Cantanti anni 60, 70 e 80, ospiti Vip, tribute band, spettacoli di burlesque, cabaret, animazioni per bambini, teatrino burattini, trampolieri, folk romagnolo, pizzica salentina, ecc... per sagre, locali ed eventi privati.
Per info: 334 2098660
italia-eventi@libero.it

Tutto quadra. Tutto fila? Motra personale si Augusto Titoni dal 26 giugno al 26 luglio 2016 a Montecatini (PI)



Per il secondo appuntamento della stagione, domenica 26 giugno / ore 18:30, Accademia Libera apre il suo spazio espositivo al mondo della moda e tessuto d’autore, e in particolare al lavoro decennale del giovane designer toscano Augusto Titoni (Pomarance, 1986). Un incontro tra diverse espressioni creative, dal cuore dell’abbigliamento maschile all’arte contemporanea, la mostra “Tutto quadra. Tutto fila?” si pone come unicum nella storia della rassegna di Querceto Contemporanea.

Il mondo del circo, caratterizzato da uno spirito libero e multidisciplinare, caotico e oltre ogni schema prestabilito, è il punto d’ispirazione per una mostra che vede la presenza di una molteplicità di angoli da scoprire e direzioni in cui lasciarsi trascinare. “Tutto quadra. Tutto fila?” è una fucina instancabile di energia, un laboratorio a più mani, uno studio d’artista, dove perdersi nei dettagli dei vari tessuti contemporaneamente ruvidi e preziosi, dei disegni e degli oggetti presentati. Ed ecco che si presenteranno alla vista dello spettatore i materiali primi del designer pomarancino, i suoi schizzi, modelli, fotografie, e il cuore della sua collezione.

“Il tendone del circo, nel giorno prima dello spettacolo, ha un suo universo in cui “tutto quadra.” – scrive Augusto Titoni – “I numeri degli acrobati si affiancano nell' introspezione dell' ultima prova come fossero accomunati da un destino comune. Il caos della vigilia diventa chiave di lettura di una trama che chiamiamo "vita", in cui siamo un po’ tutti trapezisti in equilibrio precario, uomini forzuti gravati dai pesi della quotidianità, o fenomeni da baraccone. Il caos è l'interpretazione di un universo in cui tutto sembra quadrare ma che in realtà soccombe rispetto all'irrazionalità dell'umano istinto, e all'incontro /scontro con il non calcolato.”

Come protagonisti di questo “circo assurdo”, oltre alla ricerca individuale di Augusto Titoni, saranno presentati i lavori nati in collaborazione con il pittore/illustratore Enrico Pantani (Volterra, 1975). Per questi, la trama del tessuto diventa la tela in cui l’artista si trova ad intervenire, aggiungere di significato, ambiguità e livelli di lettura; “il capo” – aggiunge Augusto Titoni – “acquisisce così la proprietà di raccontarsi nel preciso punto in cui avviene l’incontro tra arte e moda”. Non ultimi gli interventi dei ragazzi delle classi terze e quarte del Liceo Artistico G. Carducci (Volterra), guidati dai professori Fabio Nocenti (laboratorio alabastro), Ferdinando Cerri (laboratorio progettazione) e Gianni Gronchi (laboratorio metalli). Attraverso il loro vigore e freschezza creativa, intervengono e sperimentano su capi e tele come “api laboriose”: il frutto del loro lavoro è quel “miele” dal quale poter inspirare nuovi sapori e prospettive di cooperazione.

Infine, fuori dallo spazio espositivo ma in completa armonia con la mostra e lo spirito di fucina creativa che questa vuole trasmettere, sarà presente Massimiliano Baldini con il progetto itinerante “Barberia Mascagni”. Il rituale del “farsi la barba”, proprio di fronte all’ingresso di uno spazio dedicato all’arte, è “un momento catartico, di purificazione e riconciliazione con la cura di se stessi. Un viaggio verso la liberazione da ogni pregiudizio e preconcetto.” Per concludere ci sarà la performance del cantautore e chitarrista Jean Jacques Pantuosco (Cecina, 1983), con inizio alle ore 19.00. Impreziosito da un fascino italo-caraibico, Jean Jacques si muove nel mondo del pop rock, lasciando trapelare influenze da musica d’autore italiana e gruppi rock storici internazionali.

Augusto Titoni (Pomarance, 1986), designer, inizia il suo percorso creativo nel 2006 con un progetto di T-shirteria e la fondazione del brand VITTORIO VALERIO a Pomarance (Pisa), in partnership con Francesco Antonelli. Dopo la partecipazione per due anni consecutivi a Pitti Uomo e vari riconoscimenti nazionali e internazionali, nel 2012 il duo si scioglie e nasce il nuovo personale progetto creativo di Augusto, VVKIDZ. Sviluppatosi con l’obiettivo di divenire un punto d’incontro di varie discipline espressive convergenti in una collezione, VVKIDZ esprime pienamente la parte emozionale e istintiva del suo fondatore.


Info:
Inaugurazione mostra Augusto Titoni: ore 18.30 | Performance Jean Jaques Pantuosco: ore 19.00
Mostra e performance sono ad ingresso gratuito
Durata mostra: 26 giugno al 26 luglio
Orari di apertura mostra: da mercoledì a domenica 10-12 16-20
Curatrice della mostra “Tutto quadra. Tutto fila?”: Eleonora Raspi, eraspi@icloud.com
Cena per soci Associazione Marco Polo, presso sede di Accademia Libera: ore 20.00, euro 15.00 | Info e prenotazioni cena: Rebecca +39 335 6837252

0 commenti:

Posta un commento

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More