Cantanti anni 60, 70 e 80, ospiti Vip, tribute band, spettacoli di burlesque, cabaret, animazioni per bambini, teatrino burattini, trampolieri, folk romagnolo, pizzica salentina, ecc... per sagre, locali ed eventi privati.
Per info: 334 2098660
italia-eventi@libero.it

Mostra dedicata a Virgilio Guidi dal 4 novembre al 3 dicembre 2016 alla PoliArt Contemporary di Milano


La PoliArt Contemporary di Milano è lieta di annunciare la mostra Di luce propria dedicata a VIRGILIO GUIDI. Sono circa venti le opere esposte, in un percorso quasi antologico che va dalle “Marine” dei primi anni Trenta alle “Figure agitate” dei Settanta e passando attraverso alcuni tra i cicli più significativi dell’artista, come gli “Incontri” le “Baronesse” e le straordinarie “Marine spaziali”. DI LUCE PROPRIA è un vero e proprio omaggio a uno dei grandi maestri della pittura del Novecento, in un particolare momento del mercato dell’arte contemporanea che parla forse poco di pittura.
Nella sua storia quasi ventennale, la PoliArt Contemporary, oltre ad un interesse mai sopito per la pittura, è stata tra le prime gallerie italiane a proporre alcune tra le declinazioni del contemporaneo che si sono poste a una certa distanza proprio dalla pittura: si ricordino, tra le altre, le numerose mostre dedicate a Alberto Biasi, Agostino Bonalumi, Paolo Conti, Julio Le Parc, Horacio Garcia Rossi, Ben Ormenese, Francisco Sobrino e Jorrit Tornquist, artisti che, in anni non sospetti, sono stati al centro dell’attività espositiva della galleria sia nei propri spazi che in sedi istituzionali.
Ora, la mostra di Guidi non rappresenta un ripensamento, quanto un ulteriore approfondimento di uno dei parametri fondamentali per l’arte di ogni tempo, la luce, così importante, nelle rispettive distanze, anche per gli artisti sopra citati.
Virgilio Guidi è il maestro che, più di ogni altro, è stato in area veneziana il riferimento per intere generazioni di artisti e che ha posto la luce al centro della propria pittura, nell’arco di quasi un secolo. La mostra alla PoliArt Contemporary, in accordo con il curatore Giovanni Granzotto, vuole avviare a una riflessione sui contenuti attualissimi di questa instancabile ricerca, proiettati verso il futuro dell’arte contemporanea.

Virgilio Guidi (Roma 1891 - Venezia 1984). Fondamentale figura di riferimento per gli artisti operanti a Venezia nel Novecento, si era iscritto all’Accademia di Belle Arti di Roma nel 1911 per iniziare a esporre nel 1913. È in questo periodo che aderì alla Secessione Romana, partecipando altresì all’attività di Valori Plastici e Novecento Italiano. Dal 1920 al 1964 partecipa a quasi tutte le edizioni della Biennale di Venezia, città nella quale si trasferisce dal 1927 e dove è chiamato a ricoprire la cattedra di Pittura all’Accademia, ruolo che manterrà per tutta la vita, fatta eccezione per un periodo nel quale si trasferisce a Bologna. La sua attività è svariata e si espande dal figurativismo al più ardito spazialismo. Insignito dei premi e riconoscimenti più ambiti da tutti artisti, le sue opere sono conservate nelle collezioni e nei musei più prestigiosi.


PoliArt Contemporary – Milano – www.galleriapoliart.com - 02.70636109

0 commenti:

Posta un commento

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More