Cantanti anni 60, 70 e 80, ospiti Vip, tribute band, spettacoli di burlesque, cabaret, animazioni per bambini, teatrino burattini, trampolieri, folk romagnolo, pizzica salentina, ecc... per sagre, locali ed eventi privati.
Per info: 334 2098660
italia-eventi@libero.it

Burlesque

Magia, danza, musica, ventagli, piume e lustrini per vivere una serata unica!

Artisti di strada

I migliori ed originali artisti di strada disponibili per animare feste di piazza, eventi aziendali, centri commerciali, ristoranti e feste di compleanno, feste di laurea, anniversari e matrimoni.

Musica Live

Cantanti anni '60 e '70, tribute e cover band, party band, piano bar, musica jazz, folk e tradizione popolare, musica live napoletana, orchestre, bande, dj per eventi, ...

Attrazioni e allestimenti per eventi

Noleggio water ball, noleggio gabbia per il calcio 3vs3, noleggio gonfiabili, giostra con cavalli, toro meccanico, scenografie, service per concerti, stand, tensostrutture, macchina per lo zucchero filato, carretto dei gelati, ecc ...

Auto d'epoca per eventi

Noleggio Auto d'epoca e non per eventi, matrimoni e campagne pubblicitarie

Mostra fotografica sulla coltelleria Siciliana a Sant'Agata di Militello (Me) dal 3 al 9 gennaio 2011



Dal 3 al 9 Gennaio 2011, sarà allestita una mostra fotografica sull'antica tradizione dei coltelli artigianali di San Fratello (Me) e della Sicilia...la mostra è inserita all'interno delle tante iniziative intraprese dall'Associazione Agorà e si svolgerà all'interno del Castello Gallego di Sant'Agata di Militello (Me).

Info
www.coltelliversaci.com

La CAM Orchestra diretta dal M° Gastone Bortoloso nel concerto di Capodanno a Piovene Rocchette (VI) il 2 gennaio 2011



Domenica 2 gennaio 2011,
ore 16.00
a PIOVENE ROCCHETTE (VI) presso l'Auditorium Comunale


CONCERTO DI CAPODANNO
Con la CAM Orchestra diretta dal M° Gastone Bortoloso
Costo d’ingresso: 5,00 euro e per minori di 16 anni 3,00 euro
Sono previsti sconti e agevolazioni per:
- persone disabili (tariffa ridotta se maggiorenni, ingresso gratuito se minorenni,
tariffa ridotta per accompagnatore);
- persone ultrasettantacinquenni: ingresso gratuito
Prevendita presso il bar dell’Auditorium dal martedì precedente l’evento

Info: Biblioteca Comunale di Piovene Rocchette (tel. 0445 696450, fax 0445 696451),
e-mail: biblioteca@comune.piovene-rocchette.vi.it

Concerto Bandistico di Natale a Tonezza del Cimone (VI) il 2 gennaio 2011



Domenica 2 gennaio 2011,
ore 16.00
a Tonezza del Cimone (VI) presso la sala dei Congressi

Concerto Bandistico di Natale
“AUGURI AUGURI”
Con la Banda Cittadina di Cogollo del Cengio.
Organizzazione: Cooperativa Tonezzana s.c.a.r.l.

Le Cornamuse di Berghèm Baghèt a Onore (BG) 8 gennaio 2011






Sabato 8 Gennaio 2011, ore 21.00 presso la Chiesa Parrocchiale di S. Maria Assunta

Sabato 8 gennaio 2011 ore 21.00 nella parrocchia Santa Maria Assunta
Concerto di cornamuse con i Berghèm Baghèt

Saranno esibiti brani dei:
Bèrghem Baghèt: brani dell’antica tradizione contadina bergamasca, e alcuni brani natalizi.

Orobian Pipe Band: brani tratti dal repertorio della tradizione scozzese, con la partecipazione della soprano Maria Pia Gandolfi

Maestri Alessandro Chiesa, Gabriele Coltrie e Mark Novara: brani di provenienza francese (noël), tratti da repertori per organo di tardo settecento e ottocento, riscritti e adattati per cornamusa.

Nel pomeriggio ci saranno due esibizioni nel centro di Clusone e di Onore.

Teatro in Friuli Venezia Giulia



In questa sezione gli Spettacoli Teatrali in Friuli Venezia Giulia divisi per Provincia.

Vuoi segnalare uno Spettacolo in Friuli Venezia Giulia?
Scrivi a
ilove-italy@libero.it

Notre Dame De Paris dal 25 al 28 maggio 2011 al Palatrieste - Trieste (TS)



Notre Dame De Paris
il 25, 26, 27, 28 Maggio 2011 - ore 21:00
Palatrieste - Trieste (TS)

Prezzi
Poltronissima: € 65,00*
Tribuna Bassa: € 60,00*
Ridotto Bambini Poltronissima: € 52,00*
Ridotto Bambini Tribuna Bassa: € 48,00*
Tribuna Centrale: € 45,00*
Disabili Con Accompagnatore Gratuito: € 40,00*
Ridotto Bambini Tribuna Centrale: € 36,00*
Tribuna Laterale: € 30,00*
Ridotto Tribuna Laterale: € 24,00*
* + diritti di prevendita

Info
http://www.azalea.it
info@azalea.it

Un grande ritorno per festeggiare il decennale italiano
Oltre quindici milioni di spettatori in tutto il mondo per un successo che si rinnova dal 1998: è il biglietto da visita di “NOTRE DAME DE PARIS”, l’opera moderna con le musiche di Riccardo Cocciante e i testi di Luc Plamondon, tratta dall’omonimo romanzo di Victor Hugo. Un grandioso allestimento che in Italia è stato applaudito da più di due milioni e mezzo di persone di 38 diverse città in ben 842 repliche, a partire dalla sua prima rappresentazione, nella versione originale francese, al FilaForum di Assago, il 21 marzo 2001.

Il prossimo anno l’opera musicale moderna, che ha battuto ogni record, celebra dunque il suo decennale.
Un evento che merita di essere festeggiato a dovere con un tour ad hoc della versione italiana di “NOTRE DAME DE PARIS”: quella con i testi adattati alla nostra lingua da Pasquale Panella, che ha debuttato il 14 marzo 2002 al GranTeatro di Roma.

Fiaccolata della Madonna delle nevi - Bielmonte (Biella) il 1° gennaio 2011



Sabato 1 gennaio 2011 a Bielmonte, spettacolare fiaccolata dei Maestri di Sci.

Scuola sci Bielmonte
tel.015.744178
http://www.scuolascibielmonte.it/

Olii di famiglia "Concorso per olii preziosi da olivicoltori dilettanti" - Monopoli (BA) 6 febbraio 2011



I° edizione

OBIETTIVO
Il concorso vuole promuovere e valorizzare le produzioni delle famiglie o dei singoli cittadini che con passione e piacere producono dell’olio extravergine di oliva.

CHI PUO’ PARTECIPARE
Il concorso è rivolto alle famiglie e a tutti i cittadini che producono dell’olio extravergine di oliva e svolgono una professione diversa da quella di agricoltore.

CHI NON PUO’ PARTECIPARE
Tutti gli agricoltori, gli imprenditori agricoli e gli agricoltori part time.


INFO e MODALITA' DI PARTECIPAZIONE

Gran Concerto di Capodanno al Teatro Comunale di Treviso - 1 gennaio 2011



Sabato 01 gennaio 2011
a TREVISO
al Teatro Comunale, corso del Popolo, 31

Gran Concerto di Capodanno ore 21.00

Organizzazione e info: Comune di Treviso, Provincia di Treviso tel. 0422/658320 cell.
Orchestra 348/7390072
cultura@comune.treviso.it
www.comune.treviso.it

Ingresso a pagamento.
L’incasso della serata sara interamente devoluto in beneficienza. Prevendita presso il Teatro Comunale tel. 0422/540480

I Concerti di Capodanno
Orchestra Regionale Filarmonia Veneta
Direttore Stefano Romani
Ouverture da opere di autori italiani e i grandi ballabili della famiglia Strauss.

