Cantanti anni 60, 70 e 80, ospiti Vip, tribute band, spettacoli di burlesque, cabaret, animazioni per bambini, teatrino burattini, trampolieri, folk romagnolo, pizzica salentina, ecc... per sagre, locali ed eventi privati.
Per info: 334 2098660
italia-eventi@libero.it

24^ Fasulin de l’òc cun le Cudeghe 2016 (Fagiolini dall'Occhio con le Cotenne) Pizzighettone (CR) 29-30-31 ottobre e 1 novembre e 5-6 novembre 2016 ore 11-23


All'interno delle antiche Mura riscaldate dai camini d'epoca
Materie prime a Mt O e Fagiolini da agricoltura locale
18.000 porzioni di Fasulin (oltre 65 quintali) 
e altre eccellenze locali
oltre 250 volontari al lavoro – più di 1.000 posti a sedere
www.fasulin.com - info@fasulin.com
Non siate impazienti. Ci vuole tempo per preparare queste ricette tradizionali.
Ma se avete fretta…potete continuare a mangiare ancora hamburger e patatine!


Dopo le oltre 25 mila presenze dell'edizione 2015 – con turisti e buongustai di tutte le età e da tutta Italia tra cui oltre 400 camperisti - Pizzighettone Città Murata di Lombardia torna a diventare tra Ottobre e Novembre (solennità dei Defunti ed Ognissanti) la Capitale dei ‘Fasulin de l’òc cun le Cudeghe’ (Fagiolini dall’occhio con le cotenne), con l'omonima maratona gastronomica dentro le mura riscaldate dai grandi camini d'epoca, che anche quest'anno va in scena in versione doppio week end: Sabato 29, Domenica 30, Lunedì 31 Ottobre e Martedì 1 Novembre e di nuovo Sabato 5 e Domenica 6 Novembre. 
Fasulin de l'òc cun le cudeghe. Un piatto povero ma gustoso, un tempo servito il 2 novembre nelle osterie del paese, in concomitanza col rituale dell'uccisione del maiale nelle cascine di cui non si buttava nulla, cotenne comprese.
La grande rassegna gastronomica è dedicata al piatto tipico pizzighettonese delle solennità dei Defunti, rispolverato dal cassetto delle tradizioni gastronomiche locali dal 1993 dal Gruppo Volontari
Mura Pizzighettone onlus col doppio obiettivo di riscoprire i sapori perduti del territorio e di raccogliere con fondi che vengono ogni anno totalmente reinvestiti per il proseguo dei lavori di recupero e manutenzione della cortina muraria (tra le più complete e meglio conservate in Alta Italia) al fine della salvaguardia, riutilizzo e pubblica fruibilità. Chi arriva nella città murata in questa occasione dunque, non solo può gustare le prelibatezze e godere delle bellezze del borgo ma contribuisce anche a recuperare l'immenso patrimonio storico e culturale che lo circonda per intero, all'interno del quale si svolge la maratona gastronomica.
Come già dalla scorsa edizione 2015, sono confermati oltre 1.000 posti a sedere nelle mura per la
degustazione, nell'ottica di soddisfare il grande e crescente afflusso di pubblico ma anche di offrire un servizio migliore alle migliaia di visitatori e buongustai che ogni anno prendono d'assalto le tavole della rassegna. In quest'ottica, l'edizione 2016 vede proseguire quel lavoro di incremento e razionalizzazione degli spazi riservati alle casse, alle 'isole di distribuzione' e ai vari servizi per un miglioramento della logistica al fine di contenere al minimo i tempi d'attesa e permettere quindi ai visitatori di apprezzare al meglio la festa.
La golosissima manifestazione ha infatti la particolarità e l'unicità di essere ambientata all'interno delle Casematte delle storiche ed antiche mura del paese che circondano per intero il centro
storico a cavallo del fiume Adda: ambienti a volta di botte interni alla cortina muraria, della superficie di circa 100 metri quadrati l'uno, tutti collegati tra loro, al riparo da eventuali intemperie e riscaldati dai grandi camini d'epoca ancora oggi perfettamente funzionanti; una location unica e suggestiva che in questa occasione viene trasformata in una grande osteria di un tempo di quasi 2 mila metri quadrati interamente al coperto con panche e tavoloni in legno attorno ai quali degustare il piatto tipico Pizzighettonese e le altre prelibatezze di produzione locale nella tipica atmosfera della convivialità e del buon umore.
