Circo Rony Roller a Mercato San Severino (SA) dal 1 all'8 dicembre 2010

Il Circo Rinaldo Orfei Martini a Scafati (SA) dal 3 all'8 dicembre 2010



Il Circo Rinaldo Orfei Martini a Scafati (SA) dal 3 all'8 dicembre 2010

Il Circo Nicolay Montecarlo a Manfredonia (FG) dal 2 al 6 dicembre 2010



Il Circo Nicolay Montecarlo a Manfredonia (FG) dal 2 al 6 dicembre 2010

Il Grande Circo Nando Orfei a Spinea (VE) dal 3 all'8 dicembre 2010




Il Grande Circo Nando Orfei a Spinea (VE) dal 3 all'8 dicembre 2010

Orario spettacoli:
Lunedì ore 17.30
Martedì e Mercoledì RIPOSO
Giovedì ore 17.30 e ore 21.00
Venerdì ore 17 e 30
Sabato ore 16.00 e 18,30
Domenica ore 16.00 e 18.30

http://www.nandorfei.com/

Il Circo Miranda Orfei a San Gavino (VS) dal 9 al 13 dicembre 2010



Il Circo Miranda Orfei a San Gavino (VS) dal 9 al 13 dicembre 2010

Scarica e stampa la promozione

Programma dello spettacolo

PRIMA parte

Il clown David Cavedo introduce il meraviglioso spettacolo del nostro Circo
La Troupe Julian ai tappeti elastici
Shirly e Alfredo Montemagno presentano la Cavalleria del Circo
Il clown Claudio Zavatta acrobata alla corda elastica
Il clown David con le sue gags intrattiene i bambini del pubblico
Miss Tracy in evoluzioni aeree alla corda verticale
L'arbitro Viki e i suoi cani boxer calciatori
Intermezzo comico con il clown david
Le acrobazie di Riki Zavatta alla ruota gigante aerea

SECONDA parte

I leoni e le tigri presentate dal domatore italiano Massimo Piazza
Miss Irina al cerchio aereo
Verticalista Riki Zavatta
Miss Stefy e i suoi virtuosismi con gli hula hop
Gabriella e Riccardo Orfei illusionisti e trasformisti
Miss Deborah ai tessuti aerei
La troupe Julian alle bascule
Fantasia di animali esotici presentata da Alfredo e Shirly Montemagno
sul tema de "Il Libro della Jungla"
Gran finale

340/8684651

Il Circo Miranda Orfei a Oristano dal 2 al 6 dicembre 2010



Il Circo Miranda Orfei a Oristano dal 2 al 6 dicembre 2010

Scarica e stampa la promozione

Programma dello spettacolo

PRIMA parte

Il clown David Cavedo introduce il meraviglioso spettacolo del nostro Circo
La Troupe Julian ai tappeti elastici
Shirly e Alfredo Montemagno presentano la Cavalleria del Circo
Il clown Claudio Zavatta acrobata alla corda elastica
Il clown David con le sue gags intrattiene i bambini del pubblico
Miss Tracy in evoluzioni aeree alla corda verticale
L'arbitro Viki e i suoi cani boxer calciatori
Intermezzo comico con il clown david
Le acrobazie di Riki Zavatta alla ruota gigante aerea

SECONDA parte

I leoni e le tigri presentate dal domatore italiano Massimo Piazza
Miss Irina al cerchio aereo
Verticalista Riki Zavatta
Miss Stefy e i suoi virtuosismi con gli hula hop
Gabriella e Riccardo Orfei illusionisti e trasformisti
Miss Deborah ai tessuti aerei
La troupe Julian alle bascule
Fantasia di animali esotici presentata da Alfredo e Shirly Montemagno
sul tema de "Il Libro della Jungla"
Gran finale