Seventy Pure in concerto-festa venerdì 31dicembre 2010 al Fuori Orario di Taneto


Festa di Capodanno con le SEVENTY PURE, band torinese femminile in 5 elementi su 8: concerto di pura dance anni '70-'80, più cenone e buffetVenerdì 31 dicembre al circolo Arci Fuori Orario di Taneto di Gattatico (Re), dalle ore 20 fino all'albaVenerdì 31 dicembre 2010 la Festa di Capodanno del circolo Arci Fuori Orario di Taneto di Gattatico (Reggio Emilia) è «ecosostenibile» a partire dalla scelta dei piatti del cenone e del buffet. Ma il clou sta nel concerto delle Seventy Pure, nuovissimo tributo alla dance anni '70-'80 che da Torino approda per la prima volta in assoluto nel locale di Taneto, con cinque cantanti-ballerine scatenate, tre musicisti scintillanti, coreografie imprevedibili, cambi d'abito continui, colori ed energia.
Lo spettacolo inizia alle ore 23, con ingresso riservato ai soci Arci e consumazione obbligatoria a 15 euro: nell'area treni è anticipato alle ore 20.30 dal cenone (25 euro) già «tutto esaurito» nelle prenotazioni, che però sono ancora aperte per il buffet in piedi nell'area stazione con sostanziosi stuzzichini dalle 20.30 alle 23 a soli 15 euro, ingresso incluso. Il circolo è dunque accessibile dalle ore 20 per chi prenota allo 0522-671970 (telefonare in orari di ufficio) e dalle 23 per tutti gli altri; info www.arcifuori.it . Dalle 20.30 alle 0.30 è inoltre attivo uno spazio in cui i bimbi dai 3 ai 10 anni possono giocare in compagnia di tate divertenti.
Insomma, in questa speciale Festa di Capodanno il Fuori Orario produce il massimo sforzo, anche perché il giorno dopo (sabato 1) resterà chiuso. La programmazione riprenderà venerdì 7 gennaio con la «Notte Metal», un doppio concerto di Muppet Suicide in «Tributo ai Guns N'Roses» e The Clairvoyants in «Tributo agli Iron Maiden», e quindi sabato 8 con i Divi di Hollywood (per la rassegna «OutOctoni») che introdurranno il cabaret in musica dei Gem Boy Bikini. Sempre venerdì 31 dicembre comincia la prevendita dei biglietti per l'attesissimo concerto che Fabri Fibra terrà sabato 19 marzo 2011 nel club di Taneto.
Seventy Pure è il freschissimo tributo alla disco dance anni '70 in tutto e per tutto. Dagli abiti alle coreografie, dall'immagine nel suo insieme fino ovviamente alla musica, tutto è «Puro Settanta»! La formazione a otto elementi è resa unica dalla presenza delle cinque cantanti-ballerine capitanate dalla mitica Tonia Piccirillo, per nove anni cantante solista nelle migliori coverband nazionali. L'obiettivo è il coinvolgimento del pubblico in un vortice di sano divertimento, garantito dalla seria produzione della Shary Productions e di Jam for Live.
Come in tutte le serate dei concerti, anche in questo venerdì, ultimo giorno dell'anno, i dj set dettano il ritmo nelle tre aree del Fuori Orario, stavolta dall'1 di notte circa fino alle 5: Dj Robby e Dj Pipitone nell'area spettacoli, Dj Pipitone e Dj Puccione nell'area binari, Dj Puccione e Dj Tano nell'area stazione. Si balla per tutta la notte!

Circolo Arci Fuori Orario di Taneto di Gattatico (RE), via Don Minzoni 96/b, tel. 0522-671970, fax 0522-472398, sito www.arcifuori.it

4 gennaio 2011 concerto degli Alpini a Mendatica (IM)

Concerto del coro ANA "Soreghina" (sezione di Genova) martedì 4 gennaio alle ore 21 a Mendatica, nella Parrocchiale dei SS. Nazario e Celso.
Verranno eseguiti canti del repertorio tradizionale, di montagna e alpino.

INGRESSO LIBERO.

INFO PARCO ALPI LIGURI - IAT MENDATICA
>CTE ALPI LIGURI - PRO LOCO MENDATICA
P.zza Roma - 18025 MENDATICA (IM)
TEL: 0183 38489
FAX: 0183 752489
CELL: 338 3045512
iat@mendatica.com
www.mendatica.com

Mercoledì 5 Gennaio 2011 nel teatro più piccolo del mondo a Monte Castello di Vibio (PG)



Platero e ioMercoledì 5 Gennaio 2011 - ore 21,15

Spettacolo teatrale di Luciano Falcinelli
tratto da "Platero y yo" di Juan Ramon Jimenez"...dove l'allegria e la tristezza son gemelle, come le orecchie di Platero, fu scritto per... chissà per chi!...per quelli per i quali noi poeti lirici scriviamo...Adesso che va ai bambini non ci aggiungo né tolgo una virgola.«Dovunque ci sono bambini – dice Novalis – esiste un'età d'oro».Dunque a questa età d'oro, che è come un'isola spirituale caduta dal cielo,si volge il cuore del poeta e ci si trova così beneche il suo più gran desiderio sarebbe di non doverla mai più abbandonare.Isola di grazia, di freschezza e felicità, età d'oro dei bambini:ti possa trovar sempre nella mia vita, mare di dolore: e la tua brezza mi dia la sua lira,alta e, a volte, senza senso, come il gorgheggio dell'allodola nel sole bianco dell'alba."Madrid 1914, Il poeta" Juan Ramon Jimenez"
Biglietti: INTERI € 10,00 - RIDOTTI € 5,00
prenota posti online

scegli le opportunità per trascorrere l'epifania in Umbria e nel teatro più piccolo del mondo!
Per maggiori info:

oppure: weekend@teatropiccolo.it

http://www.teatropiccolo.it/
"Società del Teatro della Concordia" Associazione di Promozione Sociale
info@teatropiccolo.it - tel. 075.8780737

27° Cimento Invernale a Spotorno (SV) il 2 gennaio 2011




TUFFO DI FINE ANNO”DOMENICA 2 GENNAIO 2011ore 11
Molo Sirio
Accompagnamento della Banda Musicale Folkloristica “Rumpe e Streppa”
Iscrizioni gratuite presso Bar Sirio spiaggia partire dalle ore 10
Ai partecipanti sarà offerto:
- piatto in ceramica realizzato dal pittore Claudio De Pasquale
- libero accesso al mare
- assistenza sanitaria
- doccia calda
- premi e coppe
- brindisi e… Rinfresco

Veglione di Capodanno al Castello Manservisi a Castelluccio (BO)

GIORNATA SUGLI SCI DA FONDO
Giovedì 30 dicembre – ore 9 – Rifugio Escursionistico Le Casette del Doccione – Castelluccio

Giornata dedicata a chi vuole provare l'anello di sci da fondo situato presso Le Casette del Doccione. Noleggio attrezzature gratuito per adulti e bambini.
I membri dell'Associazione Le Gaide saranno a disposizione di chi vorrà cimentarsi in questo sport dalle ore 9 presso il Rifugio escursionistico Le Casette del Doccione di Castelluccio.

FESTA DEL CUORE
Giovedì 30 dicembre – ore 16 - Galleria Kursaal – Porretta Terme

Pomeriggio dedicato alla solidarietà organizzato da Farnesina Sport e Cai Alto Reno in collaborazione con Radio Radar e Gruppo Alpini di Porretta Terme.
Proiezione di diapositive sul Nepal a cura del CAI, cioccolata calda e vin brulè con il Gruppo Alpini, musica e interviste con Radio Radar. Il ricavato della giornata sarà devoluto per il progetto di solidarietà "Namastè progetto scuola"

VEGLIONE DI CAPODANNO
Venerdì 31 dicembre – ore 20 – Castello Manservisi – Castelluccio

Quest'anno a Castelluccio Capodanno si festeggia nelle magnifiche sale del Castello Manservisi. Dalle ore 20 aperitivo, cenone, musica, balli e alle 24 brindisi con spettacolo pirotecnico. La prenotazione è obbligatoria al numero 347/5321382 Adulti € 50,00 bambini € 20,00.

CONCERTO DI NATALE
Domenica 2 gennaio – ore 21 – Chiesa di S. Michele Arcangelo - Capugnano

Presso la chiesa di S. Michele Arcangelo di Capugnano il coro degli Alpini di Porretta Terme, diretto dal maestro Paolo Bernardini si esibirà nel tradizionale concerto di Natale.
L'iniziativa è organizzata dalle Parrocchie di Capugnano e Castelluccio e dall'Associazione B.V. della Neve di Capugnano


Il programma completo delle iniziative natalizie è consultabile al sito www.comune.porrettaterme.bo.it Laura Bonaiuti Ufficio Stampa Comune di Porretta Terme
Piazza Libertà 11
40046 Porretta Terme (Bo)
www.comune.porrettaterme.bo.it

La Sagra del Bufù a Sepino (CB) il 31 dicembre 2010 e 1° gennaio 2011



La manifestazione consiste nel portare una serenata augurale a tutto il paese da parte di svariati gruppi di suonatori, detti "bande di bufù".
Queste utilizzano rudimentali strumenti musicali, costruiti artigianalmente: si tratta dei cosiddetti bufù, grosse botti di legno, ricoperte sulla sommità con pelli di animali essicate al sole.
Al centro della pelle viene praticato un foro, attraveil quale passauna canna che, per strofinamento, fa vibrare la pelle, producendo un caratteristico suono. Altri strumenti utilizzati sono i cosidetti zingareglie: questi, in genere,vengono ricavati con due aste di legno a cui sono inchiodati pezzi di lamiera di forma romboidale o rotonda.
Le due aste, battute una contro l'altra, producono un allegro suono metallico. Per armonizzare il tutto, ogni banda ha un suonatore di organetto ed un capobanda che, vestito in maniera stravagante e pittoresca, dirige le suonate.I "bufù" attraversano le strade del paese durante l'intera notte di fine anno.Durante la mattinata di capodanno, in piazza, sisvolge una simpatica gara tra le bande che culmina nell'assegnazione di un trofeo alla vincitrice.

