Cantanti anni 60, 70 e 80, ospiti Vip, tribute band, spettacoli di burlesque, cabaret, animazioni per bambini, teatrino burattini, trampolieri, folk romagnolo, pizzica salentina, ecc... per sagre, locali ed eventi privati.
Per info: 334 2098660
italia-eventi@libero.it

XXVIII Festival Internazionale del Balletto - Avola (SR) - Teatro Garibaldi dal 27 ottobre al 7 dicembre 2019


La XXVIII Edizione del Festival Internazionale del Balletto , conferma la vocazione internazionale del Festival con la presenza di grandi maestri internazionali e l’attenzione alle eccellenze italiane per poter offrire agli spettatori uno spaccato della migliore e più interessante coreografia contemporanea e per scoprire nuove tendenze e linguaggi in continua evoluzione .
Dal 26 Ottobre al 7 Dicembre 2019 , il Teatro Politeama di Caltagirone (CT) e il Teatro Garibaldi di Avola (SR) saranno luoghi privilegiati d’ incontro degli artisti e degli stili corografici che meglio sanno interpretare il nostro tempo . Una programmazione d’eccellenza che pone al centro la danza come terreno di contaminazione, di sperimentazione e dialogo di linguaggi diversi che attraversano trasversalmente i differenti ambiti della creazione contemporanea.
Quattro gli spettacoli che si terranno ad AVOLA nella suggestiva cornice del Teatro Garibaldi .
Domenica 27 Ottobre 2019 alle ore 18.30 la pluripremiata compagnia leccese Balletto del Sud porterà in scena uno spettacolo speciale “Miti in Scena” interamente dedicato al mito antico e alla mitologia. I personaggi dell'Olimpo, le leggende degli eroi, gli incantesimi e le metamorfosi, divengono quadri danzati e interpretazioni teatrali in uno spettacolo definito "accattivante e colto".

Mercoledì 6 Novembre 2019 Cecilia Herrera y Los Bohemios ci trasporteranno tra le vie colorate di Buenos Aires in un suggestivo viaggio attraverso la musica e la danza sudamericana con lo spettacolo “Tango Boheme” . In scena due coppie di ballerini insieme a 4 musicisti ed alla voce inconfondibile di Cecilia Herrera.

Si prosegue giovedì 14 Novembre 2019 con l’arrivo in terra sicula della compagnia Astra Roma Ballet dell’étoile Diana Ferrara, che propone “La Gazza Ladra”, produzione liberamente tratta dall’omonima opera di Gioacchino Rossini su libretto di G. Gherardini. Lo spettacolo è firmato dal coreografo Paolo Arcangeli, artista dalle grandi doti creative, messe particolarmente in luce nella sua ultima ideazione.

A chiudere il festival al ritmo di Flamenco sarà la compagnia spagnola Acebuche Flamenco Ensemble con uno spettacolo in esclusiva e Prima Nazionale che farà rivivere agli spettatori le atmosfere di Siviglia e dei suoi famosi “tablaos”, sabato 7 Dicembre 2019.

Un programma ricchissimo che anche quest’anno vuole stupire e ammaliare gli spettatori, portando in scena il meglio della danza nazionale ed internazionale nella magia della straordinaria isola siciliana.

INFO
arteviva.a@libero.it 334 2297020

INFO E PRENOTAZIONE BIGLIETTI
334 2297020


BIGLIETTERIA
C/O TEATRO GARIBALDI SOLO IL GIORNO DELLO SPETTACOLO
BIGLIETTO
Intero € 12,00
Ridotto € 10,00 (under 21, over 65 )
Ridotto € 7,00 ( scuole danza e gruppi )



Domenica 27 Ottobre - Ore 18.30 AVOLA , TEATRO GARIBALDI
BALLETTO DEL SUD
MITI IN SCENA
spettacolo composito di danza e teatro
dedicato al mito antico e alla mitologia

Il Balletto del Sud, la dinamica e polivalente compagnia diretta da Fredy Franzutti, presenta una serata interamente dedicata alla mitologia e a figure della letteratura classica. Danza e Mito sono la carne e il verbo della nostra Storia sin dai tempi più profondi, sono il manifesto e la metafora di energie spesso in conflitto tra loro, sono lo specchio di un eterno presente, che cerca di rispondere alle domande che contano e ci perseguitano, da sempre: chi siamo? Da dove veniamo e dove andiamo? Cosa c’è dopo la morte? Entrambe le esperienze, Danza e Mito, si sono affermate come forme d'arte, strumenti di conoscenza e comunicazione, spesso unite in relazioni stabili, storicamente definite da un continente ad un altro, pur
nella particolare devozione d’ogni cultura alla propria mitologia.
Qual è la motivazione interiore, e l’esito, di tale sodalizio? Sogni, tradotti in leggende, narrazioni, e danze, sono stati l’approdo di un incessante dialogo, di una possibile teorizzazione e rappresentazione di genesi, modi d’essere e risultanze della natura umana.