340/8684651

Il Circo Mexican a Zevio (VR) dal 10 al 12 dicembre 2010



Il Circo Mexican a Zevio (VR) dal 10 al 12 dicembre 2010

Il Circo Mexican a Montecchia Crosara (VR) dal 3 al 5 dicembre 2010



Il Circo Mexican a Montecchia Crosara (VR) dal 3 al 5 dicembre 2010

Il Circo di Lidia Togni ad Altamura (BA) dal 10 al 14 dicembre 2010


Presenta i coupon alla cassa per ottenere lo sconto

Il Circo di Lidia Togni ad Altamura (BA) dal 10 al 14 dicembre 2010

Informazioni e biglietteria: +39 346/4124486 +39 346/4124487

Il Circo di Lidia Togni a Matera dal 1 all'8 dicembre 2010


Presenta i coupon alla cassa per ottenere lo sconto

Il Circo di Lidia Togni a Matera dal 1 all'8 dicembre 2010

Informazioni e biglietteria: +39 346/4124486 +39 346/4124487

Il Circo Jarz a Sermide (MN) dal 2 al 5 dicembre 2010



Il Circo Jarz a Sermide (MN) dal 2 al 5 dicembre 2010

Il Circo Festival a Fucecchio (FI) dal 3 al 8 dicembre 2010



Il Circo Festival a Fucecchio (FI) dal 3 al 8 dicembre 2010

Il Circo do Brasil a Mirandola (MO) dal 3 al 12 dicembre 2010



Il Circo do Brasil a Mirandola (MO) dal 3 al 12 dicembre 2010

Il Circo di Mosca a Sora (FR) dal 10 al 12 dicembre 2010



Il Circo di Mosca a Sora (FR) dal 10 al 12 dicembre 2010

Info
347/2267486
http://www.circodimosca.it/

Il Circo Arbell a Maglie (LE) dal 3 all' 8 dicembre 2010



Il Circo Arbell a Maglie (LE) dal 3 all' 8 dicembre 2010

Il Circo Alex Hamar a Prato dal 3 all'8 dicembre 2010


Il Circo Alex Hamar a Prato dal 3 all'8 dicembre 2010

Fiera del Vino ad Andora (SV) il 5 dicembre 2010



La fiera giunta alla XIV Edizione si svolge il 5 dicembre 2010.

I prodotti presenti sono rappresentati da vino (il padrone di casa), prodotti tipici ed idee regalo per il Natale 2010.

Gli eventi collaterali seguiranno un calendario fitto dedicato sia ai grandi ed ai più piccoli.

Per gli adulti si terranno corsi di degustazione di vini e prodotti tipici ed un incontro dedicato alla corretta alimentazione, per i più piccoli ci sarà l’animazione a cura di Babbo Natale che intratterrà i bambini con laboratori di pittura su temi natalizi, laboratori di canto con canzoni di natale, Laboratori sulle decorazioni natalizie per tutta la famiglia ci sarà la Castagnata a cura del Gruppo Alpini Val Merula.

Andora - Loc. Molino Nuovo
5 dicembre 2010
dalle 10.00 alle 19.00
Ingresso libero

PROGRAMMA FIERA

Info: http://www.oatour.net

ALLUNAGGIO MORBIDO - installazione di arte contemporanea a Oristano dal 1 all'8 dicembre 2010



ALLUNAGGIO MORBIDO
Dal 1° dicembre all'8 dicembre 2010
Oristano - Spazio espositivo “Is domus”, via Diego Contini, 83

INCONTRO CON GLI ARTISTI: domenica 5 dicembre, ore 18.

Percorrere curiosamente mondi varcando nuovi spazi, per approdare prudentemente a nuovi traguardi, in un allunaggio morbido.

La parola d’ordine è guardare, parlare al mondo con un unico linguaggio per abbattere le divisioni tradizionali tra discipline artistiche, introducendo simultaneamente pittura, fumetto, design, fotografia, installazioni scenografiche, musica e audiovideo.

Il tema dell’edizione 2010 è Il tempo interrotto.
Il tempo, così come lo spazio, è una categoria a priori ma non per questo non gli viene dato un significato e una rappresentazione diversa in ogni cultura. Si può affermare, in maniera generale, che esso venga percepito come il variare della persona e delle cose.
Immaginiamo che questo tempo, già indecifrabile, si interrompa su un piano della nostra mente e proviamo a creare un nostro spazio temporale attraverso il segno, capace di eguagliare o superare il senso stesso delle cose.

Artisti provenienti da diversi paesi europei aprono un dialogo attraverso lavori preesistenti e lavori creati in risposta alle loro rispettive traiettorie artistiche, in interazione con lo spazio fisico e che si completeranno anche con la presenza e la partecipazione dei visitatori.

Gli artisti:
Saletta team: lavori individuali - Sardegna
Claus Vive: fotografia - Sardegna
Mattia Fara: fumetto - Sardegna
Claudia Loi e Desirée Spadafora (MAO): composizioni stilistiche tra luce e materia - Sardegna
Dušica Ivetić: video e pittura – Montenegro

Orari visita: dalle 16 alle 20
(da mercoledì 1° dicembre a mercoledì 8 dicembre)
INCONTRO CON GLI ARTISTI: domenica 5 dicembre, ore 18.

Info
http://www.myspace.com/global.futur
Associazione Quercus
E-mail: assoquercus@tiscali.it

Fiera Regalo & Sposi a Senise (PZ) dal 16 al 19 dicembre 2010



A Senise Zon S. Pietro dal 16 al 19 dicembre 2010.

Spettacoli, idee regalo, animazione per i più piccoli e tutto il necessario per il giorno delle nozze.