Strade del paese e Piazza N. Prisco

31 dicembre e 1 gennaio


Teatro in Toscana



In questa sezione gli Spettacoli Teatrali in Toscana divisi per Provincia.

Vuoi segnalare uno Spettacolo in Toscana?
Scrivi a
ilove-italy@libero.it


Provincia di Firenze

Provincia di Massa Carrara

Provincia di Siena

Inserisci la tua struttura o la tua attività

Hai un Hotel, un agriturismo, un bed and breakfast, un campeggio, un agenzia turistica, una discoteca, un locale notturno, un ristorante, uno stabilimento balneare, un negozio?

Hai una struttura ricettiva?

Noi offriamo questo tipo di servizio:

1 - viene creata una scheda struttura sul sito- Un esempio: http://www.italia-eventi.com/2011/03/le-cinema-hotel-3-stelle-gatteo-mare-fc.html

2 - Vengono pubblicati sul sito tutti i vostri last minute durante la stagione creando un post per offerta in modo tale da indicizzarlo al meglio su google

3 - Ogni inizio mese viene costruita una newsletter sulla vostra località con gli appuntamenti del mese affiancati dalle offerte delle strutture ricettive Esempio di aprile per Cesenatico: http://www.italia-eventi.com/2011/03/aprile-e-pasqua-2011-cesenatico-fc.html

4 - Le newsletter vengono divulgate tramite nostri canali sui social network fra le quali pagine dedicate al mare e al turismo con oltre un milione di iscritti

Per ulteriori informazioni: 334 2098660

Perchè sceglierci?

Perchè quotidianamente lavoriamo per crescere sfruttando le potenzialità di google, facebook e il contatto diretto con gli utenti presenziando direttamente in sagre, feste di paese, manifestazioni sportive e centri commerciali.




Gran Concerto di Capodanno al Teatro Comunale di Treviso - 1 gennaio 2011

GRAN CONCERTO DI CAPODANNO AL TEATRO COMUNALE DI TREVISO
LE NOTE AUGURALI PER IL NUOVO ANNO DELLA FILARMONIA
SABATO 1 GENNAIO 2011 ALLE ORE 21.00


Anche il 2011 si apre a tempo di grande musica, con l'attesissimo Gran Concerto di Capodanno in scena il 1 gennaio al Teatro Comunale di Treviso con la musica dell'Orchestra Regionale Filarmonia Veneta diretta da Stefano Romani.
La musica benaugurante proposta dall'orchestra che è stata per vent'anni la "colonna sonora" del Teatro Comunale, comprenderà pagine di Wolfgang Amadeus Mozart (ouvertures da "Il ratto del Serraglio" e "La Clemenza di Tito"), due luminose ouverture si Johann Strauss jr. (da "Eine Nacht in Venedig" e "Der Waldmeister"), nonché un'immancabile selezione di valzer e polke di Johann Strauss jr ed Eduard Strauss.
L'appuntamento, realizzato da Provincia di Treviso e Comune di Treviso, oltre a proporre l'indubbio fascino dello scambio gli auguri nel teatro-gioiello della città e il brindisi al nuovo anno con le bollicine del Consorzio Tutela Prosecco Doc, offrirà anche al pubblico del piacere di contribuire con il prezzo del biglietto ad aiutare l'infaticabile Cooperativa Sociale Solidarietà di Treviso. .. e per chi non riuscirà ad aggiudicarsi l'ambita poltrona a Teatro (dopo le prevendite dei giorni precedenti il Natale sono oramai pochissimi i posti ancora disponibili, che saranno acquistabili al botteghino del Teatro Comunale a partire dalle 18 del 1 gennaio), il Gran Concerto di Capodanno torna anche quest'anno in tutte le case dei trevigiani e non solo, con la diretta televisiva trasmessa da Antenna Tre NordEst a partire dalle ore 21.00.

Note al programma:
Musiche e costumi della capitale culturale d'Europa (di Marina Grasso)

Vienna, 1782. Va in scena la prima de Die Entführung aus dem Serail (Il ratto del Serraglio), Singpsiel con il quale Mozart consegna alla storia la prima opera comica in lingua tedesca capace di superare la bellezza dell'opera italiana. Da un anno il salisburghese si è trasferito definitivamente nella capitale culturale d'Europa da lui più volte definita "il luogo migliore del mondo" e lì ha composto questa partitura dalla frenesia dirompente, che si annuncia tale già dalla mirabile Ouverture, ascoltando la quale, afferma il suo stesso autore "credo che sia impossibile addormentarsi anche dopo un'intera notte in bianco".
Una sorta di leggenda vuole che l'ultima opera di Mozart, La clemenza di Tito, sia stata scritta in soli diciotto giorni. Questo potrebbe spiegare perché sia il pubblico praghese che applaude moderatamente il suo debutto nel settembre 1791 (tre mesi prima della morte del compositore), sia la critica di ieri e di oggi la ritenga un'opera "incompleta", oppure "di maniera", ma mai completamente convincente. L'Ouverture, però, è sicuramente una pagina di grande efficacia e successo, con la sua maestosa apertura, i cesellati temi e il brioso finale.

Vienna, 1936. La Gestapo sequestra il registro dei matrimoni della cattedrale di Santo Stefano, per far sparire una pagina dalla quale risulta che Johann Michael Strauss (1720-1800) è un "ebreo convertito". Informazione che deve essere occultata perché si tratta del nonno di Johann Strauss, a sua volta padre di Johann jr. (il più famoso della famiglia) Josef ed Eduard e anche secondo il giornale antisemita "Der Sturmen" "non vi è altra musica che è così tedesca e così popolare" come la loro. Il Terzo Reich sceglie di mettere a tacere la storia, piuttosto che la musica degli Strauss, anche se contemporaneamente mette al bando altri valenti musicisti di origine ebraica, da Mendelssohn a Mahler da Hindemith a Schönberg e Berg.
La turbolenta famiglia Strauss, sempre percorsa da rivalse e concorrenze, ha dato alla sfarzosa Vienna di fine Ottocento una straordinaria colonna sonora. Opere entrate non solo nella storia della musica ma anche in quella del costume, attraversando incolumi anche le tenebre del nazismo perché troppo popolari per poter essere contrastate, capaci di evocare quella capitale culturale d'Europa al tramonto, che annegava nelle fastose danze della "Ditta Strauss" la malinconia per un mondo che sta tragicamente finendo.
L'ascolto di alcune di questa pagine vale, però, più di mille altre considerazioni sull'entusiasmante carica emotiva delle opere, in questa sede, di due dei componenti della celebre famiglia.
La radiosa Ouverture dell'operetta Eine Nacht in Venedig (Una notte a Venezia) è ricca di sonorità tipicamente italiane, che alternano sgargianti marce a briose danze, per introdurre all'ambientazione carnevalesca della vicenda.
La fluente creatività non abbandonò Johann Strauss jr. nemmeno in tarda età: a settant'anni compiuti debutta con Der Waldmeister (Stellina odorosa, dal nome dell'omonima erba medicinale), operetta nella quale c'è ancora tutta la freschezza della sua vena creativa e tutta la sapienza di un Maestro ammirato da tutti i suoi contemporanei (da Verdi a Brahms fino a Wagner).
Il grande valzer Wiener Bonbons, è nato in occasione di una festa organizzata per la raccolta di fondi per costruire un ospedale per tedeschi a Parigi: pretesto per calare il tradizionale valzer viennese in un'atmosfera vagamente parigina.
Eleganza melodica e raffinatezza orchestrale sono gli elementi costitutivi di Rosen aus dem Süden (Rose del Sud), forse uno dei valzer più noti di Johann jr., inizialmente composto per l'operetta "Das Spitzentuch der Königin" (Il fazzoletto di pizzo della regina).
Non meno sofisticata, pur se di esplicita concezione popolare, è la Csárdás (Ciarda), musica del balletto del terzo atto dell'opera "Ritter Pásmán" (Cavaliere Pásmán), di ambientazione magiara: la danza tradizionale ungherese esprime, qui, con grande intensità il suo lirismo velatamente drammatico, sia la sua energia che culmina in un esuberante finale.
La Neue Pizzicato Polka propone delicate ed inusuali sonorità: come dichiara il titolo, viene suonata pizzicando le corde degli strumenti ad arco, gli unici impegnati in questo brano, ai quali si aggiunge brevemente anche un glockenspiel.
Tutt'altra atmosfera è, invece, quella di Unter Donner und Blitz (Tuoni e fulmini), che evoca i suoni del temporale attraverso incessanti timpani e piatti che sottolineano la frenetica ritmicità della divertente e velocissima polka.
Eduard Strauss, considerato come il più piccolo dei grandi personaggi della famiglia Strauss, era particolarmente abile nella composizione di polke, come testimonia il suo brano più popolare, Bahn Frei (Binario libero), che si distingue per l'incalzante vivacità ritmica dei suoi radiosi temi.
Auf der Jagd! (A caccia!) è una polka nella quale Johann Strauss inserisce alcuni dei suoi "colpi di teatro", con colpi di pistola e "inseguimenti" della preda lanciati dai corni che ne segnalano l'avvistamento, quasi come una spumeggiante pantomima musicale.
Più composta ma non meno scintillante è la polka Éljen a Magyar! (Viva gli ungheresi!), scritta per l'inaugurazione di un nuovo teatro a Pest e ispirata alla canzone patriottica ungherese Ràkòczi-Marsch.
Ma la straordinarietà dell'invenzione di Johann Strauss jr. è forse tutta racchiusa in quello che è stato definito "il valzer dei valzer", ossia An der schönen blauen Donau (Sul bel Danubio blu), una sorta di ufficioso inno nazionale austriaco che con la sua musica languida, dolce e decadente traduce in valzer tutto il profumo di una tradizione che diventa cultura, di una gioia che diventa speranza.