Benché esaltate nelle reciproche diversità, Danza e Mito hanno condiviso temi e figure, e percorso, ciascuna, labirinti costellati di enigmi, offerti all’interpretazione interattiva e soggettiva dell'osservatore: il pubblico. La serata presenta gli dei dell'Olimpo nelle rappresentazioni cinquecentesche, fa vivere gli amori
contrastati di Piramo e Tisbe, l'elogio alla Rosa dall'Adone di Gianbattista Marino, le metamorfosi di Ovidio, Leda e il Cigno, il mito del tritone - figlio di Poseidone e della nereide Anfitrite -, e poi ancora Orfeo all'Inferno, l'idolo d'oro e il mito di Aracne trasformata in ragno da Atena "Tutti i protagonisti delle mille mitologie sono stati un giorno, forse, persone reali, il cui breve percorso umano si è eternato nella leggenda. Non ci è dato saperlo. Gli intrecci fra Danza e Mito restano aperti, come lo è la musica dell'Universo, perché i modi e i temi di entrambi sono senza tempo. Raccontano “il cerchio della vita, la nascita, la maturità, la morte”. Mantenere vivo, aperto e credibile questo cerchio è compito degli artisti e, in particolare, dei danzatori, araldi di una magia sospesa tra passato e presente, profano e sovrumano."
Ermanno Romanelli

LA COMPAGNIA
Balletto del Sud, fondato nel 1995 a Lecce dal coreografo Fredy Franzutti, oggi uno dei più noti e apprezzati nel panorama nazionale, presenta un organico composto da 12 solisti di diverse nazionalità, di elevato livello tecnico e in grado di alternarsi nei ruoli principali.  La compagnia vanta un repertorio di trentaquattro produzioni comprendente i grandi titoli della tradizione classica (Lo Schiaccianoci, Il Lago dei Cigni, La Bella Addormentata, Carmen) e titoli moderni (La sagra della primavera, L'uccello di Fuoco, Edipo Re etc.) coreografati da Fredy Franzutti e impreziositi spesso dalla partecipazione di étoile ospiti come Carla Fracci, Luciana Savignano, Lindsay Kemp, Alessandro Molin, Xiomara Reyes. Le molteplici tournée nel territorio nazionale annoverano importanti teatri e festival per un totale di circa ottanta spettacoli ogni anno.  Con numeroso organico di danzatori spesso la compagnia si esibisce in grandi spazi scenici come il Festival di Taormina, il Teatro Grande di Pompei; il Balletto del Sud partecipa, inoltre, a diversi eventi televisivi di Rai Uno, come le coreografie del "Concerto di capodanno 2004" in diretta eurovisione dal Teatro La Fenice di Venezia, e a produzioni d'opera lirica, come al Teatro Politeama Greco di Lecce, al ROF di Pesaro, al Teatro Lirico di Cagliari, al Teatro Bellini di Catania, al Teatro Valli di Reggio Emilia e in Svizzera, Spagna, Portogallo, Germania, Russia e Montecarlo.  Dal 1997 realizza ogni anno una produzione nella Stagione Sinfonica dell'orchestra "Tito Schipa" di Lecce. Tra le tournée all’estero ricordiamo quella del 2006 in Vietnam nei teatri di Hanoi e Ho Ci Min City. Nel 2010 e nel 2015 è stato ospite del Teatro dell'Opera di Tirana in Albania. Nel 2011 ha rappresentato l’Italia al Festival delle Culture Europee di Algeri e nell'estate 2014 è stata protagonista del progetto Athene, tenutosi in Italia, Spagna e Croazia. 
Tra gli eventi e le inaugurazioni, ricordiamo anche quelli realizzati per la Fondazione Memmo, per Vittoria Ottolenghi e per Vittoria Cappelli. L’attività della compagnia si realizza inoltre attraverso progetti con cadenza annuale come "La scuola a Teatro" (in attivo dal 1995), progetto di educazione teatrale che vede coinvolti ogni anno 3.000 studenti;  "Itinerario Danza" (dal 1997), progetto turistico-culturale che prevede un circuito estivo di spettacoli nei borghi antichi del territorio salentino, "Dall’Alpi alle Piramidi" (dal 2006), progetto di interscambio culturale con i teatri degli stati del Mediterraneo e dell’Est Europa e di internazionalizzazione della scena e "La Settimana della Danza" progetto di formazione del novo pubblico con la realizzazione di spettacoli, conferenze, stage.
"Il Balletto del Sud, compagnia grintosa e non solo decisamente superiore alle altre compagnie del nostro paese, ma qualitativamente molto meglio di quasi tutti i prodotti del genere che importiamo dall'est; una realtà instancabile, concretamente stabile, che riesce a riempire i teatri" - Vittoria Ottolenghi, L'Espresso.