Ingresso Gratuito

Info: www.eventibasilicatasud.it

Sollazzi tra vini e novelle a Lauria (PZ) il 4 dicembre 2010





Il borgo di Lauria si fa scenario itinerante dell'evocazione immaginaria offerta dalle novelle del Decameron, come specchio delle più diverse vicende del mondo. Con Giovanni Boccaccio – primo grande narratore della letteratura italiana, figura seducente, cangiante fisionomia dal novellatore spregiudicato all'erudito, dal romanziere mondano al filologo e mediatore di cultura – si apre l'evento che, percorrendo il filo dell'arte teatrale, porterà ai piaceri del palato assaporando vino e degustando pietanze tipiche. Tributo all'Ammiraglio Ruggero di Lauria le cui gesta furono per il Boccaccio fonte d'ispirazione di una delle sue novelle.

4 dicembre 2010

dalle 17.00 alle 24.00
Centro Storico Lauria Inferiore

Evento tratto da: http://www.aptbasilicata.it











Borgoanticoinfesta a Potenza (PZ) dal 1 al 13 dicembre 2010





L’Associazione Culturale BORGO ANTICO PORTASALZA – POTENZA -
Con il Patrocinio del COMUNE di POTENZA “Città Cultura”
PRESENTA: BORGOANTICOINFESTA – Dicembre 2010
Festeggiamenti Civili in onore di SANTA LUCIA

a Borgoantico Portasalza - Potenza

PROGRAMMA DELLA MANIFESTAZIONE

Info: http://www.soprapotenza.it

Eventi e sagre in Basilicata



In questa sezione gli Eventi e le Sagre in Basilicata divise per Provincia.

Vuoi segnalare un Evento in Basilicata?
Scrivi a ilove-italy@libero.it

Spilamberto (MO) - In mostra dall'11 dicembre gli straordinari reperti di una necropoli Longobarda


Spilamberto (MO) - In mostra i reperti di una necropoli longobarda celata per quasi 1500 anni dalle argille del fiume Panaro

Il Tesoro di Spilamberto. Signori Longobardi alla frontiera
Storie di guerrieri, donne e cavalli e di una ragazza dal velo d'oro
da sabato 11 dicembre 2010 a lunedì 25 aprile 2011
Orari di apertura della mostra: venerdì 18.30-22; prefestivi e festivi 10-12.30/15-18.30
(chiusa 24 e 31 dicembre, 1 gennaio)

Spazio Eventi "Liliano Famigli"
Viale Rimembranze, 19 - Spilamberto (MO)
INGRESSO GRATUITO
info 059.781270
(IAT Unione Terre di Castelli)

Fibule, armille, pettini, collane, raffinati manufatti in vetro o in bronzo fuso, gioielli di rara fattura ma soprattutto armi, di tutti i tipi: spade a doppio taglio, coltelli, cuspidi di lancia, punte di freccia, umboni di scudi. E poi decine di fibbie, perché il mondo di un Longobardo stava appeso alla cintura.
La piccola necropoli scoperta nel 2003 alle porte di Spilamberto non racconta solo la storia degli uomini e donne vissuti qui circa 1500 anni fa. Portando alla luce alcuni aspetti della loro vita privata, restituisce loro carne, sangue e sentimenti. Nulla intacca i resoconti delle loro celebri virtù guerriere. Ma dalle 34 sepolture in semplice fossa rinvenute a Ponte del Rio (di cui un terzo femminili) emerge un'epoca solo in parte lontana che torna a vivere nella forma di un sedile in tutto simile a quelli che usiamo ancora oggi o nell'eleganza di un cammeo che, creato per una matrona romana, si trasforma prima in raffinato gioiello per qualche nobile vissuta in epoca bizantina e infine in prezioso monile per una giovane "principessa" longobarda.
La necropoli longobarda di Spilamberto non è solo ciò che resta di un gruppo di guerrieri con le loro famiglie, forse un clan gentilizio (fara), insediatosi qui per occupare e controllare un territorio di confine. È soprattutto la testimonianza della più antica presenza stabile di immigrati longobardi nel Modenese. Un ritrovamento quindi che, per varietà di reperti e alta cronologia, fa di Spilamberto un luogo nodale per la storia dell'Emilia-Romagna nell'altomedioevo.
È dedicata a questa straordinaria scoperta archeologica la mostra "Il tesoro di Spilamberto. Signori Longobardi alla frontiera" allestita fino al 25 aprile 2011 nello Spazio Eventi "L. Famigli". Organizzata da Comune di Spilamberto e Soprintendenza per i Beni Archeologici dell'Emilia-Romagna, con l'importante collaborazione della Soprintendenza per i Beni Archeologici della Lombardia, la mostra espone quattro tra le sepolture più significative rinvenute nella vasta area di Cava di Ponte del Rio, nei pressi del fiume Panaro. I corredi sono presentati in una piattaforma centrale, insieme a uno dei tre cavalli sacrificati con i padroni defunti; ampie nicchie di contorno trattano i temi dell'abbigliamento, degli ornamenti, della cura della persona, delle armi e del vasellame da tavola. Tra i reperti, illustrati da un ampio apparato reso più suggestivo dalla grafica ricostruttiva, spiccano i filamenti in oro di un tessuto di broccato che probabilmente velava il volto di una giovane defunta, un raffinato corno potorio in vetro e un'eccezionale sedia pieghevole in ferro (sella plicatilis) decorata con agemina in ottone a motivi geometrici e vegetali.
Ma chi erano i Longobardi? Invasori selvaggi che rasero al suolo quanto restava della civiltà classica, oppure popolo di emigranti già ampiamente romanizzato che avrebbe potuto trasformare l'Italia in una Nazione, come i Franchi stavano facendo al di là delle Alpi? Il dibattito su questo popolo guerriero sceso dalla Pannonia e padrone della Penisola per più di due secoli è ancora aperto.
Una cosa è certa. Quando i Longobardi arrivano al seguito di re Alboino, nel 568, le città hanno perso da tempo lo splendore dell'età imperiale: le strade sono disselciate, i commerci languono e le condizioni di vita sono fortemente deteriorate, soprattutto nelle regioni del nord.
Nelle città i nobili guerrieri occupano le dimore signorili e i palazzi superstiti mentre il resto della popolazione ricava modeste case nelle antiche domus romane. Nelle campagne, come a Spilamberto, piccole comunità si insediano nelle fattorie di età romana o in nuovi villaggi di capanne e terra fin dalla prima fase migratoria. Il confine tra regno longobardo ed Esarcato bizantino è a pochi chilometri; in attesa di chiarire i rapporti di forza con gli scomodi vicini è qui che serve un avamposto militare presidiato dagli uomini migliori.