ORCHESTRA REGIONALE FILARMONIA VENETA

Fin dalla sua nascita, avvenuta nel 1980, è stata al servizio delle esigenze produttive teatrali del Teatro Comunale di Treviso ed impegnata anche nelle stagioni liriche del Teatro Sociale di Rovigo e in quelle di Operafestival di Bassano del Grappa e invitata al Teatro dell'Opera Giocosa di Savona, al Teatro Vittorio Emanuele di Messina, al Teatro Comunale di Modena, al Teatro Dante Alighieri di Ravenna, al Teatro di Pisa, al Teatro Comunale di Bolzano, del Teatro Sociale di Trento, del Teatro Civico di Vercelli e del Teatro Comunale di Ferrara.
Nel 1999 si è costituita in Associazione autonoma, e ha stabilito la propria sede presso il Teatro Sociale di Rovigo. Sostenuta dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e dalla Regione Veneto, dal dieci anni realizza grazie alla Provincia di Treviso un innovativo progetto di circuitazione concertistica che ha reso possibili oltre mille manifestazioni (concerti sinfonici, musica da camera e lezioni concerto).
Oltre a proseguire la sua attività nelle produzioni operistiche dei principali teatri di tradizione italiani , l'ORV ha recentemente partecipato a numerosi festival ed è stata presente nei cartelloni di prestigiose istituzioni musicali tanto con concerti sinfonici quanto con gli ensemble cameristici costituiti dai suoi professori.
Ha, inoltre, al suo attivo numerose incisioni discografiche per le etichette Bongiovanni e Rivo Alto, tra i quali numerose prime registrazioni assolute: l'oratorio Jephte et Helcana di B. Galuppi, I due timidi di N. Rota; Il Flauto Magico di Mozart nella versione italiana di De Gambera The Tell-Tale Heart di B.Coli. Notevole il successo dei due CD New York New York e Gran Galà di Capodanno, un "live" delle ultime edizioni dei concerti di Capodanno.
La stagione operistica 2010-2011 sta impegnando l'orchestra in "Carmen" (a Bassano del Grappa, Padova, Rimini, Rovigo e Trento), "Rigoletto" (a Padova e Rovigo), "L'Elisir d'amore" (a Rovigo e a Treviso), "Il Ratto del Serraglio" (a Pisa, Rovigo e Trento), "Pinocchio" (a Bassano del Grappa).

STEFANO ROMANI, direttore
Si è diplomato in oboe con il massimo dei voti e la lode, ha fatto parte dell'orchestra Giovanile Veneta e Giovanile Italiana. Vincitore di audizioni e concorsi che l'hanno portato negli anni a collaborare con importanti orchestre nazionali come Teatro la Scala di Milano, Teatro la Fenice di Venezia, Orchestra Regionale Toscana, Orchestra da Camera di Padova e del Veneto, Orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano e Orchestra Toscanini di Parma e l'Internazionale d'Italia. Ha collaborato con Direttori d'orchestra e solisti di fama internazionale come Peter Maag, Bruno Campanella, Donato Renzetti, Gianandrea Noseda, Eliau Inbal, Maurizio Arena, Evelino Pidò, Hubert Soudan, Gustav Kuhn, Ettore Gracis, Giuseppe Sinopoli, Gabriele Ferro, Salvatore Accardo, Michele Campanella, Mario Brunello, Alexander Lonquich, Maria Tipo, Alessandro Specchi, Lin Harrel, Pier Narciso Masi, Pierre Amoyal, Uto Ughi, Massimo de Bernard, Konstantin Bogino e Tiziano Severini. Per anni primo Oboe e solista dell'Orchestra Filarmonia Veneta, ricopre ormai da tempo per la stessa ruoli di organizzazione artistica e di direzione. Dopo aver studiato Direzione d'orchestra con il Maestro Ludmil Descev ha intrapreso anche la carriera di Direttore d'orchestra con unanime consenso di pubblico e critica. Presente ormai da anni nei cartelloni del circuito veneto della lirica, ha diretto Il Campiello di Wolf Ferrari, di Puccini Tosca-Bohème e Madama Butterfly, di Bizet Carmen, di Verdi Traviata-Trovatore- Rigoletto e Nabucco, di Rossini Il barbiere di Siviglia e di Mozart il Don Giovanni. Ha diretto moltissimi recital lirici e finali di concorsi lirici tra i quali il Gobbi di Bassano. Oltre che nel repertorio lirico è molto attivo nella direzione di concerti sinfonici in Italia e all'estero. Vincitore di premi quali il premio Manta come oboista, il Premio Quadrivio come giovane emergente e recentemente il premio S. Francesco "Città di Rovigo" assegnato a personalità della città di Rovigo distintesi nel panorama nazionale e internazionale per meriti artistici.
Docente di Ruolo di Oboe presso il conservatorio "F. Venezze" di Rovigo, dal 2009 è Direttore Artistico del Teatro Sociale di Rovigo.


TAMBURINO CONCERTO
Sabato 1 gennaio 2011 - ore 21.00
Treviso, Teatro Comunale
Gran Concerto di Capodanno
Orchestra Regionale Filarmonia Veneta
Stefano Romani, direttore
Musiche di Mozart, Eduard Strauss, Johann Strauss jr.

Ingresso unico: euro 10, a favore della Cooperativa Sociale Solidarietà di Treviso
Ultimi biglietti disponibili in prevendita presso il botteghino del Teatro
il giorno del concerto, dalle ore 18 all' inizio dello stesso.
Info: 0422/540480

Calendario Fiere in Piemonte



In questa sezione le Fiere in Piemonte divise per Provincia.

Vuoi segnalare una Fiera in Piemonte?
Scrivi a ilove-italy@libero.it


Forlener' 11 Foresta _ Legno _ Energia - Biella Fiere - Gaglianico (BI) dal 23 al 25 settembre 2011



ENERGIA DAL LEGNO … TANTO DI CAPPELLO!
Al via la sesta edizione di Forlener in uno scenario che ha tutto di positivo! L'Unione Europea continua ad assegnare al legno un ruolo primario per ridurre la dipendenza dai combustibili fossili. In tutto il Paese l’uso del legno come combustibile sta rimettendo in moto l'economia forestale.

L’Unione Europea definisce l’uso energetico delle biomasse legnose uno dei più efficienti sistemi per ridurre le emissioni di gas serra. La combustione del legname, infatti, libera la stessa quantità di CO2 che l’albero durante la crescita ha sottratto all’atmosfera. Ogni anno un ettaro di bosco produce un quantitativo di legno equivalente a 8-25 Mwh di calore rinnovabile, sufficienti a riscaldare un’abitazione. (Fonte: Fiper).
Circa l’85% del fabbisogno energetico mondiale è soddisfatto da combustibili fossili, prossimi ad esaurirsi e il cui sfruttamento causa seri problemi ambientali. Di contro un adeguato impiego di fonti energetiche rinnovabili come la legna, oltre a rientrare in una strategia globale di riduzione delle emissioni nocive sarebbe sostenibile in natura.
Nel 2009 il consumo interno lordo da fonti energetiche rinnovabili in Italia è aumentato del 16% rispetto al 2008.
La produzione di calore da fonti rinnovabili viene stimata nel 2009 in circa 45.000 TJ (terajoule = a 1.000.000.000.000 joule) da impianti industriali (legna e assimilati, compreso calore da cogenerazione) e in circa 81.000 TJ dal settore civile (legna da ardere e teleriscaldamento a biomasse).

