Cantanti anni 60, 70 e 80, ospiti Vip, tribute band, spettacoli di burlesque, cabaret, animazioni per bambini, teatrino burattini, trampolieri, folk romagnolo, pizzica salentina, ecc... per sagre, locali ed eventi privati.
Per info: 334 2098660
italia-eventi@libero.it

Burlesque

Magia, danza, musica, ventagli, piume e lustrini per vivere una serata unica!

Artisti di strada

I migliori ed originali artisti di strada disponibili per animare feste di piazza, eventi aziendali, centri commerciali, ristoranti e feste di compleanno, feste di laurea, anniversari e matrimoni.

Musica Live

Cantanti anni '60 e '70, tribute e cover band, party band, piano bar, musica jazz, folk e tradizione popolare, musica live napoletana, orchestre, bande, dj per eventi, ...

Attrazioni e allestimenti per eventi

Noleggio water ball, noleggio gabbia per il calcio 3vs3, noleggio gonfiabili, giostra con cavalli, toro meccanico, scenografie, service per concerti, stand, tensostrutture, macchina per lo zucchero filato, carretto dei gelati, ecc ...

Auto d'epoca per eventi

Noleggio Auto d'epoca e non per eventi, matrimoni e campagne pubblicitarie

Tiziano Ferro in tour negli stadi italiani - Calendario date 2017


Dopo il grande tour negli stadi italiani Europei, Tiziano Ferro torna on stage con un nuovo spettacolo che farà tappa negli stadi più importanti d'Italia. 

Con Lo stadio Tour del 2105 Tiziano Ferro ha raccolto oltre trecento mila fan in otto concerti e il tour europeo nei palazzetti, ha registrato il sold-out in tutte le oltre 20 date in calendario. Il tour seguirà la pubblicazione de “Il Mestiere della Vita”, il nuovo album di Tiziano Ferro


LE DATE DEI CONCERTI
11 giugno 2017: stadio comunale Teghil, Lignano Sabbiadoro
16 giugno 2017: stadio San Siro, Milano
21 giugno 2017: stadio Olimpico, Torino
24 giugno 2017: stadio Dall’Ara, Bologna
28 giugno 2017: stadio Olimpico, Roma
5 luglio 2017: stadio Arena della Vittoria, Bari
8 luglio 2017: stadio San Filippo, Messina
12 luglio 2017: stadio Arechi, Salerno

Venerdì 02, sabato 03 e domenica 04 giugno 2017 a Brisighella (RA): Tempo di Medioevo alla Rocca



Nella Rocca Manfrediana, che veglia dall'alto l'antico borgo di Brisighella, rivive l'eterno fascino del medioevo: una variopinta folla di nobili e cavalieri, artigiani e musicanti, soldati e contadini - tutti nei loro abiti tradizionali - torneranno a nuova vita gli antichi mestieri, i costumi guerreschi, gli scontri d'arme, gli intrattenimenti di giullari e cantastorie. Il bagliore delle torce farà risplendere le armature dei cavalieri che, al rullare dei tamburi, misureranno il loro onore e la loro valentia nel fuoco dei duelli. E l'Osteria Medioevale offrirà allo stanco viandante il ristoro dei sapori degli antichi ricettari.

Venerdì 2 giugno l’evento partirà con una ricostruzione storica dell’assedio alla Rocca così da ripercorrere le tappe che nel corso del XIV Secolo videro protagonisti i Manfredi, nobile famiglia di Faenza che fece erigere la costruzione su uno dei tre colli di Brisighella, quella che divenne poi nota come Rocca Manfrediana.

Sabato 3 giugno, dopo la battaglia, la vita tranquilla nel castello veniva interrotta dai tornei a cui i cavalieri partecipavano volentieri, ma i motivi di partecipazioni e a queste adunanze medioevali erano anche altri: la necessità di tenere in allenamento il fisico e tenersi costantemente preparati per una eventuale guerra, il bisogno di possedere una certa destrezza utile in un mondo come quello feudale, pieno di pericoli e tranelli improvvisi. L’evento ospiterà anche il secondo Torneo d’arme Castrum Brisighelle in onore della Famiglia Manfredi. È un premio di singolar tenzone che vedrà valorosi armati provenienti da tutte le parti d’Italia cimentarsi in duelli rievocativi e non solo, al ritmo incalzante dei Tamburi Medioevali di Brisighella.

Domenica 04 giugno sarà il dì di festa fin dall'inizio della mattinata ci sarà la "CERCA" dei nobili, giochi di sfide fra le famiglie nobiliari del tempo, per poi proseguire dopo pranzo con duelli fra nobili, didattica di scherma medioevale - falconieri - giochi del fuoco.

Tutte e tre le sere il Medioevo si farà spettacolo e al calare del buio la luce delle torce illuminerà suggestivamente le armature e le terrecotte, ricreando un’atmosfera unica e coinvolgente. Il rullare dei tamburi si farà impetuoso, i duelli diventeranno scontri infuocati, le animazioni diventeranno spettacolo.

Info

Parolario - Festival di letteratura a Como dal 15 al 24 giugno 2017

PAROLARIO, festival di letteratura di Como (con incontri anche a Cernobbio e Brunate): un centinaio di appuntamenti, dal 15 al 24 giugno, tra incontri con scrittori, scienziati, poeti, giornalisti, artisti, filosofi, ma anche film, concerti, eventi per bambini, laboratori e passeggiate creative.
“Diamo i numeri!” sarà il tema di questa diciassettesima edizione, che infatti darà spazio sia alla sregolatezza e alla libera immaginazione che alla scienza e alla matematica.

Tra i numerosi ospiti – solo per citarne alcuni, in ordine sparso – Jeffery Deaver, Michael Jakob, Oscar Farinetti, Piergiorgio Odifreddi, Flavio Caroli, Milly Carlucci, Sveva Casati Modignani, Marcello Simoni, Lucetta Scaraffia, Gianni Clerici, Andrea Vitali, Massimo Fini, Monaldi&Sorti, Maurizio Nichetti, Guido Maria Brera ed Edoardo Nesi, Achille Mauri, Alberto Pellai, Silvia Vegetti Finzi, Stefano Benni, Guido Catalano, Franco Arminio, Marco Malvaldi, Stefano Mancuso, Guido Tonelli, Leonardo Caffo, Ezio Guaitamacchi, Davide Paolini, Anna Savini, Rosa Teruzzi ...

Molte le aree tematiche che faranno da filo conduttore per i numerosi altri incontri in programma: dalla matematica alla scienza, passando per la filosofia, la poesia, il food, il mondo green, la musica e il cinema.

Non solo incontri e spettacoli: Parolario ha in programma anche alcuni laboratori, per sperimentare o mettersi alla prova con nuove attività, come i laboratori di Arm Knitting, la scrittura creativa, lo yoga.

Ai bambini saranno dedicati alcuni appuntamenti pensati esclusivamente per loro: i laboratori di “Filosofia coi bambini”, quelli di Origami, un appuntamento con “Bambini maestri di filosofia” e la mostra interattiva organizzata in collaborazione con Bellavite Editore ispirata a “E tu chi sei? L’Okapi”, libro per bambini che parla di integrazione e amicizia.

Parolario è anche per il sociale: charity partner di quest’anno è La Fattoria delle Coccole - Ingaia Onlus di Appiano Gentile (CO), un nuovo modello di fattoria dove animali, come asinelli, pecore, mucche, maiali, capre, salvati da situazioni di maltrattamento o destinati alla macellazione, vivono per sempre cresciuti e coccolati come animali domestici.


Tutti gli incontri di Parolario sono a ingresso libero.


PAROLARIO
Diciassettesima edizione
Como – Cernobbio – Brunate
15 – 24 giugno 2017

L’arte del Burlesque mostra fotografica a cura di Barbara Martusciello a Roma dal 10 maggio 2017

Guido Laudani | L’arte del Burlesque è la mostra fotografica di Guido Laudani curata dal critico Barbara Martusciello e che inaugura a Roma sabato 10 maggio 2017 dalle ore 18,30 negli spazi dell’atelier e show room NAT by Natalia Rinaldi nel cuore di Monti voluta da NAT by Natalia Rinaldi e Balzoc.

