Cantanti anni 60, 70 e 80, ospiti Vip, tribute band, spettacoli di burlesque, cabaret, animazioni per bambini, teatrino burattini, trampolieri, folk romagnolo, pizzica salentina, ecc... per sagre, locali ed eventi privati.
Per info: 334 2098660
italia-eventi@libero.it

“Peperò” 68^ Edizione - Fiera Nazionale del Peperone - dall’1 al 10 settembre 2017 a Carmagnola (TO)


Manifestazione Fieristica di Livello Nazionale, la più grande in Italia dedicata a un prodotto agricolo, La Fiera Nazionale del Peperone di Carmagnola è un grande Festival 
che propone 10 giorni di eventi gastronomici, culturali, artistici ed esperienze creative 
e coinvolgenti per tutti i sensi e per tutte le età, che nell’ultima edizione  ha registrato 
oltre 250.000 visitatori e una ricaduta economica sul territorio di circa 4.900.000 Euro 
certificata da una qualificata ricerca universitaria. 
Tra i numerosissimi appuntamenti ci saranno eventi e talk show condotti dal giornalista 
PAOLO MASSOBRIO, il concerto di BIANCA ATZEI 
e un evento con GARRISON di Amici.


Si svolge dall’1 al 10 settembre 2017 la 68^ edizione della “Fiera Nazionale del Peperone di Carmagnola – Peperò”, una delle più grandi e qualificate manifestazioni italiane nel settore dell’enogastronomia, un grande Festival con 10 giorni di eventi gastronomici, culturali, artistici, sportivi ed esperienze creative e coinvolgenti per tutti i sensi e per tutte le fasce di età.

“DA SAGRA A FIERA. GRANDE ORGANIZZAZIONE E GRANDE PROGRAMMA”
Da questa edizione la manifestazione non si chiamerà più “Sagra del Peperone” ma “Fiera Nazionale del Peperone”. I motivi sono riconducibili alla crescita esponenziale degli ultimi anni, dai punti di vista qualitativo e quantitativo, al fatto che da ben sette anni la kermesse è già riconosciuta come Manifestazione Fieristica di Livello Nazionale, per il fatto che è a tutti gli effetti la più grande in Italia dedicata ad un prodotto agricolo e che entrambe le ultime due edizioni hanno registro oltre 250.000 visitatori e una grande ricaduta economica, stimata in circa 4.900.000,00 euro nel 2016 e certificata da una qualificata ricerca universitaria.
In una immensa area espositiva di 14.000 mq, i visitatori troveranno la Piazza dei Sapori e diverse aree enogastronomiche con numerosissimi stand tra i quali uno rigorosamente gluten free in Piazza Antichi Bastioni, il Pala BCC con degustazioni e cene preparate da scuole alberghiere, eventi di beneficienza a favore della Fondazione Forma Onlus dell’Ospedale infantile Regina Margherita di Torino e di altre associazioni, una grande rassegna commerciale con 220 espositori, esibizioni sportive, la tradizionale Festa di Re Peperone e la Bela Povronera con sfilata di centinaia di personaggi in costume, spazi per i bambini con molte attività e spettacoli, mostre e convegni.
Tra i numerosissimi eventi di intrattenimento e spettacolo ci saranno i talk show condotti dal giornalista Paolo Massobrio, tanta musica e concerti con l’apertura del 1 settembre dedicata alla musica latinoamericana con i Los Maduros e performance dei Campioni del Mondo 2016 di Danze Latino Americane Laura Zaccagnino e Valentino Esposito, l’ospite principale Bianca Atzei il 5 settembre ed il concerto L7 con la storica band di Campovolo 2.0 e dell’album Buon Compleanno Elvis di Luciano Ligabue il 9 settembre, il “Garrison’s Showcase” del 6 settembre con Radio Number One e stage di danza live diretti dal celebre Garrison Rochelle di “Amici”, spettacoli di teatro e di cabaret tutte le sere in collaborazione con lo storico locale torinese Cab41 e con T.R.S. Radio tra i quali spicca il 3 settembre il Comic Show condotto da Gianpiero Perone con i Mammuth da Zelig, il cantante del musical “Notre dame de Paris” Fabrizio Voghera, Mauro Villata da Colorado, Bred e Pitt, Enrico Luparia e Marco Turano da Eccezionale Veramente e grande evento di fine manifestazione con Dominici’s Fontane Danzanti, magiche combinazioni di giochi d'acqua, fuoco, musica, luci e colori.
Per ciò che riguarda l’organizzazione generale di spazi e logistica, i Giardini Unità d'Italia ospiteranno i punti di accoglienza della Croce Rossa locale per rendere più funzionale l'importante aspetto della sicurezza. Ci saranno grandi parcheggi disponibili fuori dal centro città con un servizio di navette gratuite per il centro nelle giornate con maggiore afflusso.
Per ciò che riguarda i numerosissimi stand gastronomici, sarà garantita una maggior quantità ed offerta di Peperoni di Carmagnola e, come per la scorsa edizione, la qualità e la tracciabilità di tutti gli alimenti sarà garantita da verifiche ispettive igienico-sanitarie effettuate da una ditta specializzata.