Quest’ultimo dato può essere considerato approssimato per difetto poiché tiene conto esclusivamente della biomassa legnosa commercializzata e rilevata dalle statistiche nazionali, mentre gran parte dei consumi di biomassa legnosa nel settore residenziale sfugge alle rilevazioni ufficiali (Fonte: Rapporto Enea Analisi e scenari 2009).
In questo scenario si sviluppa FORLENER 2011, la prima e principale fiera italiana dedicata alla
filiera foresta – legno – energia, ormai alla sua sesta edizione biennale. La manifestazione, organizzata da Paulownia Italia Srl, si svolgerà in Piemonte a Gaglianico (BI) dal 23 al 25 settembre 2011 nei Padiglioni di “Biella Fiere”.
FORLENER da sempre sostiene e promuove il tema della valorizzazione energetica sostenibile del legno offrendo al pubblico un’ampia panoramica sui principali operatori economici della filiera, dalla gestione dei boschi e delle piantagioni specializzate alla meccanizzazione agroforestale,
fino agli impianti e alle tecnologie per l’energia dal legno.
Nell’ottica di dare un’informazione migliore, la programmazione degli eventi per l’edizione 2011 sarà ulteriormente arricchita con iniziative che valorizzeranno ed animeranno “a tutto tondo” il
tema dell’energia dal legno:
- ampio parco di macchine ed attrezzature forestali in funzionamento con visite guidate alle prove dimostrative;
- tour agli impianti a biomassa legnosa nel territorio per constatare la fattibilità tecnica ed economica di piccole, medie e grandi centrali;
- premio Forlener per l’Innovazione tecnica;
- area Forum a disposizione di aziende, associazioni e mondo della ricerca e della divulgazione per presentare prodotti e servizi;
- convegni e meeting professionali, approfondimento tecnico - scientifico e aggiornamento sull’ampio tema dell’energia dal legno.
L’edizione del 2009 ha registrato importanti risultati: nei tre giorni di fiera la manifestazione ha raggiunto la cifra record di 20.000 visitatori con la partecipazione di ben 150 aziende e marchi
rappresentati sui 25.000 m2 di superficie espositiva, 130 macchine ed attrezzature in funzione,
200 tonnellate di legname lavorato.
Tutte le iniziative e le novità saranno annunciate dalle pagine del sito www.forlener.it.
Lo scenario all'interno del quale si colloca FORLENER 2011 è quanto mai favorevole per un ulteriore sviluppo della manifestazione.

Per informazioni:
PAULOWNIA ITALIA srl
tel. 041/928672 - fax 041/ 920592
segreteria@forlener.it

CS n. 1 del 6 dicembre 2010

Nicola Andrioli group il 28 dicembre 2010 sera al Cagliostro di Lecce


Domani sera 21.30 al Cagliostro in Via Cairoli 25 a Lecce
NICOLA ANDRIOLI GROUP
in Jam Session

ancora una serata del
CAGLIOSTRO LIVE JAZZ
Concerti dal vivo, 7 serate di pura musica
In onore dei 13 ANNI DEL CAGLIOSTRO

Pugliese di nascita e da pochi anni parigino d'adozione, si esibirà domani sera al Cagliostro di Lecce, in occasione della programmazione Jazz in onore dei 13 anni dall'apertura dello storico locale leccese. Una Jam Session accompagnata da vini e prodotti di prima qualità, o anche da un semplice drink, nell'atmosfera che ha fatto del Cagliostro di Gianluca Macchia, uno dei club più conosciuti della città di Lecce.
Con Alba, il pianista Nicola Andrioli è alla sua prima registrazione da leader, in trio con Giuseppe Bassi e Mimmo Campanale. Alba, tuttavia, non mostra affatto la cautela e l'atteggiamento difensivo e interlocutorio che si aspetterebbe da un'opera prima: le nove tracce sono tutte composizioni originali di Andrioli, che non si gioca nemmeno la carta del solito standard come pegno dovuto alla tradizione e omaggio e riconoscimento nei confronti dei maestri. È una scelta che denota personalità e sicurezza nei propri mezzi, di chi non ha remore nel voler scoprire e dimostrare in pieno tutte le sue capacità, ma anche un'urgenza espressiva, che traspare prepotente in ogni singola traccia. Il pianismo di Andrioli è, infatti, trasbordante, mai stanco e a corto di idee; un'esuberanza di certo molto fisica, ma che sa anche servirsi di una tecnica raffinata, che a tratti sfiora il virtuosismo. Tale onnipresenza di Andrioli è ben supportata da una sezione ritmica che, seppure non spodesti quasi mai il pianoforte dal suo ruolo solistico – anzi, gli è spesso funzionale, proprio evidenziandone ed esaltandone il talento tecnico ed espressivo - dimostra tutto il suo pregio. Nonostante le variazioni di ritmo di brani come Dreams e Alba, soltanto Eclisse di Luna è una vera e propria ballad: il ritmo di Alba è molto sostenuto, quasi senza pause, e incede fresco e fluido senza mai annoiare, alternando sapientemente swing e lirismo, senza mai travalicare nel free e nel modale. Abbiamo scritto che già con il suo primo cd Andrioli dimostra in pieno una sua propria personalità jazzistica, ma ovviamente ciò non significa affatto che non vi si riconoscano influenze e affinità. Eccoci dunque arrivati al famigerato momento – gioco perverso di chi scrive una recensione a un lavoro d'esordio – delle influenze stilistiche; niente di nuovo: Jarret, Corea e soprattutto Bill Evans, ma si sentono anche gli studi classici di conservatorio. Eppure, lo ribadiamo, le inevitabili influenze sono comunque filtrate da un carattere già ben definito. Il titolo Alba non indica soltanto un inizio, un annuncio, bensì anche la ventata di giovinezza e d'aria fresca del primo mattino.
Dario Gentili per Jazzitali. Alla voce ci sarà Morena Brindisi ha un bel timbro e usa bene il suo strumento, pur senza essere dotata di un'ampia estensione vocale.

Antiche Madonne d'Abruzzo in mostra al Castello del Buonconsiglio di Trento fino al primo maggio 2011


Castello del Buonconsiglio
monumenti e collezioni provinciali

ANTICHE MADONNE D'ABRUZZO
Sino al primo maggio 2011 il Castello del Buonconsiglio ospita una mostra dedicata ai capolavori di scultura lignea salvati dal terremoto che ha colpito L' Aquila.

Dopo la felice riuscita dello spettacolo "Glass" dedicato alla mostra del vetro ideato e organizzato dalla compagnia L'uovo Teatro Stabile di Innovazione de L'Aquila, andato in scena nel mese di agosto al Castello del Buonconsiglio, il museo proporrà fino al 1 maggio un'altra importante iniziativa con l'Abruzzo.
Da questi giorni di Festività e sino al 1 maggio 2011 il Castello del Buonconsiglio di Trento ospita la mostra "Antiche Madonne d'Abruzzo. Dipinti e sculture lignee medioevali dal Castello dell'Aquila". In esposizione una ventina di opere fra dipinti su tavola e sculture lignee, databili tra la fine del XII e gli esordi del XIV secolo, in gran parte salvate dai vigili del fuoco dal Museo Nazionale d'Abruzzo dopo il terremoto dell'aprile 2009, come documenta il filmato Arte salvata. Sono inoltre proposte due sculture concesse in prestito dalla diocesi di Teramo: la straordinaria Madonna di Castelli e la Madonna della Cattedrale di Teramo, al pari delle altre elaborate dagli abili intagliatori e pittori che hanno operato stabilmente o transitato in Abruzzo nel corso del Medioevo. Tutte le opere erano state esposte temporaneamente al Castello Piccolomini di Celano (AQ), nel Museo Nazionale della Marsica. Tra i dipinti spiccano la Madonna de Ambro e la Madonna di Sivignano, tra le sculture la Madonna di Lettopalena (CH), databile alla fine del XII secolo. Questi capolavori ben rivelano come l'Abruzzo sia stato un crocevia di culture e un centro di elaborazione di spinte culturali aggiornate, grazie ai frequenti contatti con i territori d'oltralpe e l'Oriente bizantino, sulle rotte dei pellegrini e dei commerci lungo la Via degli Abruzzi e per le vie del mare. La Madonna delle Concanelle da Bugnara, e i simulacri provenienti da chiese di Scoppito e Collettara, nei pressi dell'Aquila, ascrivibili al Duecento, delineano il profilo di una regione dalla vivace attività artistica, legata ad una pratica devozionale radicata nel tessuto sociale popolare. Ammirevoli, come prodotti di un'abilità tecnica che investe non soltanto l'arte dell'intaglio ma anche quella pittorica, anche la Madonna di Pizzoli e la Madonna di Penne (PE), con il volto ancora adolescente e la scollatura che le copre le spalle. In chiusura della mostra è esposta la Madonna di San Silvestro, realizzata per l'omonima chiesa aquilana, che rappresenta un esempio eloquente del nuovo gusto 'francese' diffusosi dopo l'affermazione della sovranità angioina nel Regno di Napoli. La mostra, curata da Lucia Arbace, è frutto della collaborazione tra la Soprintendenza Beni Storico Artistici, Etnoantropologici dell'Abruzzo e la Provincia autonoma di Trento. Catalogo Allemandi, con testi di Lucia Arbace, Gaetano Curzi, Alessandro Tomei e Marta Vittorini.


