Cantanti anni 60, 70 e 80, ospiti Vip, tribute band, spettacoli di burlesque, cabaret, animazioni per bambini, teatrino burattini, trampolieri, folk romagnolo, pizzica salentina, ecc... per sagre, locali ed eventi privati.
Per info: 334 2098660
italia-eventi@libero.it

Burlesque

Magia, danza, musica, ventagli, piume e lustrini per vivere una serata unica!

Artisti di strada

I migliori ed originali artisti di strada disponibili per animare feste di piazza, eventi aziendali, centri commerciali, ristoranti e feste di compleanno, feste di laurea, anniversari e matrimoni.

Musica Live

Cantanti anni '60 e '70, tribute e cover band, party band, piano bar, musica jazz, folk e tradizione popolare, musica live napoletana, orchestre, bande, dj per eventi, ...

Attrazioni e allestimenti per eventi

Noleggio water ball, noleggio gabbia per il calcio 3vs3, noleggio gonfiabili, giostra con cavalli, toro meccanico, scenografie, service per concerti, stand, tensostrutture, macchina per lo zucchero filato, carretto dei gelati, ecc ...

Auto d'epoca per eventi

Noleggio Auto d'epoca e non per eventi, matrimoni e campagne pubblicitarie

"MOSTRA ""IL MONDO DEL TRENO IN MINIATURA a Casa Via Baratto di Schio (VI)



Mostra permanente a Schio (VI)
"MOSTRA ""IL MONDO DEL TRENO IN MINIATURA

(Exhibition of old trains models)
(Ausstellung von alten Zugmodell)


Sala Razzoli di Casa Via Baratto. Mostra permanente dedicata all’ antico e suggestivo mezzo di locomozione su rotaia.
Mille modelli di treni circolati in Italia dal dopoguerra ad oggi. Un plastico in scala H0, 45 volte più piccola
del reale, che occupa una superficie di quasi 100 m2, il cui circuito principale è a doppio binario e si estende per circa 250 m. Si passa dalle più antiche locomotive a vapore, alle motrici diesel ed elettriche dei giorni nostri. La sala del plastico è dedicata ai treni in movimento. Il plastico, costruito a partire dai primi anni ottanta, mette in scena un ambiente italiano degli anni ‘70, facendo coesistere ferrovie a trazione elettrica con il magico mondo del vapore.


Da Gennaio 2010 nuovi orari: tutti i venerdì non festivi h. 21-23 + prima domenica del mese h. 15-18.

Info Tel. Comune di Schio - Servizio Eventi - 0445/691239.

Petula Clark in concerto: San Benedetto del Tronto (AP), Roma, Prato, Vicenza, Conegliano (TV)



PETULA CLARK – from Belgium in concerto
http://www.myspace.com/petulaclarck


16 febbraio 2011 - Pao – San Benedetto del Tronto (AP)
17 febbraio 2011 – Contestaccio – Roma
18 febbraio 2011 – Controsenso – Prato
19 febbraio 2011 – Sabotage – Vicenza
20 febbraio 2011 - Appartamento Hoffman – Conegliano (TV)

Marta sui Tubi in concerto: Roncade (TV), Bologna, Torino, Brescia, Poggiomarino (NA), Sant'Andrea delle Fratte (PG), Legnano (MI), Lecco



MARTA SUI TUBI in concerto
http://www.martasuitubi.it/
in collaborazione con Barley Arts


1 aprile - Roncade (TV) "New Age"
2 aprile - Bologna "Estragon"
8 aprile - Torino "Hiroshima"
9 aprile - Brescia "Latte + Live"
15 aprile - Poggiomarino (NA) "Poseidon Club"
16 aprile - Sant'Andrea delle Fratte (PG) "Urban Club"
29 aprile - Legnano (MI) "Land of Live"
7 maggio - Lecco "Officina della Musica"
14 maggio - Pisa "Cortile Facoltà di Veterinaria"

Mostre in Umbria



In questa sezione le Mostre in Umbria divise per Provincia.

Vuoi segnalare una Mostra in Umbria?
Scrivi a
ilove-italy@libero.it


Provincia di Perugia

Calibro 35 in concerto: Giulianello (LT), Napoli, Sant'Andrea delle Fratte (PG), Pesaro, Cortemaggiore (PC), Firenze, Saluzzo (CN), Torino, Milano



CALIBRO 35 in concerto - date di febbraio 2011

www.myspace.com/calibro35

3/o2 - Giulianello (LT) "La Cantinaccia"
4/02- Napoli "Duel Beat"
11/02 Sant'Andrea delle Fratte (PG) "Urban Club"
12/02 Pesaro (PU) "Fuzz"
18/02 Cortemaggiore (PC) "FILLMORE"
19/02 Firenze "Auditorium Flog"
24/02 Saluzzo (CN) "Ratatoj"
25/02 Torino "Hiroshima"
26/02 Milano "Alcatraz"

Mauro Marin presenta il suo libro "C'è Una Cosa Che Non Vi Ho Detto" a Belfiore di Pramaggiore (VE) il 5 febbraio 2011



Sabato 5 Febbraio 2011, dalle ore 20.
30, Mauro Marin presenterà il libro "C'è Una Cosa Che Non Vi Ho Detto" al Ristorante Pizzeria - "Filippi dal 1936" - Via Lison, 3 - Belfiore di Pramaggiore (VE).

Menù di San Valentino al Ristorante Galà di Reggio Calabria



14 febbraio 2011 - San Valentino

ROMANTICA CENA DI SAN VALENTINO
Celebra la festa degli innamorati al Ristorante Gala...
all’insegna del romanticismo, del buon cibo e della musica,
per coronare un giorno speciale!


Cena Romantica a lume di candela
con musica dal vivo

EURO 35,00 per persona

Menù di
SAN VALENTINO

Cocktail della passione con amuse bouche

Petali di salmone al pepe su lamelle
di finocchi marinati al mandarino e
insalatina croccante

Cuore di sfoglia ai carciofi su crema di Castelmagno

Filet mignon fiammato al Brandy
con pommes noisettes e champignon gratinati

Esplosione calda al cioccolato (crema e cioccolato)

Caffè
Selezione di vini della nostra cantina

Info
Tel. 0965 812211
info.excelsior@montesanohotel.it

Paolo Benvegnù in concerto: Roncade (TV), Madonna dell'Albero (RA), Poggiomarino (NA), Modugno (BA), Roma, Torino, Mezzago (MI), Firenze, Modena



PAOLO BENVEGNU' in concerto
www.myspace.com/benvegnupaolo
in collaborazione con Barley Arts

11 marzo 2011 - Roncade (TV) "New Age"
12 marzo 2011 - Madonna dell'Albero (RA) "Bronson"
25 marzo 2011 - Poggiomarino (NA) "Poseidon Club"
26 marzo 2011 - Modugno (BA) "New Demodè"
28 marzo 2011 - Roma "Circolo degli Artisti"
31 marzo 2011 - Torino "Hiroshima"
1 aprile 2011 - Mezzago (MI) "Bloom"
2 aprile 2011 - Firenze "Viper"
8 aprile 2011 - Modena "Vibra"

Ardecore in concerto: Bari, Eboli (SA), Modena, Napoli, Firenze, Milano



ARDECORE in concerto
http://www.ardecore.com/


25 febbraio 2011 - Bari [Giampaolo Felici e Sarah Dietrich] per "Fuori Tempo"@ Teatro Kismet
26 febbraio 2011 - Eboli (SA) [Giampaolo Felici e Sarah Dietrich]@ "Rifrullo"
17 marzo 2011 - Modena "Off"
18 marzo 2011 - Napoli "Duel Beat"
16 aprile 2011 - Firenze "Viper"
26 aprile 2011 - Milano "LaCasa139"

Concerti in Valle d'Aosta

In questa sezione i Concerti in Valle d'Aosta divisi per Provincia.

