Cantanti anni 60, 70 e 80, ospiti Vip, tribute band, spettacoli di burlesque, cabaret, animazioni per bambini, teatrino burattini, trampolieri, folk romagnolo, pizzica salentina, ecc... per sagre, locali ed eventi privati.
Per info: 334 2098660
italia-eventi@libero.it

Mercantia 2016 - “I GIORNI DELL’ABBONDANZA” - Certaldo (FI) 13 - 17 luglio 2016


100 spettacoli al giorno per 5 giorni, dai burattini alle evoluzioni aeree
“Come un rito propiziatorio, celebriamo l'umanità con il teatro”
Spettacoli tra tradizione e innovazione: Compagnia dei Folli, Riccardo Tesi & Banditaliana, Tryad, Black Blues Brothers, Laura Kibel, e tanto altro ancora...




E' “I giorni dell'abbondanza” il tema di MERCANTIA 2016 la XXIX edizione del Festival internazionale di teatro di strada che si svolge a Certaldo (Firenze) da mercoledì 13 a domenica 17 luglio 2016 e conferma Certaldo come luogo simbolo del teatro di strada in Italia, con un programma che unisce l'arte di strada tradizionale a fianco di forme di spettacoli innovative e sperimentali.

L'IDEA POETICA – L'ABBONDANZA:
Abbondanza di quantità: con oltre 400 artisti per circa 100 spettacoli e performance al giorno per un pubblico di quasi 30.000 spettatori (biglietti SIAE emessi), circondato da più di 40 maestri artigiani.

Abbondanza di qualità: con piazze, vicoli, torri e cripte del suggestivo borgo di Certaldo Alto, il paese di Giovanni Boccaccio, che accolgono tante discipline dell'arte scenica – mimo, cantastorie, circo, teatro di figura, di prosa, di ricerca, danza, street band, ecc.. - e formazioni dall'Italia e dall'estero.

“Mercantia si svolge da sempre nel segno dell'abbondanza – dice Alessandro Gigli il direttore artistico che realizza, con la società Terzostudio, il programma – perchè non c’è festa, religiosa o pagana, senza abbondanza. Nella storia dell'umanità i giorni dell’abbondanza nascono come rito periodico per esorcizzare la carestia ma la società di oggi, che ha mercificato pensando di trasformare tutto l’anno in abbondanza, ha solo creato un consumismo sfrenato del quale stiamo pagando il conto. Creare e offrire abbondanza è un arte, l'arte di Mercantia, che è una “festa degli incontri”, di artisti che si ritrovano, di pubblico che non è spettatore ma parte attiva dello spettacolo, di una festa rigenerante che celebra l'umanità tramite il teatro”.

IL PROGRAMMA – EVENTI E NOVITA':
Tradizione e innovazione musicale caratterizzano due esperienze di eccellenza: Riccardo Tesi & Banditaliana, collaboratore di Fossati e De Andrè, apprezzatissimo interprete di world music, capace di reinventare la tradizione musicale toscana incrociandola con ritmi e suoni del mondo, Tesi debuttò 27 anni fa a Mercantia e torna in concerto con il suo cd “Maggio”; mentre i Tryad (Francia), collettivo musicale che crea musica elettronica grazie alla rete mettendo in contatto artisti che non si sono mai incontrati di persona e pubblica musica sotto licenza ‘Creative Commons’, presente sui canali televisivi CNN, PBS, LCI e con oltre 6 milioni di streaming su Jamendo, debuttano dal vivo scegliendo Mercantia come prima tappa della loro tournèe.

Acrobazie ed evoluzioni mozzafiato sospese nel cielo e sorrette da equilibrismi: la Compagnia dei Folli, formazione che dal 1984 crea coreografie di grande impatto spettacolare e solcherà con “Amor celeste” i cieli di Certaldo con uno spettacolo di ispirazione medievale in volo da una torre all'altra; mentre i Black Blues Brothers (Kenya), reinventano le danze e i riti tribali africane, con numeri piramidi umane ed evoluzioni circensi, sulle musiche e con i costumi del celebre film con John Belushi.