La mostra propone una selezione di scatti che l’autore ha realizzato durante una serie di spettacoli di burlesque, quella particolare forma d’intrattenimento, oggi assai nota, che gioca con l’erotismo in quadri scenici vintage ed è fatta di ricerca continua. Come scrive la curatrice:

Il termine Burlesque si associa a un genere di spettacolo parodistico nato nella seconda metà dell'Ottocento nell’Inghilterra Vittoriana e adottato poi negli Stati Uniti dove ebbe un tale successo popolare da essere definito le foliès dei poveri. Il motivo di tale acclamazione era dovuto alla leggerezza e alla comicità della mise-en-scène ma soprattutto alla presenza di nudi femminile che divennero veri e propri siparietti che via via si fecero portanti dell’intera rappresentazione.

Tra le prime dive del burlesque di quegli inizi si annovera la ballerina inglese Lydia Thompson che con la sua troupe, The British Blondes, portò il suo piccante spettacolo britannico in Europa e negli Stati Uniti. Da quei suoi primi anni, il burlesque si è modificato, scandalizzando ma, in qualche modo, anche interagendo con i cambiamenti della pubblica morale e i gusti della collettività. Dimenticato un po’ dalla metà degli anni Sessanta, relegato a residuo rétro, negli anni dell’impegno politico ha vita più dura, eccezion fatta per lo storico Teatro Troc Burlesque a Filadelfia le cui paladine furono eternate e documentate dal celebre Robert Adler. Il Burlesque torna davvero in auge solo alla fine degli anni Ottanta, recuperando nuovo impulso con la moda e la cultura vintage dagli anni Novanta e non cessando di persistere, trasformarsi e rafforzarsi negli anni Duemila: mantenendo una sua fragrante leggerezza sino ad oggi.

Guido Laudani ha seguito questa nuova vita del burlesque dai suoi esordi, primo tra gli autori a fotografare durante le performances, dato che non ha praticato la fotografia in studio ma la più complessa scelta sul palcoscenico, con i soggetti in azione, nel turbinio delle luci, dei suoni, nella danza e nel movimento. Egli riesce a fotografare anche il temperamento dell’artista in esibizione, l’atmosfera della pièce e la ritualità dello spettacolo. Che palesa la bellezza e la sensualità che dichiarano anche una differente idea del femminile, irridendo spregiudicatamente gli stereotipi e, per esempio, non celando qualche umanissima imperfezione. Laudani immortala tutto con il suo stile. Le sue inquadrature, che hanno sempre un proprio segno distintivo, restituendo immagini accattivanti dove il glamour è tutto in quel che si vede, con una sua autenticità: senza, cioè, quell’affettazione esasperata di certa comunicazione pubblicitaria, quella banalità di tanta rappresentazione televisiva e quell’assenza di garbo dell’industria del porno.

Di scardinamento, a suo modo, di preconcetti e cliché sul femminile (e anche sul maschile!). Se riconosciamo anche qualcosa di frivolo e forse ancora – per molti – vagamente scandalosa, ebbene: se è vero che la bellezza è negli occhi di chi guarda, allora anche l’oscenità e il peccato lo sono. Così, la mostra indirettamente conferma che: “Non c'è nessun peccato, tranne la stupidità." Parola di Oscar Wilde.

In mostra foto delle artiste di Burlesque Candy Rose, Gabriella Giuditta Sin Infelise, Sophie Paola D'ishtar, Scarlett Martini, Vesper Julie, Marlene Closeou, l’americana LouLou D'ivil, Lola Maldad, Maria Freitas – quella Madame de Freitas che è anche abilissima, ingegnosa costumista e ha il suo strabiliante Atelier Ultramoderno – di cui è esposto un magnifico costume di scena; e poi dei boylesque Gonzalo De Laverga e Le Male.


Info mostra
NAT by Natalia Rinaldi e Balzoc presentano:
Guido Laudani | L’arte del Burlesque - mostra fotografica
A cura di Barbara Martusciello

In mostra anche un abito di scena dell’Atelier Ultramoderno di Madame de Freitas, Roma

Inaugurazione: sabato 10 giugno 2017 dalle ore 18,30
NAT by Natalia Rinaldi, Via Leonina, 87, 00184 Roma
Telefono: 339 857 2393

Fino al 24 giugno. Orari: lunedì h 15.00-20-00; da martedi a sabato: h 10.30-14.00 e 15.00-20.00; domenica chiuso


TANABATA (La Settima Notte) Festa Dei Desideri alla Fortezza di Castrocaro Terme (FC) 24 e 25 giugno 2017


Usanze, cultura e antiche leggende della tradizione giapponese
Grazie all’amicizia ormai consolidata con l’Associazione di cultura giapponese LAILAC, la ProLoco chiama ogni anni a Castrocaro un gruppo di donne del sol levante, giovani e meno giovani, che propongono ai visitatori alcuni aspetti delle loro tradizioni: i Desideri Tanzaku, i Giochi d’Estate, Indossare Yukata, Danza Bon Odori, Calligrafia giapponese, Origami: l’arte della carta, Chirimen: piccoli oggetti in tessuto, Minibazar.
Da 13 anni la ProLoco di Castrocaro organizza l’originale manifestazione giapponese, tesa a conoscere le affascinanti tradizioni della cultura di un mondo così lontano ma ormai anche molto vicino a noi.

Sabato 24/06: ore 17-24
Domenica 25/06: ore 10-13, 16-20

I Desideri Tanzaku - L’Oracolo della Fortuna
I Giochi d’Estate - Indossare Yukata
Danza Bon Odori - Calligrafia giapponese
Kanji - Arti marziali - Minibazar
Tè cerimonia (Una tazza di tè per soddisfare l'umano bisogno di serenità)

Info
info@proloco-castrocaro.it

Storie del Medioevo a Sant'Agata Feltria (RN) dal 15 al 22 luglio 2017


La Festa Medievale "Storie del Medioevo" si svolge nella bellissima cornice di Sant'Agata Feltria. Rievocazioni storico medioevali proietteranno il pubblico in un viaggio nel tempo tra profumi e sapori dell'era di mezzo.

Fiabe, racconti, giochi e balli faranno da contorno in queste serate di mezza estate. Uno momento unico in un paese immerso nel verde dell'alta Valmarecchia.

Dalle 17:00 fino alla mezzanotte rivivrai vita e tradizione del medioevo. Non mancare.
Ingresso e parcheggio gratuito.

Info
http://www.prolocosantagatafeltria.com
info@prolocosantagatafeltria.com

Il Mercatino di Bienate (Magnago - MI) - Sabato 1 luglio 2017 - 25^ edizione estiva


La manifestazione unica nel suo genere per il suo folklore e le sue caratteristiche bancarelle Da diversi anni ha oltre un centinaio di espositori e conta numerosi visitatori non solo di Bienate.
Apertura mercatino dalle 16.00 alle 00,30
La mostra-mercato averrà lungo le principali vie del paese: Diaz, Veneto, Sardegna, Colombo, piazza Garibaldi ed è aperta all'esposizione, vendita e scambio di prodotti da parte di: artigiani; collezionisti e hobbisti che presentino prodotti usati, vecchi o di rilevanza antica e collezionistica e di oggettistica antica o storica.
Un' occasione per i visitatori dove potranno vedere e trovare alcuni oggetti, ormai da anni
dimenticati o per la nuova generazione, mai visti.

Info
prolocobienate@tiscali.it

Mezza Notte Bianca a Morbegno (SO) sabato 17 giugno 2017


Le vie del centro cittadino  si affolleranno con spettacoli dal vivo, concerti, esibizioni, animazioni per bambini, danze e molto altro ancora.