Fasulin de l'òc cun le cudeghe, marchio e filiera cortissima da agricoltura locale
Il gustoso e ricco piatto tramandato dalla tradizione gastronomica tipica locale ha da alcuni anni marchio e logo depositati; dal 2011 ha chiuso il cerchio della filiera cortissima e di un prodotto a Km Zero (reale!) con la coltivazione in loco del Fagiolino (unico ingrediente fino ad allora non proveniente dal territorio che ha chiuso il cerchio della filiera cortissima e certificata), dando così vita al Fagiolino dall’Occhio di Pizzighettone da Agricoltura Locale, recuperando inoltre una tipologia di coltura della tradizione contadina locale in uso fino agli anni Sessanta ma che si era poi persa nel tempo. La semina dei piccoli semi selezionati di Fagiolino dall'Occhio per la festa 2016, nel mese di maggio; a fine agosto il raccolto. Il tutto in collaborazione con un coltivatore agricolo locale che applica il metodo naturale, senza additivi chimici né irrigazione.
La Preparazione e gli Ingredienti dei Fasulin de l'òc cun le cudeghe
La preparazione del piatto si basa sull'antica ricetta, ancora oggi gelosamente custodita dalle provette
cuoche volontarie, mamme e nonne del borgo, che ogni anno sono dietro i fornelli della grande cucina professionale realizzata dal Gruppo Volontari Mura appositamente per la preparazione del
piatto, seguendo una lunga e meticolosa preparazione che parte da una attenta e scrupolosa scelta delle materie prime tutte di origine locale: cotenne di maiali del territorio di sicura e certificata provenienza (pulite, lessate, rasate e ridotte a striscioline con un processo ancora oggi del tutto manuale), carni miste (maiale, manzo, vitello), verdure, brodo di carni e Fagiolini dall'Occhio di Pizzighettone.
Durante la festa vengono 'sfornati' oltre 65 quintali del piatto tipico (pari circa 18 mila porzioni!), cucinati rigorosamente 'espresso' con tre cotture al giorno di circa quattro ore l'una (la prima inizia già dalle 5 del mattino!), con la garanzia per il consumatore non solo di materie prime di elevata qualità, tracciabilità e di eccellenza garantita ma anche di poter degustare ed assaporare un piatto cucinato praticamente al momento – quindi 'freschissimo' – servito, come tradizione vuole, nelle classiche fumanti scodelle di coccio come un tempo, accompagnato da pane fresco e buon vino.
Altre Tipicità ed Eccellenze Locali in Tavola
In tavola durante la festa anche altri prodotti tipici ed eccellenze dell’autunno contadino locale: Lardo e Salame nostrani (prodotti da allevatori e norcini locali appositamente per la Festa), Polenta nelle due versioni abbrustolita e fresca, Provolone Valpadana dop e Provolone Pizzighettone (dalla locale Latteria) con Mostarda Cremona, Gorgonzola, Raspadùra (soffici nuvole di formaggio raschiate con una apposita lama da una forma di Grana Padano giovane) e la ‘Torta rustica dei Morti', squisita ricetta creata in esclusiva per la festa e sfornata dalle cuoche volontarie che l'hanno ideata una sola volta l’anno in questa occasione.
Un esercito di Volontari al lavoro
Per la rassegna al lavoro ci sono oltre 250 Volontari Pizzighettonesi di tutte le età, impegnati in vari ruoli e mansioni e nei diversi turni, affiancati allo staff che si occupa dell'organizzazione generale della maratona gastronomica la cui macchina organizzativa si mette in moto circa sei mesi prima dell'evento. Una vera e propria 'comunità del cibo' e del buon mangiare genuino!
I Servizi della Festa