Poesia di strada recitata e musicale, tra baracche e cantastorie: la “signora dei piedi” Laura Kibel che nel suo teatrino ambulante rinnova una tradizione travestendo i suoi piedi da burattini e in “A piede libero” (già al Festival di Charleville-Mezieres) attraversa le culture del mondo parlando con ironia e profondità di femminismo, pace, rispetto del diverso, ecologia; mentre il virtuoso di “flauto a naso” e di “sega musicale” Felice Pantone, cantastorie e affabulatore capace di incantare grandi e piccoli con le storie di semplice e toccante umanità del “Signore delle ciliegie”.

Ironia e irriverenza del teatro all'improvviso: rinnovando la tradizione della commedia dell'arte ma a partire non dalle maschere da storie e canzoni di tutti i giorni, l'improvvisazione teatrale degli Appiccicaticci (Tiziano Storti, Renato Preziuso, Stefano De Paolis) con “I’ Cant(o)” coinvolge il pubblico rubando temi e parole alla vita di tutti i giorni e alle canzoni dei grandi cantautori; mentre l'eclettico e acrobatico Peter Weyel (Germania) con “Herr Hundertpfund” porta in strada un one man show di travolgente contorsionismo e giocoleria, coinvolgendo il pubblico (vincitore concorsi La strada di Augsburg, Lingener Theo, ecc).

La magia del mimo e del racconto per immagini: due esperienze uniche ed originali, quella dei partenopei Teatro35 che in “Per una rosa” recitano attraverso tableaux vivent ispirati a Pier Paolo Pasolini e alla sua opera cinematografica attraverso il richiamo a iconografie e simboli; gli “Argonauti in viaggio nel tempo” di ELEGANTYA entarteinment, che ricreano un ambiente vittoriano con dieci personaggi che si interagiscono con la folla come se arrivassero oggi dalla Londra del 1847.

E poi le parate di strada di Teatro Carillon e lo steampunk musicale del Grande Cantagiro Barattoli, la poesia degli intrecci sonori di arpa e hang di Harp & Hang Duo e dei racconti di Marionets Colegone (Spagna), il funambolismo della giocoleria di Miyam (Japan), le street band coi suoni balcanici di Zastava Orkestar, jazz e funky di Badabimbumband, classici e rock delle Archimossi, e altro ancora.

ARTIGIANATO “ROSSO ABBONDANZA”
A Mercantia anche l'artigianato celebra l'abbondanza prendendo a tema il colore “rosso” e le lavorazioni di luce e fuoco. Tra le installazioni – curate da A Exponent – spicca Guerrieri di Paolo Staccioli creature di ceramica nate dal fuoco. Oltre 40 maestri artigiani espongo e lavorano dal vivo legno, pietra, cuoio, ferro battuto e altri materiali. Nel paese basso si tiene un mercato di oggettistica di qualità con oltre 80 espositori.

NON SOLO SPETTACOLO: CULTURA E... BUON VIVERE TOSCANO!...
A Certaldo Alto, durante Mercantia, si potranno visitare il Palazzo Pretorio, edificio del XII secolo che conserva affreschi e opere di Benozzo Gozzoli e ospita la mostra temporanea di Alain Bonnefoit “Vive la vie, pittura e (altri) amori”, la Casa di Boccaccio, museo e biblioteca specialistica dove Boccaccio visse e morì nel 1375, il Museo del chiodo, singolare falegnameria che ospita una raccolta di chiodi di ogni tempo e foggia.
La ristorazione offre piatti a base di prodotti tipici, tra i quali spicca il presidio slow food della “Cipolla di Certaldo” e l'originale biscotto Mercaccio. Tante le offerte di soggiorno disponibili, dagli Hotel 4 Stelle al campeggio, fino al parcheggio camper gratuito.
Ingresso da euro 7,50 a euro 20,00 (a seconda di giorni e riduzioni) nel borgo alto, gratuito nella parte bassa.

Info turistiche tel. 0571 656721. 
Programma su www.mercantiacertaldo.it e www.facebook.com/mercantia

0 commenti:

Posta un commento

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More