Info
http://www.prolocomorbegno.it
info @ prolocomorbegno.it
FACEBOOK

Fiaba: dal 15 al 25 giugno a Modena la quarta edizione del Festival pensato per gli adulti

Conferenze, spettacoli, performance, concerti, mostre d'arte visiva, letture di poesie e narrazione di fiabe in voce semplice, oltre a workshop, tutti ideati ad hoc: questo e tanto altro in programma per la quarta edizione del Festival della Fiaba, da giovedì 15 a domenica 25 giugno a Villa Sorra di Castelfranco Emilia, in provincia di Modena. Una manifestazione unica sul territorio nazionale per originalità e target di riferimento, nata da un'idea di Nicoletta Giberti performer e regista che, collaborando con un gruppo di professionisti, ha scelto di indagare attraverso linguaggi eterogenei il genere Fiaba, destinato da tempo unicamente ai bambini.
Iltema caratterizzante di quest'anno sono i “Legami di sangue e Legami di cuore”, declinati e indagati in diversi aspetti e sfumature, a cominciare da una serie di conferenze dedicate: tra gli altri scrittori, pensatori e poeti come SimonLuca Renda, Cristiano Cavina, Michele Collina e Adriana Querzè, oltre a Magda Indiveri, approfondiranno il filo conduttore proposto dal Festival in un ciclo di incontri - a ingresso gratuito - che si svolgeranno ogni sera all'interno della Serra di Villa Sorra.
Tanti gli spettacoli - con un biglietto dal costo variabile e prenotazione obbligatoria - tra cui da non perdere “Troviamo le parole” conMarco Sgarbi e Diana Höbel, già visti insieme con successo nel recente “8558 Hack”, “Immaginario Furioso”, letture dall'Orlando furioso a cura di Giulio Costa accompagnate da una performance di pittura dal vivo di Giacomo Cossio, e “Opera lieve”, un percorso itinerante nel Bosco di Villa Sorra, per uno spettatore alla volta, ideato e diretto da Nicoletta Giberti, direttrice artistica del Festival della Fiaba.
Per quanto riguarda le mostre da ricordare “Nodi”: legami di sangue e legami di cuore in un'installazione site specific di Ersilia Sarrecchia a cura di Andrea Saltini. In un percorso orizzontale una serie di elementi (foto, dipinti, lettere) narrano di un uomo, dei suoi legami e della sua storia. Mentre Giulia Tondelli propone, sempre a cura di Saltini, la personale “Sotto Pelle” (esposizione di pittura), favole liriche e spettacoli incantati, mondi a rovescio dolci e fatali, specchi e simboli del delirante sentire contemporaneo.
La musica sarà protagonista dei “Legami di sangue e Legami di cuore” con concerti dedicati: nel primo weekend quello di Pasquale Mirra, uno dei vibrafonisti più interessanti della scena internazionale, e quello di Giovanni Lami ed Enrico Malatesta tra musica, intervento sonoro e performance. Nel secondo fine settimana invece in programma gli appuntamenti con il duo di Riccardo La Foresta e Luca Perciballi e con ChiaroScuro, ossia Vincenzo Vasi ed Edoardo Marraffa, entrambi dedicati al suono della parola.
E ancora tante le performance realizzate ad hoc per il Festival, come la video proiezione “Itaca” di Vincenzo Picone, i “5 Studi per un Lutto” della danzatrice e performer Elena Annovi, “Il Banchetto di Rosaspina” di e con l'attrice Alessandra Gabriela Baldoni e il poeta Giancarlo Sissa, “Ligeia” dell'attore e regista Marco Casazza. Poi, novità dell'edizione 2017, una serie di Workshop sul teatro e la musica e una nuova sezione, dedicata alla Poesia, nell'ambito della quale è stato aperto il bandoper la prima edizione del Premio Nazionale di Poesia “Pulchra verba”.
A selezionare i componimenti in gara, dedicati a “Legami di sangue e Legami di cuore”, saranno oltre al poeta Giancarlo Sissa - presidente di giuria - Alberto Bertoni, professore ordinario presso Dipartimento di Filologia Classica e Italianistica, la poetessa Patrizia Dughero e i membri del direttivo Festival della Fiaba Giulio Costa e Nicoletta Giberti. Il nome del vincitore di “Pulchra verba” sarà svelato domenica 18 giugno alle ore 20.00 all'interno della suggestiva Limonaia del Giardino Romantico di Villa Sorra.Otto giorni densi di appuntamenti quindi, in cui ogni sera saranno narrate in voce semplice numerose fiabe, per creare un momento d'incontro oggi più che mai necessario. Perché il Festival nasce per abbattere le frontiere tra le discipline, creare una via per aprire il pensiero, suscitare domande e incontrarsi, in quanto la fiaba, con il suo messaggio sociologico e archetipico, è il canale ideale per indagare le dinamiche umane. Il Festival della Fiaba è una manifestazione rivolta prevalentemente a un pubblico adulto - in quanto le fiabe nascono per gli adulti - ma i bambini saranno accolti con appuntamenti pensati esclusivamente per loro nelle due domeniche, il 18 e 25 giugno.
“Il Festival della Fiaba nasce dallo stesso impulso che nel tempo ha mosso l'uomo a raccontare fiabe: l'incontro con il substrato inconscio e l'effetto vivificante che se ne trae, raccontandole, leggendole o semplicemente ascoltandole - spiega Nicoletta Giberti, direttrice artistica e ideatrice della manifestazione - la fiaba è fatta di simboli che si ripetono dalle origini in tutto il mondo, ed è nata per gli adulti, i bambini erano ascoltatori occasionali, di passaggio”.
Ecco allora un Festival unico su tutto il territorio nazionale, che ricrea quello che un tempo veniva definito “focolare”, celebrando il rito della narrazione e predisponendo i suoi visitatori a uno stato di ascolto, perché le fiabe mettono in scena da sempre la stessa storia: l'identificazione del sé. Ogni volta che una fiaba della tradizione viene raccontata, qualcosa di prezioso viene condiviso e compreso da tutti in un'epifania personale e collettiva.
Ogni giorno poi le casette del Giardino della Botteghe, anima pulsante del Festival, apriranno le loro porte per mostrare un luogo del fare, inteso come momento in cui si realizza ciò che prima era un sogno, un'idea e un pensiero immateriale. Ogni abitante delle casette è un artigiano che è stato scelto per la sua capacità di creare con le mani prodotti unici.
Il Festival della Fiaba gode del Patrocinio della Regione Emilia Romagna e dei Comuni di Modena, Castelfranco Emilia, Nonantola e San Cesario sul Panaro, oltre che dell'Università di Bologna, dipartimento di Scienze dell'Educazione.

Per informazioni, costi degli spettacoli e dettagli sul programma:

ANNI '50 sfumature di rock'n'roll - Castel San Pietro Terme (BO) sabato 3 giugno 2017


Una serata di rock'n'roll, boogie woogie, intrattenimento con dj ed altro, per tutto il centro storico di Castel San Pietro Terme!

I negozi saranno straordinariamente aperti fino alle 22 e in numerosi punti della città, scuole e gruppi di musica si esibiranno e faranno ballare tutta la sera:

P.zzale Vittorio Veneto - BALLANDO BALLANDO GROUP
con “ALEMASCADJ... direttamente da Senigallia...”
P.zza Acquaderni, angolo Via San Martino - ALL DANCE O.G. con DJ Tony Farietti
P.zza Galvani - BATUCADA DANCE SCHOOL con Dj Angelo La Bestia
Via Cavour, angolo Via San Pietro - Musica con “12N TwelveNotes”
Via Matteotti, 87 - Anni ‘50 con Elvis!
P.zza XX Settembre - Big Blue Food Truck

Info

Peccati di Gola Fuori dal Comune - Street Food Festival - Castel San Pietro Terme (BO) 9 - 10 e 16 - 17 giugno 2017


Visto l'apprezzato successo della prima edizione della manifestazione "Peccati di Gola... Fuori dal Comune", organizzata nell'ambito dei "Sabati del Giugno Castellano" a Castel San Pietro Terme (la "residenza" di ANUSCA), l'Amministrazione Comunale ha chiesto nuovamente la collaborazione dell'Associazione, considerando il rapporto istituzionale che ha con tutti i Comuni italiani, per l'organizzazione di una seconda edizione dell'evento. La manifestazione è dedicata prevalentemente alle eccellenze del territorio, specie sotto il profilo dell'enogastronomia, dei prodotti tipici e di artigianato locale, e quest'anno sarà arricchita da spazi dedicati allo "Street food", cibo di strada.
A giugno ANUSCA presenta il "Castel San Pietro Terme Street Food Festival": nella suggestiva cornice del borgo del Paese, da cui si può ammirare il Cassero, antica torre di epoca medioevale, tanti colorati food truck, unici nel loro genere, presentano diverse specialità e tipicità gastronomiche provenienti da tutta Italia. L'evento si svolgerà nelle giornate di Venerdì e Sabato 9-10, 16-17 giugno. Il festival sarà seguito in diretta da Radio International, e vedrà la partecipazione di Nearco, accompagnato dal sound di Dj Cita, che tutti i nostri associati ormai conoscono per l'intrattenimento musicale delle serate del Convegno Nazionale.

