Cantanti anni 60, 70 e 80, ospiti Vip, tribute band, spettacoli di burlesque, cabaret, animazioni per bambini, teatrino burattini, trampolieri, folk romagnolo, pizzica salentina, ecc... per sagre, locali ed eventi privati.
Per info: 334 2098660
italia-eventi@libero.it

CONTATTI - Rassegna d’arte contemporanea Genova dal 28 ottobre all' 8 novembre 2017

Sabato 28 ottobre 2017 ore 17:00
Palazzo Stella - inaugurazione

CONTATTI
rassegna d’arte contemporanea
a cura di Flavia Motolese

aperta fino all’8 novembre 2017
da martedì a sabato
ore 15:00 – 19:00

Genova, SATURA art gallery


S’inaugura sabato 28 ottobre 2017 alle ore 17:00 nelle suggestive sale di Palazzo Stella a Genova, la rassegna d’arte contemporanea “Contatti” a cura di Flavia Motolese con le opere di Victor Camposano, Paolo Cremonesini, Ricardo Laverde, Isabella Ramondini e Antonella Stellini. La mostra resterà aperta fino all’8 novembre 2017 con orario 15:00 – 19:00 dal martedì al sabato.

In occasione della quindicesima edizione del Festival della Scienza, che si terrà a Genova dal 26 ottobre al 5 novembre 2017, si inaugura la rassegna Contatti, in consonanza con il concetto chiave che accomuna i numerosi quanto eterogenei eventi del Festival.
Quale contatto può essere più fecondo, imprevedibile e stimolante di quello fra arte e scienza? Da questo interrogativo e dalla voglia di esplorare almeno alcune delle possibili risposte, nasce l’idea di allestire una mostra collettiva - già di per sé luogo di scambio e confronto - in cui lasciare fluire liberamente l’energia che scaturisce dall’incontro ravvicinato fra due approcci alla vita certamente distanti, ma non a tal punto da non potervi cogliere un trait d’union. Del resto, è pur vero che le più grandi scoperte scientifiche sono frutto dell’intuizione e della ricerca di scienziati visionari al pari degli artisti, così come questi ultimi, nella loro percezione del mondo, vengono influenzati in maniera acuta e decisiva dal progresso conoscitivo operato dalle scienze esatte. Le opere esposte a Palazzo Stella interpretano, dunque, il tema del contatto nelle sue molteplici sfumature, a seconda della sensibilità dell’artista: l’infinitamente piccolo si specchia nell’infinitamente grande, la varietà degli stili e delle tecniche investe i sensi, elementi materici disparati di volta in volta si fondono in un tutt’uno o confliggono aspramente, la luce toglie o regala profondità e dinamismo alla visione, l’astrazione del pensiero e del disegno si accosta con risultati inaspettati alla meccanica e alla tecnologia. Gli sguardi degli artisti, posandosi sugli scenari spalancati dalle discipline scientifiche, ci inducono a riflettere su un’accezione di umanesimo largamente intesa, che abbracci le espressioni dell’ingegno umano qualunque siano i suoi ambiti di applicazione. È questo l’orizzonte entro cui dialogano SATURA art gallery e il Festival della Scienza, due realtà consolidate nel panorama culturale genovese.

0 commenti:

Posta un commento

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More