Vuoi segnalare un Concerto in Valle d'Aosta?
Scrivi a ilove-italy@libero.it

Provincia di Aosta

Giancarlo Santalmassi e Mila Spicola presentano “Sdisonorata Società” - a Palermo domenica 30 gennaio 2011

"SDISONORATA SOCIETA'"
Giancarlo Santalmassi e Mila Spicola a Palermo per la presentazione del libro al Kalhesa

Domenica 30 gennaio 2011 alle ore 18 a Palermo presso la libreria del Kursaal Kalhesa, al Foro Umberto I n°21, si presenta il libro "Sdisonorata Società" di Gianpiero Caldarella, con prefazione di Giancarlo Santalmassi e illustrazioni di Leonardo Vaccaro, pubblicato da Navarra Editore nella collana Officine. All'incontro saranno presenti Gianpiero Caldarella, Giancarlo Santalmassi, Mila Spicola e Ottavio Navarra. Coordinerà Eleonora Lombardo.

Dalla prefazione di Giancarlo Santalmassi:"Leggere 'Sdisonorata Società' ci farà entrare nella cultura siciliana (la cui importanza è fondamentale come riconobbe Falcone: devi conoscere il nemico per batterlo) dalla porta, anzi dal buco della serratura delle piccole quotidianità. Attenzione: non è la porta di servizio, ma lo stillicidio delle cose piccole di ogni giorno, grandissime per ogni singolo individuo, e che alla fine fanno 'cultura'."

Note sul libro dalla bandella di copertina:"Nella primavera del 2007 nasceva il "Pizzino" radiofonico, su Radio24, in qualche modo "compare" dell'omonimo mensile di satira cartaceo fondato a Palermo. Per due anni, ogni fine settimana è andata in onda una strana rubrica di un paio di minuti dove, spesso marcando l'accento siculo, veniva raccontato un fatto, un affare, uno stato d'animo, un imbroglio, un'epopea burocratica senza quel distacco passionale, quella "distanza" che è propria del tipo di discorso giornalistico. Va bene prendere per il culo il politico, il mafioso, il grande imprenditore o il potente uomo di chiesa, ma a questa satira non poteva sfuggire l'uomo qualunque, il burocrate, il conducente di autobus, il medico di famiglia, tutti coloro con cui si entra in contatto nella quotidianità. Piccoli comportamenti, insomma, non importa se penalmente rilevanti. In fondo sono i piccoli gesti -come accettare o rifiutare un caffè ad esempio- quelli che creano i modelli di comportamento fondanti di una società. Anche la mafia non sfugge a questa regola. Questo libro raccoglie gran parte di quelle rubriche radiofoniche e racconta un po' di questa "sdisonorata società" a partire da sud, risalendo verso un nord che si sta lentamente meridionalizzando, pur continuando a detenere il primato economico. Non si spiegherebbero altrimenti i consigli comunali sciolti per infiltrazioni mafiose in Veneto, i palazzi nuovi crollati a L'Aquila perché imbottiti di cemento depotenziato, la ricerca diffusa di una raccomandazione per lavorare, l'imbarazzo che accompagna il lancio di quella grande opera che è l'Expo a Milano. Neanche fosse il ponte sullo stretto di Messina. A poco a poco stiamo diventando tutti una cosa."

Dalla recensione su "la Repubblica", edizione di Palermo, del 23 gennaio:"Lo scoppio di ilarità non tarda però a tramutarsi in turbamento non appena ci si ferma per un attimo a riflettere. L'escalation di informazioni condite da un'ironia feroce ci trapassa come una raffica di mitragliatrice."

Info:
Gianpiero Caldarella 338 7034770
Navarra Editore 091 6119342

I Volontari del web: realizziamo il tuo sito web GRATIS



COMBATTIAMO LA CRISI

Hai un’attività?

FAR PUBBLICITA’ COSTA TROPPO?

I Volontari del Web

COSTRUISCONO UN BLOG PER TE GRATIS

Tu paghi solo dominio e hosting annuale

Info
mtkadv@libero.it


(servizio disponibile in tutta Italia)

Stampa i tuoi biglietti da visita - Super Sconto - Spedizione in tutta Italia



1000 biglietti da visita stampati a colori , fronte e retro sul miglior cartoncino da 300 grammi
ad € 48,00 + IVA anzichè € 60,00 + IVA


E se ordini entro il 31 marzo 2011 ti regaliamo altri 1000 biglietti uguali, quindi ben 2000 biglietti da visita a soli € 48,00.

Consegna in tutta Italia, grafica da voi fornita via email.

Per informazioni scrivi a mtkadv@libero.it lasciano i tuoi recapiti.

Sconti fino al 60%su oltre 10000 paia di scarpe da C6 - Ravenna, Brescia, Bologna, Reggio Emilia, Mozzate (CO), Iglesias (CI), ...



Sconti fino al 60%su oltre 10000 paia di scarpe da C6 - Ravenna, Brescia, Bologna, Reggio Emilia, Mozzate (CO), Iglesias (CI), ...

Imperdibili ultimi giorni di sconti su tutta la merce dal 24 gennaio 2011

Info
www.c6scarpesport.it

DAL 19 FEBBRAIO 2011 TORNANO IN TOUR GLI SKRUIGNERS

Torna la band che da 15 anni segna e guida l'Hardcore Italiano, la band più famosa, la band più amata da pubblico Punk e Hardcore.Ci avevano lasciati con l'amaro in bocca un anno e mezzo fa interrompendo bruscamente la loro attività giunta al suo apice!! Il 19 Febbraio 2011 compiranno 15 anni ... quale migliore occasione per tornare sui palchi? Ebbene si, tornano gli Skruigners, tornano affidandosi ad IndieBox, tornano per solamente 10 date selezionate e uniche.

10 Eventi che segneranno in positivo l'attività Live del 2011.

19 Febbraio @ Magazzino 47 – Brescia
26 Feb @ Rock n Roll Arena - R. Sesia (No)
05 Mar @ Honky Tonky - Seregno
18 Mar @ Jack Hole - Vicenza
19 Mar @ Pieffe Factory - Lucinico (Go)
01 Apr @ Movida - Grosseto
02 Ap @ Semyorka - Todi (Pg)
16 Apr @ United Club - Torino
23 Apr @ Csa Dordoni - Cremona
07 Mag @ Palazzo Granaio - Settimo Mil (Mi)

www.indiebox.org
tel: 335 8790208
fax 030 9651995

Mercatini in Umbria


In questa sezione i Mercatini inUmbria divisi per Provincia.

Vuoi segnalare un Mercatino in Umbria?
Scrivi a ilove-italy@libero.it

Antiquariato sotto le Mura - Amelia (TR)



L'ultima domenica di ogni mese ad Amelia, in Viale dei Giardini, si tiene "Antiquariato sotto le mura" mostra mercato dell'antiquariato e del collezionismo.
Viale dei Giardini 05022 AMELIA (TR)

Per informazioni contattare il n. 338.8110761

Saldi, sconti e promozioni in Veneto



Vuoi proporre la tua attività?
Vuoi promuovere i tuoi sconti e le tue offerte commerciali?
Pubblichiamo le tue proposte, le posizioniamo sui motori di ricerca e le diffondiamo tramite i social network (Facebook)
Per informazioni scrivere a ilove-italy@libero.it


Saldi, sconti e promozioni in Provincia di Padova



Cortina d'Ampezzo: un 2011 di novità a tutto wellness: una sauna finlandese, costruita tra il rifugio e lo specchio d’acqua.

TUTTO IL CALORE DELLE DOLOMITI

Cortina a tutto wellness.
L'ultima novità ampezzana dedicata al benessere arriva, infatti, dal Rifugio Croda da Lago, a due passi dal leggendario lago Federa, che da quest'anno offre ai suoi ospiti una proposta imperdibile per coccolarsi a 2.046 metri di quota: una sauna finlandese, costruita tra il rifugio e lo specchio d'acqua, in uno dei luoghi più magici immersi nel fascino del Parco Naturale delle Dolomiti d'Ampezzo.