Castello del Buonconsiglio
Via B. Clesio, 5 - 38100 Trento
tel. 0461 233770 - fax 0461 239497 - e-mail: info@buonconsiglio.it - www.buonconsiglio.it

2° Ronde della Val d'Orcia il 29 e 30 gennaio 2011 a



Manca più di un mese alla disputa della 2° Ronde della Val d’Orcia che sarà in programma l’ultimo week end del primo mese del 2011 e cioè il 29 e 30 gennaio. Una gara che è entrata nel cuore degli appassionati in quanto interessa un tratto cronometrato classico amato come quello di Radicofani che ha tra le sue peculiarità anche lo spettacolare passaggio nel borgo caro al personaggio storico Ghino di Tacco.

Il duo organizzatore, l'esperta scuderia Balestrero di Lucca e la giovane ma competente scuderia Radicofani Motorsport, ha già elaborato la struttura della manifestazione che ricalcherà per lo più l'edizione del gennaio scorso. Inoltre grande risalto sarà dato dalla diretta della gara via Web tramite la redazione di provaspeciale.it che riprenderà le principali fasi della manifestazione con filmati, interviste e commenti dal campo di gara. Il bellissimo borgo di Radicofani sarà la base logistica della manifestazione e tutta la Valle dell'Orcia sarà interessata alla gara dando linfa all'attività turistica e commerciale in un periodo altrimenti scarsamente sfruttabile.

Si attendono numerosi equipaggi provenienti da tutta Italia per partecipare ad una delle gare più attese del panorama rallystico della nostra penisola e che avrà come tratto cronometrato interessato alla gara il favoloso percorso denominato proprio Radicofani che ha visto transitare nel tempo i principali protagonisti del Campionato Mondiale come anche del Campionato Italiano

Info
http://www.balestrero.it/

10° Rally di Vallelunga - 28/29/30 gennaio 2011 a Campagnano di Roma (RM)


Un vero e proprio amarcord, per la decima edizione della gara, che tornerà dopo tre stagioni pausa il 28, 29 e 30 gennaio 2011. In quei giorni, l’autodromo di Campagnano catalizzerà l’attenzione di appassionati ed addetti ai lavori con il raduno di una delle vetture sportive più amate al mondo . L’iscrizione all’evento sarà gratuita.

Non solo rally, a Vallelunga, per l’ultimo fine settimana di gennaio 2011, dal 28 al 30 del mese. Per quella data, infatti, l’organizzatore Promogest, non solo riproporrà, dopo tre stagioni di pausa, il “main event” che sarà la decima edizione del Rally Autodromo di Vallelunga, ma porterà in pista anche un evento collaterale destinato a catalizzare non poco l’attenzione di appassionati, addetti ai lavori e semplici . . . curiosi: il primo raduno Lancia Stratos.

Un amarcord destinato ad avere successo, perché la “regina” della kermesse sarà un’automobile che da quando è nata è subito andata nel cuore e nella mente degli appassionati di automobilismo di tutto il mondo, complici soprattutto le eroiche gesta sportive che hanno caratterizzato i rallies degli anni settanta-otttanta. Proprio perché dei rally, la vettura disegnata da Bertone, è stata – ed è tutt’ora – un simbolo, si è voluto creare un evento solo per lei, per portare nel centro Italia, zona ad alta passione rallistica, un raduno che possa celebrarla degnamente con lo sfondo dello sport.

Tutte le Lancia Stratos possibili ed immaginabili – versione stradale e da corsa - potranno essere dunque protagoniste a Vallelunga, collezionisti, fortunati possessori di esemplari anche unici ed estimatori della vettura con motore Ferrari Dino sono dunque chiamati a raccolta in uno dei templi dell’automobilismo internazionale, basterà solo iniziare a spedire le domande di iscrizione (gratuita) a partire dal 3 gennaio 2011 e fino al giorno 21.
Il raduno interesserà esclusivamente l’intera giornata di domenica 30 gennaio con questo programma:

Dalle ore 9.00 alle ore 9.30 posizionamento vetture
ORE 9.45 Briefing direzione gara
ORE 10,00 Entrata in Pista per 1° giro Race
ORE 10.30 Esposizione Fotografica
ORE 11,00 Entrata in Pista per 2° giro Race
ORE 12,30 Entrata in Pista per SFILATA Finale
ORE 13,00 Esposizione finale Area Vetture
A seguire, Premiazione ricordo per tutti.

Il programma sopra riportato e’ puramente indicativo e potrebbe subire leggere variazioni in conseguenza agli orari del rally ed alcuni orari potrebbero slittare fino alle ore 14,30 del pomeriggio.Il programma e il regolamento definitivo verranno distribuiti in sede di manifestazione.

Sarà possibile inoltre, dietro richiesta anticipata, posteggiare la vettura già da sabato 29 gennaio 2011.
ai partecipanti al raduno saranno rilasciate dopo l’iscrizione il seguente materiale:
n° 1 pass vettura espositiva n° 1 pass vettura assistenza
n° 2 pass pilota e passeggero n° 2 biglietti omaggio
altri eventuali pass dovranno essere acquistati direttamente in autodromo.


Campionato italiano di velocità su ghiaccio 2011 a Pragelato (TO) il 23 gennaio 2011



Campionato italiano di velocità su ghiaccio 2011

PRAGELATO (TO) - 23 GENNAIO 2011

PROGRAMMA

Sabato 22 gennaio:
Giri liberi: dalle ore 14,00 alle 18,00
Verifiche sportive e tecniche (pre-verifiche);
dalle ore 16,00 alle 20,00

Domenica 23 gennaio:
Verifiche sportive e tecniche: dalle ore 8,00 alle 9,00

Gara 1
Prove libere:dalle ore 9,00 alle 10,00
batterie di qualificazione: dalle ore 10,00 alle 11,00
Finali: dalle ore 11,15 alle 12,30

Gara 2
batterie di qualificazione: dalle ore 14,00 alle 15,00
Finali: dalle ore 15,15 alle 16,15

Master Challenge Ice Trophy:
ore 16,30 Master 2 ruote motrici
ore 16,40 Master 4 ruote motrici

Al termine di ogni gara premiazione.

Regolamento di gara, gomme e chiodi:
Sono in fase di definizione e per la prossima settimana prevediamo di pubblicare il regolamento tecnico e il format delle gare.


Info
http://www.rallyteameventi.it/

Calendario Fiere nel Lazio

In questa sezione le Fiere nel Lazio divise per Provincia.

Vuoi segnalare una Fiera nel Lazio?
Scrivi a
ilove-italy@libero.it

Mercatini in Lombardia



In questa sezione i Mercatini in Lombardia divisi per Provincia.

Vuoi segnalare un Mercatino in Lombardia?
Scrivi a
ilove-italy@libero.it

Corrillasi 2011 e primo trofeo Ottica Lov - Settima edizione a Illasi (VR) il 12 e 13 marzo 2011






Corrillasi 2011 - Settima edizione a Illasi (VR) il 12 e 13 marzo 2011
Marcia non competitiva a passo libero e gara agonistica di km 10 su strada valida come primo trofeo Ottica Lov.