La necropoli longobarda di Ponte del Rio getta nuova luce sulle vicende ancora poco note di un periodo cruciale per la formazione dell'identità regionale. Scavata nel 2003 sotto la direzione scientifica della Soprintendenza per i Beni Archeologici dell'Emilia-Romagna (finanziamento Era 2000), ha restituito 34 tombe a inumazione, a semplice fossa rettangolare, in pochi casi dotate di casse in legno, forse a indicare un più elevato status sociale del defunto. Tutte le sepolture sono orientate est-ovest (con cranio ad ovest), come di regola nei cimiteri di questo periodo, e paiono distinte in piccoli gruppi, forse familiari. Uomini e donne sono deposti supini, molti con il proprio abito quotidiano di cui restano quasi esclusivamente le parti metalliche; nella tomba sono spesso lasciati doni funebri di diverso tipo.
I guerrieri sono sepolti con le armi individuali che connotavano il rango dell'uomo libero quando la popolazione longobarda era ancora stanziata nelle aree pannoniche (Ungheria) prima della migrazione in Italia nel 568-569. Sono state rinvenute spathe (spade con larga lama a doppio taglio), coltelli, fibbie da cintura in bronzo, cuspidi di lancia, punte di freccia e la parte centrale e sporgente in ferro degli scudi (umbone).
Anche le ceramiche, trovate sia nelle deposizioni maschili che in quelle femminili, fanno riferimento alla tradizione longobarda extra-italica. Si tratta in genere di bicchieri e bottiglie realizzati al tornio lento e decorati con la tecnica «a stralucido» e «a stampiglia» con motivi geometrici semplici o compositi.
Di grande importanza l'analisi degli accessori pertinenti all'abbigliamento rinvenuti nei corredi funerari: mai, come parlando di questo popolo, possiamo dire che l'abito fa il Longobardo.
Risale al tradizionale costume femminile tipico della prima fase di immigrazione, una fibula (spilla) a «S», composta da due figure zoomorfe stilizzate e contrapposte, che chiudeva probabilmente il mantello indossato sopra la tunica. Le fibbie appartengono invece a cinture di cuoio, portate da entrambi i sessi, a cui venivano fissate strisce di cuoio di varia lunghezza cui erano appesi coltellini, dischi, perle in vetro ed anche perle semipreziose interpretabili come amuleti. Fibbie di dimensioni più piccole servivano probabilmente a chiudere borsette in cuoio (anch'esse appese alla cintura) che contenevano oggetti di uso quotidiano per la toilette personale, per cucire o accendere il fuoco. Tra i manufatti d'uso quotidiano figurano anche acciarini e pettini in osso a dentatura semplice e doppia. I pettini -in altri casi deposti nelle sepolture per il loro valore apotropaico, a protezione del defunto dagli spiriti maligni- compaiono a Spilamberto solo in sepolture femminili e potrebbero quindi essere stati inseriti come oggetti personali piuttosto che per il loro significato magico.
Le numerose collane e braccialetti rinvenuti sono composti da perle multicolori in pasta vitrea, ambra, ametista e pietre dure, con inserzione di elementi in oro negli esemplari più ricchi.
Le variazioni della moda avvenute per i contatti con il mondo romano-bizantino determinarono la sostituzione delle fibule a «S» con una sola fibula a disco. In una delle tombe femminili più ricche è stato trovato un esemplare eccezionale costituito da un cammeo romano montato in argento dorato e circondato da perle di fiume, paste vitree e motivi a filigrana.
In generale, pare che le donne di questa comunità abbiano abbandonato abbastanza presto i costumi funerari di stampo etnico più antichi, per accogliere in tempi brevi le usanze locali
Anche se nella necropoli di Spilamberto le tombe davvero ricche sono poche, esse contengono oggetti personali e complementi di corredo di altissimo livello qualitativo.
La sepoltura di una fanciulla certamente di alto lignaggio ha restituito i resti di un velo intessuto di sottili striscioline d'oro. Il broccato aureo è sicuro indizio di dovizia e status sociale elevato: basti pensare che era la legge a stabilire chi fosse autorizzato a indossarlo. L'alto rango della defunta è confermato dalla presenza di una sella plicatilis in ferro (sgabello pieghevole) decorata ad agemina in ottone, con motivi geometrici e vegetali; un oggetto di grande lusso e tecnologicamente sofisticato, di cui si conoscono per il periodo ben pochi esempi in tutta Europa.
Altri raffinati manufatti in vetro (corni potori, bicchieri, coppe e bottiglie) ed in bronzo fuso di produzione italica e mediterranea (una brocca, una padella, una lucerna guarnita di catena di sospensione e bossolo bruciaprofumi in argento) compongono corredi sontuosi e lasciano pensare che tali oggetti fossero stati prescelti non tanto per il loro valore intrinseco quanto per il significato simbolico che rivestivano.
Il corno potorio è retaggio di una tradizione assai antica, condivisa anche da altre popolazioni germaniche, mentre gli oggetti in bronzo delle sepolture femminili sono manifatture di ambito romano-bizantino che per quanto rare si ritrovano anche nel territorio modenese (Montale).
Il rinvenimento di questo tipo di bronzi e di un cucchiaio in argento con iscrizione augurale in latino, anch'esso di tradizione romana, costituisce un dato socio-economico e "politico" di grande interesse perché attesta il sussistere di rapporti commerciali (e con ogni probabilità anche personali) permanenti con le aree bizantine, nonostante la continua pressione espansiva dei Longobardi nei confronti della Romania che durerà in sostanza fino alla fine del regno.
Di particolare interesse infine le tre deposizioni di equini, due delle quali sicuramente acefale e associate a sepolture femminili. Questa pratica rituale, testimoniata da una casistica abbastanza ampia riscontrata in Italia, Germania e in Austria, si differenzia da quella nomadica di origine euro-asiatica, caratterizzata invece dalla inumazione nella medesima tomba di cavallo e cavaliere. Essa nacque nell'Europa occidentale tra III e V secolo e si diffuse successivamente nei territori estesi ad est del Reno fra le popolazioni germaniche che comprendevano Franchi orientali, Alemanni, Longobardi e Turingi.

