Cantanti anni 60, 70 e 80, ospiti Vip, tribute band, spettacoli di burlesque, cabaret, animazioni per bambini, teatrino burattini, trampolieri, folk romagnolo, pizzica salentina, ecc... per sagre, locali ed eventi privati.
Per info: 334 2098660
italia-eventi@libero.it

Tra realtà e fantasia - Mostra personale di Eugenio Magno a Sant’Arpino (CE) dal 2 al 25 aprile 2022


 Il 2 aprile il vernissage dell’iniziativa alla Pinacoteca “Massimo Stanzione” del Palazzo Ducale Sanchez De Luna di Sant’Arpino.

Tutto pronto per il taglio del nastro della mostra personale “Tra Realtà e Fantasia”, del Maestro Eugenio Magno, che sarà inaugurata Sabato 2 aprile, alle ore 18,00 presso la Pinacoteca “Massimo Stanzione” del Palazzo Ducale Sanchez De Luna di Sant’Arpino (CE). Il titolo della mostra, scelto dal curatore Gianpaolo Coronas, si riferisce proprio alla particolare connotazione delle opere del maestro partenopeo che rappresentano un perfetto equilibrio proprio tra le due differenti dimensioni, realtà e fantasia appunto, da cui l’autore estrapola fiabesche visioni di meravigliose vedute napoletane e non solo. Di Eugenio Magno è da apprezzare soprattutto la grande maestria tecnica da cui prende forma la sua personale interpretazione della realtà.  I suoi paesaggi marini, le sue scene costiere, hanno delle prospettive, delle profondità particolarissime con delle intuizioni preziose, molto legate all'aspetto dei colori, ai minuziosi dettagli, ottenuti con sapienti pennellate. In effetti, lui estrapola dalla realtà dei concetti molto personali, per cui è possibile ammirare un Vesuvio in una prospettiva che non esiste, in una luce che non riscontriamo nella verità. In tal modo, abbiamo il privilegio di ammirare dei “luoghi- non luoghi”, che diventano e si trasformano in icone del nostro territorio.  Luci, trasparenze immaginate coniugate, unioni e legami che non esistono, ma nelle opere di Eugenio Magno tutto ciò si fa possibile, esiste e coesiste. L’artista nasce a Napoli nel 1944. Fortemente attratto dal paesaggismo dei grandi maestri partenopei dell’Ottocento e del primo Novecento, si cimenta precocemente nel campo pittorico producendo opere di un certo rilievo artistico che vengono giudicate positivamente dal pittore Francesco Galante. Proprio Galante, così come Giuseppe Buono, Giacinto Gigante, Eduardo Dalbono, Giuseppe Casciaro possono considerarsi come i veri e propri Maestri putativi di Eugenio Magno. Attualmente vive e lavora a Napoli dove continua a dipingere e ad esercitare la sua professione di perito esperto di opere pittoriche del Novecento napoletano e di consulente tecnico per il restauro antico e moderno. L’iniziativa è organizzata dal Dama Museum, congiuntamente con l’Archivio Eugenio Magno, e con la collaborazione dell’Amministrazione Comunale di Sant’Arpino e dall’APS Pro Loco Sant’Arpino. Al vernissage, interverranno Ernesto Di Mattia, Sindaco di Sant’Arpino e la Dott.ssa Silvia Giovanardi, cui è affidata la critica della mostra. L’ingresso all’evento e alla mostra è gratuito, previa prenotazione e nel pieno rispetto delle vigenti normative e protocolli anti COVID-19. Sarà predisposto un catalogo della mostra. La mostra proseguirà fino al 25 aprile.

Per informazioni e prenotazioni: e-mail: proloco­santarpino@alice.it ; mob.:347 8607876

0 commenti:

Posta un commento

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More