L’INIAZIATIVA “LA TRADIZIONE… COL PEPERONE”, ALTRE NOVITÀ E INIZIATIVE DI RILIEVO
Grazie ad una organizzazione sempre attenta all’innovazione, ci sarà l’assegnazione di premi agli espositori che avranno le idee più innovative sulla valorizzazione del peperone, valutate da una competente commissione.
Ci sarà la competizione “Vendesi storie al Peperone”, legata allo “story-telling” del peperone di Carmagnola tra gli espositori della Fiera, promossa da Totem Eventi in collaborazione con il Comune di Carmagnola, il quotidiano web Torinoggi.it e l’UniCom (Unione Nazionale Imprese di Comunicazione), con premiazione pubblica condotta da Paolo Massobrio e Renata Cantamessa.
Renata Cantamessa, giornalista, ghostwriter, autrice e conduttrice radiotelevisiva conosciuta anche per il suo personaggio di Fata Zucchina, cura inoltre l’iniziativa “La tradizione... col Peperone!" che coinvolge dieci foodblogger di livello nazionale, provenienti da diverge regioni, in un "contest" che prevede la rivisitazione di una ricetta facente parte della tradizione culinaria del territorio di provenienza di ciascuno, riproponendola con l'inserimento del Peperone di Carmagnola come protagonista. Le ricette verranno valutate da una giuria tecnica di qualità presieduta da Paolo Massobrio e da una giuria popolare "social" che si esprimerà attraverso Facebook.
Renata Cantamessa sarà anche la principale protagonista dell’open talk in programma il 3 settembre alle ore 11 e intitolato “La sostenibilita’ alimentare – Un nuovo modello di filiera tra terra, salute e felicità” in cui presenterà il suo bi-libro “Il Mistero del Grandalbero - Ricette favolate di Fata Zucchina” (Collana benefica "Favole Agricole") con la conduzione di Paolo Massobrio e la partecipazione del Prof. Alessandro Meluzzi - psichiatra e saggista, della Dott.ssa Franca Fagioli - Direttore della Rete Nazionale di Oncologia e Oncoematologia Pediatrica, dello Chef Sergio Barzetti - Maestro in cucina de "La Prova del Cuoco" di Rai Uno ed altre autorità e ospiti istituzionali. Il bi-libro sarà in vendita per tutta la durata della Fiera presso lo stand della Pro Loco di Carmagnola e i punti info.

“IL SALONE DELLA SOLIDARIETÀ”, IL PANIERE DEI PRODOTTI TIPICI DELLA PROVINCIA DI TORINO CON IL PANE DELLA FIERA E LE ALTRE INZIATIVE SOLIDALI
Nel Salone della Chiesa di San Filippo viene presentato come sempre il Paniere dei prodotti tipici della Provincia di Torino con una selezione dei migliori produttori locali, l’esposizione dei quattro ecotipi del Peperone di Carmagnola, laboratori di inglese per bambini, degustazioni e il Pane della Fiera, pane al peperone preparato in collaborazione con l’Unitre locale e venduto a scopo benefico per L’ O.A.M.I. di Carmagnola (Opera Assistenza Malati Impediti) da destinare a Casa Roberta, residenza per l'accoglienza di chi non è in condizioni di vivere autonomamente (www.casaroberta.wordpress.com).
Quest’anno nella Chiesa di San Filippo ci sarà anche il “Salone della Solidarietà” dedicato alla promozione e alla vendita dei prodotti di diverse aziende agricole e agrituristiche colpite dal terremoto del Centro Italia, organizzato in collaborazione con Coldiretti e Cia di Carmagnola, lìassociazione RECOSOL (Rete Comuni Solidali), con il patrocinio del Mipaaf.
La presentazione ufficiale di questa bella iniziativa solidale è in programma il 3 settembre alle ore 10 con conduzione di Paolo Massobrio e ospiti d’onore il Vice Ministro alle Politiche Agroalimentari Andrea Olivero, l’Assessore regionale all’Agricoltura Giorgio Ferrero e rappresentanti istituzionali dei territori terremotati.
Altre importanti iniziative solidali sono a cura della BCC – Banca di Credito Cooperativo di Casalgrasso e Sant'Albano Stura e a favore della Fondazione FORMA Onlus, la Fondazione dell’Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino. La BCC nel pomeriggio di domenica 3 settembre proporrà tanti eventi e giochi dedicati ai bambini e organizza la cena benefica “Bank Cooking” del 2 settembre.
Inoltre, viene confermata “Carmagnola, la Città, il Mondo”, la tradizionale esposizione di artigianato a cura di associazioni locali che raccolgono fondi per i loro progetti nelle aree più bisognose del mondo