Cosa c'è di meglio per rilassarsi che nascondersi in un luogo incantato, tra ottimo cibo, viste mozzafiato e, non ultimo, il calore di un bagno al vapore? Tutto questo è possibile da quest'anno presso il Rifugio Croda da Lago di Cortina d'Ampezzo. I gestori Modesto Alverà, guIda alpina, e la moglie Monica, hanno infatti voluto arricchire l'offerta turistica con una splendida sauna a botte, dove gli ospiti potranno godere del profumo della legna che arde, del crepitio del fuoco e del calore che scioglie tutte le tensioni. Un miracolo di rilassamento e disintossicazione, per coccolare il proprio corpo, immerso in una nuvola di vapore.
L'origine della sauna finlandese risale a più di 2.000 anni fa e, benché le diverse modalità tecniche siano cambiate nel corso dei secoli, essa rimane una componente fondamentale nella vita quotidiana della popolazione finnica, un importante momento di liberazione dallo stress e una piacevole occasione conviviale. Esistono molti tipi di saune, per interno ed esterno. La sauna a botte è una tipologia che può essere collocata all'aperto: particolarmente indicato risulta l'abbinamento con una piscina, una tinozza o un lago, proprio come quello che si estende vicino al Rifugio ampezzano, famoso per la sua posizione davvero spettacolare. La particolarità di questa sauna consiste in un'ottimale circolazione dell'aria e in una distribuzione uniforme del calore grazie alla sua sezione circolare, che consente anche un riscaldamento più rapido riducendo al minimo i consumi energetici.
Un luogo quindi dove appagare tutti e cinque i sensi: la vista sarà soddisfatta dal fascino della natura che regna sovrana, il tatto e l'olfatto potranno deliziarsi all'interno della cupola di legno, l'udito si riposerà al canto del silenzio, mentre il gusto sarà ben ripagato dall'ottima cucina dei padroni di casa. L'occasione giusta per trascorrere speciali momenti di benessere in un indiscusso paradiso naturale al cospetto dei colossi Croda da Lago, Croda Rossa, Pomagagnon, Cristallo, Sorpis e Becco di Mezzodì.
Il rifugio di proprietà del Cai, situato alla base del versante orientale dell'omonimo monte nelle immediate vicinanze del lago Federa, fu costruito nel 1901 ed è preservato dai gestori nello stile tradizionale di montagna. È punto di arrivo di numerose escursioni, rappresentando un appoggio importante per gli alpinisti impegnati sulle pareti delle montagne vicine. Molto amato dagli appassionati di slittino, che al ritorno possono scendere lungo la strada innevata di ben sette chilometri, durante l'inverno è meta di gite sci-alpinistiche e suggestivi itinerari che possono essere percorsi con le racchette da neve.
Esattamente a fianco del rifugio si estende il lago di Fedèra, straordinario gioiello in questo scrigno. Bellissimo parco giochi per bambini, nelle sue acque vivono varoni, molluschi e tritoni alpestri. Secondo la leggenda, il luogo in cui sorge la sauna fu opera di un drago perfido e invidioso della fiorente città di Miliera, fondata a Fraina dall'avventuriero Zan de Rame e dalla sua compagna Donna Dindia. Il drago pieno d'ira la distrusse, ma esausto dopo la battaglia, tornò proprio a Croda da Lago, dove scavò una conca ai piedi della parete, vi si adagiò per crogiolarsi al sole e li rimase per sempre. Con il tempo l'acqua scesa dai nevai riempì la conca, formando così il lago.

Info:
Costo: 15 euro a persona.
Note: solo su prenotazione.
Quando: nel corso della stagione invernale il Rifugio è aperto tutti i fine settimana, ma per gruppi di 10 persone è possibile utilizzare la sauna anche nel corso della settimana.
tel +39 0436/862085, +39 0436/867387
www.lagazuoi5torri.dolomiti.org
crodadalago@dolomiti.org

Taglio uomo e donna in Omaggio da Dolce Tocco a Ferrara



Il centro estetico Dolce Tocco di Ferrara offre a tutti i nuovi clienti un taglio capelli uomo o donna gratis.

Si consiglia la prenotazione.



Orari di apertura:
Martedi-mercoledi-venerdi-sabato 9.00/17.00
Giovedi 12.00/20.00

DOLCE TOCCO
Via Borgo dei Leoni, 114 - 44100 Ferrara Tel. 0532.202783



Visualizzazione ingrandita della mappa

Tassa di iscrizione Omaggio e sconti a Bologna alla palestra Flexing.



Presenta un amico alla palestra FLEXING di Bologna e non paghi la tassa di iscrizione del valore di € 25,00.

Altre promozioni in corso nella palestra:

"Fascia Oraria" tre volte a settimana dalle 10.30 alle 18.00

L'abbonamento comprende:
ginnastica individuale -corsi-sauna al costo di € 45,00 per un mese ed € 120,00 per tre mesi.

PALESTRA FLEXING
Via delle Lame, 2
40122 Bologna
Tel. 051.239885


Visualizzazione ingrandita della mappa

Spesa gratis dal 20 al 26 gennaio 2011 al Penny Market a Ravenna.



Interessante iniziativa dei supermercati Penny Market.
Dal 20 al 26 gennaio 2011 i possessori della Penny Card potranno vincere una delle 600 spese gratuite al giorno in palio.
Utilizzando la Penny Card ad ogni acquisto, se la cassa inizia a suonare e sul display compare la scritta "Hai vinto" si ha diritto a non pagare la spesa effettuata sia essa composta da uno o più prodotti.
E' possibile ritirare la Penny card gratuitamente alle casse del supermercato.
Il regolamento completo dell'iniziativa è disponibile nei punti vendita o sul sito http://www.pennymarket.it/
Il Penny Market a Ravenna si trova in Via Faentina, 74.



Visualizzazione ingrandita della mappa

Eventi commerciali: saldi, sconti e promozioni in Italia

Vuoi proporre la tua attività?
Vuoi promuovere i tuoi sconti e le tue offerte commerciali?
Pubblichiamo le tue proposte, le posizioniamo sui motori di ricerca e le diffondiamo tramite i social network (Facebook)
Per informazioni scrivere a ilove-italy@libero.it

Saldi, sconti e promozioni in Emilia Romagna

Saldi, sconti e promozioni in Veneto

Saldi, sconti e promozioni in Emilia Romagna


Vuoi proporre la tua attività?
Vuoi promuovere i tuoi sconti e le tue offerte commerciali?
Pubblichiamo le tue proposte, le posizioniamo sui motori di ricerca e le diffondiamo tramite i social network (Facebook)
Per informazioni scrivere a ilove-italy@libero.it

Saldi, sconti e promozioni in Provincia di Bologna

Saldi, sconti e promozioni in Provincia di Ferrara

Saldi, sconti e promozioni in Provincia di Forlì/Cesena

Saldi, sconti e promozioni in Provincia di Ravenna

Calendario Fiere in Veneto



In questa sezione le Fiere in Veneto divise per Provincia.

