Cantanti anni 60, 70 e 80, ospiti Vip, tribute band, spettacoli di burlesque, cabaret, animazioni per bambini, teatrino burattini, trampolieri, folk romagnolo, pizzica salentina, ecc... per sagre, locali ed eventi privati.
Per info: 334 2098660
italia-eventi@libero.it

Rivivi il Medioevo il 9 e 10 settembre 2017 a Castell’Arquato (PC)


Anche questo a Castell’Arquato, puoi rivivere due giorni di Medioevo. Una festa per tutti gli appassionati del tempo che fu, ma anche per chi vuole semplicemente vivere una divertente esperienza di fine estate, in una cornice indimenticabile. Romantiche pulzelle, che palpitano per i propri valorosi cavalieri, festosi e chiassosi popolani che vogliono dimenticare le fatiche di tutti i giorni, prima di tornare al loro duro lavoro o al servizio dei signori.

Potenti armati provenienti da ogni dove, accampati nel “Campo dei Colerosi” in attesa della battaglia che premierà il migliore. Ciarlieri mercanti pronti a incantarvi con le loro preziose mercanzie, e ancora giochi medievali per bambini, stand gastronomici per tutti con alcuni dei piatti tipici della cucina piacentina.

Tutta Castell’Arquato torna indietro nel tempo, godendo delle sue eccezionali meraviglie urbanistiche. Nella nuova location invece si ricrea uno spaccato di accampamento medievale con risuonare di spade e armature, ma anche falò e pignatte fumanti.

Come ogni anno saranno presenti oltre 40 bancarelle medievali, stand gastronomici e centinaia di figuranti.

L’evento è organizzato dalla Pro-Loco di Castell’Arquato in collaborazione con la Scuola d’Arme Gens Innominabilis, con il patrocinio morale del Comune di Castell’Arquato – Provincia di Piacenza e della Regione Emilia Romagna.

Sono ancora a disposizione di coloro che desiderano sentirsi parte attiva della manifestazione costumi medievali ideati e cuciti dai componenti della Pro Loco, che riproducono l’abbigliamento delle differenti classi sociali dell’epoca, con particolare riferimento alle persone comuni del popolo (per info e prenotazioni 3478250724 Tiziana) .

Oltre ai Tornei si potrà assistere a spettacoli e intrattenimenti organizzati in vari punti nell’accampamento, pensati per tutte le età, alcuni studiati appositamente per i bambini.

Sabato sera il corteo si snoderà tra le favolose vie del borgo medievale di Castell’Arquato, bandiera arancione del Touring Club, per arrivare al grande spettacolo in piazza della Rocca.


Durante il week end di Rivivi Il Medioevo ecco alcune proposte tour della Val d’Arda:

Vigoleno, si impone per l'eleganza delle sue forme e per l'integrità del sistema difensivo. Certificato fra i Borghi più Belli d'Italia e Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, Vigoleno costituisce un esempio perfetto della logica abitativa del medioevo. Sulle imponenti mura merlate, percorse in parte da un panoramico camminamento di ronda, spicca la mole del mastio (con quattro piani di visita).Dalla piazza principale, dove si trova la fontana cinquecentesca, andando verso est si raggiunge la chiesa romanica di San Giorgio, della seconda metà del XII secolo

Il Museo gli Orsanti raccoglie testimonianze della vita degli Orsanti, uomini coraggiosi, artisti musicanti e ammaestratori di animali che portarono in giro per il mondo, nelle vie e nelle piazze i propri spettacoli. Gli Orsanti non sono un’invenzione narrativa. L’emigrazione girovaga è un fenomeno realmente esistito nelle zone dell’Appennino parmense, e ha radici remote. Accattonaggio, commercio ambulante, lavori campestri e forestali, filatura, spettacoli di strada con animali - appunto di Orsanti e Scimmmiari – o con esibizioni musicali, furono alcune delle attività con cui gli abitanti delle zone appenniniche cercarono di affrontare, tra il Settecento e l’Ottocento, il difficile problema della sopravvivenza.


Dove mangiare:

Antica osteria della Peppina (Via Roma 275 Alseno)
Il ristorante ha una storia antica, qui, sulla Via Emilia, ad Alseno, nel centro fra Parma e Piacenza, si fa ristorazione da più di 100 anni. Con il massimo rispetto e la più totale dedizione, si approcciano alla tradizione portandola nel futuro. Innovazione, ricerca e sperimentazione sono i cardini di una cucina che vuole essere uno spettacolo emozionante, provocatorio e denso di inaspettati contrasti, a cui ci auguriamo vogliate prendere posto. Il locale dispone di una veranda esterna.

Da Giovanni (Via Cortina 1040 Cortina di Alseno)

L’attività di osteria inizia nell’anno 1919. Si producevano vini, salumi, ed era l'unico punto di riferimento del paese (che oggi conta 300 abitanti) dove si poteva trovare un po’ di tutto: alimentari, drogheria, macelleria, rivendita tabacchi ecc. Le proposte in cucina sono in prevalenza vincolate ai piatti della nostra terra. Consigliamo i vini, i salumi e tutti i migliori prodotti del nostro territorio, che ancora oggi selezioniamo con attenzione. Buona parte delle materie prime che utilizzano in cucina proviene direttamente dal loro orto. La cantina conta circa 600 etichette italiane ed estere. Dispone di una pergola dove si effettua il servizio estivo, due piccole salette ancora riscaldate con i camini ed una sala riunioni di circa 50 posti. Il locale si trova in centro paese.

0 commenti:

Posta un commento

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More