Mercoledì 6 Novembre - Ore20.30 AVOLA , TEATRO GARIBALDI
CECILIA HERREA y LOS BOHEMIOS
TANGO BOHEME

Tango Boheme, voce di un’espressione popolare ed artistica che comprende musica, danza, parole e canzoni dove l’Arte denuncia e supera le convinzioni imposte da una società emarginante , una prigione che avvilisce la fantasia, la volontà, l’immaginazione ed oblia ogni scintilla nella superficialità e nel vuoto.
Proprio come dei Bohemien ribelli che si pongono in sistematica opposizione ad ogni valore e costume del buon senso per ritrovare una forma di libertà, gli artisti di questo spettacolo tra parole , music e danza passano dal repertorio più tradizionale del Tango (Canaro, D’Arienzo, Di Sarli, Troilo, Pugliese ) per arrivare ai compositori più contemporanei (Piazzolla, Stampone, Rovira)
Due coppie di ballerini rappresentano la genesi di emozioni millenarie; dalla malinconia della perdita alla relazione tra dolore e gioia attraversando l’ira , la tenerezza, la virilità, la femminilità , il fallimento ed il successo . Ad arricchire il tutto ci sarà la bellissima voce di Cecilia Herrera.

Sabato 7 Novembre - Ore 20.30 AVOLA, 
 TEATRO GARIBALDI
ACEBUCHE FLAMENCO ENSEMBLE
TIEMPO y MADERA


Siviglia è la capitale mondiale del flamenco e, come tale, la città più ricca di locali che offrono esempi di questa danza.
I cosiddetti "los tablaos", una misto tra bar e teatro dove il flamenco è una cerimonia quotidiana e dove il pubblico accorre ogni giorno solo per assistere a questo spettacolo appassionato dal forte impatto visivo e sonoro.

Considerato come un tempio di flamenco aperto a tutti, per gli artisti che vi lavorano, "El Tablao" è anche un importante banco di prova, dove si misurano ogni giorni davanti a un pubblico seduto a distanza ravvicinata e un silenzio che richiede il massimo della loro concentrazione.

Nel mondo del flamenco, un artista che lavora in un tablao, viene riconosciuto come artista di elevata maestria, che si esercita pienamente nella sua arte e ogni giorno danza al massimo delle sue potenzialità, poiché non può cedere nella competizione con gli altri artisti che riassume e rappresenta anche la concorrenza tra i vari tablaos.

"Tiempo y Madera” ricrea sul palcoscenico la magia del tablao, fatto di complicità tra gli artisti, di concentrazione, passione, gioco e improvvisazione.
Per adattare alla rappresentazione su palcoscenico questo tipo di spettacolo lo spettacolo alternerà parti rigorosamente studiate per garantire continuità con lo spazio scenico, con altre aperte all’improvvisazione, al fine di rispettare la peculiarità del flamenco basato sulla creazione spontanea, segno distintivo del tablao.

LA COMPAGNIA
Acebuche Flamenco Ensemble (A.F.E.) è una selezione di artisti che hanno nel loro D.N.A., oltre al talento, lo spirito del tablao consistente in un’elevata capacità di sopportare pressioni dedicandosi interamente alla musica e al movimento.
La compagnia si compone di alcuni dei migliori ballerini di flamenco della Spagna, vincitori di numerosi premi ai vari festival che si tengono ogni anno nelle più importanti città.
A.F.E. comprende altrettanto eccezionali musicisti e cantanti, esperti in vari stili musicali e in grado di spaziare dalle più tradizionali canzoni del flamenco ad originali e sorprendenti momenti di improvvisazione.