Vuoi segnalare una Fiera in Veneto?
Scrivi a
ilove-italy@libero.it


Provincia di Padova
Provincia di Treviso
Provincia di Venezia
Provincia di Verona
Provincia di Vicenza

Testo della canzone "Chiamami ancora" di Roberto Vecchioni a Sanremo 2011




E per la barca che è volata in cielo
che i bimbi ancora stavano a giocare
che gli avrei regalato il mare intero
pur di vedermeli arrivare

Per il poeta che non può cantare
per l’operaio che non ha più il suo lavoro
per chi ha vent’anni e se ne sta a morire
in un deserto come in un porcile
e per tutti i ragazzi e le ragazze
che difendono un libro, un libro vero
così belli a gridare nelle piazze
perché stanno uccidendo il pensiero

per il bastardo che sta sempre al sole
per il vigliacco che nasconde il cuore
per la nostra memoria gettata al vento
da questi signori del dolore

Chiamami ancora amore
Chiamami sempre amore
Che questa maledetta notte
dovrà pur finire
perché la riempiremo noi da qui
di musica e di parole

Chiamami ancora amore
Chiamami sempre amore
In questo disperato sogno
tra il silenzio e il tuono
difendi questa umanità
anche restasse un solo uomo

Chiamami ancora amore
Chiamami ancora amore
Chiamami sempre amore

Perché le idee sono come farfalle
che non puoi togliergli le ali
perché le idee sono come le stelle
che non le spengono i temporali
perché le idee sono voci di madre
che credevano di avere perso
e sono come il sorriso di Dio
in questo sputo di universo

Chiamami ancora amore
Chiamami sempre amore
Che questa maledetta notte
dovrà pur finire
perché la riempiremo noi da qui
di musica e parole

Chiamami ancora amore
Chiamami sempre amore
Continua a scrivere la vita
tra il silenzio e il tuono
difendi questa umanità
che è così vera in ogni uomo

Chiamami ancora amore
Chiamami ancora amore
Chiamami sempre amore
Chiamami ancora amore
Chiamami sempre amore

Che questa maledetta notte
dovrà pur finire
perché la riempiremo noi da qui
di musica e parole

Chiamami ancora amore
Chiamami sempre amore
In questo disperato sogno
tra il silenzio e il tuono
difendi questa umanità
anche restasse un solo uomo

Chiamami ancora amore

Testo della canzone "Il mio secondo tempo" di Max Pezzali a Sanremo 2011




Finchè un bel giorno mi sono accorto che
bisognava decidere
finchè un bel giorno la carta d'identità
non mi ha rivelato la verità
non è il momento, non è il momento di scherzare
qui c'è un casino, un casino di cose da fare
ho superato, ho superato la metà
del mio viaggio e mi devo sbrigare
che c'è il mio secondo tempo e non voglio perderlo

perchè io un po' mi sento come all'inizio dello show
perchè è il mio secondo tempo e io voglio godermelo
perchè io, spero tanto che sia splendido

Finchè un bel giorno io non ho capito che era l'ora di scegliere
cose e persone che mi succhiavano via
anche soltanto un grammo di energia
buttare tutto, buttare quello che fa male
o perlomeno buttare quello che non vale
non vale niente o non vale almeno un'emozione
se non vale mi devo sbrigare
che c'è il mio secondo tempo e non voglio perderlo

perchè io un po' mi sento come all'inizio dello show
perchè è il mio secondo tempo e io voglio godermelo
perchè io, spero tanto che sia splendido

Quanti armadi da svuotare, quante cose da buttare
che sembravano importanti e invece non mi servono
quante occasioni perse da recuperare
quante carte da giocare
che c'è il mio secondo tempo e non voglio perderlo

perchè io un po' mi sento come all'inizio dello show
perchè è il mio secondo tempo e io voglio godermelo
perchè io, spero tanto che sia splendido

Testo della canzone "Yanez" di Davide Van Der Sfroos a Sanremo 2011




Sale scende la marea e riporta la sua rudeera
un sèdell e una sciavata e una tuletta de Red Bull
Sandokan cun't el mohito e'l bigliett cun soe l'invito
Sandokan che ha imparato a pilotare le infradito...
e la geent che la rüva al maar taant per dì che l'è staada
che cul getton de la sala giochi
el càvall el moev un zicch el cüü
uduu de fritüüra de pèss e de piza de purtà via
Kamammuri l'è de sessant'ann che sta
soel dondolo de la pension...

Yanez de Gomera se regordet cume l'era?
adess biciclett e vuvuzela e g'ha el Suzuki anca Tremal Naik...
Yanez de Gomera se regordet de James Brook?

El giüga ai caart giò al Bagno Riviera
e i hann dii che l'è sempru ciucch
stuzzichini, moscardini e una bibita de quartu culuur
abbronzati, tatuati i henn pirati vegnüü de Varees
la pantera, gonna nera, canottiera, cameriera
moev el cüü anca senza i gettoni
ma l'è che dumà per cambiàtt el büceer
Sandokan in soe la spiaggia cui müdand della Billabong
G'ha l'artrite e g'ha el riporto,
partiss per Mompracem cul pedalò
e i Dayki cun scià la Gazzetta
g'hann mea teem per tajatt el coo
i lassen la spada suta l'umbrelon e fan piu danni con l'iPhone

Yanez de Gomera l'eet vevndüda l'otra siira?
pussee che la Perla de Labuan,
Marianna adess la me paar un sass...
Yanez de Gomera cünta soe ammò cume l'era

Ho vedüü che s'è rifada i tètt, l'ha mea pudüü rifàss el coer
la sirena l'è incazzada che po' mea giügà al balòn
pulenta e cuba libre per i granchi in prucession
cumincia l'eppi auar, la tigre di malesia
finiss all'usteria cul riis in biaanch e la magnesia
ustionati, pirati senza prutezion,
barracudas cun soe i rai ban che giüghen a ping pong
Sandokan che'l vusa deent in pizzeria...
el vusa e canta Romagna Mia...

Yanez de Gomera se regordet cume l'era?
adess biciclett e vuvuzela e g'ha el Suzuki anca Tremal Naik...
Yanez de Gomera se regordet del colonnello Fitzgerald?
l'ho vedüü in soe la curriera che 'l nava a Rimini a vedè i Delfini

Testo della canzone "Bastardo" di Anna Tatangelo a Sanremo 2011



C’è una ragione di più
l’hai detto… ma che bravo
ma questa parte di te
davvero la ignoravo
non me l’aspettavo davvero
è come bere il più potente veleno
è amaro
non recuperare ti prego
tanto più parli e ancora meno ti credo
peccato
lascia al silenzio la sua verità
aspetta…
voglio dirti quello che sento
farti morire nello stesso momento
bastardo!!!!!
voglio affrontarti senza fare un lamento
voglio bruciarti con il fuoco che ho dentro
per poi vederti cenere… bastardo!!!!!
far soffiare su di te… il vento
io spezzata in due dal dolore
mentre ti amavo tu facevi l’amore
per gioco
lasciami sognare la vita
l’hai detto tu quando è finita è finita
io vado
chissà se un giorno poi mi passerà
la rabbia che porto nel cuore
voglio dirti quello che sento
farti morire nello stesso momento
bastardo!!!!!
vedere gli occhi tuoi in un mare profondo
farti affogare nei singhiozzi del pianto
e spingerti sempre più giù… bastardo
ma purtroppo tocca a me
soffrire… gridare… morire
tu
hai preso senza dare mai
noi
la cosa che non vuoi
maledetto sporco amore…
voglio dirti quello che sento
farti morire nello stesso momento
bastardo!!!!!

e poi vederti cenere… bastardo
ma purtroppo tocca a me
soffrire… gridare… ti amo bastardo!!!

Testo della canzone "Fino in fondo" di Luca Barbarossa e Raquel De Rosario a Sanremo 2011





Voglio solo un po' di pace fare quello che mi va
non avere niente intorno solo una candela accesa
e guardarti in fondo agli occhi
e con gli occhi attraversarti piano
voglio spegnere il rumore disarmare la mia mente
e lasciare fuori il mondo fino a quasi non sentirlo
e non cercare sempre un senso a tutto quello che facciamo

E andare su su su nel cielo
giù giù giù nel mare
su su su nel sole
giù giù giù in fondo al cuore
voglio prendermi il mio tempo non disperderlo così
sempre dietro a qualche cosa che non serve poi davvero
e respirare il tuo respiro fino a sentirmi vivo dentro

E andare su su su nel cielo
giù giù giù nel mare
su su su nel sole
giù giù giù senza più dolore dolore
non mi dire che non hai mai sentito la tristezza
che non torni poi felice basta solo una carezza

E andare su su su nel cielo
giù giù giù nel mare
su su su nel sole
giù giù giù fino in fondo al cuore
fino in fondo al cuore fino in fondo al cuore
voglio solo un po' di pace fare quello che mi va
non avere niente intorno solo una candela accesa
voglio spegnere il rumore disarmare la mia mente
e respirare il tuo respiro fino a sentirmi vivo
...su su su nel cielo
giù giù giù nel mare
su su su nel sole
giù giù giù senza più dolore
sei un'isola (giù nel mare)
un deserto (nel cielo)
una stella (su nel sole) in un cielo sempre aperto
un'isola (giù nel mare)
un deserto (fare quello che mi va)
una stella in un cielo sempre aperto
un'isola