La mostra è promossa da Comune di Spilamberto (Sindaco Francesco Lamandini e Assessore alla Cultura Daniela Barozzi) e Soprintendenza per i Beni Archeologici dell'Emilia-Romagna (Luigi Malnati), in collaborazione con Soprintendenza per i Beni Archeologici della Lombardia, con il patrocinio di Presidenza della Repubblica, Senato della Repubblica, Camera dei Deputati, Regione Emilia-Romagna, Provincia di Modena e Unione Terre di Castelli. Contributo della Fondazione di Vignola. Main sponsor Era 2000; sponsor Gruppo Cremonini, Banca Popolare dell'Emilia-Romagna, Cassa di Risparmio di Vignola e Banco S. Geminiano e S. Prospero- Gruppo Banco Popolare. Media Partner TRC-Telemodena

Catalogo in italiano e inglese



Mostra
Il Tesoro di Spilamberto. Signori Longobardi alla frontiera
dall'11 dicembre 2010 al 25 aprile 2011

Spilamberto (MO), Spazio Eventi "Liliano Famigli"
Viale Rimembranze, 19

Orari di apertura
venerdì 18.30-22 (con visite guidate alle ore 20 e 21)
prefestivi e festivi 10-12.30 e 15-18.30 (con visite guidate alle ore 10.30, 11.30, 16.30 e 17.30)
Visite guidate a pagamento
(chiusa 24 e 31 dicembre, 1 gennaio)

Per prenotazione visite guidate in altri giorni ed orari telefonare allo 059.789929

Visite guidate a pagamento in giorni e orari diversi da quelli di apertura (gruppi min. 10, max. 30 persone): per info AR/S Archeosistemi

Informazioni
Comune di Spilamberto
Ufficio Cultura - Tel. 059.789.964
Ufficio Eventi - Tel. 059.789.929
info@comune.spilamberto.mo.it
www.comune.spilamberto.mo.it