Info

Le “Visioni metropolitane” di Maria Enrica Ciceri in mostra a Milano dal 15 giugno al 7 luglio 2017


Giovedì 15 giugno 2017 sarà inaugurata a Milano, nello Spazio Espositivo PwC, all’interno del palazzo sede del quotidiano Il Sole 24 Ore in via Monte Rosa, la personale di pittura di Maria Enrica Ciceri dal titolo “Visioni metropolitane”. Incentrata sul confronto tra le metropoli di New York e Milano, la mostra, che si colloca nel calendario di Art@PwC, rimarrà visitabile fino al 7 luglio con apertura continuata 24 ore su 24. Il vernissage si svolgerà alle ore 18.30 con la presenza dell’artista e sarà seguito da un cocktail.
“Visioni metropolitane” è il racconto di due città diversissime per dimensione, cultura e tradizioni, eppure vicine nella loro frenesia, creatività e dinamicità. Nella prima parte la mostra conduce lo spettatore a New York, la metropoli americana per eccellenza, città simbolo di libertà, speranza e successo. Nei dipinti esposti si potranno ammirare i palazzi in corsa verso il cielo, le insegne giganti e le luci al neon, che caratterizzano una città bella, ricca, ambiziosa, in continua evoluzione. La seconda parte del viaggio vedrà come protagonista Milano: caotica, veloce, capitale mondiale del fashion system. Qui lavoro e divertimento si incontrano e si intrecciano sorprendentemente. Una metropoli discreta e industriosa, che si scopre in tempi lunghi e a cui ci si affeziona in breve, con i suoi simboli e icone, come “el dom de Milan”, imponente chiesa irta di guglie e pinnacoli, tra le più importanti rappresentazioni della fede cristiana. Una Milano che negli ultimi anni è tornata ad essere “La città che sale” dipinta a inizio Novecento da Umberto Boccioni, opera che coincidenza vuole sia oggi esposta al MoMA, proprio nella “Grande Mela”.
Maria Enrica Ciceri è nata a Uboldo (VA), dove tuttora vive e opera. Da oltre quindici anni frequenta le associazioni artistiche culturali “Fare Arte” e “Uboldo Arte”, sotto la guida del Maestro Vanni Saltarelli. Ha affrontato tecniche di vario tipo, tra cui il nudo artistico, l’incisione, la decorazione su ceramica, sperimentando di recente l’utilizzo delle resine. È costantemente alla ricerca di nuovi spunti e nuove forme espressive che la allontanino dalla figurazione. Negli anni ha partecipato a mostre collettive nazionali e internazionali in diverse gallerie e musei, ultima delle quali lo scorso aprile presso Palazzo Branda Castiglioni a Castiglione Olona dal titolo “Women. Sentimento e Vita”. Ha ottenuto premi e riconoscimenti in concorsi nazionali e di lei hanno scritto numerosi critici, tra cui Paolo Levi, Carlo Catiri e Fabrizia Buzio Negri.


Titolo mostra: Maria Enrica Ciceri. Visioni metropolitane
Sede: Spazio Espositivo PwC, via Monte Rosa 91, 20149 Milano
Periodo: 15 giugno - 7 luglio 2017
Inaugurazione: giovedì 15 giugno 2017, ore 18.30 · Seguirà cocktail
Orario: apertura continuata 24 ore su 24
Info: meet.pwc@it.pwc.com - 340 2713004

Suoni e sapori del Salento e di Puglia - Arriva la seconda edizione della rassegna enogastronomica Otranto (LE) 1 - 4 giugno 2017


Dal 1° al 4 giugno 2017 Otranto farà da palcoscenico alla II edizione della rassegna enogastronomica “Suoni & Sapori del Salento e di Puglia”, dedicata alla valorizzazione e promozione delle tradizioni culturali ed enogastronomiche del territorio, organizzata da Music Empire Agenzia Eventi con il Patrocinio del Comune di Otranto.

La kermesse si terrà nei primi quattro giorni di giugno e unirà le sonorità salentine e jazz nella wine & beer area a itinerari enogastronomici per scoprire i prodotti tipici locali, i migliori vini del territorio e una selezione di birre artigianali, un percorso che si snoderà dal centro storico al lungomare. E poi ancora momenti di approfondimento con un convegno presso il Castello Aragonese e il laboratorio astronomico.
Decine di stand di aziende del territorio organizzeranno degustazioni dei loro prodotti.
Durante la manifestazione anche la musica live sarà protagonista. Quattro postazioni: Lungomare Terra d’Otranto, Porta Terra e due in Lungomare degli Eroi.
Grande novità di quest’anno sarà lo showcooking a cura dello Chef Ivan Tronci con esperienza in 3 stelle Michelin e con la partecipazione della Scuola Alberghiera di Otranto. Lo chef unirà il suo essere cosmopolita alle sue origini salentine e consentirà a quanti vorranno partecipare, di poter osservare la preparazione di alcuni piatti tipici della gastronomia di questa terra.

PROGRAMMA
1 giugno
Ore 18.00 - apertura stand enogastronomici
Ore 19.00/20.30 - degustazioni guidate aree vino, birra e olio
Ore 21.00 - Max Vigneri Quartet in concerto (Max Vigneri voce, Egidio Presicce sax, Federico Guido piano, Carlo Storace chitarra) presso Porta Terra
Ore 22.30 - Carlo Canaglia Ensemble (Carlo Canaglia, Luigi Nuzzo, Angelo Surdo, Ippazio P. Rizzello) presso Lungomare Terra d’Otranto

2 giugno
Ore 18.00 - apertura stand enogastronomici
Ore 18.00 - convegno sul tema “Qualità e innovazione nel turismo in Puglia” presso la Sala Triangolare del Castello Aragonese
Ore 19.00/20.30 - degustazioni guidate aree vino, birra e olio
Ore 20.00 - Zagor Street band nelle vie principali della città
Ore 21.00 - laboratorio astronomico a cura dell’associazione “Gruppo Astrofili del Salento” presso la terrazza di Torre Matta
Ore 21.00/22.00 - cooking show a cura dello chef Ivan Tronci presso Porta Terra
Ore 22.30/00.00 - Zagor Street band in concerto presso il palco principale in Lungomare degli Eroi

3 giugno
Ore 18.00 - apertura stand enogastronomici
Ore 19.00/19.30 - degustazioni guidate aree vino, birra e olio
Ore 22.30/00.00 - Orecchiette Swing in concerto (Mia Secondo voce, Nicola Boreale chitarra, Antonio Allegretti contrabbasso, Paolo Laghezza batteria) presso area birrifici artigianali

4 giugno
Ore 18.00 - apertura stand enogastronomici
Ore 19.00/19.30 - degustazioni guidate aree vino, birra e olio
Ore 20.00/20.30 - cooking show a cura della scuola Alberghiera di Otranto
20.30/21.30 - cooking show a cura dello chef Ivan Tronci presso Porta Terra
Ore 21.00 - laboratorio astronomico a cura dell’associazione “Gruppo Astrofili del Salento” presso la terrazza di Torre Matta
Ore 21.00 - Francesco Negro Quartet presso Porta Terra
Ore 22.30/00.00 - Scazzacatarante (concertone finale) presso il palco principale Lungomare degli Eroi

Tutti gli eventi artistici saranno trasmessi in streaming dalla web-radio Doppio Zero.

INFO 
Tel. 3939269969 -
info@suoniesaporidelsalento.com 

9° Edizione Il Gelato in festa a Longarone (BL) 2 luglio 2017


Info
http://www.prolocolongarone.it
info@prolocolongarone.it
FACEBOOK

2° Sagra del Cinghiale a Modigliana (FC) 30 giugno e 1 - 2 luglio 2017

57^ Sagra del Pesce - Anguillara Sabazia (RM) 10 e 11 giugno 2017


Completamente rinnovata ma rispettando la tradizione, giunta alla 57^ edizione, 
torna la manifestazione che celebra il pesce di lago

Anguillara Sabazia. La “Sagra del Pesce” nasce ufficialmente nel 1960 per celebrare quella che era l’attività principale del nostro paese: la pesca. La Pro Loco, insieme ad un gruppo di amici denominati la “Cagnara”, con la collaborazione dei pescatori locali e dell’amministrazione comunale, creò quelle che in seguito vennero definite “Fraschette”: piccole capanne costruite con materiale rigorosamente lacustre, cannucce e rami di alberi, dove all’interno era costituito il “cottio” dei lattarini, delle anguille e delle altre specie di pesci lacustri. Durante l’arco della giornata si svolgevano diverse manifestazioni tra cui la “Corsa dei Pesci” effettuata dai quattro Rioni storici per le vie del centro storico. Nel corso della prima edizione, vennero venduti circa un quintale di lattarini e alcune decine di chili di anguille marinate preparate in casa.
Quest’anno la Sagra ritorna, forte dell’organizzazione della rinnovata Pro Loco, dei quattro Rioni Storici, Castello, La Valle, San Francesco e Stazione e dell’associazione “Asso del Lago”. Per onorare la tradizione, sarà allestito un “cottio” centrale a piazza del Molo, che proporrà ai visitatori un cartoccio con il classico “lattarino” mentre sul lungolago, saranno allestite le classiche “fraschette” realizzate dai Rioni e dove si potranno gustare diversi piatti (dagli antipasti ai contorni), tutti rigorosamente a base di pesce di lago, che saranno diversi per ogni punto ristoro, decorato con quelli che sono i “ferri del mestiere” classici dei pescatori. La due giorni di festa, sarà allietata dalla presenza del mercatino dell’artigianato dove i visitatori potranno svagarsi curiosando tra i prodotti artigianali e i prodotti tipici locali e regionali. Sarà possibile inoltre, ascoltare della buona musica in diversi punti dislocati nel percorso della manifestazione e presso l’anfiteatro, sarà allestito un angolo esclusivamente dedicato ai giovani. Si chiuderà in bellezza con il magnifico spettacolo pirotecnico dei fuochi artificiali sull’acqua.