Info
www.corrillasi.it

RADIOKILLER - Vasco Rossi Tribute Band in concerto a Bacoli (NA) il 30 dicembre 2010



RADIOKILLER - Vasco Rossi Tribute Band in concerto

Giovedì 30 dicembre 2010 alle ore 21,30

Presso il "PROSIT" Music Pub/Birreria di BACOLI (NA) im Via Santa Giuliana 2

Info e prenotazione tavoli: 081/8543415

Le Rivoltelle in concerto al TecaEno di Rossano (CS) il 30 gennaio 2010



Il 30 dicembre 2010 dalle 22,30
Presso il TecaEno di Rossano (CS) in viale dei Normanni Le Rivoltelle in concerto

Per informazioni: www.lerivoltelle.it

PFM La Buona Novella e PFM Antology in concerto al Gran Teatro Le Fontane di Catanzaro



4 febbraio 2011 - PFM La Buona Novella e PFM Antology a Catanzaro al Gran Teatro Le Fontane

http://www.pfmpfm.it

Calendario Fiere in Toscana

Le Rivoltelle in concerto all'Henry Morgan Club di Lamezia Terme (CZ) il 2 gennaio 2011



Il 2 gennaio 2011 dalle 22,30
Presso l' Henry Morgan Club di Lamezia Terme (CZ) in via Pablo Neruda, 12 Le Rivoltelle in concerto

Per informazioni: www.lerivoltelle.it

Sellaronda Skimarathon il 18 febbario 2011 a Selva di Val Gardena (BZ)

SELLARONDA SKIMARATHON – 18 FEBBRAIO 2011
SELVA DI VAL GARDENA (BZ)

Venerdì 18 febbraio 2011 torna con la sua 16.a edizione la "Sellaronda Skimarathon", la scialpinistica a coppie in notturna nelle Dolomiti, tra le tre province di Trento, Bolzano e Belluno. Un appuntamento imperdibile per gli appassionati di ski alp, con i suoi 42 km e i 2.700 metri di dislivello, che attraversano Val Badia, Valle di Livinallongo, Val di Fassa e Val Gardena. La gara tocca inoltre i centri abitati di Corvara, Arabba, Canazei e Selva Val Gardena, e sarà da quest'ultima che la competizione 2011 prenderà il via.
Ad occuparsi della perfetta riuscita dell'evento è il comitato organizzatore presieduto da Oswald Santin, ex-campione di sci alpinismo, con il quale collaborano un nutrito gruppo di volontari, associazioni e istituzioni delle quattro valli interessate.
Iscrizioni aperte dal 21 dicembre al 19 gennaio 2011.

Info: www.sellaronda.it

Trofeo Topolino il 22 e 23 gennaio in Val di Fiemme (TN)

TROFEO TOPOLINO SCI FONDO – 22-23 GENNAIO 2011
VAL DI FIEMME (TN)

Topolino e tutti i suoi piccoli amici fondisti sono convocati sabato 22 e domenica 23 gennaio al centro fondo di Lago di Tesero (TN) per festeggiare tutti insieme la 28.ma edizione del Trofeo Topolino Sci Fondo. Saranno circa mille gli sciatori in erba che si contenderanno il prestigioso trofeo targato Disney, gara anche inserita nei calendari FIS ufficiali.
Le categorie allo start saranno Baby, Cuccioli, Ragazzi e Allievi, mentre l'organizzazione è come sempre affidata al Gruppo Sportivo Castello di Fiemme.
Nella giornata di sabato scenderà in pista anche il "Trofeo Topolino Revival" con molti di coloro che hanno preso parte al Trofeo Topolino in passato, nel 2011 chiamati a confrontarsi in tecnica classica, e non più con lo "skating".

Info: www.trofeotopolino.it

Teatro in Emilia Romagna

In questa sezione gli Spettacoli Teatrali in Emilia Romagna divisi per Provincia.

Vuoi segnalare uno Spettacolo in Emilia Romagna?
Scrivi a
ilove-italy@libero.it

Teatro in Campania


In questa sezione gli Spettacoli Teatrali in Campania divisi per Provincia.

Vuoi segnalare uno Spettacolo in Campania?
Scrivi a
ilove-italy@libero.it

Provincia di Caserta

Provincia di Napoli

Provincia di Salerno

Calendario Fiere in Abruzzo


In questa sezione le Fiere in Abruzzo divise per Provincia.

Vuoi segnalare una Fiera in Abruzzo?
Scrivi a
ilove-italy@libero.it

Le Rivoltelle in concerto Live a Settingiano (CZ) il 26 dicembre 2010



Domenica 26 dicembre dalle 22,30
Presso L'ORSO CATTIVO Country Pub al Bivio Martelletto di Settingiano (CZ)


Santo Stefano con Le Rivoltelle, nella suggestiva cornice del Country Pub L'ORSO CATTIVO e in compagnia della musica irresistibile delle "Fantastiche 4".


Per informazioni: www.lerivoltelle.it

Marcialonga nelle Valli di Fiemme e Fassa (TN) il 30 gennaio 2011

MARCIALONGA – 30 GENNAIO 2011
VALLI DI FIEMME E FASSA (TN)

La "Regina" si prepara a tornare…in pista. La Marcialonga di Fiemme e Fassa il prossimo 30 gennaio tornerà a correre da Moena a Cavalese, e sarà la 38.a volta, da quel lontano 1971 quando la "marcia" fece il suo debutto lungo le due vallate dolomitiche.
70 km di puro piacere in tecnica classica per oltre 7.000 campioni e appassionati, che anche per questa edizione hanno bruciato i tempi di iscrizione, facendo chiudere le adesioni quasi cinque mesi prima del via.
Per il 2011 vengono confermate le due distanze, con la partenza fissata per tutti i concorrenti da Moena in Val di Fassa e gli arrivi a Predazzo (Val di Fiemme), per chi sceglierà il tracciato "breve" di 45 km, e sull'ormai mitico Viale Mendini di Cavalese per i gran fondisti della 70 km.
Nel ricco programma 2011 si aggiunge anche la Marcialonga Young per i più giovani su un percorso ridotto, ma ci saranno sempre anche la Marcialonga Stars, la gara di solidarietà a favore della Lega Tumori di Trento, la Mini Marcialonga per i più piccoli e poi, con la bella stagione, le già collaudate Marcialonga Cycling e Marcialonga Running, rispettivamente in maggio e in settembre 2011. Con queste ultime si stilerà anche la speciale combinata di casa Marcialonga, la "Punto3 Craft".

Info: www.marcialonga.it

Campionati Italiani di Sci di Fondo a Gressoney - Saint Jean il 22 e 23 gennaio 2011

CAMPIONATI ITALIANI ASSOLUTI SCI FONDO – 22-23 GENNAIO 2011
GRESSONEY - SAINT JEAN (AO)

Follis, Genuin, Brocard, Piller Cottrer, Di Centa, Longa, Scola e Pellegrino sono solo alcuni dei prossimi protagonisti dei Campionati Italiani Assoluti di Sci di Fondo in programma a Gressoney Saint-Jean (AO) i prossimi 22 e 23 gennaio.
Sulle nevi valdostane sono previste due prove individuali in classico il sabato (10 km maschile e 5 km femminile) e due staffette la domenica (3x5 km donne e 4x10 km uomini), per una due giorni che darà anche la possibilità agli amatori di scendere in pista "al fianco" dei campioni, con una mass start di 10 km valida per il Tour de Ski VDA.
L'evento tricolore è organizzato dallo Sci Club Gressoney Monte Rosa, in questa stagione già alla prese con i recenti slalom di Coppa Europa Femminile di Sci Alpino, e la prossima granfondo Monterosalauf (16 gennaio).


Info: www.sciclubgressoneymonterosa.it

Granfondo Millegrobbe il 22 e 23 gennaio 2011 a Lavarone (TN)

GRANFONDO MILLEGROBBE – 22-23 GENNAIO 2011
LAVARONE (TN)

Lo Sci Club Millegrobbe è pronto a mettere nuovamente in pista la sua Granfondo Millegrobbe, che i prossimi 22 e 23 gennaio compirà 30 anni. La prova 2011 sugli Altipiani di Folgaria, Lavarone e Luserna (TN) propone due gare, una in classico al sabato e l'altra in tecnica libera la domenica, di 30 km ciascuna, che potranno anche essere sommate in una speciale classifica di combinata. Si parte e si arriva come sempre nel centro fondo Millegrobbe, nei pressi dell'omonima malga.
Tantissimi i "big" del fondo italiano ed internazionale che hanno impreziosito l'albo d'oro della gara trentina, tra cui Santus, Cattaneo, Prokurorov, Fauner, De Zolt, Di Centa, Canins, Tschepalova, Smigun, Dal Sasso e Peyrot, solo per citarne alcuni.

Info: www.1000grobbe.it

Monterosalauf il 16 gennaio 2011 a Gressoney - Saint Jean (AO)

MONTEROSALAUF – 16 GENNAIO 2011
GRESSONEY- SAINT JEAN (AO)

Ai piedi dei ghiacciai del Monte Rosa si corre il prossimo 16 gennaio la 26.a Monterosalauf, la granfondo valdostana in tecnica libera il cui albo d'oro legge nomi di rilievo come Fabio Maj, Stefania Belmondo, Arianna Follis o Guidina Dal Sasso, solo per menzionarne alcuni.
Il percorso di gara misura 30 km e si estende sulle nevi di Gressoney - Saint Jean e del Weissmatten, mentre la partenza e l'arrivo sono allestiti in centro paese.
Nel 2011 la Monterosalauf sarà ancora una volta inserita nel Tour de Ski VDA, circuito di cinque gare tra gennaio e febbraio sul territorio valdostano, tra Gressoney, Saint-Nicolas, Cogne e Rhemes Notre Dame. La granfondo, inoltre, concorre ad una speciale classifica con la 34.ma Promenado della Valle Stura della domenica successiva in provincia di Cuneo.
Organizza lo SC Gressoney Monte Rosa con uno speciale comitato presieduto da Giancarlo De Fabiani.