Testo della canzone "Vivo sospesa" di Nathalie Giannitrapani a Sanremo 2011



Vivo sospesa
Tra sogno e quotidianità
Io mi ero persa
Per strade sconosciute già cambiate prima di arrivare

Nel mio percorso
Speranze e possibilità
Nei nuovi giorni
La vita si trasformerà
Cambiando colore
Rendendo il colore
Un punto di forza in tempeste di vento
Fragile forma consumanta dal tempo
Vivo sospesa
E un giorno ti rivedrò

A ogni respiro
La vita io trasformerò
Cambiando i miei giorni
Rendendo i miei sogni
Punti di forza in tempeste di vento
Fragili forme consumate dal tempo
Trasformerò le ferite profonde
E le parole in sospiri di amanti
Proteggerò i miei sogni più puri
Si sceleranno al calore del giorno
Punti di forza in tempeste di vento
Fragili forme consumate dal tempo
Punti di forza in tempeste di vento
Fragili forme consumate dal tempo
Trasformerò le ferite profonde
E le parole in sospiri di amanti

Testo della canzone "Amanda è libera" di Albano Carrisi a Sanremo 2011




Nell'aria tiepida della periferia
Amanda è libera piena di fantasia
Sembra più piccola degli anni che lei ha
Curva come una virgola di una frase a metà

Occhi che sognano giorni di libertà
Una speranza che sembra un'eternità
Branco di uomini ricchi d' infamità
Promesse solite che Amanda non sa
Amanda è libera come una rondine
Sopra le nuvole della sua ingeniutà
Amanda è libera, serena e fragile
Ora può ridere, è giusto alla sua età...
Ora può vivere nella nuova realtà

Amanda è un "numero", l'han messa in regola
Lungo l'asfalto che è nero di povertà
Giorni di cenere senza più dignità
Amanda è libera dentro una lacrima
http://www.angolotesti.it/
Che bagna l'anima e la sua ingenuità
Amanda è libera solo nell'anima
Sentro una macchina che più strade non ha

Amanda è immobile sembra sorridere
A chi si ferma lì chiedendosi: perchè?
Amanda è un angelo che ama vivere
Amanda è un angelo di un volo a metà
Amanda è un angelo che ama vivere
Amanda è un angelo di un volo a metà

Testo della canzone "3 colori" di Francesco Tricarico a Sanremo 2011



Mezza luna cilentana
nebbia padana
soldatini non ne abbiamo più
tutti pronti sull’attenti
partono i fanti
colorati con le giacche blu
quelli nella nebbia hanno una bandiera verde
ricorda che la nostra tre colori ha
la battaglia è già iniziata
buona giornata
cannoncini con le bocche in su
partiremo noi da dietro
con l’aiuto di San Pietro
il destino poi ci guiderà
quelli sul confine hanno una bandiera rossa
ricorda che la nostra tre colori ha
quelli nella nebbia hanno una bandiera verde
ricorda che la nostra tre colori ha
soldatini di frontiera
mille mamme aspettano
cercate di non farvi fucilar
questa storia è stata scritta
e già studiata
pensavate di doverla ripassar?
quelli in cima al monte hanno una bandiera bianca
ricorda che la nostra tre colori ha
verde la speranza rosso il sangue di frontiera
neve biancaneve i cuori abbraccerà
tre colori come i fiori
non son per caso
ta tata tata tata tata.

Testo della canzone "La mia anima d'uomo" di Anna Oxa a Sanremo 2011




Si riparte da un punto
da una linea qualunque e non serve una meta
nè una stella cometa
si riparte da un punto senza scuse o retaggi
da una pagina aperta
da una frase capita
questo posto è un assurdo deserto
in un fitto mrcato rionale
dove tutto ci sembra diverso
dove tutto è patetico e uguale
e andiamo ... e si va
per un sogno più vero
per la voglia di andare
e coraggio... si va... si fa!
questo capolavoro la mia anima d'uomo
si riparte da adesso
o per mare o per terra
costeggiando pensieri
scavalcando binari
o per terra o per cielo
un saluto sincero agli amici perplessi
ed un gesto coldito
a chi gufa o ci porge sbadigli
e andiamo... e si va
per un sogno più vero
per la voglia di andare
e coraggio ... si va... si fa!
risalire alla fonte
siamo noi questo viaggio
questo posto è una favola vuota
che ti mostra la sua copertina
dove tutto è una botta di vita
dove al cielo si chiede perdono e fortuna
e coraggio.. si va.. si fa!
questo capolavoro
la mia anim a d'uomo
e si va.. e si fa...
si..
si...
si...
siiii ... si va

Testo della canzone "Io confesso" di La Crus a Sanremo 2011




Lo so di aver sbagliato
E so cosa dirai
Lo so di aver sbagliato, e sono qui
Ma chi non sbaglia mai?
Lo so di aver tradito
Ma tradire poi cos’è?
Non credo nel peccato, amore mio
Perché non credo in Dio
Ho una frase sopra un muro
Quando l’ho scritta non lo so
Posso resistere a tutto
Ma alle tentazioni no
Ma chiamerai il mio nome
Lo so che lo farai
Non c’è nessun altro mondo
Così vicino a te
Che è così uguale a me
E un’altra possibilità
Io la voglio
Non posso farne a meno del tuo amore, impazzirei
Ma perdermi tra i sensi, mi divora
E io non cambio mai
Ma chiamerai il mio nome
Lo so che lo farai
Non c’è nessun altro mondo
Così vicino a te
Che è così uguale a me
E un’altra possibilità
Io la voglio
























films online, youtube

Testo della canzone "Il mare immenso" di Giusy Ferreri a Sanremo 2011




A volte io vorrei arrivare in cima ai tuoi segnali
per intuire tutti i sensi unici
a volte o quasi sempre io mi perdo nella notte
decido poi di scivolarti addosso
e cancellare tutto e niente mi appartiene
ma c’è qualcosa dentro che mi morde l’anima
L’amore che distrugge come cielo a fulmine
il nostro cuore fuorilegge
spara colpi di dolore
è troppo tempo che non si fa più l’amore
non scorre il sangue dentro al fiume
che ci portava verso il mare, quel mare immenso
adesso non mi pento più e rimango qui da sola
dipingo la memoria alle pareti
lo so che quasi sempre io dimenticavo il senso
non respiravo venti più leggeri
è scivolato tutto e niente ti appartiene
ma c’è qualcosa dentro che mi brucia l’anima
L’amore che distrugge come cielo a fulmine
il nostro cuore fuorilegge
spara colpi di dolore
è troppo tempo che non si fa più l’amore
non scorre il sangue dentro al fiume
che ci portava verso il mare
immenso
Come radici agli alberi d’inverno, senza più foglie
quel mare dentro
che spegne e annega ogni tormento mi toglie il fiato
Ma poi ancora repisro
Senza più fiamme
è troppo tempo che non si fa più l’amore
non scorre il sangue dentro al fiume
che ci portava verso il mare, quel mare immenso...