Info

Rimini Wellness dal 1 al 4 giugno 2017



Dall´1 al 4 giugno alla fiera di Rimini, e lungo tutta la Riviera romagnola, torna l´appuntamento con il divertimento, la formazione e lo sport: tutte le novità internazionali, la buona e sana alimentazione nel Food Well Expo, la cultura fisica di Rimini Steel e le tecnologie innovative di rieducazione motoria con Riabilitec

Dai produttori di macchine per l´attività fisica alle palestre, le scuole e le associazioni di categoria, ai cultori del fisico, passando per le SPA del relax, le scienze riabilitative, la danza, ma anche il turismo e il design. Tutte le maggiori aziende dell´universo wellness vengono chiamate a raduno da RIMINIWELLNESS, pronta ad inaugurare la prossima stagione estiva con un lungo ´ponte´ ricco di divertimento e benessere dall´1 al 4 giugno 2017, nei padiglioni della fiera di Rimini e lungo la costa della riviera di Romagna.

La dodicesima edizione, la prima a marchio Italian Exhibition Group, la nuova società nata dall´integrazione tra Rimini Fiera e Fiera di Vicenza, si preannuncia ancora una volta all´insegna della vitalità e del divertimento, della libertà di movimento e d´espressione del proprio corpo, della cultura fisica, dell´arte del tenersi in forma. Anche per l´edizione 2017 RIMINIWELLNESS animerà tutto il quartiere espositivo con la totalità dei 16 padiglioni (oltre ai recenti ampliamenti) che ospiteranno circa 400 aziende, tra dirette e rappresentate.

RIMINIWELLNESS è ormai un evento globale nato e cresciuto negli anni in un contesto territoriale tradizionalmente connesso con la filosofia dello star bene e della passione. Italian Exhibition Group, forte della sua organizzazione altamente specializzata, darà ancora più rilevanza all´evento, che da tempo è stato riconosciuto leader indiscusso, con una partecipazione internazionale in continua crescita, e impegnandosi per portare la manifestazione ad un successo ancora maggiore, mantenendo la formula unica di grande successo delle due anime B2B e B2C che ogni anno dimostrano di saper convivere armonicamente, potenziando le opportunità di internazionalizzazione della manifestazione e focalizzando la formazione professionale come momento imprescindibile per gli operatori del settore.

Così, nuovi modi di allenarsi e di liberare energia positiva e oltre 500 tra i più acclamati presenter provenienti da tutto il mondo faranno scatenare il pubblico di RIMINIWELLNESS attraverso 45 palchi animati in contemporanea (5 pilates, 4 acqua, 6 danza, 4 indoor cycling, 17 fitness, 5 walking, 4 yoga). Grazie anche alla più grande area acqua mai realizzata indoor con 350 metri quadrati di vasche, per un totale di 1.200 metri cubi d´acqua, saranno più di 1.500 le ore di lezione e 1960 le singole sessioni di allenamento in quattro giorni non stop di maratona del benessere che coinvolgerà oltre 20 chilometri di costa.

Riconfermate tutte le sezioni della kermesse: WPRO, rivolta al settore b2b di aziende e professionisti; WFUN, per il pubblico active di giovani e adulti che ogni anno partecipa con entusiasmo alla manifestazione; Food Well Expo, la sezione dedicata all´alimentazione sana per chi è in movimento, che si conferma per il terzo anno consecutivo con un proprio Comitato Scientifico di riferimento, dando spazio a eventi, foodblogger, show cooking e degustazioni, convegni su come stare bene, rimanendo in forma, nutrendosi correttamente. E poi RiminiSteel, la parte più heavy di RIMINIWELLNESS che ospita sport da combattimento, arti marziali, body building e tutto ciò che fa ´cultura fisica´. All´interno di Riabilitec, invece, saranno presentate tutte le innovazioni tecnologiche per la riabilitazione e la rieducazione motoria, con numerosi corsi e attività per gli operatori specializzati (corsi la cui frequentazione dà diritto a crediti ECM).

Un mix unico di avvenimenti che unisce tutte le anime del vivere bene e dello stare in forma, che nella scorsa edizione, caratterizzata da un folto pubblico straniero, professionale e appassionato, ha fatto registrare un´affluenza record di oltre 266.000 visitatori e una visibilità mediatica pari a 242 milioni di contatti raggiunti (Auditel, Audipress,Audiweb, Eurisko) e oltre 1 milione di post su Facebook.

Il tutto, sempre condito dal vincente connubio tra business e divertimento, all´interno dell´ormai collaudato, coinvolgente contesto di anteprime mondiali per il mondo professionale e quello degli appassionati, stelle dell´atletica e vip d´eccellenza dall´universo sportivo, mediatico e culinario.
Primo fra tutti i supporti d´avanguardia offerti dalla manifestazione, è la piattaforma online, un´agenda di incontri digitale dove poter organizzare per tempo meeting e colloqui.
Quest´anno infatti, più che mai, saranno rilevanti i momenti di incontro business. Notevole sarà l´affluenza di operatori, buyer e presenter da tutto il mondo: dall´Est Europa, Sud America, Medio Oriente, Bacino del Mediterraneo e Nord Europa e visitatori in gruppi organizzati da circa 80 Paesi.

E anche il territorio si prepara ad ospitare la grande kermesse con 2587 hotel, 1720 ristoranti oltre 200 locali notturni aperti, 700 stabilimenti balneari, 350 campeggi, 19 parchi divertimento, attivandosi per un inarrestabile fuori salone (RIMINIWELLNESS OFF), sempre nel solco #activesoul dell´Expo Centre di Rimini.

COLPO D´OCCHIO SU RIMINIWELLNESS 2017
Date: 1-4 giugno 2017; organizzazione: Italian Exhibition Group SpA; frequenza: annuale; edizione: 12a; accesso: Ingressi SUD | OVEST | EST; ingresso: aperta al pubblico e agli operatori professionali; orari: dalle 9.30 alle 19.00 giovedì alla domenica; 
Prezzi: abbonamento intero: 45 (valido in tutti i 4 giorni di manifestazione), giornaliero intero: 29; tutte le convenzioni sul sito della manifestazione; ingresso gratuito per i minori di 12 anni e i maggiori di 65, per i diversamente abili e accompagnatori, per le forze dell´ordine in divisa. 
Italian exhibitions director: Patrizia Cecchi; group brand manager: Andrea Ramberti; brand manager: Maria Elena De Iaco; 
Info visitatori: http://www.RIMINIWELLNESS.com; mail: infovisitatori@riminifiera.it.; 
hashtag: #RW2017 #IEGEXPO #ACTIVESOUL; 
Facebook: https://www.facebook.com/RIMINIWELLNESS; Twitter: @riminiwellness; Instagram: Rimini Wellness Official

Festival del miele a Levico Terme (TN) dal 25 al 27 agosto 2017


Api, miele, cera, propoli, pappa reale... ​dal 25 al 27 agosto ​e Levico Terme un mondo e tanti prodotti​ genuini​ da scoprire​ con stand​, laboratori ​creativo didattici, animazione ​per bambini,​ degustazioni guidate​, dimostrazioni di smielatura​​, aperitivi e menù a tema nei bar e ristoranti del centro!