Info: www.monterosalauf.it

FIS TOUR DE SKI 2011 in Val di Fiemme (TN) - 8 e 9 gennaio 2011

FIS TOUR DE SKI 2011 – 8-9 GENNAIO 2011
VAL DI FIEMME (TN)


L'epilogo del quinto Tour de Ski sarà in Val di Fiemme (TN). Dopo le prove tedesche di Oberhof e Oberstdorf e quelle di Dobbiaco e Cortina d'Ampezzo, in calendario tra il 31 dicembre e il 6 gennaio prossimi, la gara a tappe di Coppa del Mondo si chiuderà sulle nevi iridate della vallata trentina anche nel 2011. Secondo il programma ufficiale, sabato 8 l'attenzione sarà tutta allo stadio del fondo di Lago di Tesero dove scatteranno le due mass start in tecnica classica di 20 km (uomini alle 12.30) e 10 km (donne alle 15.30). La domenica, infine, si incoroneranno i nuovi sovrani del Tour de Ski, dopo la Final Climb di 9 km sull'Alpe Cermis, donne (start ore 12.30) e uomini (ore 14.20).
Domenica 9 alle 10.00 scatterà anche la prima "Rampa con i Campioni", una prova open sullo stesso tracciato della Final Climb, con tanti big del passato e amatori.
Diverse attività di svago e intrattenimento, come "Fiemme Arena", il "Tour del Gusto" e il "South Nordic Festival", allieteranno il pubblico del Tour de Ski in entrambe le giornate.

Info: www.fiemme2013.com

Il Circo Zavatta a Casarano (LE) dal 25 dicembre 2010 al 2 gennaio 2011



Il Circo Zavatta a Casarano (LE) dal 25 dicembre 2010 al 2 gennaio 2011

Il Circo Wigliams a Foggia dal 23 dicembre 2010 al 9 gennaio 2011



Il Circo Wigliams a Foggia dal 23 dicembre 2010 al 9 gennaio 2011

Achille Perilli SEGNO SPAZIO E FORMA Dal 23 dicembre 2010 al 20 febbraio 2011 Galleria Opera Arte e Arti di Matera

Mostra
Achille Perilli
SEGNO SPAZIO E FORMA
opere scelte 1957 - 2008
Dal 23 dicembre 2010 al 20 febbraio 2011

Galleria Opera Arte e Arti di Matera

Segno lirico e deciso…
Sintesi tra forma pura (e lirica) e spazio puro (e rigoroso)…
Pittura procreativa e autogenerante …

Dal 23 dicembre 2010 al 20 febbraio 2011 presso la Galleria Opera Arte e Arti di Matera si terrà la mostra di Achille Perilli "Segno spazio e forma" opere scelte 1957>2008, fondatore del movimento internazionale "Forma".
La mostra, curata da Achille Perilli stesso e Luca Barsi, presenta oltre 20 opere, dagli anni cinquanta all'inizio degli anni novanta: un percorso che attraversa tutte le fasi più significative della ricerca dell'artista, dalle prime frammentazioni geometriche alle "instabili" geometrie.

Achille Perilli (Roma, 1927) viene considerato uno dei più grandi protagonisti italiani della pittura contemporanea ed è noto per le composizioni di forme che, somiglianti alla proiezione sul piano di parallelepipedi, risultano alla fine inverosimili e irregolari, quasi irrisolti allo sguardo.
Perilli compie le sue opere attraverso un utilizzo del colore forte - gradevole e rigoroso insieme - e supporta il proprio lavoro con una voluta "imprecisione" che va a vantaggio dell'espressività.
Partito dalla tradizione europea, che considerava realmente moderna, quella di Cezanne e delle esperienze dei Fauves e che arriva al cubismo di Matisse e Picasso e alla lezione - tutta italiana - del futurismo astratto, Perilli ha saputo coniare un linguaggio tutto suo, dove la forma e lo spazio ne sono protagonisti.

La forma, infatti, è al centro del pensiero di Perilli: aborra la lezione espressionista, perché la forma stessa è alienata dall'ambientazione, quindi priva di problemi spaziali-luministici ed esalta la posizione dei "formalisti" dove la forma - per la sua appartenenza alla realtà - è considerata nel suo ambiente, quindi suscita un interesse plastico per lo spazio e la luce.
Quello dello spazio era un tema molto dibattuto in campo artistico e Perilli si pone di fronte a questo tema
non già con delle soluzioni, ma con la ricerca e il gusto dell'euristica.
Studia, viaggia e conosce, assimila la lezione astratta del futurismo, che nel segno ha un'accesa forza emotiva e procreativa e apprende parallelamente la declinazione dello spazio espressa da Magnelli. La componente intellettuale, che connota specificamente l'opera di Perilli nel panorama degli artisti del gruppo di Forma Uno, non esclude tuttavia suggestioni naturalistiche: non sul piano figurale, evidentemente, ma emotivo. La ricerca è tutta volta a una sintesi, per dirla con parole sue, tra la forma pura (e lirica) di Kandinsky e lo spazio puro (e rigoroso) di Mondrian.
Questa dialettica tra le parti – forma e spazio, pieno e vuoto, linea e forma – è una delle caratteristiche della personalità di Perilli: egli ama il confronto e anzi lo cerca, come testimoniano le sue incursioni nelle aree espressive contigue: letteratura, poesia e architettura. E' conscio che la storia delle arti visive è profondamente legata a quella delle altre arti.
La tela si pone come frammento di uno spazio assai più ampio e le sue trame leggere suggeriscono una vasta tridimensionalità e profondità. Il suo segno acquista subito una vera indipendenza dalla realtà oggettiva delle cose, senza alcun rimando al mondo reale; anzi, sente forte la necessità di far interagire lo sfondo con quegli stessi segni, perché non rimanga inerte. Il colore è inglobato dalla materia o affiora dalla materia stessa attraverso solchi e graffiti. L'immagine pittorica si articola allora via via in una sequenza virtuale di episodi, di tracce concatenate secondo uno schema narrativo simile a quello delle strips fumettistiche sino a recuperare, attorno al '68, all'interno dei profili instabili e irregolari una nuova configurazione, apparentemente geometrica, che si vuole in realtà sovvertitrice della prospettiva, che egli sente come "repressiva".
La sua pittura diventa procreativa, autogenerandosi da un piccolo nucleo iniziale (dapprima una linea, poi un quadrato o un parallelepipedo posto ai lati della tela). Le forme stesse che vengono generandosi concorrono alla definizione dello spazio, cosicché quest'ultimo, anziché esaurirsi sulla tela, ne viene generato.

Nota biografica

Dopo aver frequentato il liceo classico, nel 1945 s'iscrive alla Facoltà di Lettere; negli anni seguenti è allievo di Lionello Venturi, con il quale prepara la tesi di laurea sulla pittura metafisica di Giorgio De Chirico. Partecipa alla redazione del manifesto Forma 1 (firmato oltre che da Perilli, da Accardi, Attardi, Consagra, Dorazio, Guerrini, Sanfilippo, Turcato) ed espone alla prima mostra del gruppo Forma 1 che si tiene nella Galleria Art Club. Presentato da Lionello Venturi, partecipa nel 1948 al I Congresso internazionale di critici d'arte che si tiene a Parigi illustrando assieme a Dorazio una relazione sulla situazione della pittura italiana del '900. Fonda, con Dorazio e Guerrini, la Libreria-Galleria Age d'Or che pubblica un primo e unico numero Omaggio a V. Kandinskij, con testi di Max Bill, Nina Kandinsky, Enrico Prampolini e altri; il saggio di Perilli è dedicato alla grafia di Kandinsky. Nel febbraio del 1951 L'Age d'Or, in collaborazione con l'Art Club, organizza la mostra di Arte astratta e concreta in Italia che si tiene a Roma, alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna. Nel 1953 espone due disegni alla Biennale di Venezia. Nel 1963 partecipa a Palermo alle riunioni del "Gruppo 63": realizza scene, proiezioni e costumi per lo spettacolo "Teatro Gruppo 63" alla sala Scarlatti di Palermo.
Nel 1957 Achille Perilli ha trenta anni ed è già un grande artista europeo, un pioniere illuminato dell'astrazione. Negli ultimi cinquanta anni la sua attività si è aperta alle esperienze più avanzate della ricerca artistica internazionale, il suo ruolo di grande maestro viene oggi universalmente riconosciuto.
Orario: 10,30-13,00/17,30-20,30
Chiuso il Lunedì e festivi.

INFO
Opera Arte e Arti
Via Ridola, 4
75100 MATERA
Gessica Paolicelli
Tel: 0835.256473
cell. 335.7835212
info@operait.com
www.operait.com

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More