Testo della canzone "L'alieno" di Luca Madonia e Franco Battiato a Sanremo 2011




Vago per la strada
In cerca di occasioni
Nuove
Ma non mi basta mai quello che
Vedo
Passo tra gli odori
E tra gli
Umori della gente
Che mi sfiora indifferente
Colgo
L'occasione
Di una estate al mare
Dell'aria
Un po'confusa per colpa del calore
Io
Seguivo con lo sguardo
L'onda sulla
Spiaggia
Che arriva sempre uguale e
Tutto si ripete

E tu,tu non mi basti
Piu'
Io sono solo in questa vita
E
Forse come te mi sento

Io vivo nei
Panni di un alieno che non vola
Che
Non mi assomiglia ma
Io vivo ai margini
Di una vita vera
E non mi riconosco

Ho
Speso la mia vita
Assecondando le mie
Voglie
Che spesso mi han tradito volate
Come foglie
Ma al cuor non si comanda
E
Allora apriamo il nostro mondo
Convinti
Che ogni storia si chiuda con un punto

E
Tu,tu non mi basti piu'
Io sono solo
In questa vita
E forse come te mi sento

Io
Vivo nei panni di un alieno che non
Vola
E non mi riconosco

Io vivo nei
Panni di un alieno che non vola
Che
Non mi assomiglia ma
Io vivo ai margini
Di una vita vera
E non mi riconosco

Testo della canzone "Arriverà" di Emma Marrone con i Modà a Sanremo 2011



Piangerai come pioggia tu piangerai e te ne andrai
come le foglie nell’autunno triste tu te ne andrai
certa che mai ti perdonerai

Ma si sveglierà il tuo cuore in un giorno d’estate rovente in cui il sole sarà
E cambierai la tristezza dei pianti in sorrisi lucenti tu sorriderai
E arriverà il sapore del bacio più dolce e un abbraccio che ti scalderà

Arriverà una frase e una luna di quelle che poi ti sorprenderà
Arriverà la mia pelle a curar le tue voglie la magia delle stelle
Penserai che la vita è ingiusta e piangerai e ripenserai alla volta in cui non ti ho detto no

Non ti lascerò mai
poi di colpo di buio intorno a noi
ma si sveglierà il tuo cuore in un giorno d’estate rovente in cui il sole sarà
E cambierai la tristezza dei pianti
in sorrisi lucenti tu sorriderai
E arriverà il sapore del bacio più dolce
e un abbraccio che ti scalderà

Arriverà una frase e una luna di quelle che poi ti sorprenderà
Arriverà la mia pelle a curar le tue voglie
la magia delle stelle

La poesia della neve che cade e rumore non fa
La mia pelle a curar le tue voglie
La poesia della neve che cade e rumore non fa

Testo della canzone "Il vento e le rose" di Patty Pravo a Sanremo 2011



Senti chi bussa alla porta
Sarà il solito scocciatore della domenica
Ma no, tu non ti muovere
Che stai benissimo su di me
Venti minuti d’amore
E sentire alla televisione di questa economia
Mi vuoi, o vuoi un altro caffè
Dicevi non si può e poi sei qui da me
E un giorno il cielo si aprirà
E mi racconterà che tu
Tu sei un’altra illusione
Ma fino ad allora fammi vivere così
Nell’incoscienza ormai di chi
Confonde il vento con le rose
Giura, o forse è meglio di no
Sarà l’ennesima voglia di nuovo di questa vita mia
Tra noi un letto ed un caffè
Chissà domani se sarà possibile
E un giorno il cielo si aprirà
E mi racconterà che tu
Tu sei la solita illusione
Ma fino ad allora fammi vivere così
Nell’incoscienza ormai di chi
Confonde il sesso con l’amore
Ma fino ad allora fammi vivere così
Nell’incoscienza ormai di chi
Confonde il vento con le rose
Senti chi bussa alla porta

Sanremo 2011 - 61° Festival della Canzone Italiana dal 15 al 19 febbraio 2011



SANREMO 2011
61° FESTIVAL DELLA CANZONE ITALIANA
dal 15 al 19 Febbraio 2011


Programma della manifestazione

Prima Serata (martedì 15 febbraio 2011)
Interpretazione-esecuzione delle 14 canzoni degli ARTISTI con votazione della giuria demoscopica del Teatro Ariston.
Verrà stilata la graduatoria in base ai voti ricevuti nella serata e le 12 “canzoni-artisti” più votate saranno ammesse alla Seconda Serata.

Presentazione degli 8 artisti SANREMO GIOVANI 2011.

Seconda Serata (mercoledì 16 febbraio 2011)
Interpretazione-esecuzione delle 12 canzoni degli ARTISTI, con votazione della giuria demoscopica del Teatro Ariston.
Verrà stilata la graduatoria in base ai voti ricevuti nella serata e le 10 “canzoni-artisti” più votate saranno ammesse alla Quarta Serata.

Interpretazione-esecuzione di 4 canzoni degli artisti SANREMO GIOVANI 2011 con sistema di votazione misto, giuria tecnica della “Sanremo Festival Orchestra” e pubblico attraverso il sistema del televoto.
Verrà stilata la graduatoria in base ai voti ricevuti nella serata e le 2 “canzoni-artisti” più votate saranno ammesse alla Quarta Serata.

Terza Serata (giovedì 17 febbraio 2011)
Serata evento dedicata al “150° dell’Unità d’Italia”.
Interpretazione-esecuzione delle canzoni storiche da parte di tutti i 14 ARTISTI con votazione del pubblico attraverso il sistema del televoto. Verrà comunicata e premiata l’interpretazione-esecuzione più votata dal pubblico.

Interpretazione-esecuzione, in versione “edit”, delle 4 canzoni degli ARTISTI non ammesse dalla giuria demoscopica nella Prima e Seconda Serata, con votazione del pubblico attraverso il sistema del televoto.
Verrà stilata la graduatoria in base a questa votazione e le 2 “canzoni-artisti” più votate saranno ammesse alla Quarta Serata.

Interpretazione-esecuzione delle altre 4 (quattro) canzoni degli artisti SANREMO GIOVANI 2011 con sistema di votazione misto, giuria tecnica della “Sanremo Festival Orchestra”e pubblico attraverso il sistema del televoto.

Verrà stilata la graduatoria in base ai voti ricevuti nella serata e le 2 “canzoni-artisti” più votate saranno ammesse alla Quarta Serata.

Queste le canzoni per il ”150° dell'Unità d'Italia" che verranno eseguite giovedì 17 febbraio nel corso della terza serata del Festival

MILLE LIRE AL MESE - Patty Pravo
IL MIO CANTO LIBERO - Nathalie
'O SURDATO 'NNAMMURATO - Roberto Vecchioni
IL CIELO IN UNA STANZA - Giusy Ferreri
LA NOTTE DELL'ADDIO - Luca Madonia e Franco Battiato
MAMMA MIA DAMMI CENTO LIRE - Max Pezzali
PARLAMI D'AMORE MARIU' - La Crus
'O SOLE MIO - Anna Oxa
HERE'S TO YOU - LA BALLATA DI SACCO E VANZETTI - Modà/Emma
L'ITALIANO - Tricarico
VA' PENSIERO - Al Bano
MAMMA - Anna Tatangelo
ADDIO MIA BELLA ADDIO - Luca Barbarossa e Raquel Del Rosario
VIVA L'ITALIA - Davide Van De Sfroos

Quarta Serata (venerdì 18 febbraio 2011)
Interpretazione-esecuzione delle 12 canzoni degli ARTISTI, con sistema di votazione misto, giuria tecnica della “Sanremo Festival Orchestra” e pubblico attraverso il sistema del televoto.
Gli artisti proporranno la propria canzone in una “versione liberamente rivisitata” affiancati da artisti ospiti italiani e/o stranieri, che non potranno essere artisti già presenti in competizione o previsti tra altri ospiti al Festival. Verrà stilata la graduatoria in base ai voti ricevuti nella serata e le 10 “canzoni-artisti” più votate saranno ammesse alla Serata Finale.

Interpretazione-esecuzione delle 4 canzoni finaliste di SANREMO GIOVANI 2011 con sistema di votazione misto, giuria tecnica della “Sanremo Festival Orchestra” e pubblico attraverso il sistema del televoto, con “golden share” della giuria Radio.
La canzone-artista più votata verrà proclamata vincitrice tra le canzoni degli artisti SANREMO GIOVANI 2011.

Serata Finale (sabato 19 febbraio 2011)
Interpretazione-esecuzione delle 10 canzoni degli ARTISTI con sistema di votazione misto, giuria tecnica della “Sanremo Festival Orchestra” e pubblico attraverso il sistema del televoto, con “golden share” della Sala Stampa;
le 3 “canzoni-artisti” più votate saranno ammesse alla seconda fase della Serata Finale.