TUTTI I GIORNI DEL FESTIVAL
Il mercatino del miele e dei suoi derivati
L’enigma dell’Alveare: ritira il kit presso le casette di Apival, risovi l'enigma e ricevi un simpatico gadget premio!
La storia del miele: percorso informativo per grandi e per bambini
Aspiranti apicoltori in posa: l’angolo selfie per fotografarsi con tuta e maschera!
L’apicoltura in mostra
La camera di volo delle api: osservazione della struttura dell’alveare con l’Azienda Agricola Facchinelli
Alla scoperta delle arnie didattiche con gli esperti apicoltori Apival
Letture di miele: esposizione di libri a tema presso la Biblioteca Comunale di Levico Terme
Negozi del centro e mercatino del miele aperti fino alle ore 22.30

Info

Festival dei Fiori - dal 1 al 4 giugno 2017 a Levico Terme (TN)



Levico Terme si veste di fiori in tutte le loro forme e colori!
Da giovedì 1 a domenica 4 giugno sbocciano tante attività lungo le vie del centro storico: dimostrazioni e laboratori creativi gratuiti per grandi e per bambini, incontri con esperti del settore, installazioni di giardini, sfide a suon di petali con balconi, vetrine e ospitalità in fiore…Non perdete gli appuntamenti del Festival più colorato dell’anno.

PROGRAMMA

Il giardino dei tatuaggi
Tutti i giorni dalle 10.00 alle 19.00

OHANA ESTETICA RELAX
Tutti i giorni dalle 10.00 alle 17.00
Quando i fiori fanno perdere la testa: massaggio alle essenze

COLLE SAN BIAGIO
Venerdì 2 e domenica 4 ore 15.30
Ci vuole un fiore: passeggiata ai terreni dell’Azienda Agricola Colle San Biagio con semina di antiche varietà di fiori buoni da mangiare
Partenza in Piazza della Chiesa, durata attività: 1.30 ore

L’APERITIVO DEI FIGLI DEI FIORI
Giovedì 1 giugno ore 18.30, spiaggia libera del Lago di Levico
Big Fish

Giovedì 1 giugno dalle 9.30 alle 12.30
LABORATORI DIDATTICI PER SCUOLE PRIMARIE
I segnalibri fioriti dell’Ecomuseo del Lagorai

OASI WWF DI VALTRIGONA
Giovedì 1 giugno dalle 9.30 alle 19.00
Il giardino naturale: gioco del memory

CENTRO DON ZIGLIO – LEVICO TERME
Giovedì 1 giugno dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 18.00
Crocus in carta: laboratorio creativo

MFV PROYECTO
Giovedì 1 giugno dalle 10.00 alle 19.00
Dimostrazioni creative: lavorazione di fiori all’uncinetto
Venerdì 2 giugno dalle 10.00 alle 19.00
Dimostrazioni creative: creazione di fiori con la tecnica doodle

LA CASA DI FELTRO
Fiori in lana: laboratorio creativo
Tutti i giorni alle 17.00

LA CASA DI FELTRO
Tutti i giorni alle 10.30
Laboratorio creativo: braccialetti fioriti

LA CASA DI FELTRO
Venerdì alle 16.00
Laboratorio di tessitura con i fiori a cura di La Casa di Feltro

IN CUCINA CON MARCY & PASTICCERIA DOLCEMONDO
Tutti i giorni alle 17.30
Fiori in pasta di zucchero: laboratorio creativo per decorare i dolci

IN CUCINA CON MARCY & PASTICCERIA DOLCEMONDO
Venerdì e domenica alle 15.00
A scuola di cake design: dimostrazione di torta fiorita

MAGIE DI UN TEMPO
Tutti i giorno alle 10.00 e alle 18.00
L’Erbario: dimostrazioni e laboratorio creativo

VEGETTI GIOIELLI
Tutti i giorni alle 18.00
Crea il tuo bijoux fiorito in carta: laboratorio creativo

FLORICOLTURA OGNIBENI
Tutti i giorni dalle 10.00 alle 12.00
Per fare tutto ci vuole un fiore: laboratorio di strapianto

MUSEO CASA DE GASPERI - PIEVE TESINO
Venerdì 2 giugno dalle 10.00 alle 19.00
Costruiamo insieme il Giardino D’Europa con pitture e origami

PATCH POINT
Venerdì, sabato e domenica dalle 10.00 alle 19.00
I materiali di riciclaggio rifioriscono: laboratorio creativo a cura di Patch Point

ALCHIMIE ARTIGIANALI
Tutti i giorni dalle 10.00 alle 19.00
Composizioni di fiori freschi: dimostrazioni creative

UN FIOR DI COCKTAIL
Venerdì, sabato e domenica alle 11.30
Degustazione di aperitivi profumati a cura di Fabbrica di Pedavena Levico

ESTETICA RIMABELL
Venerdì e sabato dalle 15.00 alle 19.00
A fior di pelle: trattamenti di bellezza e relax

CONCERTO DI PRIMAVERA
Sabato 3 giugno ore 18.00
Banda Cittadina di Levico Terme

FIORERIA MORENA
Venerdì, sabato e domenica alle 15.00
A scuola di centrotavola: laboratorio per adulti
(Su prenotazione, tel. 0461 706139 - fioreriamorena1@gmail.com)

AZIENDA AGRICOLA DAL FIOR - RONCEGNO TERME
Venerdì, sabato e domenica alle 15.30
Erbe e fiori del campo officinale: laboratori di creazione di sali aromatici e di sacchettini profumati

FIORI INCANTO
Venerdì e sabato alle 16.00
I fiori che ci circondano: laboratorio creativo a cura di Fiori Incanto

AZ. AGRICOLA LA CAPRA FELICE
Tutti i giorni alle 16.30
Tosella con i fiori: laboratorio di caseificazione individuale con Agitu

CUOCHI IN PIAZZA
Venerdì, sabato e domenica alle 17.00
Il pollice verde in cucina

APICOLTURA FACCHINELLI
Tutti i giorni dalle 10.00 alle 19.00
La camera di volo delle api: dal fiore impollinato al miele

EMIDIA CUSINATO
Sabato e domenica dalle 10.00 alle 19.00
Laboratorio creativo: fiori e rose in carta

MFV PROYECTO – LABORATORI CREATIVI
Sabato e domenica alle 11.30
Creazione di fiori con l’uncinetto
Sabato e domenica alle 15.30
Creazione di fiori con la tecnica doodle

ORCHIDEE SPONTANEE
Sabato alle 16.30
Orchidee spontanee: intervento formativo a cura della Dott.ssa Daniela Bonaldo

PATRIZIA COVA EcoFlowerDesigner
Domenica alle 11.00
Coroncine fiorite e tutorial in collaborazione con 360° Consulenti Bellezza&Benessere

FIORI CURATIVI PER IL BENESSERE PSICOFISICO
Domenica alle 16.30
Intervento formativo a cura di Erboristeria

MODA IN FIORE
Domenica alle 16.00
Moda in fiore: sfilata di abbigliamento intimo e mare a cura di Yvydea

PREMIAZIONI DEL CONCORSO “Sfide a suon di Petali”
Domenica alle 18.00

In attesa del Festival, le vie del centro saranno addobbate a tema e animate da sfide a suon di petali aperte alle seguenti categorie:

Il Balcone Fiorito: dedicato a tutti i cittadini di Levico Terme
Ospitalità e Ristorazione in fiore: dedicato a strutture ricettive, bar e ristoranti di Levico Terme
Vetrine in Fiore: dedicato ai commercianti di Levico Terme.

Info
http://www.visitlevicoterme.it
FACEBOOK

La Pulentada 2017 a Lavagna di Comazzo (LO) 1 - 2 - 3 - 4 e 9 - 10 - 11 giugno 2017


Ritorna La Pulentada a Lavagna di Comazzo con le serate all'insegna della buona cucina e della buona musica! 
Si parte giovedì 1 giugno con il grande spettacolo musicale folcloristico dialettale comico milanese dei "Giunott della Martesana". 
Venerdì 2 giugno con "l'Orchestra Di Maio" si dà il via alle danze con le serate di ballo liscio. 
Sabato 3 giugno "Orchestra Gianni Cosmai". 
Domenica 4 giugno "PI.CA.BO", nel corso della serata esibizione dei ballerini professionisti della scuola di ballo MR. ROBERT di Paullo. 
Venerdì 9 giugno abbiamo il piacere di ospitare "Marco e Baby Romanet Band"! 
Si prosegue sabato 10 giugno con "Gli Atmosfera".
Domenica 11 giugno con "Moreno e Jole"!

Il ristorante apre tutte le sere alle 19,30 anche in caso di pioggia. Sabato e domenica dalle 12,30 è possibile pranzare preferibilmente su prenotazione.
Alla Pulentada non solo divertimento ma anche cultura! In collaborazione con L'Isola che c'è, sabato e domenica dalle 15,00 alle 18,00 a qualche centinaio di metri dall'area della sagra, presso l'oratorio di S. Biagio in Rossate, è possibile assistere a visite guidate per conoscere la storia di questo nostro importante monumento bramantesco. Lavagna e Rossate sono raggiungibili anche attraverso comode piste ciclabili. Nella parrocchiale di Lavagna domenica 4 giugno alle 17,00 concerto d'organo, ingresso libero.