Eventi e sagre in Friuli Venezia Giulia



In questa sezione gli Eventi e le Sagre in Friuli Venezia Giulia divise per Provincia.
Vuoi segnalare un Evento in Friuli Venezia Giulia?
Scrivi a
ilove-italy@libero.it

5° Fiera del Bue Grasso e del Manzo a Nizza Monferrato (AT) il 5 dicembre 2010




La fiera del Bue Grasso e del Manzo è l'ultimo appuntamento fieristico dell'anno ma è anche quello che si propone con la formula più tradizionale. Infatti Nizza vanta una lunghissima e importante tradizione nel mercato di bovini. Nella formula della fiera odierna i capi esposti vengono divisi in categorie e per ogni categoria vengono premiati i migliori esemplari, come tradizionalmente si faceva quando queste manifestazioni raccoglievano fino a 500 capi.

Era l'epoca in cui il bue aveva una importantissima funzione di sostentamento dell'economia famigliare in quanto era la forza lavoro più importante dell'azienda e successivamente diventava anche una delle poche occasioni per introitare in famiglia del denaro.

La manifestazione si svolge all'ombra del Campanòn, in piazza del Municipio, ed è svolta in collaborazione con la Provincia di Asti, l'ASL AT, i macellai nicesi, i produttori vinicoli nicesi, l'Associazione Pro Loco, l'Enoteca Regionale.


PROGRAMMA
In Piazza del Municipio
Ore 10:30 VALUTAZIONE DEI CAPI DA PARTE DELLA GIURIA
Ore 12:00 PREMIAZIONE E PASSERELLA DEI CAPI MIGLIORI
In Piazza Garibaldi – Foro Boario
Ore 13:00 PRANZO GRAN BOLLITO MISTO

Menù
Carne di manzo piemontese battuta al coltello
Cardo gobbo di Nizza con fonduta
Agnolotti burro e salvia
Gran bollito misto con bagnét
Dolce
Vini dei Produttori di Nizza Monferrato
e dell’enoteca Regionale di Nizza Monferrato
Euro 25,00

Per info e prenotazioni:
Ufficio Manifestazioni – tel. 0141 720500

Dalle ore 11,00 alle ore 18,00:
GRAN BOLLITO NON STOP
ENOTECA REGIONALE DI NIZZA
VINERIA DELLA SIGNORA IN ROSSO
Menù
Antipasti
Gran bollito misto con bagnét
Dolce

Per prenotazioni: tel. 0141 793350

Eventi e sagre in Piemonte

Eventi e sagre in Umbria

In questa sezione gli Eventi e le Sagre in Umbria divise per Provincia.

Vuoi segnalare un Evento in Umbria?
Scrivi a
ilove-italy@libero.it

Fiera del Ceppo 2010 a Lucignano (AR) il 19 dicembre 2010



Lucignano (AR) è il paese dell’Albero d’oro ed ospita il 19 dicembre 2010 la “Fiera del Ceppo“, anticamente conosciuta come ”Fiera del Cappone” che tradizionalmente si svolge nella domenica antecedente il Natale. Quest’anno, l’evento si inaugura il pomeriggio di sabato 18 con degustazione di prodotti tipici del periodo natalizio, musica per le vie del centro storico con la “Street-band” e, per concludere, un magnifico concerto di musica gospel “Soul of Gospel Revue” con ingresso gratuito che si terrà al teatro Rosini alle ore 21.15.

La domenica 19 vedrà la partecipazione di tantissimi espositori di prodotti di artigianato: presepi, addobbi natalizi, bambole di pezza, giocattoli di legno, articoli in pelle (borse, agende, libri ecc.) nonché prodotti alimentari tipici: dal tartufo al pecorino, dal prosciutto e salumi al miele e marmellate, dai dolci natalizi all’olio di oliva, dalle tantissime varietà di spezie a centinaia di varietà di thè e tisane.

Dopo il successo dello scorso anno, sarà allestito uno spazio dedicato ad una regione italiana: quest’anno l’ospite sarà l’Emilia Romagna che proporrà i suoi prodotti tipici. Inoltre, in uno spirito di internazionalità sarà presente lo stand della “Grecia”, nel quale, oltre a degustare i prodotti tipici, sarà possibile apprezzare il folklore tipico di quella nazione.

Verrà allestito il villaggio di Babbo Natale con un piccolo treno che porterà i bambini in un percorso suggestivo all’interno delle mura medioevali. La serata si concluderà con la commedia “La Marcolfa” di Dario Fò per la regia di Giacomo Andreini (Teatro Rosini alle ore 21.30 - ingresso gratuito).