Giovedì 14 Novembre - Ore 20.300 AVOLA , TEATRO GARIBALDI
ASTRA ROMA BALLET
LA GAZZA LADRA
Balletto in un atto e quattro quadri
Coreografia Paolo Arcangeli
Musica Gioacchino Rossini
Videografie di MARCO SCHIAVONI

Un altro grande balletto dell’Astra Roma Ballet, storica compagnia di danza fondata nel 1985 e diretta da Diana Ferrara, Prima Ballerina Etoile del Teatro dell’Opera di Roma che per la stagione 2019 propone LA GAZZA LADRA, novità assoluta mondiale, produzione liberamente tratta dall’omonima opera di Gioacchino Rossini su libretto di G.Gherardini. Lo spettacolo è firmato dal coreografo Paolo Arcangeli, artista dalle grandi doti creative, messe particolarmente in luce nella sua ultima ideazione, per la Compagnia Astra Roma Ballet, ispirata all’opera mozartiana Il Flauto Magico, e acclamata in tutta Italia e nei festival internazionali.
Lo spettacolo è impreziosito dalle VIDEOGRAFIE di Marco Schiavoni che, alterna all’attività di compositore, ha composto la musica di più di 200 balletti, quella di creatore di grande fantasia e talento di videografie.
Il cast della nuova creazione coreografica è composto da otto affermati ballerini solisti della Compagnia.
Una grande opera in forma ballettistica, questo è l'intento del coreografo Paolo Arcangeli con la compagnia Astra Roma Ballet, fondendo l' arte coreutica con il “BelCanto”.
Liberamente tratta dal libretto originale di G.Gherardini, il coreografo vuole concentrarsi sul personaggio di Ninetta, donna dotata di una grandissima forza d'animo, che per una serie di vicissitudini anche fortuite, mette a repentaglio la propria vita per proteggere la sua integrità e la sua famiglia.
Attraverso la costruzione di assiemi, soli, quartetti e duetti in continuo movimento, il coreografo vuole rispettare il “senso” musicale del genio rossiniano, rappresentando una storia appassionante, con sfumature fresche, frizzanti ed accattivanti.

LA COMPAGNIA
Dall’esperienza e dalla passione dell’étoile Diana Ferrara, nasce nel 1985 l’Astra Roma Ballet. La Compagnia, che quattro anni fa ha festeggiato l’importante traguardo del trentennale, ha al suo attivo oltre 900 rappresentazioni portate in scena con riconosciuto interesse di pubblico nei maggiori teatri, castelli, ville e festival in Italia e in Spagna, Ungheria, Guatemala, Senegal, Tunisia, Siria, Corea, Marocco, Panama, Romania, Algeria, Portogallo, Germania ecc.
Vanta la collaborazione con affermati coreografi tra cui Milena Zullo, Luciano Cannito, Sabrina Massignani, Enrico Morelli, Sandro Vigo, Massimo D’Orazio, Paolo Mohovic, Daniela Megna, Attila Silvester, Roberto Sartori, Loris Petrillo, Paolo Arcangeli, Veronica Frisotti, Alessandro Bigonzetti che hanno creato con grande estro le loro opere per i giovani e talentuosi danzatori della compagnia.
Le sue più recenti produzioni sono: Nostradamus, American Songs , Cyrano de Bergerac, L’Angelo Azzurro, Terra Nostra, Narciso Pulcinella un,due,tre , Aladino Eleonora Duse, Dolce PinocchiO, Bagliori d’Astra, George Sand “uomo” e libertà. Ultimissime coreografie di Paolo Arcangeli: Ad Maiora!, Il Flauto Magico, Start e La Gazza Ladra.
​Diana Ferrara . Prima ballerina étoile del Teatro dell’Opera di Roma, coreografa e direttrice della Compagnia Astra Roma Ballet ,ha compiuto una carriera internazionale danzando nei teatri di tutto il mondo al fianco dei più grandi ballerini come R.Nureyev, V.Vassiliev, P.Schauffus, I.Liska, P.Bortoluzzi, D.Ganio. Ha interpretato i maggiori balletti del repertorio classico quali Il Lago dei Cigni , Lo Schiaccianoci, La Bella Addormentata , Coppelia , Don Chisciotte, Giselle La Silfida, Romeo e Giulietta, e i balletti di Balanchine quali Apollon Musagète, I Quattro Temperamenti, Sinfonia in Do , Serenade.
Viene insignita del titolo di Commendatore al Merito della Repubblica Italiana. E’ stata coordinatore del Corpo di Ballo del Teatro dell’Opera di Roma, e maitre de ballet, coreografa e responsabile del Corpo di Ballo al Teatro Bellini di Catania. Ha ricevuto moltissimi prestigiosi premi alla carriera tra i quali, il Marforio d’Oro, il David di Donatello, la Maschera d’Argento, il Premio Positano, il premio Internazionale Fontane di Roma etc.. Ha creato diverse coreografie tra cui l’ultima per la Fondazione Cucinelli Les Suite et la Danse. Nel 2012 è uscito il suo libro biografico, “La danza di Diana” , a cura di Donatella Ferrara, in cui ripercorre tutta la sua carriera. E’ docente dei corsi di classico avanzato e perfezionamento, con i quali partecipa a Concorsi Internazionali ed a rassegne.

0 commenti:

Posta un commento

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More