LE CENE E LE DEGUSTAZIONI DEL PALA BCC
In Piazza Berti ci sarà il Pala BCC allestito grazie alla generosità della BCC di Casalgrasso e Sant'Albano Stura, dentro al quale si svolgeranno cene e degustazioni, a pagamento e su prenotazione, con informazioni dettagliate sul sito della Fiera.
Il 2 settembre alle ore 20 è in programma “Gran Bollito Misto alla Piemontese di Carmagnola” a cura della Confraternita del Gran Bollito Misto alla Piemontese di Carmagnola e dei Macellai della Garavella. Nelle serate del 5, 6 e 7 settembre ci saranno le cene “Peperone & Co – A cena dagli Jr. Chef” preparate dagli allievi del Cento di formazione professionale Colle Don Bosco CNOS-FAP Regione Piemonte e del Centro di formazione professionale Sede Operativa Centro Torino Valdocco.
Il 3 ed il 4 settembre sono in programma due appuntamenti sfiziosi a cura del Laboratorio Gourmet Carmagnola e del progetto Parlapà, l’hamburger di Carmagnola a km0: il 3 settembre dalle ore 16 alle 24 “Merenda Sinoira” con piatti della tradizione, ricordando le merende nell’aia e con un delizioso Box Fattoria per i bambini. Il 4 settembre alle 20:15 viene proposto “6 + 6 in Degustazione”, 6 pregiati vini di Langa in abbinamento a 6 piatti del Laboratorio.
Infine, l’8 settembre alle ore 20 è in programma “Bank Cooking”, cena benefica a favore di Forma ONLUS – Fondazione Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino con la Direzione della Banca di Credito Cooperativo di Casalgrasso e Sant’Albano Stura (prenotazione obbligatoria ai numeri 011.9730062 o 3456195110 entro il 6 settembre – Costo €. 40,00 p.p.)

PAOLO MASSOBRIO E I SUOI TALK SHOW
Paolo Massobrio è per il terzo anno grande protagonista, collaboratore e testimonial della Fiera alla quale dona un grande apporto di esperienza sui principali temi legati alla direzione artistica e alla comunicazione.
Il noto giornalista che da 30 anni si occupa di economia agricola ed enogastronomia, nella conferenza stampa di presentazione ha evidenziato come la Fiera di Carmagnola sia in assoluto una delle più grandi manifestazioni italiane sul tema del gusto e della cultura ad esso legata ed il suo aspetto di grande manifestazione urbane, con vie e piazze che vengono trasformate nell’aspetto e con una attenta ricerca sulla qualità e sul legame coi territori che permette di proporre le migliore eccellenze nazionali ed accontentare tutti i gusti.
Oltre a presiedere la giuria dell’iniziativa “La tradizione... col Peperone!" e a condurre alcuni tra i principali eventi della manifestazione, come l’inaugurazione del “Salone della Solidarietà”, la premiazione della competizione “Vendesi storie al Peperone” e l’evento “La sostenibilità alimentare – Un nuovo modello di filiera tra terra, salute e felicità”, Massobrio condurrà alcuni interessanti talk show nella centrale Piazza Sant’Agostino.
Il 3 settembre alla 19 presenta “Un Aperitivo con i Maestri del Gusto”, incontro di approfondimento dedicato ai custodi dei saperi e dei sapori delle eccellenze enogastronomiche di Torino e provincia; l’8 settembre alle 19 è la volta di “Agroecologia – Dire, fare, mangiare in modo sostenibile”, con la partecipazione di Cristiana Peano (Università di Torino) e Carlo Sottile (Università di Palermo), autori del libro Agricoltura slow (Slow Food); il 9 settembre alle 18.30 è in programma “Il Peperone è Convivialità”, incontro sui migliori trucchi per grigliare all’italiana insieme a Marco Agostini, autore del libro Subito Barbecue (Cairo) e il 10 settembre alle 18.30 “Peperone Senza Tempo - Le interpretazioni del peperone nella grande cucina piemontese” al quale partecipano gli chef: Massimo Camia del ristorante Massimo Camia di La Morra (Cn), Andrea Larossa del ristorante La Rossa di Alba (Cn), Davide Odore del ristorante Io e Luna di Guarene (Cn).