Informazioni
Tel. +39 0575.838002 - Fax 0575.838026
E-mail: lucignano.turismo@yahoo.it
Sito web: http://www.comune.lucignano.ar.it

Antichi Sapori di Toscana - XVII edizione a Lastra a Signa (FI) dal 3 all'8 dicembre 2010



Dal 3 all’ 8 dicembre 2010 si svolge a Lastra a Signa (FI) la 17° edizione di “Antichi Sapori di Toscana”

Nelle sei giornate saranno proposte, tra l’altro, dimostrazioni di maestri artigiani cioccolatai; degustazioni abbinate a presentazione di cibi e di libri; mostre fotografiche su sapori e tradizione. Inoltre, nel centro storico e nei giardini prospicienti le mura, verrà allestito un mercato di prodotti enogastronomici e mercatino dell’arte e dell’ingegno; mangiari di strada e sapori regionali; cene a tema e pranzi con piatti rinascimentali.

Il tutto viene accompagnato da eventi ormai tradizionali quali il concorso “Olio d’Oro“, organizzato dal Comune di Lastra a Signa in collaborazione con Agricia fiorentina; spazi autogestiti dai giovani, animazioni, spettacoli di strada e trofei sportivi; mercato promozionale straordinario; concerti lirici e gospel; mostre, esposizioni di animali e dimostrazioni equestri.

Informazioni:
Ufficio turistico tel. 055. 8725770
ufficioturistico@comune.lastra-a-signa.fi.it
Sito web: www.comune.lastra-a-signa.fi.it

"Festa del Maiale" II^ edizione a Caccuri (KR) il 2 gennaio 2010



"Festa del Maiale" II^ edizione a Caccuri (KR) il 2 gennaio 2010

Nel centro storico di Caccuri, in provincia di Crotone, il 2 gennaio 2010, si svolgerà la seconda edizione della “Festa del Maiale“, una manifestazione enogastronomica per gustare i prodotti tipici locali e le specialità derivanti dalla pregiata carne di maiale.

Alle ore 19.00 si apriranno al pubblico gli stand gastronomici; la serata proseguirà con spettacoli musicali, intrattenimento per bambini e balli con musica popolare attorno al falò.

Info
Tel. +39 320.7297979
E-mail: info@caccuri-online.it
Sito web: http://www.caccuri-online.it

Eventi e sagre in Sicilia

17° Sagra dell'Olio Extravergine d'Oliva di Albanella (SA) - 4 e 5 dicembre 2010



L’antico borgo di Albanella celebra l’ “Oro Verde” con una sagra giunta alla XVII edizione, che si terrà il 4 e 5 dicembre 2010 nel centro storico.
L’evento, denominato “GIORNATA PROMOZIONALE DELL’OLIO EXTRAVERGINE D’OLIVA”, ormai già ben ancorato nel territorio, oltre a valorizzare l’olio, sarà caratterizzato da un percorso suggestivo, per riportare in auge momenti di tradizione contadina: taverne allestite lungo tutto il centro storico, esposizioni artigianali, vendita di prodotti tipici agroalimentari. Si potranno gustare piatti come Lagane e ceci, Pizza Cilentana, Trippa e fagioli, Soffritto, Cicoria e patate, Broccoli e salsiccia, Sfrionza, e ancora Spaghetti aglio e olio, Porchetta, Acqua Sala, Vicci fritti e Dolci tipici cilentani, ovviamente non mancherà il buon vino locale, mentre l’Istituto Alberghiero “Aldo Moro” cucinerà per i visitatori Asado e Patate sfricinate. Il tutto immerso nelle melodie di un’evocativa musica folk.

Info: proloco.albanella@yahoo.it
335.7287737

Eventi e sagre in Trentino Alto Adige




In questa sezione gli Eventi e le Sagre in Trentino Alto Adige divise per Provincia.

Vuoi segnalare un Evento in Trentino Alto Adige?
Scrivi a
ilove-italy@libero.it

Provincia di Bolzano

Provincia di Trento

Lauretum Vinum Et Oleum 2010 a Loreto Aprutino (PE) il 4 - 5 - 6 - 7 dicembre 2010





Il 4, 5, 6, 7 dicembre 2010 a Loreto Aprutino nella splendida cornice del centro storico torna l'atteso appuntamento "LAURETUM VINUM ET OLEUM", un percorso all'interno dei principali palazzi storici e musei del paese alla scoperta delle eccellenze enogastronomiche del territorio.
Si potranno così assaporare i piatti della tradizione Loretese accompagnati dai migliori vini ed olii extravergine di oliva del posto.

Per informazioni: 0858291589

http://www.comune.loretoaprutino.pe.it

Borgogustando 2010 a Furci (CH) il 18/12/2010 - Lentella (CH) il 27/12/2010 e Fresagrandinaria (CH) il 5/01/2011



Furci (18 dicembre 2010), Lentella (27 dicembre 2010) e Fresagrandinaria (5 gennaio 2011) propongono l'interessante iniziativa BORGUSTANDO che tende a porre in risalto le emergenze artistiche del territorio e le eccellenze enogastronomiche locali. Dalle ore 16,00 nei suggestivi centri storici, presso gli stand enogastronomici è possibile degustare prodotti tipici locali, dal vino al miele, dai salumi ai formaggi, dai dolci ai distillati. Specialità tipiche del territorio come le "scrippelle", i "ciallarchiin" e i "serpetti" e altre prelibatezze a sorpresa. Le serate sono allietate da musicisti ed artisti di strada.