Info
Tel. 348 2505202

Notte Bianca a San Lazzaro di Savena (BO) 9 giugno 2017


Venerdì 9 giugno, dalle 19 alle 24, per le vie del centro di San Lazzaro

Strade pedonalizzate, esercizi commerciali aperti con promozioni speciali, degustazione di prodotti tipici a km zero, e soprattutto tanta musica e divertimento...Questo e tanto altro alla Notte Bianca sanlazzarese!

Questo appuntamento fa parte della rassegna estiva del Comune di San Lazzaro di Savena

Info
http://www.comune.sanlazzaro.bo.it

5° Sagra del fagiolo aquilano - Monticchio (L'Aquila - AQ) 17 e 18 giugno 2017


Quinta edizione della sagra del fagiolo con prodotti tipici a km zero e per la prima volta si svolgerà nel centro storico di Monticchio.

Custom Party - Undicesima edizione a Casoli (CH) dal 30 giugno al 2 luglio 2017


Al via l'undicesima edizione del Custom Party , l’appuntamento con musica, intrattenimento, riders e gastronomia, organizzato dall’associazione Number Twelve e dall’Old School Diner, con il patrocinio del Comune di Casoli, che sarà di scena il 30 giugno, 1 e 2 luglio nel centro storico di Casoli.
L’evento che è a ingresso assolutamente gratuito e che vanta una collocazione di prestigio tra i festival nazionali ed internazionali di settore, annuncia un programma musicale ricco e da non perdere.
Venerdì 30 giugno vedrà come protagonisti musicali della serata Nick’s Airlines, trio nato con l’intento di far viaggiare e divertire il pubblico con qualcosa di nuovo sempre sotto il segno del vecchio e sano rock’n’roll. Nick Mantoan, front man del gruppo, è il pilota dell'aeromobile ma al posto della cloche ha una chitarra e dal microfono di bordo richiama ai comandi i copiloti Alessio Brizio al contrabbasso e Raffaello Allemanini alla batteria e insieme decollano con uno show coinvolgente e fuori dagli schemi.
Sempre venerdì si esibiranno, prima dei Nick’s Airlines, Bluegrass Duet e The Tasta Boys.

Special guest di sabato 1 luglio, direttamente dagli Stati Uniti e unica data italiana del tour, Deke Dickerson, uno dei più grandi chitarristi, cantanti e compositori della scena rock and roll e rockabilly mondiale che si esibirà sabato 1 luglio. Personaggio poliedrico, recensore inoltre della nota rivista Guitar Player, porterà sul palco del Custom il suo stile originale e coinvolgente che spazia dal country al rockabilly, dall’hillbilly al blues, dal western swing al rock’n’roll. Nella stessa serata si potrà assistere, in apertura, ai concerti di The Saloon Boys, Texas Toyboys e The Same Old Shoes.

Ma non finisce qui. Domenica 2 luglio sarà la volta dei Los Coguaros che con un’ondata di surf and rock and roll chiuderanno in bellezza l’evento ripercorrendo le sonorità di Link Wray, Dick Dale, dei Sonics e di Lee Dresser. In apertura domenica ci sarà il live di Jab Emily & the Wild Boys.
Ma il Custom non è solo musica dal vivo con i numerosi ospiti ma anche dj set con l’accurata selezione r’n’r di Dj Galeazzo, che è anche direttore artistico dell’evento.

“Il centro storico di Casoli – spiega l’organizzatore Nico Di Pendima dell’Old School Diner - si trasformerà per tre giorni in un vero e proprio luna park dove gli amanti dei motori, della musica di qualità, dello street food, della buona birra e del divertimento sfrenato troveranno pane per i loro denti”.
Insomma per chi ama la moto, la musica e tutto quello che è kustom kulture ed è attratto peraltro dal colorato mondo dei tatuaggi, anche per l’edizione 2017 sarà numerosa la partecipazione di celebri studi di tatuatori del centro Italia, l’appuntamento è per il 30 giugno e 1 e 2 luglio.
Gli stand gastronomici e tematici apriranno, nelle tre serate, alle ore 18.30 mentre la musica dal vivo inizierà alle 20.30.

Festa delle Birre artigianali a Classe (RA) il 3 e 4 giugno 2017


Dopo il grandissimo successo della Festa della Birra in Darsena Pop Up, Ravenna sarà teatro di una nuova travolgente festa dedicata alle birre artigianali. Questa volta ci spostiamo a Classe, nel Campo Sportivo dell' USD Classe!

6 Birrifici Artigianali (BiFOR - Birra Forlì / Malti e Bassi BrewFamily / Bizantina / Consolare 72 Birra Artigianale / Birra Riminese / Birra Nostrale) un unico grande stand dedicato allo Street Food e alla cucina Romagnola, Dj Set e concerti live, finale di Champions, area giochi per i più piccoli, bar con analcolici!

Baustelle in concerto al Carroponte a Sesto San Giovanni (MI) il 9 settembre 2017


KANDINSKY→CAGE: Musica e Spirituale nell’Arte - Reggio Emilia dall'11 novembre 2017 al 25 febbraio 2018


A Palazzo Magnani di Reggio Emilia

UN GRANDE PERCORSO TRA ARTE E MUSICA

Dall’astrattismo spirituale di Wassily Kandinsky al silenzio illuminato di John Cage

Nella mostra Max Klinger, Paul Klee, Arnold Schönberg, Constantin Čiurlionis, Marianne Werefkin, Oskar Fischinger, Fausto Melotti, Nicolas De Staël, Giulio Turcato, Robert Rauschenberg

Mostra a cura di Martina Mazzotta

Dall’11 novembre, a Palazzo Magnani di Reggio Emilia, ci si immerge in un percorso tra arte e musica che parte da Kandinsky e approda a Cage. Dove le nozioni di interiorità e spiritualità vengono indagate come temi aperti, capaci di raccogliere molte suggestioni.

“A partire dalla fine dell’Ottocento, e poi fino ai giorni nostri, anticipa la curatrice dell’esposizione Martina Mazzotta, si può individuare un filo rosso che pone la musica in connessione con gli sviluppi dell’arte moderna e contemporanea. Non vi è artista che non si sia confrontato, con l’immaterialità dell’arte-sorella, con la sua sovrana indipendenza dal mondo del visibile e dalle finalità riproduttive. Sintomi dell’invecchiamento dell’arte, diceva il filosofo Adorno, sono l’individualismo e il razionalismo sempre più esasperati. Alla musica, allora, va il ruolo di restituire all’arte il suo compito più nobile e antico, quello di divenire sede di idee universali. Negli anni a cavallo tra il XIX e il XX secolo, soprattutto in ambito germanico, il culto di Goethe, il wagnerismo, le indagini in campo filosofico e scientifico riflettono l’esigenza di una aspirazione all’armonia dell’individuo con il tutto, di una spiritualizzazione del lavoro artistico che produce un forte impatto sulle arti figurative, favorendo il ricorso al modello della musica”.

E’ da queste premesse che prende avvio la mostra “Kandinsky→Cage: Musica e Spirituale nell’Arte”, presentando preziosi bozzetti di opere di Richard Wagner (dell’Archivio Ricordi di Milano), la “Fantasia di Brahms” di Max Klinger e una serie di Lubok, le stampe popolari russe ottocentesche che hanno ispirato la cultura artistica successiva.

Segue un importante nucleo di una cinquantina di opere di Wassily Kandinsky – dipinti, acquerelli, grafiche – provenienti da musei e collezioni private, tra le quali spiccano quelle di carattere eminentemente musicale, come gli acquerelli dipinti per gli spettacoli teatrali “Violett” (del Centro Pompidou, Parigi) e “Quadri di un’Esposizione” sulla musica di Musorgskij (della collezione universitaria del Castello di Wahn, Colonia).