IL RE PEPERONE E GLI ALTRI PRODOTTI D’ECCELLENZA DEL TERRITORIO – IL CONCORSO
Il “Peperone di Carmagnola” viene raccolto manualmente dalla fine di luglio rispettando un severo disciplinare di produzione ed è apprezzato in tutta Italia per caratteristiche uniche di qualità e genuinità che si prestano alle più svariate preparazioni. I visitatori potranno acquistare e gustare le quattro note tipologie morfologiche riconosciute dal consorzio dei produttori: il quadrato con forma cubica e tre o quattro punte, il corno di bue dalla forma allungata, il trottola a forma di cuore e il tumaticot tondeggiante e schiacciato ai poli.
Per tradizione, nella prima domenica della manifestazione viene organizzato il Concorso Mostra/Mercato del Peperone riservato ai produttori locali con gli eccezionali vincitori che vengono battuti all’asta per beneficenza.
Oltre a valorizzare al massimo il Re Peperone, la Fiera si pone da sempre anche l’obiettivo di valorizzare tutta l’agricoltura del territorio mettendo in risalto molti altri prodotti selezionati nelle migliori aziende, come ortaggi (porri, asparagi, pomodori), formaggi (tome, formaggi del fieno) e carni (bovine di razza piemontese, avicole e di coniglio).

LA FIERA COME PORTA DI ACCESSO ALLA VASTA CULTURA DEL TERRITORIO – LE MOSTRE
Molti visitatori giungono da molte parti d’Italia, ogni anno più numerosi, anche perché la Fiera è la porta d’accesso ad un mondo di tradizioni, valori, sapori e conoscenze che compongono la vasta cultura del territorio carmagnolese. Molti eventi, mostre ed allestimenti organizzati durante la Fiera puntano a far conoscere e a valorizzare il grande patrimonio architettonico e culturale della città di cui fanno parte il bellissimo Castello che ospita la sede del Comune (edificato nel XII sec.), Palazzo Lomellini (1600) - Civica Galleria di Arte Contemporanea, l’affascinante Abbazia Santa Maria Assunta di Casanova (XII sec.) con chiesa, monastero e cripta di grande valore storico, il Ghetto Ebraico e la Sinagoga, l’antica dimora Casa Cavassa (1400), molte chiese antiche e numerosi musei tra i quali l’Ecomuseo della cultura della lavorazione della Canapa.
Diverse MOSTRE permetteranno ai visitatori di conoscere questo patrimonio, tra le quali a Palazzo Lomellini “L’arte dell’acqua”, mostra di acquerelli a cura di Elio Rabbione e nella Saletta d’Arte Celeghini la mostra “Opera Grafica Incisa dal 1908 al 1963 Felice Casorati” dedicata ad uno dei più grandi pittori ed incisori italiani del novecento. Inoltre, in centro città ci sarà la particolare iniziativa “Pepper Bombing”, mostra di creatività diffusa con decine di peperoni realizzati all’uncinetto e montati su appositi supporti a cura del Gruppo Donne In Città.
Una città ricca di storia, di mercati e di manifestazioni tradizionali legate alla cultura popolare locale in cui è bello passeggiare per ore, e non solo in occasione della Fiera del Peperone.
Per valorizzare tutto il territorio che al Carmagnolese guarda come ad un punto di riferimento, per la prima volta, durante l'ultima domenica della manifestazione, verrà creato un apposito spazio nel quale i Comuni che con la Città del Peperone condividono una forte identità fondata sull'eccellenza agroalimentare, sulla valorizzazione del paesaggio del patrimonio culturale e architettonico comune, avranno la possibilità di presentarsi e promuoversi.

CHI ORGANIZZA LA FIERA NAZIONALE DEL PEPERONE E CHI LA SOSTIENE
La Fiera Nazionale del Peperone è organizzata dal Comune di Carmagnola in collaborazione con Pro Loco, Ascom, Coldiretti, Cia e grazie al prezioso contributo numerosi volontari reclutati tramite la campagna “Volontario per la mia Città”. La manifestazione gode del patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, della Regione Piemonte, della Città Metropolitana di Torino, della Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura di Torino e del Parco del Po. La gestione e la ricerca degli espositori sono a cura dell’agenzia Totem Eventi di Chiavari (GE) che, in collaborazione con l’Associazione Nazionale La Compagnia dei Sapori, collabora per il terzo anno al nuovo progetto di innovazione della storica manifestazione. Oltre a Totem i principali partner organizzativi sono l’ente Turismo Torino e Provincia e l’associazione Antiche vie del Sale.
I media partner sono La Stampa, Radio Number One, Telecupole, Vida Network e T.R.S. Radio.
I principali sponsor sono la BCC Casalgrasso e Sant’Albano Stura, Pasta Berruto, Piero Mollo & C. Zanussi Professional, Cascina Capello, Di Vita, Egea, Reale Mutua agenzia di Carmagnola, Molecola, il parco commerciale Il Conte di Carmagnola, Biraghi, ECS Italy Material Handling e Idea di Idroterm.

Info
Ufficio Manifestazioni del Comune 
Tel. 011.9724222/270 – cell. 3343040338


0 commenti:

Posta un commento

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More