Interpretazione-esecuzione delle 3 canzoni degli ARTISTI più votate, con nuova votazione solo del pubblico attraverso il sistema del televoto.
La “canzone-artista” più votata verra’ proclamata canzone vincitrice assoluta del 61° Festival della Canzone Italiana di Sanremo.

Esibizione dell’artista vincitore nella sezione SANREMO GIOVANI 2011.

Artisti in gara, titoli e testi delle canzoni

Patty Pravo – Il vento e le rose
Emma con i Modà – Arriverà
Luca Madonia e Franco Battiato – L’alieno
Giusy Ferreri – Il mare immenso
La Crus – Io confesso
Anna Oxa – La mia anima d’uomo
Tricarico – 3 colori
Al Bano – Amanda è libera
Nathalie – Vivo sospesa
Luca Barbarossa e Raquel De Rosario – Fino in fondo
Anna Tatangelo – Bastardo
Davide Van Der Sfroos – Yanez
Max Pezzali – Il mio secondo tempo
Roberto Vecchioni – Chiamami ancora

Calendario Fiere in Campania

In questa sezione le Fiere in Campania divise per Provincia.

Vuoi segnalare una Fiera in Campania?
Scrivi a
ilove-italy@libero.it

I Foja presentano 'Na Storia Nova con un tour promozionale dal 1 febbraio 2011

I Foja saranno in tour promozionale dal 1 febbraio 2011 a rimborso spese.

TOUR 2011:

28/01/2011 – Napoli – FNAC (Showcase)
04/02/2011 - Nocera Inferiore (Sa) – Tribù
11/02/2011 – Campagna (SA) – Zena
12/02/2011 - Mondragone (CE) - Cafè do Mar
18/02/2011 - Matera - Vicolo Cieco
24/02/2011 – Milano - Ragoo
25/02/2011 - Cusano Milanino (MI) - Arci Agorà
26/02/2011 – Cusano Milanino (MI) - Club Giallo
04/03/2011 - Caserta - Caurican Irish Pub
05/03/2011 – Eboli (SA) - Bar Jolly
11/03/2011 – Roma - La riunione di condominio
12/03/2011 - Vitulazio (CE) - Simply Zen
25/11/2011 – Sarno (SA) - Keydrum
02/04/2011 – Roma - Contestaccio
13/04/2011 - Aversa (CE) - Fabbricaria

FOJA – 'Na Storia Nova
Un mix adrenalinico di follia, amore e musica fanno di 'Na Storia Nova una sorta di compendio di tutto ciò che è oggi la musica indie in Italia, col sapore speciale
del dialetto napoletano utilizzato, forse per la prima volta, in maniera così totalizzante, in un contesto rock. E' un disco che regge il confronto con le migliori produzioni del genere con brani che entrano subito in testa grazie alle loro suggestive atmosfere indie rock folk, con i loro incisi di grande impatto, con testi che aprono finestre sul quotidiano e sui suoi chiaroscuri. In questo contesto si definisce il lavoro dei Foja, che con estrema sensibilità disegnano 12 affreschi (11 brani + una bonus track) pieni di vita, di dolcezza, di rabbia e di passione. La loro musica punta sull'immediatezza delle melodie e degli arrangiamenti, i loro live sono sempre carichi di energia e sudore, il loro rock folk viscerale arriva dritto al cuore per mezzo di un linguaggio contaminato ed originale talvolta grintoso e ironico, talvolta romantico e malinconico. 'Na Storia Nova è un disco contaminato e che contamina, dove gli strumenti e i sogni viaggiano nella stessa direzione, dove il groove dei Foja a tratti rievoca scenari del wild west con saloon, a tratti le luci e le ombre dell'underground made in Naples, al punto da non restare imbrigliato in un genere o in un solo colore musicale.

Contatti:
Band:
www.myspace.com/fojaband

Il ritorno delle Cattive Abitudini in concerto a Cesena, Brescia, Gorizia, Roncade (TV), Novara, Settimo Milanese (MI)

Nuovo Tour per le Cattive Abitudini:

26 Febbraio 2011 al Vidia Club (Cesena) Release Party

05 Marzo 2011a Lattepiu Live - Brescia

12 Marzo 2011 al Pieffe Factory - Gorizia

26 Marzo 2011 al New Age - Roncade - Treviso

02 Aprile 2011 al R 'n' R Arena - Novara

15 Aprile 2011 al Palazzo Granaio - Settimo Milanese (Mi)

Info

http://www.indiebox.org/

"La Traviata" di Giuseppe Verdi, proiettata in Alta Definizione!! il 15 gennaio 2011 a Senigallia (AN)



"La Traviata",
l'Opera Lirica a Senigallia,
proiezione in Alta Definizione con impianto sonoro dedicato!!

Sabato 15 Gennaio 2011, ore 21,00.
...Teatro La Fenice - Senigallia

Informazioni e prenotazioni: 335.1776042 - info@fenicesenigallia.it

La storia di una delle figure più famose della lirica: dall'insuccesso iniziale al trionfo duraturo dell'eroina immortale nata dalle righe di Dumas figlio e trasfigurata dalle note di Verdi su libretto di Piave.
di Maria Agostinelli

La Traviata, opera in tre atti di Giuseppe Verdi su libretto di Francesco Maria Piave, vede la luce nel 1853 e viene tradizionalmente inserita nella cosiddetta “trilogia popolare” insieme al Rigoletto (1851) e al Trovatore (1853).
Tre opere destinate ad una fortuna eccezionale, le cui arie e i cui duetti sono entrati prepotentemente nel sentire comune. Tre opere che si reggono anche sulla forza e sull’originalità dei loro personaggi: un buffone di corte, una zingara assassina, una prostituta d’alto bordo.
Personaggi socialmente marginali. Verdi li pone sotto l’occhio di bue del palcoscenico, attraverso di loro compie una “stilizzazione melodrammatica, una concentrazione alfieriana del dramma in pochissimi eroi essenziali. […]
L’eroe, snaturato da enormi e smisurate passioni, riacquista attraverso il dolore e l’amore la sua umanità”
(Massimo Mila, Breve storia della musica, Einaudi 1963).

Certa critica ha voluto vedere nella scelta di questo soggetto un avvicinamento alla vicenda personale di Verdi, compagno di Giuseppina Strepponi senza esserne il marito. Un legame mal visto dai più, soprattutto mal digerito dal padre di lei. I due - si racconta - cercano di sfuggire per un po’ al giudizio sulla loro unione andando a Parigi. E qui Verdi assiste alla rappresentazione de La dame aux camélias, dramma teatrale in tre atti di Alexandre Dumas figlio, andato in scena nella capitale francese il 2 febbraio 1852. Le vicende della prostituta Marguerite Gautier descritte da Dumas si rifanno alla storia vera di Alphonsine (detta Marie) Duplessis, una ragazza conosciuta personalmente da Dumas e morta giovanissima. Per Verdi è una folgorazione e decide che quello diventerà il soggetto della sua prossima opera per La Fenice di Venezia. Insieme al librettista Francesco Maria Piave definisce la vicenda e dà a Margherita un altro nome, ugualmente floreale (a sottolineare la caducità del personaggio, proprio come la camelia che lei regala ad Alfredo) e forse destinato a scavalcare il primo: Violetta.

Ecco allora la Traviata, o meglio Violetta Valéry, la cortigiana parigina protagonista dell’opera lirica più rappresentata nella storia.

Qual è la sua storia?
Siamo nella Parigi di metà Ottocento e tutto ha inizio in casa della bella e giovane Violetta Valéry, famosa cortigiana. C’è una festa: Violetta sa di essere gravemente malata e vuole dimenticare la sua condizione tra danze e vino.
Il suo amico Gastone le presenta Alfredo Germont, un giovane incantato dell’incredibile fascino di lei, che le dedica un brindisi. I due ballano insieme, cosa che non sfugge all’amante abituale della donna, il barone Douphol. Improvvisamente Violetta, allontanatasi dagli altri invitati, si sente male. Viene raggiunta da Alfredo che le dichiara il suo amore. Violetta nicchia, dice di non credere ai sentimenti, ma alla fine gli regala un fiore. È una camelia: quando sarà appassita Alfredo potrà rivederla. Il giovane se ne va pieno di speranza e Violetta, a festa finita, accarezza un’idea spregiudicata: lei, una cortigiana, per la prima volta si potrebbe innamorare sul serio.
Ma subito fugge al pensiero e canta con gioia alla sua vita di piaceri.