Dal confronto dialettico con un musicista e artista grande come Constantin Čiurlionis, rappresentato in mostra da opere e spartiti provenienti dall’omonimo museo lituano di Kaunas, nonché dalle suggestioni della musica atonale dell’amico Arnold Schöenberg (poi maestro di Cage), celebrato a Palazzo Magnani come pittore con una straordinaria selezione di dipinti del Schöenberg Center di Vienna, Kandinsky giunge intorno al 1910 all’astrattismo spirituale e apre la via al suono interiore dei segni e dei colori, alla continua ascesa verso la libertà della materia. Le espressioni artistiche, ricondotte all’unità del soggetto e al suo ruolo di artefice, spostano l’attenzione sull’interiorità, su quello che Kandinsky chiama das Geistige in der Kunst (lo spirituale nell’arte). La tensione profetica verso l’età dello spirito che anima l’omonimo libro, scritto nel 1909 e poi pubblicato nel 1912, viene drammaticamente negata dall’avvento del primo conflitto mondiale.

La musica resta tuttavia l’ambito privilegiato, nel percorso di Kandinsky come in quello degli altri artisti in mostra, per proseguire verso la via dell’arte astratta, da interpretare anche in senso mistico, antroposofico, religioso e cosmico. La fusione sinestesica e l’empatia (Einfuehlung) che vedono i fruitori coinvolti in un processo ri-creativo dell’opera, rappresentano presupposti fecondi per guidare i visitatori attraverso il percorso della mostra, dove pittura, scultura, teatro, danza e cinema si relazionano alla non-oggettività della musica.

A una sezione su Paul Klee, protagonista imprescindibile in questo contesto, segue un omaggio a Marianne von Werefkin, in collaborazione col Museo d’Arte Moderna di Ascona. La grande pittrice legata a Kandinsky e al Cavaliere Azzurro che fu pioniera nell’affrontare il pensiero artistico come “rivelazione della vita in termini di colore, forma e musica”, senza peraltro mai cedere alla pura astrazione, trova un corrispettivo nel “naturalismo” dell’amico Stravinsky – l’altro protagonista, con Schoenberg, della modernità musicale della prima metà del XX secolo – la cui musica è stata scelta per la visione delle opere dell’artista.

Campane sonore lungo il percorso e video, infatti, consentono di fruire di alcuni nuclei dell’esposizione con accompagnamenti musicali mirati, dei quali il visitatore potrà godere contestualmente e in modo strettamente connesso alla visione delle opere.

La mostra viene animata da brani letterari degli artisti, video e installazioni che invitano a sperimentare in maniera ludica e ricreativa la sinestesia e offrono vere e proprie riscoperte. Come quella della figura di Oskar Fischinger, le cui opere giungono dall’omonimo archivio in California, il quale si ispirò a Kandinsky in maniera multiforme e divenne poi maestro di Cage negli USA, animando tra l’altro “Fantasia” di Walt Disney con la “Toccata con Fuga” di Bach, nella quale molte delle suggestioni della mostra sembrano trovare una sede ideale.

Il percorso prosegue con una selezione di opere di tre artisti particolarmente legati alla musica e alla spiritualità nel secondo Dopoguerra: Nicolas De Staël e Fausto Melotti (entrambi connessi alla figura del collezionista e musicologo Luigi Magnani, proprietario dell’omonimo Palazzo in cui si tiene la mostra) e dei quali vengono presentati e riscoperti preziosi dipinti e sculture musicali (l’“Uccello di Fuoco” di Melotti per esempio, del 1971, non viene esposto da più di tre decenni) e Giulio Turcato, del quale vengono esposti dopo 33 anni acquerelli, maquette, video e musiche di Luciano Berio appartenenti a “Moduli in Viola. Omaggio a Kandinsky”, lo spettacolo realizzato per la Biennale di Venezia del 1984. Un video sperimentale realizzato dallo stesso Berio con Bruno Munari completa la sezione.

La mostra si conclude con un ampio omaggio a John Cage, il musicista pensatore, poeta e artista i cui principi di risonanza interiore e la cui concezione dell’arte come tramite privilegiato di idee universali presenta analogie, rimandi e corrispondenze con la spiritualità kandinskiana. La sezione a lui dedicata si integra con la presenza di opere di altri artisti e si sviluppa attraverso notazioni e documenti audio e video, ma soprattutto attraverso installazioni di grande suggestione che permettono ai visitatori di sperimentare sinesteticamente la poetica cageana. Centrali saranno la ricostruzione di un ambiente anecoico, una “sala del silenzio” nella quale verrà esposta una tela bianca di Robert Rauschenberg, nonché la riproduzione di un teatro che metterà in scena una reinterpretazione in miniatura della composizione per orchestra “Ocean”, durante la quale il visitatore – seduto idealmente nella platea del Teatro Romolo Valli di Reggio Emilia, opportunamente ricreato – sarà avvolto da “onde” musicali provenienti da diversi punti dell’installazione. Presente inoltre lo spartito per pianoforte – il famoso Solo for Piano dal Concert for Piano and Orchestra – che è il capolavoro dell’inventiva di Cage nel campo della notazione musicale.

Palazzo Magnani a Reggio Emilia, che nel 2017 compie venti anni di attività espositiva, è stata la residenza del filantropo, musicologo e collezionista Luigi Magnani. La natura “musicale” della sede – e in generale di tutto il territorio reggiano – conferisce valore e significato alla scelta tematica della mostra.

Anche una delle più importati istituzioni culturali della città, la Fondazione I Teatri di Reggio Emilia, ha deciso di dedicare, nello stesso periodo delle mostra – un momento importante a Wassily Kandinsky. FESTIVAL APERTO 2017 metterà in calendario “Fattore K”, omaggio a Kandinsky, con il 14 ottobre al Teatro Ariosto Ensemble “Giorgio Bernasconi” dell’accademia del Teatro alla Scala, Marco Angius direttore, musiche di Skrjabin, Schoenberg, Webern, Clementi, Donatoni, Stockhausen e l’11 novembre al Teatro Cavallerizza Duo pianistico Emanuele Arciuli – Andrea Rebaudengo, musiche di Skrjabin, Schoenberg, De Hartmann, Debussy, Stravinskij.

Una serie di attività collaterali – concerti, lezioni concerto, conferenze, workshop – realizzate in collaborazione con importanti istituzioni come la Fondazione Nazionale della Danza, oltre ad attività formative e didattiche (in collaborazione con Indaco, Atelier di ricerca musicale ed espressiva e Associazione Stella Maris di Bologna), completeranno e arricchiranno la mostra e l’approfondimento del rapporto tra arte e musica.

La mostra inaugura un’attenzione specifica che la Fondazione Palazzo Magnani riserverà alle persone con disabilità fisica e psichica, in stretta collaborazione con il Progetto Reggio Emilia città senza barriere. Il percorso espositivo sarà arricchito da soluzioni idonee ad una fruizione delle opere secondo modalità facilitate e affiancamento di personale specializzato, nella consapevolezza che l’arte sia via di accesso privilegiata al benessere di tutte le persone.

La mostra è promossa da Fondazione Palazzo Magnani e Skira Editore con la partecipazione di Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, Comune di Reggio Emilia, Regione Emilia Romagna, Provincia di Reggio Emilia, Fondazione Cassa di Risparmio Pietro Manodori, Camera di Commercio di Reggio Emilia.

Il progetto a cura di Martina Mazzotta si pregia di un importante Comitato Scientifico, presieduto da Paolo Repetto e composto da curatori e direttori di museo, musicologi, storici dell’arte e filosofi, tra i quali troviamo Michele Porzio e Gillo Dorfles.

APERTA LA PREVENDITA ON LINE DEI BIGLIETTI
È possibile saltare la coda acquistando i biglietti online su musement.com, importante marketplace italiano di mostre e musei ed esperienze di viaggio in tutto il mondo.

Acquista i biglietti entro il 30 giugno per approfittare della promozione su tutte le categorie www.musement.com

ACQUISTO BIGLIETTI ON LINE – FINO AL 30 GIUGNO
Intero € 12

Ridotto € 10 (Amici della FPM; Amici dei Teatri; militari; over 65; diversamente abile; studenti dai 18 ai 26 anni)

Studenti € 6 (studenti dai 6 ai 18 anni)

ACQUISTO BIGLIETTI ON LINE – DAL 1° LUGLIO
Intero € 14

Ridotto € 12 (Amici della FPM; Amici dei Teatri; militari; over 65; diversamente abile; studenti dai 18 ai 26 anni)

Studenti € 8 (studenti dai 6 ai 18 anni)

Informazioni dettagliate su: www.palazzomagnani.it
Fondazione Palazzo Magnani –Tel. 0522 454437– 444446 info@palazzomagnani.it

11° Sagra della Pizza a Ponte a Egola (San Miniato - PI) dal 7 al 18 giugno 2017



Tutte le sere stand enogastronomici che offrono antipasti, primi, pizze e secondi e dolci; intrattenimento e spettacoli.

Info
info@laruga.it

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More