Cantanti anni 60, 70 e 80, ospiti Vip, tribute band, spettacoli di burlesque, cabaret, animazioni per bambini, teatrino burattini, trampolieri, folk romagnolo, pizzica salentina, ecc... per sagre, locali ed eventi privati.
Per info: 334 2098660
italia-eventi@libero.it

COLORE SEGNO MATERIA - Mostra collettiva ad Albissola Marina (SV) dal 1 dicembre 2017 al 20 gennaio 2018

Albissola Marina: si inaugura la mostra Colore Segno Materia 

L'esposizione, comprendente opere su tela riprodotte su catalogo disponibile in galleria

Alessandro Signori comunica l’inaugurazione della mostra Colore Segno Materia Cagnone, Elde, Rossello, Sabatelli, Scanavino venerdì 1 dicembre 2017 alle ore 18 presso la "Signori Arte", corso Bigliati, 26 Albissola Marina; libera - e gradita - la partecipazione, seguirà brindisi. L'esposizione, comprendente opere su tela riprodotte su catalogo disponibile in galleria, sarà visitabile fino al 20 gennaio 2018 dal martedì al sabato, ore 10.00/12.30 – 16.00/19.30 lunedì 16.00/19.30 e su appuntamento.

COLORE SEGNO MATERIA: Albissola, città d’arte per eccellenza, quale trait d’union per cinque pittori che anche sul Mar Ligure condivisero il loro fare in simultanea compresenza, pur con esperienze variegate e senza contaminazione fra linguaggi: Angelo Cagnone, Ansgar Elde, Mario Rossello, Antonio Sabatelli e Emilio Scanavino. La mostra organizzata da Alessandro Signori vuole analizzare, attraverso importanti lavori, la loro ricerca di confronto se non di critica davanti a fatti e avvenimenti - in un periodo di grande fermento - dagli esiti, pur assolutamente dissimili, paralleli. 
A partire dagli anni ’50 infatti cambiarono in Italia meccanismi rigorosamente consolidati: la perdita di alcune certezze frantumò la ricerca artistica in correnti diversificate anche rispetto ad ambiti di analisi condivisi. Gli schemi tradizionali vennero superati, cambiarono non solo le forme ma anche le modalità di realizzazione dei lavori, per assumere connotazioni diverse: l’espressionismo informale di Elde, l'astrattismo giovanile di Rossello, il provocatorio onirismo di Sabatelli, il quotidiano surreale di Cagnone e l'estetismo intimista di Scanavino oggi, come allora, convivono e convincono.

0 commenti:

Posta un commento

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More