Salto temporale:
Violetta ha ceduto all’amore di Alfredo e ora i due vivono felici in una villa di campagna, lontani da Parigi. Versano in cattive condizioni economiche, e Violetta decide di vendere i suoi gioielli e i suoi averi per pagare i debiti di lui e poter continuare la convivenza. Alfredo non riesce ad accettare la cosa: parte per Parigi alla ricerca di soldi.
In sua assenza arriva il padre, Giorgio Germont. Prima aggredisce Violetta accusandola di voler rovinare il figlio e poi, quando scopre che in realtà le spese sono tutte sostenute da lei, le chiede l’impossibile: lasciare Alfredo, liberandolo così da un’unione scandalosa che lo macchia d’infamia e che impedisce alla sorella di lui di trovare marito.
Violetta all’inizio rifiuta recisamente – Alfredo è tutto ciò che ama, la sua unica ragione di vita – ma poi accetta per il bene del suo amante. Mentre gli sta scrivendo una lettera d’addio, di cui ometterà il vero motivo, Alfredo torna. Disperata ed emozionata, Violetta gli chiede ancora una volta di dichiararle il suo amore. Poi fugge. Una volta letta la lettera Alfredo piomba nello sconforto e viene consolato dal padre, tornato indietro con incredibile tempismo.
Trova un biglietto d’invito per una festa a casa di Flora: forse quella sera Violetta si recherà lì.
La festa è vivace e movimentata: balli, travestimenti zingareschi, vino. Alfredo vede entrare Violetta accompagnata nientemeno che dal barone Douphol. Subito lo sfida al gioco vincendo molti soldi. Poi, in un colloquio a quattrocchi con Violetta, le chiede spiegazioni, avendo come risposta che lei è innamorata di Douphol.
Alfredo, rabbioso, le getta ai piedi la sua vincita come ricompensa per le loro notti d’amore. Violetta sviene e Douphol sfida Alfredo a duello.

La salute di Violetta peggiora. Il medico comunica alla sua cameriera, Annina, che non le restano che poche ore di vita. Ma ecco che giunge una lettera: è di Germont. Alfredo è dovuto fuggire all’estero per aver ferito Douphol in duello. Germont gli ha detto la verità su Violetta e il giovane non vede l’ora di tornare da lei. Una volta arrivato in casa di Violetta, però, Alfredo si rende conto delle gravissime condizioni della donna.
A lei sembra di stare meglio, sembra che la morte possa allontanarsi. Anche Alfredo spera di poter tornare a vivere con lei. Ma è solo un’illusione.
Dopo aver regalato ad Alfredo una miniatura con il suo ritratto, Violetta muore tra le braccia dell’unica persona che abbia mai amato.

La Traviata si scontrò con la censura sia prima che dopo l’esordio: un tema scabroso unito ad un’ambientazione contemporanea, nessuna concessione consolatoria, nessuna illusione di allontanamento per la società borghese dell’epoca.
Se ne voleva cambiare il titolo in Amore e morte, se ne voleva ambientare la vicenda almeno un secolo prima. Ma Verdi non si diede per vinto. Alla prima rappresentazione per la Fenice di Venezia la Traviata fu un fiasco totale: sbagliati gli interpreti (Fanny Salvini-Donatelli nella parte di Violetta, Lodovico Graziani in quella di Alfredo, Felice Varesi in quella di Germont;), fastidioso il soggetto, ancor più fastidiosa l’attualità del contesto.
Andò meglio la rappresentazione del 1854, sempre a Venezia e con un’ambientazione settecentesca che assecondava di più i gusti del pubblico (ambientazione tenuta fino a tempi quasi recenti). Ma meglio ancora andarono le esecuzioni successive, dove la Traviata venne consacrata come uno dei capolavori dell’autore e una delle opere liriche più amate dal pubblico, immortalata, tra le altre cantanti, dall’appassionata interpretazione di Maria Callas per la regia di Luchino Visconti.
Un mito, si potrebbe dire, una figura immortale di donna che ha attraversato indenne tutti i mezzi artistici (letteratura, musica, cinema, pittura, anche televisione) e che - come Margherita o come Violetta - ha sempre richiesto interpreti d'eccezione: dalla Bernhardt alla Duse, dalla Garbo alla Callas, fino alle recenti varianti con Julia Roberts e Nicole Kidman.

Il Circo Arbell a Bitonto (BA) dal 13 al 17 gennaio 2011



Il Circo Arbell a Bitonto (BA) dal 13 al 17 gennaio 2011

Il Circo Denji a San Sebastiano al Vesuvio (NA) dal 14 al 17 gennaio 2011



Il Circo Denji a San Sebastiano al Vesuvio (NA) dal 14 al 17 gennaio 2011
Programma delle spettacolo:

Il Denji Show si svolgerà su di un grande palcoscenico attorniato da immensi acquari all’interno dei quali sarà possibile ammirare alcuni sub che affronteranno subito un gruppo di squali del pacifico. Subito dopo ci sarà l'esibizione dei pesci piranha, dentro una vasca verrà dimostrato al pubblico come questi si nutrono di carne, poi la grande novità dei pinguini accompagnati in pista da Jenny Denji e ancora un enorme coccodrillo che farà vedere tutta la sua aggressività, faranno da contorno anche degli splendidi esemplari di Istrici. Per la prima volta sotto il tendone del Denji Show si potrà ammirare un vero esemplare di tapiro, non quello dorato che abitualmente Greggio e Iachetti distribuiscono durante la trasmissione Striscia la Notizia di Canale 5 ma uno vero in carne e ossa. E ancora due straordinari pellicani grandi e bellissimi che faranno ingresso fra lo stupore dei presenti. Tra le grandi attrazioni del Denji show anche il famoso sarcofago della morte…Miss Zara si farà rinchiudere in un vero sarcofago di cristallo per farsi poi cospargere di serpenti, rettili, scorpioni e ragni (alcuni velenosissimi), inutile dire che ogni mossa sbagliata della donna potrebbe risultare fatale. Ronny invece porterà fra il pubblico un giovane esemplare di foca che giocherà rotolandosi sul palco per poi con le sue grandi pinne fare la fanatica imitando i movimenti del suo ammaestratore. Ma sul palcoscenico ci saranno momenti anche di grande abilità circense in chiave marina, la grazia e l’eleganza di Giusy Denji con un numero di antipodismo in pratica rimarrà appesa con la testa in giù, con i piedi facendo ruotare enormi dadi e bauli e ancora Jenny, nei panni della principessa dei Caraibi proporrà una sorta di numero di equilibrismo con le spade, e poi ancora spettacolo con il lanciatore di coltelli dei Pirati dei Caraibi che sfiorerà la sua compagna con le lame affilatissime che le scaglierà contro. Rimarrete a bocca aperta. Grande classe poi per lo show di Sue Ellen Rocuzzo, abile artista che ha conquistato le platee di mezzo mondo con il suo straordinario numero di contorsionismo. E ancora con il bravo giocoliere Angelo alle prese con clave e palline . Un vero fenomeno è poi la piccola Asia di soli 9 anni alle prese con un numero di verticali. Il pubblico resterà affascinato dalla giovane artista apparsa già in tv la scorsa estate al Circo Massimo Show su Rai 3. Tutto lo spettacolo sarà allietato dalle favole marine e dal corpo di ballo dei marinai e delle marinarette di questa straordinaria nave che vi trasporterà nel cuore di un unica avventura


Informazioni numero Tel: +39 329 7811149
http://www.denjishow.com/

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More