Cantanti anni 60, 70 e 80, ospiti Vip, tribute band, spettacoli di burlesque, cabaret, animazioni per bambini, teatrino burattini, trampolieri, folk romagnolo, pizzica salentina, ecc... per sagre, locali ed eventi privati.
Per info: 334 2098660
italia-eventi@libero.it

CONTINUUM - Mostra personale di Miguel Osuna a Napoli dal 16 maggio al 10 giugno 2018

Titolo: CONTINUUM
Artista: Miguel Osuna
Residenza di artista in Napoli
Curatore: Cynthia Penna
Organizzatore: ART1307
Patrocinio: Consolato Generale Stai Uniti d’America di Napoli
Sede: Villa di Donato, P.zza S. Eframo Vecchio, Napoli
Opening: 16 maggio 2018, ore 18
Durata: dal 16 maggio al 10 giugno 2018
Per informazioni: Tel. 081 660216, info@art1307.com, www.art1307.com
Fb: https://www.facebook.com/art1307
Instagram: ISTITUZIONE_CULTURALE_ART1307
Pinterest: Art1307

La continuità di un gesto che condensa la continuità della storia di Napoli dalle sue origini greche ai nostri giorni. Una continuità che si esplicita in una stratificazione e che Osuna ha voluto rappresentare con il suo gesto espresso con grafite, penna stilo, penna biro, pennelli e spatole.
Una continuità gestuale che caratterizza la sua arte da molti anni e che si è allineata alla continuità della storia della città; anzi si è fusa con essa e ben ha interpretato quel flusso ininterrotto di storia e di storie, di leggende, di parola detta e trasmessa e recitata e cantata che rappresenta senza alcun dubbio lo spirito di questa città.
Una fluidità di parola e di musica, di fisicità, di danza e di movimento.
Il mare è fluido e racconta storie, porta con sé il vissuto di popoli che lo hanno attraversato e continuano a farlo oggi nel segno di una speranza. Napoli è una città fluida che non si connota in maniera regolare e ripetuta: una città fluida non tanto nei cambiamenti o nell’accettazione del nuovo, ma di certo nell’accettazione della diversità, della pluralità; fluida perché si adatta e si atteggia costantemente adattandosi agli eventi. Fluida perché accetta il diverso inglobandolo e modificandolo. Fluida perché ogni giorno si reinventa ed ogni giorno non è mai uguale al precedente e non sarà mai uguale ai successivi. Fluida perché tutto può accadere all’improvviso e nulla si modifica istantaneamente.
Rimane sempre sè stessa, ma mai uguale a sè stessa.
Osuna interpreta tutto ciò con la sua mano che fugge sulla tela in un gesto improvviso e repentino o indugia sulla tela in un gesto preciso, lento, minuzioso.
I diversi aspetti della città sono resi attraverso il colore: rosa per le albe, viola per i tramonti, blu per il mare, giallo per l’oro di Napoli.

0 commenti:

Posta un commento

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More