Info: http://www.borgustando.it

Nona Corsa del Panettone e Due cuori una staffetta a Francavilla al Mare (CH) il 5 dicembre 2010



Domenica 5 dicembre 2010, sul lungomare che costeggia la bella spiaggia di Francavilla al Mare si svolgerà la 9^ edizione della CORSA DEL PANETTONE, gara di 8 Km, aperta a tutti e la 9^ edizione di "DUE CUORI UNA STAFFETTA- LEI & LUI".

Info

Eventi e sagre in Abruzzo



In questa sezione gli Eventi e le Sagre in Abruzzo divise per Provincia.

Vuoi segnalare un Evento in Abruzzo?
Scrivi a ilove-italy@libero.it

"Otium": personale di Marco Manzella alla galleria Mercurio Arte Contemporanea

4 - 30 dicembre 2010
OTIUM
dipinti di
MARCO MANZELLA


Sabato 4 dicembre 2010 alle ore 17.30, alla galleria Mercurio Arte Contemporanea in corso Garibaldi 116 a Viareggio, si inaugura "Otium", mostra dell'artista Marco Manzella.
Nato a Livorno nel 1962, Manzella attualmente vive e lavora tra Brescia e Viareggio. Ha all'attivo un nutrito curriculum espositivo, con numerose personali e importanti rassegne sia in Italia che all'estero.
Nella galleria viareggina diretta da Gianni Costa viene esposta una serie di recenti tempere su tavola e tecniche miste su carta. Nei suoi dipinti - in cui si ritrovano riferimenti eterogenei: dalla pittura toscana del '500, alla pop art inglese, agli illustratori americani contemporanei - Manzella mette in scena, con un linguaggio espressivo sintetico e rigoroso, un universo naturale, rarefatto e sospeso: ne sono protagoniste figure umane colte in gesti a mezz'aria e in movenze plastiche che sembrano assumere significati simbolici, sottilmente inafferrabili.
La mostra, organizzata in collaborazione con l'Assessorato alla Cultura del Comune di Viareggio, è corredata di catalogo con testo critico di Domenico Montalto. Rimarrà aperta fino al 30 dicembre, tutti i giorni, in orario 17.00 - 19.30. Infoline: 0584 426238.

Gormiti & Hello Kitty Winter Cup il 27 dicembre 2010 a Madesimo (SO)



Gormiti, i Signori della Natura, si trasformano in sciatori e portano in giro per le montagne la loro sfida. Il 27 dicembre saranno sulle piste di Madesimo.

I Gormiti, i signori della Natura, coloro che devono sconfiggere il male dall’isola di Gorm si trasformano in sciatori e portano in giro per le montagne la loro gara. Sarà la rinomata meta turistica di Madesimo che aprirà i battenti ai quattro popoli per far incontrare i bambini con i loro idoli, in questa Skicross Kids piena di premi e divertimento, con la categoria femminile firmata Hello Kitty, per tutte le adoratrici della gattina più VIP del momento.
Saranno anche i più grandi a partecipare alla Gormiti Cup di Skipass, tutti proriders che si sfideranno nelle due competizioni della Gormiti Freeski Contest e Gormiti Rail Contest per guadagnarsi un posto nel cuore dei bambini, diventando per quel momento, il Gormita che tutti i piccoli sognano.
Sarà creato l’ambiente adatto, la struttura sarà vestita con grafiche Gormitiche e gli atleti saranno pronti a darsi battaglia… e chi lo sa se anche dei gormiti proveranno ad eseguire dei trick mozzafiato?!
Sarà presentato quindi il circuito Gormiti ed Hello Kitty, che andrà ad appoggiarsi alle scuole di sci delle varie località. Non ci sarà alcun vincolo per partecipare a questa Skicross Kids, una gara divertente e coinvolgente rivolta a tutti i bambini che vogliano intraprendere una nuova avventura. Sarà la località di Bormio, patria di grandi campioni, ad ospitare la spettacolare finale.

Info: www.gormiticlub.it

Ufficio Turistico Madesimo
Tel. +39 0343 53015

infomadesimo@provincia.so.it

Eventi e sagre in Lombardia

Il Circo Oscar Orfei a Santa Maria Capua Vetere (CE) dal 2 al 8 dicembre 2010



Il Circo Oscar Orfei a Santa Maria Capua Vetere (CE) dal 2 al 8 dicembre 2010

Scarica la promozione riservata agli utenti internet

Info
info@oscarorfei.it
http://www.oscarorfei.it/

331 3827902

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More