Durante le giornate dei Fasulin de l'òc cun le Cudeghe , a disposizione di visitatori e buongustai:
• Baby Corner per Bambini
• Baby Corner per Pappa e Biberon (a disposizione delle mamme dei baby visitatori)
• Pubblicazioni e gadget ricordo dei Fasulin de l'òc cun le cudeghe (all'interno della Festa)
• Navetta dalle aree parcheggio di cintura e dalle aree camper (Sabato, Domenica, Festivi)
Manifestazioni e Appuntamenti Collaterali
Cosa fare e vedere nel borgo durante i 'Fasulin'
• 16^ BuonGusto 2016 (in contemporanea col primo weekend dei Fasulin; da Sabato 29 Ottobre a Martedì 1 Novembre ore 10.00-20.00, ingresso gratuito, Casamatte Mura, via Boneschi), mostra mercato enogastronomica per un viaggio tra le eccellenze e le produzioni locali e i prodotti tipici regionali italiani con possibilità di degustazioni. A BuonGusto 2016 partecipano oltre una cinquantina di espositori da tutta Italia, produttori, aziende agricole e vitivinicole e commercianti specializzati selezionati (org. Pizzighettone Fiere dell'Adda, www.pizzighettone.it )
• 2^ BuonGusto &Birra 2016 (in contemporanea col secondo weekend dei Fasulin;
Sabato 5 e Domenica 6 Novembre ore 10.00-20.00, ingresso gratuito, Casematte Mura, via Boneschi), evento fieristico che porta nella mura espositori selezionati e produttori di eccellenze dell'agroalimentare e gastronomiche regionali e tipiche locali con un comparto dedicato alle birre italiane, straordinarie eccellenze portate in degustazione da microbirrifici e birrifici artigianali produttori diretti di nord e centro Italia (org. Pizzighettone Fiere dell'Adda, www.pizzighettone.it)
• Visite guidate alla scoperta di Pizzighettone Città Murata di Lombardia e dei suoi tesori (Mura+Chiesa parrocchiale+Museo civico) e possibilità di visita anche dei Musei nelle Mura 'Arti e Mestieri di una Volta' e 'Delle Prigioni'' (29-30 Ottobre e 1 Novembre e 5-6 Novembre ore 13.45, 14.30, 15.15, 16.00, 16.45; per gruppi si consiglia la prenotazione; partenze dall'Ufficio turistico di piazza D'Armi; org. Comitato Pizzighettone Turismo; con contributo €. 5,00;
• Crociere sull'Adda a bordo della Motonave Mattei (110 posti) con partenze ad orari programmati dal porto turistico di Pizzighettone, sponda destra del fiume Adda, borgata di Gera; per gruppi su prenotazione (Domenica 30 Ottobre, Martedì 1 Novembre e Domenica 6 Novembre ore 15.00, 16.15, 17.30; per gruppi è consigliata la prenotazione; org. Consorzio Navigare l'Adda; con contributo; www.navigareladda.it)
• La Castagnata in piazza Mercato (Gera, sponda destra del fiume Adda) fumanti caldarroste e vin brulé (Sabato 29 e Domenica 30 Ottobre dalle ore 10 alle 20; in caso di maltempo posticipata a Sabato 5 e Domenica 6 Novembre; org. Parrocchia di San Rocco in Gera)
• Percorsi ciclabili tra storia, natura e fiume per gli amanti del turismo verde e delle due ruote con possibilità di Bike Sharing (postazione in piazza Mercato, borgata di Gera, sponda destra fiume Adda con App; www.pizzighettone.it/expo)
Presso l'Ufficio Turistico di piazza D'Armi disponibilità di pubblicazioni, brochure, materiale informativo sulla città murata e le sue manifestazioni, info turismo e prenotazioni visite guidate (Gruppo Volontari Mura, www.gvmpizzighettone.it, info@gvmpizzighettone.it, tel. 0372 730333)
• Per chi arriva in TRENO il riferimento è la ' Stazione di Ponte Adda ' (Trenord)
• Per gli amici CAMPERISTI camper service gratuito (viale De Gasperi) e aree di sosta dedicate indicate sul sito
• Per i BIKERS parcheggi riservati (centro storico)

Dettagli e Aggiornamenti, Info e Contatti per 24^ Fasulin de l'òc cun le Cudeghe 2016:
www.fasulin.com - info@fasulin.com


0 commenti:

Posta un commento

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More