Cantanti anni 60, 70 e 80, ospiti Vip, tribute band, spettacoli di burlesque, cabaret, animazioni per bambini, teatrino burattini, trampolieri, folk romagnolo, pizzica salentina, ecc... per sagre, locali ed eventi privati.
Per info: 334 2098660
italia-eventi@libero.it

Torna La Rotta del Sale Il 15 luglio 2015 piazzale dei salinari ore 21.00 Festum Salis - Cervia (RA)


La manifestazione rievoca il periodo in cui l'influsso veneziano sulla città di Cervia vedeva la presenza in loco di un podestà veneziano che dipendeva dalla Signoria veneta.
Si tratta di un viaggio nel tempo, al XV sec e all’importante commercio del sale di Cervia lungo le vie marittime solcate dalle navi veneziane.

In Festum Salis mercoledì 15 luglio alle ore 21.00 sul piazzale dei salinari un menestrello con il suo racconto accompagnerà il pubblico nella atmosfera e nella affascinante storia di Cervia, del suo sale, la grande ricchezza cervese motore di lotte e rivalità, e lungo delle vie commerciali della preziosa merce . Nello spettacolo, per la regia di Andrea Masoni, il racconto, vedrà protagonisti i salinari, il podestà di Cervia, Malatesta Novello, il doge di Venezia, il Cardinale Pietro Barbo il Proveditor Salis. Quest’ultimo una figura particolare che assisteva al carico del sale, verificando che tutte le operazioni si svolgessero in modo corretto, apponendo poi il sigillo del sale di Cervia per la repubblica di Venezia ai documenti che accompagnavano il prezioso carico, ai sacchi che lo contenevano e alle stive delle barche del trasporto. Il sigillo costituiva una garanzia della provenienza del prodotto, del controllo dello stesso e della sua qualità , una sorta dell'attuale marchio di qualità.
L'interesse per Cervia da parte di Venezia era più che altro commerciale anche se per brevi periodi la città è stata sotto il dominio diretto della Serenissima ( 1243-1253 e1463-1509) Venezia aveva il dominio nell'area dell'Adriatico e del Mediterraneo relativamente al commercio di granaglie, spezie e tessuti e voleva raggiungere un dominio commerciale su quella merce estremamente preziosa elemento importantissimo per la conservazione degli alimenti che allora era il sale, spingendosi fino a Creta e Cipro.

Festum Salis, spettacolo storico, in tre atti, sarà accompagnato dalle musiche della Orchestra sinfonica “Città di Cervia“ diretta dal maestro Fulvio Penso. Testi e ricerca storica di Federica Rossi. Diversi i gruppi storici e le associazioni partecipanti fra cui il Gruppo culturale Civiltà Salinara e Il circolo dei Pescatori.

La manifestazione cervese organizzata dal Circolo Nautico “Amici della Vela” insieme al Comune di Cervia vuole rievocare il rapporto con la Serenissima per cui ogni anno nel piazzale dedicato ai salinari, fra gli imponenti magazzini del sale( utilizzati per lo stivaggio della merce prodotta nelle saline) e la torre San Michele ( torre di guardia per il commercio del sale ) Uno spettacolo di grande suggestione e rievocativo della storia della città ci riporta indietro nel tempo a quel momento in cui il sale di Cervia era un importante elemento di conservazione dei cibi e veniva avviato lungo le rotte del sale della Serenissima che raggiungevano l'alto adriatico e le aree del mediterraneo. A fare da cornice allo spettacolo e a rievocare l’atmosfera magica del momento, la flotta storica della Mariegola delle Romagne.
A Paolo Puzzarini, cervese appassionato del mare e della storia locale si deve l'idea di rievocare le antiche vie del sale e di riallacciare in tale occasione i rapporti con la città di Venezia.

“Una storia millenaria ed unica quella della nostra città, legata al sale e alla sua produzione, che ci caratterizza e fa parte della nostra identità.- dichiara l’Assessore a Cultura e Turismo del Comune di Cervia- Anche questo evento, insieme ad altre manifestazioni, parte dalla dimensione storico culturale dei luoghi e intende scoprire, rimarcare e valorizzare la nostra unicità e quella storia importante intrisa di fascino e magia che avvolge la nascita e lo sviluppo della località. Si tratta di un assaggio di cultura e tradizioni locali come per la Rimessa del Sale e MUSA con i reperti della nave romana e i mosaici della Chiesa di San Martino, che vogliamo offrire anche ai nostri ospiti insieme al mare, le saline, le pinete, i servizi di accoglienza ed ospitalità, gli impianti sportivi, l’arte e il loisir per una vacanza a 360°”.

Il programma su www.turismo.comunecervia.it

0 commenti:

Posta un commento

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More